Emicrania

Emicrania cosa è cosa vuol dire? L’emicrania è un disturbo caratterizzato dal ripetersi di violenti attacchi di mal di testa, l’emicrania causa dolori lancinanti o pulsanti, solitamente su un lato solo del cranio. Questi mal di testa sono spesso associati a nausea, vomito ed estrema sensibilità alla luce ed ai rumori; il dolore può persistere dalle quattro ore sino a tre giorni ed i mal di testa dell’emicrania, che sono spesso mal diagnosticati come sinusiti o dolori per tensione del capo, sono così dolorosi da disturbare il sonno, il lavoro e le attività di tutti i giorni e gli episodi di emicrania possono verificarsi spesso come più volte la settimana oppure anche raramente come una o due volte l’anno.

Emicrania

Emicrania

Emicrania:

Diffusione della emicrania:

L'emicrania è più ricorrente tra le persone dai 25 ai 55 anni, ma può colpire anche bambini e gli adolescenti. L’emicrania colpisce tre volte di più una donna che non un uomo; all’incirca una donna su cinque e un uomo su 16 soffre di emicrania.

Tipologie di emicrania

Emicrania comune

Chiamata anche senza aura, è il più diffuso tipo di emicrania e coinvolge circa l’80 per cento dei pazienti. Le aure non sono associate a questo tipo di mal di testa. Fatica, cambiamenti di umore, ansia e confusione mentale sono fra i sintomi più frequentemente sperimentati.

Emicrania classica

Chiamata anche emicrania con aura, l’emicrania classica interessa un quinto delle persone che soffrono di emicrania. Disturbi alla vista e agli altri sensi, chiamati aure, molto spesso si manifestano prima dell’attacco di mal di testa ma possono anche manifestarsi durante o dopo. Molto di frequente chi ne soffre vede aure che sono lampi di luce, linee a zig zag o angoli ciechi. Le aure possono anche includere sensazioni di intorpidimento o formicolio, difficoltà nel parlare, ronzio alle orecchie, percepire strani odori o uno strano sapore in bocca.

Emicrania da mestruazioni

Questo tipo di emicrania è collegata ai livelli fluttuanti degli estrogeni durante il ciclo mestruale di una donna. Dal 60 al 70 per cento delle donne che soffrono di emicrania riferiscono di un collegamento fra i loro attacchi di emicrania e le mestruazioni.

Emicrania addominale

L’emicrania addominale consiste in un episodio più o meno grave di dolore addominale, nausea o vomito che può durare fino a 72 ore. Tipicamente si osserva nei bambini, specialmente in quelli che hanno una storia familiare con questa emicrania. I bambini che soffrono di emicranie addominali, spesso da adulti soffrono di mal di testa causati da emicrania classica.

Emicrania della retina

Conosciuta anche come emicrania oculare, l’emicrania della retina causa una momentanea perdita della vista parziale o totale in un occhio, che può durare un’ora o meno e che non sempre si accompagna al mal di testa.

Emicrania emiplegica familiare

Questa è una forma ereditaria molto rara causata da uno dei tanti cromosomi. Nell’emicrania emiplegica una parte del corpo può avere una paralisi temporanea o intorpidirsi durante l’attacco di emicrania.

Emicrania dell’arteria principale

Questo tipo di emicrania si presenta come un mal di testa, di solito sulla nuca ed è associato con un'aura che include vertigini, confusione, problemi nel parlare, disturbi dell’udito e della vista. E’ solitamente collegata a variazioni ormonali e molto spesso interessa i giovani.

Emicrania visiva

Questo è un raro tipo di emicrania che richiede cure di emergenza. I pazienti sviluppano una parziale o completa paralisi che coinvolge i nervi che sovrintendono al movimento dell’occhio.

Stato emicranico

Questo è un caso raro caratterizzato da un’estrema gravità di mal di testa che dura più di 72 ore. Il ricovero in ospedale si rende spesso necessario per alleviare i sintomi.

Emicrania cronica o degenerata

Questa è una forma cronica di mal di testa quotidiana. L’emicrania cronica si manifesta quando, con il tempo, l’emicrania diventa un continuo sottofondo di mal di testa, occasionalmente con sintomi di emicrania più gravi. Talvolta chiamata emicrania coesistente o mal di testa da tensione è impegnativa da trattare.

Possibili complicazioni dovute all'emicrania:

Anche se non trattata, l’emicrania generalmente non peggiora o diventa più grave nel tempo. Tuttavia, l'emicrania e alcune delle sue cure possono portare a problemi più seri.

Mal di testa da uso eccessivo di farmaci (mal di testa di rimbalzo):

Se il trattamento acuto di farmaci (compresi i fans e quelli contenenti caffeina) è usata troppo spesso, il corpo può diventare assuefatto o dipendente. L’assunzione della caffeina dovrebbe essere monitorata da vicino perché può rendere più vulnerabili a questo tipo di mal di testa da uso eccessivo. L’uso eccessivo di farmaci infatti può causare il mal di testa rimbalzo, un nuovo mal di testa da emicrania quando l’effetto del farmaco svanisce oppure un mal di tesa da uso eccessivo.

Questo può portare a un ciclo in cui il mal di testa da rimbalzo necessita di prendere piu’ farmaco, il quale peggiora il mal di testa e così via.

Un orientamento generale da seguire è che questi farmaci non dovrebbero essere utilizzati più di nove volte al mese. Se si utilizzano triptani, ergotamine o antidolorifici per alleviare i sintomi di emicrania, è necessario mantenere un diario di quando si prendono e consultare il medico se si superano nove dosi al mese.

Sindrome della serotonina:

La sindrome da serotonina è una condizione rara, ma comunque grave causata da troppa serotonina nel cervello. Essa può essere causata da assunzione di farmaci che aumentano i livelli di serotonina, tra cui triptani e alcuni antidepressivi. I sintomi della sindrome di serotonina includono agitazione, confusione, sudorazione pesante, diarrea, rapida frequenza cardiaca contrazioni muscolari. Se uno qualsiasi di questi sintomi si verificano all'interno di un paio d'ore dall’assunzione di un nuovo farmaco o da una dose maggiore del farmaco, recarsi immediatamente al pronto soccorso. Non trattata, la sindrome di serotonina può portare a battito cardiaco irregolare, convulsioni e persino la morte.

Ictus:

Persone sofferenti l’emicrania, soprattutto le donne e coloro che hanno esperienza di aure prima del mal di testa, sono considerate ad alto rischio di ictus. Le donne che fumano o che prendono i contraccettivi orali sono esposte a rischio ancora maggiore. Le ragioni di questo non sono pienamente comprese.

Emicrania a chi rivolgersi: Medici specialisti per l’emicrania

Internista/Pediatra:

Se sospettate di soffrire di mal di testa da emicrania, dovreste fissare un appuntamento col medico curante - un internista o un medico di famiglia o, per i bambini, un pediatra. Il vostro medico curante deciderà se sono necessari altri esami per escludere altre patologie. Se il vostro medico conferma che avete l’emicrania, lui o lei verosimilmente vi prescriverà dei farmaci per alleviare il dolore o fermare i mal di testa e ne monitorerà la loro efficacia e anche quanto spesso li usate.

Neurologo:

Se i sintomi della vostra emicrania sono frequenti e acuti, il vostro medico curante può indirizzarvi ad un neurologo, uno specialista che si occupa del cervello e del sistema nervoso. I neurologi spesso si occupano di specifici problemi, come disordini del sonno o cancro, così siate certi che il vostro neurologo è preparato a trattare mal di testa o emicrania. Un neurologo può effettuare dei esami per escludere altre gravi patologie, prescrivere trattamenti per ridurre la frequenza dei mal di testa e aiutarvi a trovare delle alternative se i farmaci che usate non funzionano o causano problematici effetti collaterali.

Cliniche e centri di cura per l'emicrania:

Le cliniche per il mal di testa raggruppano medici professionisti in molti rami – internisti, neurologi, psichiatri, terapisti fisici e occupazionali – tutti specializzati nel trattamento dell’emicrania e degli altri tipi di mal di testa. Se le vostre emicranie sono particolarmente gravi o se presentate altri sintomi medici che rendono il vostro trattamento più complicato, il vostro medico curante può indirizzarvi ad una clinica per cure specializzate.

Farmaci utili contro la emicrania:

Ci sono tre principali classi di farmaci usati per curare il mal di testa:

I farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e gli analgesici che riducono il dolore e l'infiammazione e possono aiutare ad alleviare le emicranie miti. La maggior parte sono disponibili sia a banco che su prescrizione.

Le ergotamine causano la costrizione dei vasi sanguigni e alleviano i sintomi di emicrania rapidamente.
I triptani hanno diversi effetti sul cervello e sui vasi sanguigni e possono fermare un'emicrania grave molto rapidamente in molti casi.

N.B. Una piccola dose di caffeina è talvolta inclusa in alcuni dei farmaci di cui sopra, in quanto favorisce l’efficacia della loro azione. Inoltre, a chi soffre di emicrania possono essere prescritti farmaci anti-nausea per ridurre la nausea e il vomito associati al mal di testa ed inoltre analgesici oppiacei possono essere prescritti qualora gli altri antidolorifici non risultassero utili.

Informazioni relative al disturbo comune chiamato emicrania (tipologie di emicrania).