Erba cipollina: proprietà della pianta

Origini dell'erba cipollina: L’erba cipollina, il cui preciso nome è Allium schoenoprasum, è un membro della famiglia della cipolla. Questa erba è originaria delle regioni fredde dell’Europa e dell’Asia, ma oggigiorno nasce spontaneamente in molte altre regioni nel mondo, è ad esempio possibile trovarla nelle zone del Nord America, ed addirittura è possibile trovarla allo stato selvatico, in qualunque comune cortile.

La pianta dell’erba cipollina è di tipo rustico e cresce in genere sino a raggiungere un’altezza che varia dagli 8 ai 15 centimetri al massimo. Quest’erba cresce su lunghi steli sottili, i quali crescono molto vicini gli uni agli altri così da formare una zona molto colorata ed affollata. Il periodo in cui l’erba cipollina fiorisce è intorno al mese di maggio o giugno. L’aspetto che al termine della fioritura assume è davvero attraente, è infatti caratterizzata da piccoli fiori color lavanda. Caratteristiche della pianta: L’erba cipollina è caratterizzata da un sapore delicato, vicino a quello della cipolla, ma a differenza di questa molto meno pungente; è proprio grazie a tale qualità che l’erba cipollina diviene un’ottima scelta per la preparazione di svariate pietanze. Quest’erba fornisce per di più, sostanzialmente le stesse sostanze nutritive salutari che si trovano in cipolle, porri, aglio ed anche scalogno.

erba cipollina

Erba cipollina


Proprietà dell'erba cipollina

Per l’erba cipollina si riscontrano proprietà simili a quelle di altri vegetali agliacei, benché in realtà per essa le proprietà siano più miti, dato il minore contenuto di composti solforati. Si tratta con precisione di proprietà antitumorali, anticoagulanti e ipolipemizzanti, associate anche a delle proprietà antibatteriche, antivirali e decongestionanti. Tutti questi effetti sono ben documentati per aglio e cipolla, ed allo stesso modo valgono per l’erba cipollina, per la quale però le proprietà sono simili, ma non forti nella stessa maniera. Sono offerte inoltre, buone proprietà per il mantenimento di adeguati livelli di colesterolo: l’erba cipollina è in grado di abbassare in maniera del tutto naturale tali livelli ed allo stesso tempo eliminarne le quantità in eccesso di esso.


Benefici dell'erba cipollina

Questa erba, già popolare tra civiltà greche, egizie e romane, è caratterizzata da un odore molto intenso dovuto alla varietà di composti di zolfo presenti, trai quali si distinguono i solfossidi alchilici e i solfuri allilici. Oltretutto, questi composti sono noti per il loro effetto benefico sul sistema circolatorio, digestivo oltre che respiratorio. L’erba cipollina può essere utilizzata allo stesso modo per il controllo della pressione sanguigna alta. Tale erba ha anche un effetto protettivo contro il cancro e nello specifico sia contro quello esofageo che dello stomaco, nonché il cancro relativo alla prostata.

Recenti studi hanno mostrato come un maggiore apporto di aglio ed in conseguenza di erba cipollina, permetta di incorrere in un minore rischio di diverse tipologie di tumori. L’erba cipollina contiene difatti sostanze capaci di inibire la crescita tumorale e la proliferazione cellulare, oltre che di arrestare il ciclo cellulare nelle cellule attaccate dal tumore.

La più alta attività antiossidante nell’erba cipollina, si osserva nelle foglie le quali sono ricche di flavonoidi. Tali composti antiossidanti presenti nell’erba cipollina possono contribuire a rafforzare l’immunità e proteggere l’organismo dall’attacco di malattie croniche quali le malattie cardiache ed il cancro. Tra i flavonoidi contenuti in quest’erba, vi è la quercetina, che è un antiossidante che aiuta nella lotta ai radicali liberi. Oltre quest’azione, la quercetina è anche in grado di proteggere l’organismo da problemi cardiovascolari ed aiuta inoltre a fermare la crescita delle cellule tumorali. Sono stati per di più rilevati effetti positivi di questa sostanza anche per quanto riguarda la diminuzione della pressione sanguigna.

Ancora altri benefici sono ottenuti dal consumo di erba cipollina, grazie al contenuto di zolfo il quale offre una certa protezione per la pelle ed allo stesso tempo rappresenta un potente mezzo disintossicante dal momento che agisce stimolando la produzione di una maggiore quantità di bile nel fegato. Infine, gli oligosaccaridi contenuti nell’erba cipollina sono particolarmente buoni poiché supportano la crescita dei batteri sani all’interno dell’intestino crasso.


Usi dell'erba cipollina (a cosa serve)

L’erba cipollina ha un aspetto piuttosto attraente, tanto che può essere aggiunta a pietanze, anche semplicemente come guarnizione. Per far uso dell’erba cipollina è importante che questa sia fresca, anche se in realtà si può scegliere di tritarla finemente per poi utilizzarla in un successivo momento. A tal scopo vengono utilizzate normalmente le foglie dell’erba, le quali hanno la caratteristica di mantenere il loro sapore anche inseguito l’essiccazione. Le foglie così tritate possono essere utilizzate per insaporire insalate o varie salse: osando qualche combinazione più particolare si otterranno dei risultati davvero sorprendenti; provate per esempio ad aggiungere dell’erba cipollina a della maionese, a della salsa di soia o a della panna acida.

Tipicamente l’uso in cucina dell’erba cipollina, è comune per la preparazione di minestroni, salse, insalata ed anche zuppe, specialmente se queste sono a base di patate ed asparagi giacché gli conferisce un sapore sublime. Altrimenti quest’erba può essere aggiunta a formaggi e patate come semplice decorazione del piatto preparato.

Dato il sapore piuttosto deciso dell’erba cipollina è anche possibile sostituire questa al posto del sale, nella preparazione dei piatti, così da trarre un beneficio diminuendo in altre parole l’apporto di sodio.

Un buon consiglio per l’uso in cucina è quello di utilizzare l’erba cipollina tritata: in questa maniera si riusciranno a rompere le pareti cellulari e si riuscirà dunque a rilasciare le sostanze nutrienti utili per facilitare la digestione.

Ogni parte dell’erba cipollina è commestibile, persino i fiori i quali sono l’ideale se utilizzati come guarnizione. Il peduncolo, anche esso commestibile, dopo che i fiori sono sbocciati non ha però molto gusto ed ha un quantitativo minimo di nutrienti, pertanto l’uso di questa parte dell’erba non è granché consigliata.

Altri usi dell’erba cipollina, al di fuori di quelli culinari, riguardano la salute e la risoluzione di alcuni problemi. Essa può ad esempio essere utilizzata in caso di raffreddore, influenza o altrimenti come uno stimolante dell’appetito.

Nell’antichità quest’erba veniva utilizzata persino come afrodisiaco.


Valori nutrizionali dell'erba cipollina

Piccole quantità di erba cipollina con molta probabilità non riusciranno a migliorare notevolmente l’alimentazione, tuttavia, essa non aggiunge calorie inutili alla dieta. Precisamente, una tazza di erba cipollina tritata contiene solo 15 calorie, le quali sono dovute alla presenza di carboidrati e proteine. Dato il minimo apporto calorico, un cucchiaio di quest’erba non contiene praticamente significative quantità di calorie. Oltretutto, non è presente alcuna traccia di colesterolo, sodio e grassi. Al contrario, è possibile beneficiare delle dosi di vitamine A e C presenti nell’erba. Quantità meno eccessive si incontrano invece per altre vitamine e minerali quali la vitamina D, tiamina, riboflavina, niacina, vitamina B6, vitamina B12, ed anche fosforo, calcio, ferro, zinco e magnesio. Tra le vitamine presenti, si rileva inoltre una buona quantità di vitamina K, che è una vitamina liposolubile generalmente presente in verdure a foglia verde. La presenza di tale vitamina è fondamentale per una corretta coagulazione del sangue, nonché per il mantenimento di una buona salute delle ossa.

Nell’erba cipollina è tra le altre cose presente una buona quantità di potassio, che è un minerale di vitale importanza per la funzione cardiaca oltre che per la trasmissione degli impulsi nervosi. Altra sostanza che si trova in quantità non indifferenti è il folato, grazie al quale si prevengono difetti del tubo neurale. Data quest’azione se ne consiglia il consumo specialmente a donne in stato di gravidanza.

Controindicazioni dell'erba cipollina

Non sono stati rilevati effetti collaterali relativamente all’uso di erba cipollina, anche se il consumo di un’eccessiva quantità di essa, può provocare un’irritazione dello stomaco. Non sono state neanche riscontrate reazioni con l’uso di integratori, farmaci o alimenti, insieme al contemporaneo consumo di erba cipollina.

Proprietà e usi benefici della erba cipollina.

Erbe officinali piante medicinali

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo erba cipollina: proprietà della pianta

Erba cipollina

Da quando sto facendo uso quotidiano di erba cipollina le mie condizioni fisiche sono migliorate notevolmente, la mattina mi sveglio con energie fresche e la mente molto vigile, per questa ragione ho pensato di consultare il vostro sito. Grazie per tutte le informazioni.

Lascia il tuo commento: