Erbe officinali piante medicinali

Erbe e piante officinali vengono da sempre utilizzate dall'uomo come rimedio naturale utile per favorire il benessere dell'organismo in determinati momenti o particolari situazioni.

  • Aconito: Aconitum napellus

    Aconito - Proprietà della pianta aconito aconitum napellus e omeopatia
    L'aconito napello, aconitum napellus per le sue proprietà si usa in omeopatia in preparazioni da 7, 9, 5, 15 ch, l’aconito è una pianta erbacea perenne, nativa dell’europa centro-occidentale ,che cresce nei terreni umidi dei prati di montagna, ed è famosa dai tempi del Medioevo, fino ad arrivare ai giorni nostri, per le sue proprietà, utilizzate con parsimonia nella farmacopea, e per essere spesso presente nei romanzi gialli storici, citato come veleno molto potente.
  • Anice verde

    Anice verde
    Anice verde - Le proprietà culinarie e salutistiche di questa pianta erano già conosciute dagli antichi greci ed egizi i quali usarono la pianta per trattare problemi digestivi e per alleviare il mal di denti. Un medico e botanico spagnolo tradusse le opere di Discoride il quale per l'anice scrisse che "risana l'alterazione e il cattivo odore dell'alito".
  • Tisana di melissa

    Tisana di melissa rimedio naturale per il sonno agitato
    Tisana di melissa officinalis per il sonno agitato o insonnia Quando si hanno problemi ad addormentarsi o ci si sveglia spesso durante la notte, preparare una tazza di tisana di melissa e berla a piccoli sorsi prima di coricarsi. La tisana aiuterà a distendere i nervi e riposare tranquillamente.
  • Farfaro

    Tussilago farfara - Proprietà e indicazioni della tussilago farfara
    Tussilago farfara L, chiamata anche farfaro, è una pianta erbacea della famiglia delle Compositae (Asteraceae) che trova il suo miglior habitat nelle rive dei corsi d'acqua, lungo i margini delle strade, nei luoghi umidi e nei terreni franosi. Il Farfaro è un'erbacea perenne, alta 10-25 cm, con il rizoma stolonifero, foglie subrotonde, angolose, feltrate alla lamina inferiore, svolgentesi dopo la fioritura.
  • Staphysagria

    Staphysagria - La Staphysagria è molto utilizzata in omeopatia
    A cosa serve la Staphysagria in omeopatia? La Staphysagria ha controindicazioni ed effetti collaterali?La staphysagria è una delle più famose piante che vengono introdotte nell'immenso mondo dell'omeopatia, ma nonostante il suo grandissimo uso nei nostri tempi moderni dovete sapere ha radici ben più antiche. La staphysangria, infatti, viene utilizzata nel corso degli anni per un grandissimo numero di trattamenti e benefici per la salute, tra cui la pulizia delle viscere o come unguento per lievi ferite e nel settore dell'omeopatia, gli usi e le applicazioni della staphysagria sono davvero moltissimi, gli uni completamente diversi dagli altri.
  • Marrubium vulgare

    Marrubio volgare - Marrubium vulgare
    Tradizionalmente il marrubio marrubium vulgare è una pianta pianta impiegata per via delle sue proprietà nel trattamento sintomatico della tosse e delle affezioni bronchiali acute benigne, manifesta attività mucolitica ed espettorante. Alla pianta viene riconosciuta anche un'attività coleretica e colagoga che sarebbe dovuta non alla marrubina ma al suo prodotto d'idrolisi, l'acido marrubinico.