Erbe officinali piante medicinali

Erbe e piante officinali vengono da sempre utilizzate dall'uomo come rimedio naturale utile per favorire il benessere dell'organismo in determinati momenti o particolari situazioni.

  • Prezzemolo: la pianta di prezzemolo

    Prezzemolo - Proprietà controindicazioni e anche effetti collaterali
    Il prezzemolo non è solo buono da mangiare: Si dice che mangiare prezzemolo provoca lussuria. Attenzione però, perché attorno al prezzemolo aggirano anche certe superstizioni: se siete innamorati non tagliate il prezzemolo, sicché n questo modo taglierete anche il vostro amore! L’apprezzata erba ha moltissime associazioni con la morte e con il male: i romani nascondevano un ciuffo di prezzemolo nelle toghe, ogni mattina, come mezzo di protezione. Anche la sua aggiunta ai piatti era in realtà fatta in segno di protezione da contaminazioni. L’utilizzo come mezzo contro il male era sfruttato anche nei bagni al fine di fermare le disgrazie. Proprio per queste ragioni al prezzemolo si associa il detto “occhio e malocchio”. Vi sono ancora delle altre credenze relative al prezzemolo. Si crede che una delle facoltà di quest’erba sia quella di prevenire la gravidanza: alle volte è mangiato come insalata per evitare il concepimento. Si pensa pure, che il prezzemolo induca le mestruazioni. Le credenze attorno a questa erba sono davvero numerose e sebbene provengano da tempi ormai remoti, molte di esse sono ancora ritenute veritiere ai giorni nostri.
  • Cariofillata

    Cariofillata - Proprietà terapeutiche della pianta cariofillata
    La cariofillata è una pianta dalle proprietà terapeutiche perenne e dall’altezza variabile compresa tra i 10 ed i 20 centimetri, composta da un fusto legnoso ed una vasta area di diffusione che appare come un “cespuglietto” di foglie e fiori gialli con 5 petali ciascuno, che si rivelano da maggio ad ottobre. La cariofillata cresce solitamente in zone montuose, collinari o nella fresca ombrosità delle foreste, ma non è affatto raro vederla nei luoghi più comuni come giardini, prati e bordi delle strade.
  • La betulla

    L'infuso di betulla per le sue proprietà è molto efficace
    Quali proprietà possiede l'infuso di betulla? La betulla è un chiaro esempio di come anche il più comune degli alberi possa rivelarsi un’opportunità per migliorare la propria salute ed il proprio benessere sfruttando letteralmente la natura, dato che le proprietà del suo olio essenziale sono ampiamente apprezzate dalle terapie omeopatiche che utilizzano i diversi tipi di betulla per estrarre tutto il potere tonificante di questa pianta.
  • Tamarindo, Tamarindus indica

    Tamarindo - Proprietà del tamarindus indica
    Il Tamarindo è ricco di zuccheri, vitamine, minerali (in particolare ferro, potassio e calcio), pectine ed acidi organici (citrico, tartarico e malico). Un vero toccasana per chi ha problemi gastrici o digestivi. E' un buon regolatore intestinale.
  • Equiseto

    Decotto equiseto
    Decotto di equiseto versare due cucchiaini di equiseto sminuzzato in 1/4 di litro di acqua bollente, fare bollire per mezz'ora, lasciare riposare per 10-15 minuti e poi filtrare, si consiglia di bere il decotto 3-4 tazze al giorno. Gli sciacqui con il decotto sono un buon rimedio anche nei casi epistassi, mal di gola e raucedine.
  • Chimafilla, Chimaphila umbellata

    Chimafilla come rimedio naturale contro i disturbi della prostata
    Della pianta di chimafilla per le loro proprietà si utilizzano per scopo terapeutico solamente le foglie, mentre per l'infuso oppure una tisana si prevede l'utilizzo ulteriore dei fiori e dello stelo e per quanto riguarda i componenti più importanti sono gli amari di arbutina e ursone, dall'effetto antimicrobico ed inoltre, sono presenti acido peptico, clorofilla, minerali e tannini.