Erbe officinali piante medicinali

Erbe e piante officinali vengono da sempre utilizzate dall'uomo come rimedio naturale utile per favorire il benessere dell'organismo in determinati momenti o particolari situazioni.

  • Erba della Madonna, Sedum telephium

    Erba della Madonna - Sedum telephium
    Erba della Madonna è una pianta grassa alla quale per le sue proprietà la medicina popolare riconosce virtù emollienti, antiinfiammatorie, antidolorifiche e cicatrizzanti, il suo nome botanico è Sedum telephium, ed appartiene alla famiglia delle Crassulaceae, e la pianta viene anche coltivata a scopo ornamentale.
  • Il crescione

    Crescione - Proprietà del crescione d'acqua o crescione comune
    Il crescione d'acqua detto anche crescione comune ha parecchie proprietà ed è una delle piante preferite dagli amanti dell’omeopatia. Il crescione, una pianta semi-acquatica conosciuta anche come nasturtium officinalis appartenente alla famiglia delle brassicacee, conosciuta da tempi immemorabili per i suoi aromi e per le sue proprietà afrodisiache.
  • Tisana di verbena

    Tisana di verbena
    Tisana di verbena contro i disturbi digestivi I tannini e gli amari contenuti nella tisana di verbena attenuano disturbi di stomaco e stimolano l'appetito. In questi casi bevete 1 o 2 grandi tazze al giorno di tisana tiepida a piccoli sorsi. Non addolcire l'infuso, affinché gli amari possano sviluppare tutta la loro azione terapeutica.
  • Ginseng Il ginseng

    Ginseng - Panax Ginseng proprietà
    Il ginseng, per le sue proprietà tonificanti, la radice di ginseng in Cina viene usata da più di 4000 anni, il nome scientifico del ginseng, "Panax", deriva dal greco pan che significa tutto e axos che significa cura, introdotta in Europa nell'IX secolo da un medico arabo e grazie alle sue straordinarie virtù la radice di ginseng è stata oggetto di innumerevoli ricerche scientifiche.
  • Borsa del Pastore

    Borsa del Pastore
    Tintura di Borsa del pastore Versare in un contenitore20g di fiori essiccati e sminuzzati e alcol alimentare al 60% fino a ottenere 100g di liquido. Chiudere ermeticamente e lasciate riposare per 10 giorni, scuotendo di tanto in tanto. Filtrare la tintura con un colino. Assumere 1 cucchiaino 4-5 volte al giorno, a partire da 10 giorni prima dell'inizio del ciclo.
  • Sambucus nigra, Sambuco

    Sambucus nigra - Proprietà della pianta di sambuco in omeopatia
    Secondo la moderna omeopatia la pianta di sambucus nigra ha diverse proprietà diuretiche, sudorifere, lassative, antireumatiche, antinevralgiche, emollienti, con i fiori del sambuco, usati anche per i liquori, si fa una tisana che serve come rimedio popolare per raffreddore, influenza, tosse, asma, reumatismi.