Erbe officinali piante medicinali

Erbe e piante officinali vengono da sempre utilizzate dall'uomo come rimedio naturale utile per favorire il benessere dell'organismo in determinati momenti o particolari situazioni.

  • Tisana di agrimonia

    Tisana di agrimonia
    Tisana di agrimonia contro tracheiti e infiammazioni alla gola La tisana di agrimonia è molto indicata per gargarismi in caso di tracheiti e infiammazioni alla gola. Se si soffre di raffreddore, la pianta svolge un'azione preventiva per attacchi di angina. Per aumentare l'efficacia della tisana, aggiungere all'agrimonia un uguale quantitativo di salvia.
  • Biancospino pianta

    Infuso di biancospino
    La pianta di biancospino è un albero natale tipico di paesi come Europa, Nord America ed Asia settentrionale, conosciuto anche come Crataegus monogyna, produce delle bacche che grazie ai loro potenti antiossidanti possono incrementare notevolmente la salute dell'organismo in generale.
  • Il Ginkgo biloba

    Ginkgo biloba in erboristeria e omeopatia
    Il ginkgo biloba è molto famoso in erboristeria ed omeopatia, la pianta ha delle foglie che contengono una serie di sostanze particolari, come i ginkgolidi A, B e C, i bilobalidi e i flavonoidi, che hanno un'azione vasodilatatrice e stimolante sulla circolazione ed i gingkolidi sono degli anticoagulanti che hanno anche funzione protettiva sui nervi.
  • Epimedium: epimedium sagittatum

    Epimedium - Proprietà effetti collaterali pianta epimedium sagittatum
    La pianta di epimedium, epidmedium sagittatum ha diverse proprietà e modesti effetti collaterali, le foglie dell'epimedium conosciuto anche come epidmedium sagittatum, sono lunghe fino a 30 cm e crescono su dei rami sotterranei. Questa pianta possiede dei fiori con colorazioni vivaci che variano dal violaceo al giallo/bianco e la loro dimensione è all'incirca di 5 cm. L'epidemium è una pianta medicinale tradizionale cinese perenne e ben 15 tipi di questa pianta, in cinese, sono conosciute come Yin Yang Huo.
  • Rosmarinus officinalis

    Rosmarinus officinalis - Proprietà e benefici rosmarinus officinalis
    A cosa serve Rosmarinus officinalis? Il La pianta di rosmarino per l'omeopatia ha proprietàterapeutiche, curative aromatizzanti, aperitive, digestive, antispasmodiche, diuretiche, balsamiche, antisettiche e stimolanti ed in campo cosmetico, grazie alle sue proprietà toniche e di stimolatore per la circolazione, vene utilizzato per la preparazione di detergenti, creme, dentifrici, colluttori e per risciacquare i capelli.
  • Te nero

    Te nero - Benefici te nero contro il colesterolo
    Tè nero per abbassare il colesterolo, la teofillina, oltre ad agire da vasodilatatore, influisce sul tasso del colesterolo e per far diminuire il tasso di colesterolo "cattivo" (LDL) nel sangue è consigliabile bere 2 tazze di tè nero al giorno per 3 settimane. Tè nero contro la diarrea I tannini contenuti nel tè nero svolgono un'azione terapeutica sull'apparato gastro intestinale: provocano un effetto sedativo e agiscono da astringenti sull'intestino. In caso di diarrea acuta lasciare il tè in infusione per almeno 10 minuti In modo da aumentare la concentrazione di tannini. Per mantenere tutte le sue qualità curative il tè va bevuto senza zucchero.