Erbe officinali piante medicinali

Erbe e piante officinali vengono da sempre utilizzate dall'uomo come rimedio naturale utile per favorire il benessere dell'organismo in determinati momenti o particolari situazioni.

  • Agnocasto, Vitex agnus castus

    Agnocasto a cosa serve - Agnocasto in menopausa e per le vampate
    Agnocasto a cosa serve?La nota pianta di agnocasto dal nome vitex agnus castus per le sue proprietà in omeopatia viene impiegata come coadiuvante tradizionale per disturbi collegati alla menopausa, disturbi premestruali le classiche vampate di calore, ritenzione idrica, irritabilità, ansia, insonnia e tipico gonfiore addominale.
  • Cencio molle: Abutilon theophrasti

    Cencio molle - Proprietà ed effetti collaterali abutilon theophrasti
    Cencio molle altresì detto abutilon theophrasti, il cencio molle è una pianta estiva della famiglia delle malvacee, originaria dell’Asia, che deve il suo nome volgare alle sue foglie, grandi e vellutate, che ricordano i cenci usati per le pulizie domestiche, e nota,  soprattutto, per essere un’infestante del mais. Questa pianta si riproduce tramite inseminazione. Il cencio molle può raggiungere un’altezza fino a 150 cm, ed è costituito da un robusto fusto centrale da cui partono  rami più sottili, sui quali crescono le caratteristiche foglie a forma di cuore, che, essendo ricoperte da uno strato vellutato di peli finissimi, danno origine al suo nome volgare.
  • La Genziana Maggiore

    La Genziana Maggiore
    Infuso di genziana maggiore Versare 1/4 l d'acqua bollente su 1/2 cucchiaino di radice di genziana essiccata e sminuzzata, lasciare riposare per 10 minuti, poi filtrare. Bere 1 tazza 2-4 volte al giorno, mezz'ora prima dei pasti. L'infuso non contiene tannini ed è indicato anche per chi è debole di stomaco.
  • Rubus fruticosus o Rovo

    Rubus Fruticosus - Proprietà terapeutiche della pianta di rovo
    Rubus fruticosus detto più comunemente il rovo è una pianta che in erboristeria viene utilizzata comunemente perchè possiede diverse proprietà terapautiche e curative. Ad esempio basti pensare che solo le foglie del rovo hanno proprietà astringenti e antidiarroiche, le radici invece espettoranti, mentre i germogli sono depurativi, tonici e diuretici ed infine anche i frutti fanno bene poichè sono diuretici, lassativi e vitaminici.
  • Salice argentato

    Decotto di salice - Decotto di salice argentato
    Decotto di salice argentato, versare due cucchiaini di corteccia tagliata finemente in un litro d'acqua fredda e lasciare macerare per circa due o tre ore, portare a ebollizione, spegnere e lasciare riposare per 5 minuti, poi filtrare per berne una tazza un paio di volte al giorno.
  • La tisana di tiglio

    Tisana di tiglio contro l' insonnia
    Tisana di tiglio per l'insonnia in quanto, come le piante appartenenti alla famiglia delle malvacee, la pianta di tiglio, soprattutto le sue foglie, ha proprietà rilassanti, calmanti, distensive ed espettoranti utile sia per il trattamento dei disturbi legati al sonno che per il trattamento di raffreddori e di nervosismo, in cui può risultare utile in aggiunta anche un bagno serale rilassante con i fiori di tiglio.