Eritema da pannolino

L’eritema da pannolino è un’infiammazione della pelle che si trova a contatto con il pannolino di neonati e bambini molto piccoli.

L'eritema da pannolino di solito è causato da una irritazione cutanea dovuta al prolungato contatto con urine e feci. L'eritema da pannolino a volte può portare a infezioni batteriche o fungine: i pannolini creano un ambiente caldo umido che, con lo sfregamento di urine e feci con la pelle, provocano irritazione e possono favorire le infezioni.

Eritema da pannolino

Eritema da pannolino

Eritema da pannolino nei bambini e neonati

Quasi tutti i bambini incappano in qualche episodio di eritema da pannolino e, sebbene il numero di casi gravi di eritema da pannolino siano diminuiti nel tempo, si tratta comunque di un disturbo particolarmente comune oggi come lo era 30 anni fa.

Le cause dell’eritema da pannolino

L’eritema da pannolino può essere causato da una serie di fattori, tra cui:

  • Contatto con urina e feci. L’esposizione prolungata ad urine e feci può irritare la pelle. Sia le urine che le feci fanno sì che la pelle entri in contatto con molta umidità, che la rende più soggetta a lesioni e irritazioni varie. Il contatto con gli enzimi digestivi presenti nelle feci può essere un’ulteriore aggravante nel rischio dell’eritema da pannolino. Anche se l’ammoniaca (la sostanza chimica che dà all’urina il suo odore caratteristico) è irritante per la pelle, i livelli che si trovano nelle urine di un bambino non sono sufficienti a causare un eritema da pannolino. Tuttavia, può peggiorare la situazione della pelle già infiammata e irritata.
  • Tipo di allattamento: i bambini allattati al seno possono avere eritemi da pannolino in maniera meno frequente dei bambini allattati artificialmente, questo perché i bimbi allattati al seno tendono ad avere feci di un volume più piccolo, che a loro volta risultano dunque meno irritanti per la pelle.
  • Attrito e sfregamento: i pannolini aderenti possono irritare la pelle causando un eritema da pannolino. Il tutto può essere aggravato dall’umidità, senza contare che i bambini molto piccoli hanno parecchie pieghe cutanee che spesso peggiorano la situazione.
  • Condizioni di base della pelle: neonati e bambini con preesistenti malattie della pelle, come eczema e dermatite atopica, possono sviluppare più facilmente un eritema da pannolino.
  • Contatto con sostanze chimiche irritanti: il sederino dei bambini è molto delicato, e alcune sostanze chimiche comuni che si trovano in ammorbidenti, detergenti, lozioni per bambini, profumi, saponi e salviettine per bambini possono essere molto irritanti per la pelle e devono essere evitate.
  • L’uso di antibiotici: gli antibiotici possono interferire con il normale equilibrio dei “batteri buoni”, che normalmente mantengono sotto controllo alcuni organismi come il lievito. Gli antibiotici assunti da una donna che allatta potrebbero anche passare al bambino.
  • Infezioni: l’ambiente caldo e umido creato all’interno del pannolino è un terreno di proliferazione ideale per infezioni batteriche o lievito (per esempio, la candida) sulla pelle. Questi tipi di infezioni sono più comuni nei bambini che hanno un eritema da pannolino. Vesciche, pus, sfoghi fra le pieghe della pelle o gonfiori sono segni di infezione.
  • Altre condizioni: le eruzioni cutanee da pannolino non si manifestano esclusivamente nei neonati e nei bambini piccoli, ma possono svilupparsi anche in persone con patologie come incontinenza e paralisi.

I sintomi e le complicanze dell’eritema da pannolino

  • L’eritema da pannolino spesso appare come un arrossamento sulla pelle con macchie lucide e vari brufoletti. Altri segni di infezione possono essere vesciche e pus. L’eruzione si trova di solito nelle zone coperte dal pannolino, come le natiche, le cosce e i genitali. La pelle colpita può essere calda al tatto.

Un neonato o un bambino molto piccolo con un eritema da pannolino può essere più irritabile e irrequieto, e può lamentarsi e piangere quando il pannolino viene cambiato, per cui in questi casi bisogna fare molta attenzione ad essere delicati.

Diagnosi di eritema da pannolino

I sintomi e la localizzazione delle eruzioni cutanee di solito sono gli unici fattori necessari per diagnosticare un eritema da pannolino. Altre informazioni, come l’uso di eventuali farmaci o l’esposizione della pelle a sostanze chimiche, possono aiutare il medico a identificare i fattori che possono rendere peggiore l’eruzione.
In generale, un caso di lieve eritema da pannolino dovrebbe guarire dopo qualche giorno di trattamento adeguato. È importante capire che gli eritemi da pannolino sono molto comuni e non indicano scarsa cura dei bambini.

Trattamento per la cura e prevenzione dell’eritema da pannolino

Attualmente il principale trattamento per l’eritema da pannolino è quello di utilizzare una crema o una pomata contenente ingredienti come l’ossido di zinco e la vaselina, che agiscono come una barriera fisica per la pelle, oltre ad assorbire l’umidità.

Molti prodotti per gli eritemi da pannolino comunemente in commercio e non soggetti a prescrizione contengono ossido di zinco. In generale, l’ossido di zinco per il trattamento di un eritema da pannolino deve essere presente in concentrazioni fino al 40%. Concentrazioni inferiori al 15%, invece, possono essere utili per la prevenzione di questo disturbo.

Evitare di usare prodotti con ingredienti che possano irritare la pelle, come certe fragranze o come la lanolina. Il pediatra può raccomandare un prodotto antimicotico topico (come il clotrimazolo, il miconazolo o la nistatina) per il trattamento di un’infezione della pelle causata da lieviti. Evitare l’uso di prodotti topici steroidei (come l’idrocortisone) a meno che non diversamente indicato dal pediatra che segue il piccolo.

Come prevenire l’eritema da pannolino

Si possono adottare anche altre misure per contribuire a trattare l’eritema da pannolino di un bambino:

  • Cambiando spesso il pannolino
  • Pulendo la pelle delicatamente e mantenendola asciutta
  • Evitando prodotti che possano irritare la pelle o causare dolore (come le salviettine che contengono profumo)

Con un trattamento efficace, l’eritema da pannolino dovrebbe regredire dopo alcuni giorni. Se questo non accade, o se il bambino ha un peggioramento di sintomi con presenza di febbre, rivolgersi al medico il prima possibile.

Anche i seguenti suggerimenti sono ottimi rimedi per aiutare a prevenire o a ridurre le possibilità di un eritema da pannolino:

  • Utilizzare pannolini che riescano ad assorbire l’umidità della pelle
  • Evitare di usare prodotti che espongano la pelle del bambino a sostanze chimiche irritanti (per esempio, salviettine con alcol, profumi, ammorbidenti e detersivi)
  • Cambiare spesso il pannolino, anche durante la notte
  • Evitare di utilizzare il talco, perché potrebbe causare problemi respiratori al bambino.
  • Lavare il sederino del neonato con dell’acqua tiepida e del sapone neutro dopo ogni cambio del pannolino, e asciugare la zona accuratamente, lasciando asciugare all’aria il più a lungo possibile.
  • Evitare l’uso di pannolini aderenti, perché mantengono maggiormente l’umidità al loro interno.
  • Lavare i pannolini riutilizzabili molto accuratamente, in modo da rimuovere tutti i germi. Assicurarsi di risciacquare completamente sapone e detergenti nella fase del lavaggio.
  • Usare una crema protettiva o una pomata per evitare le irritazioni cutanee. Assicurarsi di asciugare completamente la zona del sederino prima di applicare questi prodotti.
  • Lavarsi accuratamente le mani dopo ogni cambio di pannolino.

Considerazione finale sull'eritema da pannolino

Ricapitolando, dunque, l’eritema da pannolino è molto frequente proprio per la delicatezza della pelle dei bambini e per l’ambiente caldo umido creato dal pannolino stesso. Non si tratta dunque di incuria da parte dei genitori, anche se si possono mettere in atto comunque delle precauzioni per cercare di prevenire questo problema. Tali precauzioni consistono principalmente in una corretta igiene unita ad una particolare attenzione nell’asciugare le zone lavate e nel proteggerle con creme e pomate apposite.

Consigli utili per l'eritema da pannolino.

Malattie

Lascia il tuo commento: