Eritrociti: eritrociti alti e bassi

Eritrociti cosa sono? Sono spesso chiamati anche globuli rossi. Gli eritrociti hanno importanza poiché svolgono l’importante funzione di trasporto di ossigeno alle cellule di tutto il corpo ed il trasporto dell’anidride carbonica che deve essere espulsa.

Eritrociti cosa sono e a cosa servono ? Si tratta di cellule presenti nel nostro corpo caratterizzate da un colore rosso dovuto all’emoglobina presente in esse. Sono caratterizzati inoltre da una forma biconcava che aumenta la superficie della cellula e facilita allo stesso tempo la diffusione di ossigeno ed anidride carbonica. Questa particolare forma è mantenuta da un citoscheletro composto da diverse proteine. Sebbene i globuli rossi abbiano questa caratteristica forma e quindi siano simili tra loro, alcune persone dispongono di globuli rossi la cui superficie è leggermente differente. Proprio quest’aspetto è la base per la classificazione dei gruppi sanguigni. Secondo tale differenziazione si distinguono quattro principali gruppi sanguigni: la compatibilità del gruppo sanguigno è uno dei fattori che è preso più in considerazione di altri nel caso di trasfusioni di sangue. Grazie alla loro forma, gli eritrociti sono molto flessibili, tanto che riescono a variare la loro forma quando passano attraverso i capillariAssieme all’emoglobina, altra proteina specializzata presente sulla superficie dei globuli rossi è la mioglobina. La funzione di entrambe le proteine è quella di legare l’ossigeno nei polmoni: azione necessaria agli eritrociti per il trasporto di migliaia di molecole di ossigeno ai tessuti.

eritrociti alti e bassi

Eritrociti


Controllo dei valori degli eritrociti

Il tasso di sedimentazione è il più comune esame del sangue eseguito per la rilevazione ed il monitoraggio della salute del paziente. Mediante questo tipo di esame viene rilevato, assieme ad altri importanti dati, anche il tasso di sedimentazione degli eritrociti. A partire da questi valori è possibile giungere più facilmente alla diagnosi ed alla determinazione della presenza di eventuali infiammazioni nel paziente, così come ad altre tipologie di problemi. Questo rappresenta anche un modo per monitorare i progressi di un eventuale trattamento di malattie caratterizzate da infiammazioni. In conseguenza un alto tasso di sedimentazione si collega alla presenza di una malattia attiva, mentre un basso livello della stessa sedimentazione indica che lo stato della malattia è meno attivo, ma rappresenta una condizione in cui il paziente ha una salute più cagionevole.

Valori normali degli eritrociti

Il monitoraggio di un livello di queste cellule è molto importante giacché dagli eritrociti dipendono diversi elementi che condizionano la salute. Essi svolgono infatti, un ruolo importante nel mantenimento di un buono stato di salute oltre che per ciò che riguarda il mantenimento delle risorse necessarie alla persona a svolgere tutte le attività quotidiane. Costituiscono la maggiore porzione di cellule presenti nel sangue, è importante che la quantità numerica di eritrociti rimanga nella norma; più in dettaglio, il numero dei globuli rossi può essere espresso in termini di concentrazione o dell’ematocrito, ovvero relativamente al rapporto tra cellule del sangue per unità di volume di sangue. Le concentrazioni medie sono di 4,7 milioni di globuli rossi per millilitro di sangue nelle donne e di 5,2 milioni per gli uomini. Per quanto riguarda la rilevazione dei livelli mediante ematocrito, i livelli medi sono pari a 41 per le donne e 45 per gli uomini.

Il numero di eritrociti presente incide anche sullo svolgimento della loro funzione di scambio di ossigeno ed anidride carbonica tra polmoni e tessuti del corpo. Per svolgere tale funzione in maniera corretta, gli eritrociti devono contenere una quantità di emoglobina non alterata, il cui livello dipende a sua volta da un altro fattore, ovvero dal ferro. Una carenza di ferro e quindi di emoglobina porta ad una condizione di anemia e ad una scarsa ossigenazione dei tessuti del corpo.

Eritrociti alti e bassi

Eritocriti alti

La misurazione di un alto livello di eritrociti è molto importante, anche perché da questa quantità dipendono altri fattori, quali ad esempio sospetti di malattie.

Soggetti nei quali è rilevato un alto tasso di sedimentazione eritrocitaria devono essere trattati in maniera opportuna poiché ciò mette a rischio la salute del paziente che risulta più debole di fronte alla minaccia di insorgenza di malattie maligne. In genere dei valori alti relativi agli eritrociti indicano la presenza di malattie di tipo infiammatorio, si presenta quindi una condizione in cui il paziente è a rischio di fronte a minacce quali emorragie o trombosi.


Eritociti bassi

Livelli di eritrociti bassi possono essere legati a diverse cause. Tra le possibili ragioni collegate a questo tipo di problema vi è: insufficienza cardiaca cronica, poichilocitosi, policitemia, sferocitosi e cellule falciformi.

Un minore numero di globuli rossi indica spesso una condizione di anemia. Quando sorge una condizione di questo tipo, la capacità di trasporto di ossigeno del sangue diminuisce. Per questa ragione, le persone con anemia in genere soffrono di sintomi quali senso di stanchezza, pallore, sviluppo di palpitazioni e presenza di un fiato corto. Un numero insufficiente di eritrociti può presentarsi anche nei bambini, nei quali il problema è aggravato dal fatto che la stessa condizione compromette ulteriormente la salute del piccolo che risulta più esposto ad infezioni o persino problemi di apprendimento. L’anemia è un problema strettamente legato ad una carenza di eritrociti ed in particolare il problema spesso parte da un’emolisi, che in altre parole indica una condizione in cui i globuli rossi vengono distrutti.

Un basso numero di eritrociti può però portare anche ad altri tipi di problemi quali: bassi livelli di emoglobina e ematocrito basso. I sintomi che in questi casi possono presentarsi sono: affaticamento, debolezza, fiato corto, aumento della frequenza cardiaca e vertigini o giramenti di testa quando vi è una ripetuta variazione della posizione assunta.

Cosa fare in caso di valori degli eritrocici troppo alti o troppo bassi?

È possibile ottimizzare il livello quantitativo degli eritrociti mediante il consumo di determinati alimenti. Una corretta dieta può influenzare non solo la quantità, ma anche la stessa conformazione degli eritrociti: mangiare alimenti ricchi di nutrienti può essere utile a promuovere non solo la loro formazione, ma anche la relativa funzione.

A tal proposito molto utili sono alimenti ricchi dei seguenti nutrienti:

  • Vitamina B12: la sua assunzione può contribuire a sostenere la quantità di globuli rossi ed in conseguenza può migliorarne la funzione. Oltre ciò, gli effetti positivi della vitamina B12 si ripercuotono sul sostegno delle funzioni di enzimi specifici, compresi gli enzimi responsabili della formazione di emoglobina. In conseguenza, una carenza di tale vitamina può portare ad una diminuzione della produzione della stessa emoglobina e quindi ad un’inefficienza nelle funzioni degli eritrociti. Consumare dunque: frutti di mare, in particolare vongole, salmone ed inoltre manzo.
  • Vitamina B6: questa vitamina può aiutare a migliorare il funzionamento delle cellule del sangue. la vitamina B6 è utile anche per l’assorbimento della vitamina B12, quindi una carenza della prima porta indirettamente ad una carenza dell’altra. La presenza delle due è strettamente legata ed importante. La presenza di vitamina B6 è rilevante in alimenti come: pollame, pesce, fagioli, latte e riso integrale.
  • Vitamina A: altra fonte molto importante per il sostegno degli eritrociti è rappresentata dalla vitamina A e quindi dal retinolo. Questa vitamina è importante per lo sviluppo delle cellule staminali nel midollo osseo e danno inoltre origine ad altri tipi di cellule presenti nel sangue. La vitamina A comunica con le cellule del midollo osseo ed allo stesso tempo aiuta a guidare la maturazione degli eritrociti ed infine favorisce la produzione di emoglobina. La vitamina A è contenuta in particolar modo in: olio di pesce, zucca e patate dolci.
  • Ferro: alimenti ricchi di ferro contribuiscono in maniera rilevante al miglioramento della funzione degli eritrociti. Il ferro è fondamentale per una corretta funzione di queste cellule, dal momento che esso stesso costituisce una componente dell’emoglobina. In particolare la presenza di molecole di ferro all’interno dell’emoglobina è responsabile del legame dell’ossigeno nei polmoni e del rilascio di ossigeno nei vari tessuti. Cereali fortificati ed arricchiti da vitamine e ferro, carni rosse e spinaci rappresentano buone fonti di ferro.

Diverse sostanze nutritive sono coinvolte nella produzione, manutenzione e funzione degli eritrociti. Il consumo di determinati alimenti gioca, pertanto un ruolo piuttosto importante.

Anche mediante l’esercizio aerobico si riesce a modificare il numero di eritrociti presenti. In generale, un esercizio che mira all’allenamento della resistenza, permette di aumentare il numero di essi. Tuttavia, l’esercizio fisico non sempre è favorevole relativamente alla presenza di queste cellule. Determinati tipi di allenamento possono persino portare ad una loro distruzione.

Al fine di favorire l’ottimizzazione del numero di eritrociti presenti nel corpo, è bene riposare a sufficienza e bere molti liquidi, escludendo bevande contenenti caffeina o alcol.

Nel caso in cu ila carenza o l’alterazione del livello degli eritrociti sia eccessivo è bene consultare un medico così da intervenire, se necessario, con l’assunzione di multivitaminici o supplementi di ferro nel caso in cui il livello sia basso, in caso contrario, per livelli alti la migliore soluzione è la modifica della propria dieta.

Informazioni sui valori degli eritrociti

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo eritrociti: eritrociti alti e bassi

Informazioni su eritrociti alti e bassi

grazie per le informazioni date molto chiare e comprensibili.

Eritrociti

grazie per le informazioni sono molto chiare anche per i non addetti ai lavori..

Eritrociti alti e bassi

Le informazioni sono state molto chiare, grazie!

Chiarezza sull'argomento eritrociti

Grazie per la chiarezza !

Eritrociti, nuova visita medica e soprattutto dieta ad hoc

grazie. prendero' in considerazione nuova visita medica e una bella dieta.

Comprensibile lettura sull'eritrociti

Ho trovato l'articolo molto chiaro e di facile lettura. Complimenti a colui o colei che ha scritto l'articolo.grazie

Eritrociti descritti in modo semplice

Pur essendo profana in materia ho capito tutto con semplicita'. Grazie .Caterina

Eritrociti: leggendo ho trovato risposte

molto chiaro e di facile comprensione grazie ho trovato risposte ad un mio problema attuale. bravo/a

Utili informazioni sugli eritrociti

un grande grazie. siete stati molto utili.

Gli eritrociti

Grazie per la semplicità e chiarezza commentata

Descrizioni sugli eritrociti

Descrizioni comprensive ed esaurienti grazie

Eritrociti descritti in modo chiaro per tutti

Contenuto chiaro ed esaustivo per la comprensione di una materia cosi' complessa.
Grazie

Eritrociti spiegati bene

Ottima descrizione. Mancano però riferimenti alla "folina" come coadiuvante.

Articolo semplice e chiaro sugli eritrociti

vi ringrazio per la semplicità e la chiarezza con cui mi avete spiegato il significato. La mancata conoscenza certe volte fa sorgere tanti dubbi. Grazie ancora

Articolo "eritrociti" di facile comprensione per tutti

molto chiaro e di facile comprensione anche per chi è ignorante in materia.grazie

Eritrociti ottima spiegazione

grazie per le informazioni sono molto chiare per tutti.....

Carmela

mi è stato molto utile leggere l'articolo sugli eritrociti

adesso ho le idee molto più chiare in proposito.Grazie.

Eritrociti: argomento spiegato in modo chiaro e semplice

Grazie per la chiarezza e semplicità con cui è stato spiegato l'argomento.

Finalmente un articolo sugli eritrociti spiegato in modo comprensibile per chi non è medico

Fantastico...per la prima volta una spiegazione comprensibile in medichese. Grazie

Complimenti per la compentenza sull'argomento degli eritrociti

meglio di così non potevo sperare. complimenti per la competenza.

D'ora innanzi starò più attenta alle analisi degli eritrociti

grazie per la semplicità espressiva adesso sto più attenta ai prossimi esami.

Le spiegazioni ed i consigli pratici sugli eritrociti

Complimenti! Tutte le spiegazioni dovrebbero essere così chiare e anche con consigli pratici sull'alimentazione. Grazie

Analisi sugli eritrociti

complimenti , sono anni che faccio analisi e nessun medico e' mai stato cosi chiaro come voi.

Precisa ed intessante spiegazione sugli eritrociti

Grazie per la spiegazione è molto interessante , precisa nonchè chiara.

Argomento: Eritrociti

Condivido gli apprezzamenti per la chiarezza e l'esaustività con cui è trattato l'argomento. Grazie

Notizie relative agli eritrociti

siete stati molto chiari a spiegare le notizie per quanto riguarda gli eritrociti grazie da ivano

Eritrociti e semplicità dell'argomento

la semplicità con cui trattate l'argomento è tale da renderlo comprensibile a tutti, grazie.

Ho capito cosa sono gli eritrociti

Finalmente ho capito cosa sono,la spiegazione é stata molto accurata e non detta con parole non comprensive ringrazio vivamente grazie

Lascia il tuo commento: