Ernia bambini : ernia neonati

L'ernia purtroppo può colpire anche i bambini ed il neonato, con il termine ernia si intende la fuoriuscita di un viscere o di una sua parte dalla sede naturale, attraverso un difetto della parete.

Ernia bambini : ernia neonati

Ernia bambini (ernia neonati)

Le ernie più frequenti nei bambini

Nei bambini non è raro che possano presentarsi delle ernie, esse prendono diversi nomi a seconda della parte del corpo dove insorgono, per cui nei bambini possiamo avere:

  • ernia inguinale, detta anche ernia inguinale indiretta
  • ernia femorale o crurale
  • ernia ventrale o ernia della linea alba
  • ernia ombelicale

Ernia inguinale indiretta

L'ernia inguinale è il tipo di ernia a cui i bambini sono più frequentemente soggetti, essa è spesso familiare; è composta di un sacco ernario sottocutaneo, a sua volta costituito da

  • peritoneo, ovvero il rivestimento esterno
  • una parte dell'omento, un tessuto sottile che riveste l'intestino
  • un'ansa di intestino tenue
  • una parte di colon
  • o una parte di vescica urinaria

Come si presenta, quali sono i sintomi

L'ernia nel bambino si evidenzia alla palpazione e si presenta come un rigonfiamento posto a metà dell'inguine, che nei maschietti può arrivare fino allo scroto e nelle femmine fino alle grandi labbra; essa è visibile, soprattutto quando il bambino è in piedi o quando tossisce o piange, mentre è meno evidente, perché subisce una riduzione spontanea, quando il bambino è disteso e rilassato.

Ernia femorale o crurale

Questo tipo di ernia è meno comune di quella inguinale, prende questa denominazione perché si presenta sotto la piega dell'inguine.

In realtà essa è la protusione di un 'ansa intestinale attraverso l'anello crurale, cioè quello spazio tra il pube, l'arcata femorale e la vena femorale a causa di un indebolimento del tessuto che lo ricopre.

Come si presenta l'ernia femorale nel bambino:

L'ernia femorale si presenta come una piccola protusione, della grandezza di una noce, alla radice della coscia; spesso è scambiata per un linfonodo ingrossato.

Ernia ventrale

L'ernia ventrale, ancor più di quella femorale non si riscontra assai frequentemente, è detta anche ernia della linea alba perché si forma lungo questa linea, insinuandosi attraverso i piccoli spazi che sono presenti nella linea alba per permettere a vasi e nervi di attraversarla.

Come si presenta l'ernia ventrale

Essa si presenta come una piccola protuberanza, che può raggiungere al massimo le dimensioni di un uovo.

Ernia ombelicale

L'ernia ombelicale è il tipo di ernia che più spesso si diagnostica nei bambini, e in particolare nei neonati, prende questo nome perché si insinua nell'orifizio ombelicale.

Nel neonato l'ernia ombelicale si crea per un difetto della chiusura dell'ombelico, dopo il distacco del cordone ombelicale.

Come si presenta l'ernia ombelicale

L'ernia si presenta come un rigonfiamento dell'ombelico e/o della parte circostante e tende a ridursi spontaneamente.

Sintomi classici:

Le ernie semplici, ma anche quelle incarcerate, specie quando sono di piccole dimensioni, non presentano sintomi, né causano dolori, ma solo una sensazione di ingombro o di pesantezza.

Invece causano dolori anche forti, nausea e vomito e un rapido rigonfiamento le ernie strozzate.

Come si riducono o eliminano queste tipologie di ernia:

Generalmente nei bambini le ernie si possono ridurre, cioè risospingere nella loro sede, facendo delicatamente pressione con un dito, anche se non sempre questa manovra riesce, in tal caso si parla di “ernia incarcerata”.

Un' ernia si dice “strozzata”, invece, quando si arresta la normale circolazione del sangue nei visceri erniari. In caso di ernia strozzata non bisogna assolutamente cercare di ridurla, ma rivolgersi al più presto ad un medico o ad una struttura sanitaria, perché potrebbe essere necessario un intervento chirurgico d'urgenza.

La soluzione chirurgica si applica a tutti i tipi di ernia, eccetto quella ombelicale, che si riassorbe spontaneamente, generalmente entro i 18 mesi di vita.

L'età più adatta per sottoporre un bambino a questo tipo di intervento è fra i 2 e i 5 anni, a meno che non si presenti un'urgenza.

Ernia bambini

Malattie

Lascia il tuo commento: