Ernia discale: sintomi rimedi cause e cure

Ernia discale Cosa è? Le vertebre che formano la spina dorsale sono attenuate da piccoli dischi spugnosi. Quando questi dischi sono sani, fungono da ammortizzatori per la colonna vertebrale e permettono in questa maniera ad essa di godere di un'elevata flessibilità. Nel caso in cui i dischi presentino danni, possono gonfiarsi o rompersi. Una condizione di questo tipo causa l’ernia discaleIl problema può interessare qualsiasi punto della colonna vertebrale, sebbene nella maggior parte dei casi la zona che viene colpita dal problema è la parte bassa della schiena, più propriamente nota come rachide lombare. Altre volte il problema sorge nella zona alta, in prossimità del collo, per cui si parla di rachide cervicale. Più raramente l’ernia discale si concentra nella colonna vertebrale toracica ovvero nella parte superiore della schiena.

ernia discale

Ernia discale


Ernia discale - Cause

L’ernia discale può essere causata da molteplici fattori. Alla base del problema vi può essere un’usura eccessiva al disco. A causa dell’età, la consistenza dei dischi diviene secca e meno flessibile. Lesioni alla colonna vertebrale, possono allo stesso modo provocare danni che si traducono in un’ernia discaleLesioni e problemi in tale area potrebbero causare piccoli strappi o spaccature nello strato duro esterno che ricopre il disco. Quando si verifica un danno di questa entità, il gel denso presente all’interno del disco, può fuoriuscire sino a raggiungere lo strato esterno. Tale reazione provoca il rigonfiamento o la rottura.


Ernia discale - Fattori di rischio

I fattori che entrano in gioco in caso di ernia discale sono di varia natura e molti di essi non possono essere evitati. L’invecchiamento è uno dei fattori che rientra in quest’ultimo caso. Le persone di sesso maschile hanno maggiori probabilità di incorrere nel problema. Elementi che, invece, possono essere evitati includono: lunghi periodi di attività svolta stando seduti, sollevamento di oggetti pesanti, flessioni frequenti o torsioni della schiena, esecuzione di movimenti ripetitivi, esposizione a vibrazioni costanti. Ridurre al minimo l’impatto di questi fattori richiede di non svolgere sforzi fisici pesanti.

Evitare di eseguire attività fisica che richiedono un grande sforzo fisico, per un lungo periodo di tempo.


Ernia discaleSintomi

L’ernia discale è possibile che provochi una pressione sulle radici nervose e di conseguenza causi dolore, intorpidimento e debolezza nella zona attraversata dal nervo. Un’ernia discale che si sviluppa nella parte bassa della schiena può produrre dolore ed intorpidimento a partire dalle natiche e giungendo sino alle gambe. La sciatica è il sintomo più comune associato ad un’ernia discale nella zona lombare. Quando l’ernia discale non genera alcuna pressione sul nervo, si potrebbero non osservare sintomi. Eventuali dolori si limitano ad un mal di schienaSe si dispone di debolezza ed intorpidimento in entrambe le gambe, si raccomanda di cercare immediatamente un’assistenza medica. Questo potrebbe essere un segno di un problema raro, ma grave.


Ernia discaleDiagnosi

La diagnosi condotta per rilevare la presenza di un’ernia discale richiede il coinvolgimento del paziente al fine di condurre un’attenta analisi dei sintomi. Spesso, la diagnosi si limita all’osservazione dei segni e dei dolori presenti. Solamente nei casi in cui la condizione non dovesse risultare chiara, il medico potrebbe richiedere l’esecuzione di risonanza magnetica o TAC per ottenere conferma in merito alla presenza di ernia discale.


Ernia discaleTrattamento e cura

I sintomi associati alla condizione, di solito, migliorano in un periodo di poche settimane o mesi. Limitatamente ai casi in cui il paziente osserva dolore, la guarigione può essere accelerata grazie al riposo. In caso contrario, si raccomanda di mantenere il corpo attivo. Rimanere a letto per più di un paio di giorni può indebolire i muscoli e peggiorare la condizione di salute del paziente. L’ernia discale non può essere risolta mediante una cura farmacologica, tuttavia la prescrizione di farmaci può essere adottata per offrire un sollievo dai sintomi, nonché per ottenere una riduzione di dolore e gonfiore. La condizione tende a migliorare nel tempo. In alcuni casi, lo stato di salute migliora entro il primo mese, a partire dal trattamento. La maggior parte delle persone, tuttavia, necessita di un periodo di 6 mesi per guarire completamente. Una piccola percentuale dei pazienti necessita la pratica di un intervento chirurgico per risolvere il problema. Il piano di cura deve essere seguito sino alla completa guarigione. Se i sintomi non dovessero migliorare dopo un periodo di alcuni mesi, si consiglia di parlare con un medico specializzato.


Ernia discaleRimedi

I dolori che caratterizzano una condizione di ernia discale possono essere alleviati. Una delle possibili opzioni è quella di fare una doccia calda. Si può anche applicare un impacco di ghiaccio sulla zona interessata. Mantenere l’impacco per 10-15 minuti. Ripetere l’operazione ogni 2 o 3 ore. La fisioterapia è un’altra componente utile per ottenere sollievo ed osservare miglioramenti. Eseguire gli esercizi raccomandati dal fisioterapista, contribuisce a mantenere i muscoli della schiena forti e permette inoltre di prevenire ulteriori infortuni. Il processo di guarigione potrebbe richiedere un periodo di mesi.


Ernia discaleEsercizi

L’esecuzione di esercizi, purché svolto con attenzione può offrire sollievo dal dolore. La pratica di esercizio è consigliata, specialmente nei casi in cui è stato trascorso molto tempo seduti. Essendo seduti e mantenendo la schiena protesa in avanti, il disco vertebrale subisce un maggiore stress. Allo stesso modo i legamenti che collegano le vertebre tra loro, subiscono danni. La ripetizione di esercizi di allungamento della schiena permette di alleggerire il carico cui è stata sottoposta la colonna vertebrale. Per la pratica di esercizi è sufficiente procurarsi una palla di gomma flessibile delle dimensioni di 53 o 65 cm di diametro. L’utilizzo della palla permette ai muscoli della colonna vertebrale di allenarsi cercando la giusta combinazione tra equilibrio, coordinazione, stabilità e forza.


Ernia discalePrevenzione

Aiutare a mantenere una buona salute della schiena è possibile facendo maggiore attenzione in particolari contesti che potrebbero verificarsi nel quotidiano. Quando si cade e si fa male alla schiena, si hanno maggiori probabilità di incontrare problemi in futuro. Per prevenire eventuali danni si raccomanda di procedere con cura. Proteggere la schiena quando si solleva da terra. Sollevare in primo luogo le gambe e solo successivamente la schiena, facendo attenzione a non piegarla di avanti. Mantenere una corretta postura. Quando state in piedi o camminate, sporgete le spalle verso l’esterno, il mento indietro e la pancia dentro. La posizione così assunta aiuterà a sostenere la zona lombare. Fare regolarmente esercizio fisico permette di mantenere in generale una buona condizione di salute ed inoltre previene il sovrappeso. Il controllo del peso permette di ridurre il carico che deve essere sostenuto dalla parte bassa della schiena. Si evidenzia inoltre che una condizione di sovrappeso causa problemi alla colonna vertebrale. Il corpo non essendo in grado di gestire nella maniera opportuna il peso in eccesso, tende a fare maggiore pressione nella zona bassa della schiena. Non fumare, previene il rischio di una lesione al disco. La nicotina assieme alle altre sostanze provenienti dal fumo, ostacolano i dischi spinali nel loro processo di nutrimento. Questi incontrano difficoltà nell’ottenere i nutrienti di cui hanno bisogno, ragione per cui si mostrano particolarmente deboli. Il fumo aumenta, inoltre, la sensibilità verso il dolore.


Ernia discale Conseguenze

L’ernia discale potrebbe trasformarsi in un problema a lungo termine, se non trattata nella corretta maniera. Il dolore ed i sintomi, nel tempo, tendono a ripetersi ed essere più frequenti. I dolori intensi e di lunga durata, ovvero cronici si sviluppano a causa della continua irritazione subita dai tessuti e causata dalla pressione che il disco genera sul nervo. La presenza di dolore cronico può rappresentare una componente davvero problematica per la vita, causando depressione, ansia e difficoltà nell’affrontare situazioni di vita quotidiana. I sintomi causati dalla compressione della radice nervosa, a lungo termine includono la perdita di agilità e forza.

Consigli e informazioni sulla problematica nota con il nome di ernia discale.

Malattie

Lascia il tuo commento: