Escherichia coli

L’Escherichia Coli è un batterio che porta forti dolori all’addome e scariche ripetute di diarrea, per la diffusione e la facilità di trasmissione ha preso anche un diminutivo: E. Coli. Il nome non deriva dal latino, ma da Escherich: il cognome dello scopritore del batterio. L'E.Coli è uno dei batteri più diffusi al mondo e può portare a deiezioni liquidi miste a sangue e sicuramente ad un bello spavento, vedere il sangue insieme alle feci non è cosa piacevole. I sintomi sono più accentuati nei bambini e negli anziani, ma soprattutto nelle persone affette già da altre malattie. E. Coli si diffonde maggiormente nei mesi estivi e negli stati del nord.

Escherichia coli

Escherichia coli

Contagio da Escherichia Coli:

  1. Mangiando carne cruda, poco cotta o al sangue (rosa all’interno)
  2. Bevendo acqua infetta o non potabile
  3. Bevendo latte non pastorizzato
  4. Lavorando o maneggiando carne bovina cruda

La carne sana e le mucche da latte possono avere il batterio E.Coli nel loro intestino. La carne può essere contaminata dal germe durante il processo di taglio, durante la lavorazione l’E. Coli si può mischiare alla carne che successivamente verrà consumata.

Il metodo più comune per contrarre l’infezione è mangiare cibi infetti. Si può essere contagiati cucinando la carne a un temperatura bassa e non sufficiente per l’eliminazione del batterio o esponendola per poco tempo alla cottura. Quando si mangia carne poco cotto il batterio entra nello stomaco e nell’ intestino.
Può essere trasmesso da persona a persona nei centri di cura giornalieri, nelle sale di aspetto e negli ospedali. Se hai questa infezioni e non ti lavi bene le mani con il sapone, dopo essere andato in bagno, puoi trasmettere il batterio ad altri, quando tocchi qualsiasi cosa e specialmente il mangiare. Le persone infette sono molto contagiose. I bambini non dovrebbero andare a scuola o l’asilo prima di aver fatto due prove positive delle feci(che provino che l’infezione è passata.) Gli anziani dovrebbero stare nel letto anche loro minimo due giorni e finché il test delle feci non risulta negativo.


Sintomi Escherichia Coli:

I sintomi si manifestano circa sette giorni dopo aver contratto il batterio. Il primo segnale sono forti dolori addominali. Dopo poche ore comincia una diarrea molto liquida. La dissenteria porta il tuo corpo a perdere i fluidi e i sali minerali e alla disidratazione. L’individuo infetto si sente spossato e debilitato. La diarrea dura per circa un giorno. Le deiezione liquide si modificano in deiezione sanguinolente. L’infezione porta dolori continui all’intestino e le feci diventano sangue. Defecare sangue può durare dai 2 ai 5 giorni. L’infezione può dare anche dieci scariche al giorno. Alcuni dicono di aver avuto scariche solo di sangue e non più miste a feci.
Può venire febbre alta, poco febbre o anche nessun innalzamento della temperatura. Può venire anche nausea e vomito. Se hai alcuni di questi sintomi: diarrea, con sangue e acqua, dolori allo stomaco, febbre, nausea e vomito, cerca subito un dottore.


Escherichia Coli può dare complicazioni?

La complicazioni più comune è la sindrome uremica emolitica. Le persone che soffrono di questa complicazione manifestano anemia emolitica(bassa percentuale di globuli rossi), trombocitopenia( bassa percentuale di piastrine) e insufficienza renale. La sindrome uremica emolitica è più comune per i bambini. Può causare una grave insufficienza renale permanente. Questa complicazione comincia circa 5 o 10 giorni dopo l’inizio delle scariche di diarrea. Chi presenta queste complicazione deve recarsi all’ospedale per ricevere le adeguate cure in modo da contenere gli effetti devastanti dell’infezione.


Come diagnosticare l’E.Coli?

Per diagnosticare l’E. Coli con sicurezza è necessario fare una cultura delle feci. Se le scariche di diarrea sono misti a sangue, bisogna subito contattare il dottore. In modo che il medico possa al più presto praticare una cultura delle feci per trovare la presenza del batterio. Bisogna fare l’esame nelle prime 48 ore dopo le scariche di diarrea.


Come si cura l’infezione?

Non ci sono speciali trattamenti, a parte rimedi semplici come bere molta acqua e osservare le eventuali complicazioni. Non bisogna prendere medicinali che fermino la diarrea, senza il consiglio del dottore. Gli antidiarroici fermano sì le scariche di diarrea, ma allo stesso tempo impediscono la fuoriuscita del batterio che rimane così nell’intestino e fa espandere l’infezione. Se si è molto disidratati, bere molto acqua , ma se non fosse sufficiente recarsi all’ospedale dove per l’evenienza si verrà idratati tramite flebo.


Come si può evitare di essere infettato dall’escherichia coli ?

Puoi diminuire il rischio di essere infettato dal batterio maneggiando e cucinando la carne con cura e tenendo ben presente alcune regole igieniche. Per la tua sicurezza segui le seguenti regole:

  • Lavare le mani con cura con il sapone dopo aver cucinato
  • Cucinare la carne finché non vedi più il rosso da nessuna parte
  • Non assaggiare piccoli pezzi di carne cruda mentre stai cucinando
  • Non rimettere l’hamburger nello stesso piatto dove prima c’era la carne cruda
  • Cucinare gli hamburger a una temperatura superiore ai 70°. Misurare la temperatura con un termometro da cucina.
  • Scongelare la carne nel frigorifero o nel forno microonde. Non lasciare la carne nello stesso contenitore in cui viene scongelata
  • Tenere la carne cruda e il pollo lontano dagli altri alimenti. Lavare con acqua calda e sapone le stoviglie e il tagliere che sono stati utilizzati per la lavorazione della carne
  • Non bere latte non pastorizzato
  • Tenere gli alimenti nel frigorifero o nel surgelatore
  • Tenere gli alimenti caldi, caldi e freddi, freddi
  • Mettere subito in frigo gli avanzi altrimenti buttali via
  • Le persone che hanno la diarrea devono lavarsi accuratamente e spesso le mani, con acqua calda, sapone e per una durata almeno di trenta secondi. Le persone che lavorano nei centri di accoglienza al pubblico come ospedali, asili, scuole e centri per anziani devono avere la stessa attenzione igienica delle persone infette.
  • Nei ristoranti, ordinare sempre hamburger ben cotti e mai al sangue, e ben fatti e che non siano rosa all’interno.

Con un po’ di attenzione e un po’ d’informazione si può ovviare a spiacevoli problemi, che sono sufficienti per rovinare una settimana importante, una vacanza, una festa e soprattutto portare a gravi complicazioni. Mi è caduta una goccia di acqua insaponata nella tastiera, spero di non aver rovinato il computer, ma mi sono appena lavato le mani :)

Escherichia Coli (sintomi cause contagio e cure)

Malattie

Lascia il tuo commento: