Estrazione dente del giudizio

Come avviene l'estrazione del dente del giudizio?

L'estrazione del dente del giudizio che può essere incluso, inferiore oppure superiore solitamente avviene quando è cariato, causa forte dolore oppure è afflitto da altre problematiche.

I denti del giudizio sono gli ultimi denti ad apparire, e sono situati alla fine delle gengive superiori e inferiori.

Il termine medico per i denti del giudizio è “ottavi”, e di solito ci sono quattro di questi denti.

Estrazione dente del giudizio

Estrazione dente del giudizio

I denti del giudizio crescono solitamente attraverso le gengive durante la tarda adolescenza, o attorno ai venti anni.

Gli altri 28 denti adulti sono già ben collocati a questa età, per cui a volte non c'è abbastanza spazio nella bocca per i denti del giudizio.

Durante lo sviluppo i denti del giudizio, trovano spesso i loro spazi ostruiti da altri denti, e la mancanza di spazio, può far sì che i denti emergano ad angolo.

Potrebbero crescere nel posto sbagliato, o emergere solo in parte.

I denti del giudizio che si sviluppano questo modo attraverso in sono noti come 'inclusi' o ‘impattati’.

Denti del giudizio inclusi:

Ci sono diversi tipi di denti del giudizio inclusi o impattati, a seconda del modo in cui il dente si è sviluppata attraverso la gengiva.

Questi possono essere:

  • Impattamento Mesiale - dove il dente cresce in un angolo rivolto verso la parte anteriore della bocca
  • Impattamento Verticale - dove il dente cresce verso il basso, ma rimane bloccata contro il dente accanto
  • Impattamento Orizzontale - dove il dente cresce orizzontalmente e spinge contro il dente accanto
  • Impattamento Distale - quando il dente del giudizio si allontana dal dente accanto ad essa e si blocca in quella posizione.

Rimozione dei denti del giudizio impattati:

Non tutti i denti del giudizio impattati dovranno essere rimossi, ma a volte possono iniziare a causare problemi di salute dentale.

Il vostro dentista vi indicherà se è necessario rimuovere i denti del giudizio impattati.

Se il trattamento ospedaliero è necessaria, nella maggior parte dei casi il trattamento viene fornito attraverso il servizio sanitario nazionale.

Il Dentista a seconda del trattamento necessario, potrebbe essere un costo anche rilevante per questa tipologia di intervento.

Prima di decidere se rimuovere i denti del giudizio (estrazione), il dentista dovrà fare un esame approfondito delle arcate dentarie, delle gengive, e della mandibola e queste di solito comprendono l'utilizzo di una radiografia della bocca, al fine di identificare accuratamente la natura del problema.

I denti del giudizio che sono diventati impattati, o che non sono completamente emersi dalla superficie della gengiva, possono causare problemi di salute dentale.

Questo accade perché sono solitamente molto difficili da pulire.

Se i denti del giudizio sono solo parzialmente cresciuti attraverso la gengiva, cibo e batteri possono rimanere intrappolati sotto il bordo della gengiva, e di conseguenza attorno al dente del giudizio.

Anche quando sono emersi completamente, i denti del giudizio sono comunque difficili da pulire.

Quando si sono posizionati nella parte posteriore della bocca, molto spesso ad angolo e sono per lo più incastrati contro altri denti, sono difficili da raggiungere con un normale spazzolino da denti.

Di conseguenza, le particelle di cibo e batteri possono rimanere intrappolati intorno ai denti e causare la formazione di un accumulo di placca.

La Placca

La bocca contiene milioni di batteri molto piccoli.

Quando si consumano cibi e bevande ad alto contenuto di carboidrati (di solito zuccherino, o amido, alimenti o bevande), i batteri devono trasformare i carboidrati in acidi.

Gli acidi vengono combinati poi con i batteri, con la saliva della bocca, e le piccole particelle di cibo rimaste incastrate dopo la pulitura con lo spazzolino e tutto questo produce una pellicola appiccicosa chiamata placca.

Un accumulo di placca sui denti del giudizio non è tuttavia una ragione sufficiente per farli rimuovere.

Tuttavia la placca può spesso causare altri problemi di salute dentale, come quelle descritte di seguito.

Problemi di salute dentale

I problemi che si possono sviluppare a causa di un accumulo di placca sono:

  •  Carie dentaria (carie) - dove la placca inizia a corrodere la superficie del dente. Quando la carie diventa avanza lascia cavità (buchi) nel dente. Queste cavità possono anche interessare gli altri molari, che sono posti accanto ai denti del giudizio.
  • Malattie delle gengive (chiamato anche gengiviti o malattie parodontali) - dove la placca rilascia gradualmente tossine che irritano le gengive, rendendole rosse, gonfie e dolorose. Le patologie gengivali possono colpire anche gli altri denti molari e l'osso che circonda il dente.
  • Pericoronite - dove la placca provoca un infezione del tessuto molle che circonda il dente.
  • Cisti e tumori - se il tessuto che circonda un dente del giudizio incluso si infetta, vi è un aumento del rischio di tumore o di sviluppo di cisti (tuttavia, questo è molto raro).
  • Celluliti - una infezione batterica nel tessuto molle che connette la gengiva ai denti.
  • Osteomielite - un'infezione all'interno dell'osso del dente.
  • Ascesso - in questo caso avviene una secrezione di pus che si raccoglie nel dente o nella gengiva a causa di una infezione batterica.

Se i problemi di salute dentale come questi non possono tuttavia essere trattati in altro modo, il dentista può raccomandare l’ estrazione dei denti del giudizio.

L'estrazione non deve essere l’unica opzione, perché il dentista potrebbe risolvere alcuni dei problemi cui sopra descritti con trattamenti a base di antibiotici.

Tuttavia, se il problema si manifesta nuovamente, o se si soffre di notevole dolore a causa di un problema con i denti, l'estrazione potrebbe essere l'opzione migliore.

I denti del giudizio si sviluppano durante la tarda adolescenza, o vent'anni, o di solito tra i 18-24 anni di età.

Tuttavia, possono a volte svilupparsi molto più tardi.

Raccomandazione dell’ Istituto Nazionale per la Sanità.

L'Istituto Nazionale per la Sanità raccomanda che i denti del giudizio impattati, ma che non sono affetti da patologie non siano estratti..

Questo in base a due ragioni:

  • In primo luogo, non vi è alcuna prova attendibile basata sulla ricerca scientifica a suggerire che vi benefici per i pazienti a cui i denti del giudizio sani vengano rimossi.
  • In secondo luogo, l'intervento chirurgico comporta margini di rischio, e i pazienti non dovrebbero essere esposti a questi rischi inutilmente.

Alternativamente, il dente del giudizio devono essere monitorati durante i controlli dentistici di routine. Non è possibile prevedere quali dei denti del giudizio (se il caso si presentasse) può iniziare a causare problemi in futuro.

Tuttavia, l'angolo in cui il dente è emerso, e il grado in cui è bloccato tra i altri denti, possono fornire un'indicazione utile. Il dentista dovrà decidere se e quando un’operazione chirurgia dovrà essere necessaria.

A seconda di quanto sono sani denti e gengive, anche il dentista potrà consigliarvi sulle modalità e la frequenza dei controlli dentali.

Se tra un controllo e un altro ci fossero dei problemi, è necessario contattare lo studio dentistico per fissare un appuntamento quanto prima.

In caso di emergenza al di fuori del normale orario di lavoro, sarà necessario contattare il proprio medico di guardia o l’ ospedale per essere informati sulle modalità di accesso di emergenza alle cure dentistiche.

Come si esegue l’intervento di estrazione

Se il dentista dovesse suggerire che avete bisogno di avere i denti del giudizio rimossi, si dovrà effettuare una radiografia della bocca.

Questo aiuterà il dentista a determinare se vi è la possibile di rimuovere il dente del giudizio con cura ambulatoriale, o se è necessario un ricovero in ospedale in modo che uno specialista (un chirurgo della bocca) possa eseguire l'estrazione.

Le eventuali spese e metodi di pagamento dovrebbero essere discussi prima che la procedura abbia inizio.

Anestesia

Prima di avere i vostri denti del giudizio rimossi, verrà somministrato un anestetico locale tramite iniezione (più comunemente lidocaina) per intorpidire il dente e la zona circostante.

Se il paziente è particolarmente preoccupati per la procedura, il dentista o il chirurgo potrebbero somministrare qualche medicina per il rilassamento .

Questo può essere in forma di pillola (diazepam o temazepam) o di gas (protossido di azoto) il quale viene inalato (respirato) attraverso una maschera.

Un gel anestetizzante può anche essere strofinato nella zona da iniettare.

Un anestetico generale - che comporta una perdita completa di sensibilità nel corpo - può essere richiesto, ma di solito solo se la procedura viene effettuata in ospedale.

Rimozione del dente del giudizio

Se il dente non è emerso attraverso la gengiva, sarà necessario effettuare un piccolo taglio (incisione) sulla gengiva stessa per accedervi.

Qualche piccolo pezzo di osso che copre il dente dovrà inoltre essere rimosso.

Il dente può essere suddiviso in parti più piccole per rendere più agibile l'estrazione attraverso l'incisione effettuata.

Se il dente è parzialmente o completamente emerso dalla gengiva, sarà più facile da rimuovere perché non c'è la necessità di una incisione.

Potrebbe essere possibile sentire una certa pressione poco prima del dente venga rimosso.

Questo perché il dentista o chirurgo necessitano di ampliare la base facendo oscillare il dente avanti e indietro poco prima di estrarlo.

L’operazione chirurgia per rimuovere i denti del giudizio non dovrebbe essere doloroso perché la zona interessata deve essere pienamente anestetizzata prima che l'operazione cominci.

Tuttavia, se si dovesse cominciare a sentire qualche dolore durante la procedura, si dovrebbe avvisare il dentista in modo da poter ricevere una quantità maggiore di anestetico.

Dopo l'intervento chirurgico:

Se l'incisione è stata effettuata, potrebbe essere necessario utilizzare punti auto-dissolventi per sigillare la gengiva.

Il dentista vi potrà dare tutte le informazioni riguardo se questo è stato fatto e per quanto tempo i punti dovrebbero impiegare a dissolversi.

Il dentista può anche applicare qualche garza sul zona di estrazione e vi chiedererà di mantenere la pressione su di essa serrando le mandibole insieme per un massimo di un'ora.

Questo per consentire un coagulo di sangue che si forma lasciata vuota dal dente.

I coaguli di sangue sono parte integrante del processo di guarigione e si dovrebbe cercare di non rimuovereli.

Per le successive 24 ore il dentista potrebbe consigliare che:

  • Evitare di risciacquare la bocca con del liquido troppo energicamente
  • Evitare di succhiare da cannuccia,
  • Evitare di fumare e bere alcolici,
  • Evitare di consumare liquidi caldi, come il tè o minestra
  • Ridurre al minimo l'attività fisica.

Il dentista potrà anche dare consigli su come tenere sotto controllo la bocca dopo l'estrazione.

Recupero

Dopo l’estrazione dei denti del giudizio, si potrebbero verificare i seguenti:

  • Infiammazione (gonfiore) per alcuni giorni fino alla guarigione della zona (un panno freddo applicato delicatamente attorno alla zona del gonfiore aiuterà ad alleviare il gonfiore stesso)
  • Possibilità di qualche lividi nella muscolatura della mandibola, che spesso provoca rigidità nella mandibola stessa (questo dovrebbe scomparire entro 7-10 giorni),
  • Una sensazione di benessere e di una bocca più libera
  • Un brutto gusto in bocca
  • Un formicolio o intorpidimento, del volto, delle labbra o raramente della lingua
  • Vari gradi di dolore (il livello di dolore è dovuta alla facilità o la difficoltà dell'estrazione.

Consigli utili

Per ottenere un totale recupero dopo la rimozione del denti del giudizio si dovrebbe:

  • Curare il dolore con analgesici, come il paracetamolo, aspirina o ibuprofene, (leggere sempre le istruzioni sul dosaggio da assumere),
  • Evitare attività faticose, e l'esercizio fisico per alcuni giorni,
  • Utilizzare un cuscino in più per sostenere la testa in maniera più comoda di notte,
  • Evitare di risciacquare, sputare, o qualsiasi altra cosa che possa smuovere il coagulo di sangue che si sta formando nello spazio vuoto del dente, evitare anche il consumo di bevande calde, per lo stesso motivo. I coaguli di sangue aiutano il processo di guarigione,
  • Evitare di fumare e bere alcolici,
  • Mangiare cibi morbidi, o cibi liquidi qualche giorno e masticare con gli altri denti
  • Dopo 24 ore, risciacquare delicatamente e regolarmente la zona dell’ estrazione con acqua salata tiepida.

Altre informazioni utili

Altre informazioni post-operatorie che potrebbero essere utili includono:

  • A seguito della rimozione dei denti del giudizio non ci sarà alcuna alterazione dell’ aspetto fisico o della faccia
  • In caso di assunzione di antibiotici, assicurarsi di completare il ciclo prescritto
  • E’ possibile iniziare a lavarsi i denti normalmente dopo alcuni giorni
  • Generalmente un’ appuntamento di controllo dal dentista viene prescritto dopo una settimana o poco più dall’intervento, nel quale i restanti punti di sutura saranno rimossi.

Si consiglia di segnalare ogni sanguinamento eccessivo, dolore intenso, o altri sintomi insoliti al dentista.

Complicazioni dovute alla rimozione del dente del giudizio:

La rimozione dei denti del giudizio (estrazione) è una delle procedure più comunemente eseguita dai chirurghi dentali.

Come per qualsiasi altro intervento chirurgico, può comportare qualche rischio, ma fortunatamente il margine di rischio è molto basso.

I rischi della chirurgia

I rischi di un intervento chirurgico per rimuovere i denti del giudizio possono essere:

  • Osteite alveolare
  • Temporanei o permanenti danni al sistema nervoso (come parestesie)
  • Infezioni, (consultare il dentista se si sospetta che la zona di estrazione sia soggetta a un’infezione),
  • Emorragia (sanguinamento molto persistente, consultare il dentista se si verificano emorragie)
  • Dolore temporaneo, gonfiore locale, e ristretta apertura della bocca.

In alcuni casi, l'anestesia generale potrebbe essere necessaria, il che potrebbe comportare alcuni ulteriori rischi (inclusa la morte, in circostanze estremamente rare).

Osteite alveolare

L’osteite alveolare è una delle complicazioni più comuni nella rimozione del dente.

Si potrebbe essere maggiormente a rischio di sviluppare questa paologia se:

  • Non vengono seguite le istruzioni del dentista dopo l'estrazione,
  • Se siete fumatori,
  • Se la patologia era pre-esistente
  • Se si hanno più di 25 anni di età
  • Se l'estrazione è stata complicata.

L’ Osteite alveolare provoca una sensazione di indolenzimento sordo delle gengive e delle mandibole. A volte, il dolore potrebbe essere molto intenso, potrebbe essere un dolore pulsante, o potrebbe diffondersi in tutto il lato del volto.

Il dolore potrebbe essere accompagnato anche da un cattivo odore, o da un cattivo gusto in bocca, provenienti dalla zona lasciata vuota dall’ estrazione del dente.

L’ Osteite alveolare si verifica quando un coagulo di sangue non riesce a formarsi nella zona del dente estratto, oppure si muove, o si disintegra e scompare.

Il dolore sarà minore nei giorni immediatamente dopo l'estrazione, ma il dolore comincerà ad aumentare tra i 3-5 giorni dopo l'intervento.

Questo perché il coagulo di sangue è scomparso e il processo di guarigione è stato interrotto.

Se osservata attentamente la zona di estrazione, si potrebbe essere in grado di vedere l'osso esposto, piuttosto che sangue o tessuto.

Questo è chiaramente un sintomo di Osteite alveolare.

Il dentista potrebbe coprire la zona di estrazione con una garza medicata, che sarà rimossa e sostituita spesso fino alla guarigione.

Ci sono alcune studi che suggeriscono che l'uso di un collutorio contenente clorexidina (un antisettico) potrebbe contribuire a ridurre la probabilità di sviluppare l’ Osteite alveolare.

Parestesia

Un numero molto ridotto di pazienti che hanno avuto la rimozione del dente del giudizio sono affetti da parestesia (intorpidimento a causa di danni ai nervi).

Parestesia è una condizione che si verifica quando il nervo più vicino alla radice del dente è ferito o danneggiato durante l'intervento.

La Parestesia potrebbe provocare una perdita temporanea della sensibilità alla lingua, del labbro inferiore o della mandibola inferiore.

Ciò potrebbe significare che il paziente non è più in grado di sentire dolore, il tatto, o un cambiamento di temperatura in questo settore.

Esso non dovrebbe influire sul movimento della lingua, della parola, o causare deformità facciali.

La Parestesia normalmente può durare un paio di giorni, settimane o anche mesi, ma molto raramente potrebbe essere permanente se il nervo è stato gravemente danneggiato.

In pazienti più anziani (che hanno più di 35 anni di età) sono a più rischio di essere soggetti a parestesia perché le radici dei denti sono più lunghe e più vicino ai nervi.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo estrazione dente del giudizio

Salve, sono quasi otto mesi che ho tolto il dente del giudizio parte dx. Con il passare del tempo ho fatto caso che la parte facciale, compreso l'orecchio, la sento indolenzita, dolore no, se muovo la mandibola di scatto sento (tac) sulla tempia sempre nella parte dx, per adesso non ho fatto nessun controllo pensando che passasse, ora non so se è dovuto all'estrazione del dente del giudizio cui per toglierlo è stato faticosissimo, ma leggendo il forum forse sarà il dente la causa di tutto questo. Ho l'età di 53 anni. Grazie

Ciao sono Andrea ho quasi 19 anni, lunedì scorso ho tolto il dente del giudizio, arcata superiore dx, il mio dentista non mi ha prescritto nessuna cura post operatoria tanto meno dopo, e non solo sento dire che tutti quelli che hanno avuto un estrazione del dente del giudizio hanno avuto dei punti, perché il mio dentista non mi ha dato punti? Mi ha solo detto che se avevo male prendevo un OKI. Io e da una settimana che sanguino, sto malissimo dolore atroce su tutta la parte dx della faccia, tanto di andare per ben 2 volte al pronto soccorso, dove la seconda volta mi hanno prescritto una cura con antidolorifico, sciacqui, e vitamina B. Ad oggi non è cambiato niente, io sto soffrendo ancora il mal di denti e alla testa. Per piacere fatemi sapere se tutto questo è normale e quando dura di solito questo trauma. Grazie Andrea.

No Andrea.... non sono un medico ma già il fatto che sanguini molto non è normale. Mi verrebbe di dirti di ricontattare il tuo dentista ma visto il lavoro secondo me davvero pessimo che ha fatto ti suggerirei di contattarne un'altro... e fallo in fretta!

Ciao Andrea! Anch'io ho dovuto far estrarre un molare del giudizio, il mio era quasi totalmente incluso, ma il dentista mi ha consigliato di toglierlo, perchè a lungo andare..in futuro....qualora il molare dovesse spingere ancora nell'osso..i dolori sarebbero così atroci che non ci sarebbe antidolorifico per farli passare! L'intervento è durato circa 20 minuti, eseguito da un bravo chirurgo maxillo-facciale. Terapia di 6 giorni con antibiotico in cpr (amoxicillina e acido clavulanico) più antidolorifico e cortisone per 3 giorni. Poi dopo solo oki al bisogno, ma sono oggi al 11 giorno dall'estrazione e ancora ho un dolore e fastidio che si irradia fino a tutta la metà della testa.La durata e l'intensità del dolore...dipendono da quanto sia stata difficoltosa l'estrazione! Comunque, prima di aspettare la guarigione..passano sempre 15 giorni. Inoltre, ogni individuo ha una sopportabilità di dolore diversa per cui è impossibile poter stilare un qualunque tipo di classifica del dolore e delle casistiche. Ti capisco, speriamo che il dolore vada via al più presto...anche perchè il mal di denti rientra tra i dolori più atroci dell'uomo. Ciao, in bocca al lupo!

Il dentista mi ha estratto il dente del giudizio inferiore e per fare questo ha dovuto incidere la gengiva. Dopo una settimana (oggi) mi ha levato i punti di sutura, ma dove c'era il dente ora c'è una apertura che conprende parte del dente adiacente. La gengiva si chiuderà intorno al dente o dovrò fare un intervento di chirurgia palastica? Grazie.

Dopo aver tolto 4 denti del giudizio ha avuto disturbi strani...come mai ?

ho un'amico che e' stato operato circa 10 gg fa,ha estratto i denti del giudizio (4) e' sempre in movimento fuori oggi rientrando a casa, aveva pesantezza alla testa fastidio all'occhio sx sfregandolo si e' accorto che c'era una vena dell'occhio che si muoveva guardandosi allo specchio ,poi iniziava ad avere sempre piu fastidio gli da fastidio la luce e' andato a riposare spaventato mettendosi il ghiaccio sulla parte dell'occhio ,mi ha chiesto consiglio ma non so cosa fare ,sara' stato forse il freddo ,essendo ancora in convalescenza o lo stress visto che non ha un attimo di tregua e sempre impegnato in movimento potrei avere un consiglio? grazie

Estrazione del dente del giudizio

La complicanza più comune non viene descritta, nell'estrazione degli ottavi inferiori, la posizione è cosi scomoda che anche se a mettervi i punti sarà il miglior chirurgo maxillo facciale della zone, si formerà un buco in cui si incastrerà cibo per 1 mese....

L'estrazione del dente del giudizio non è così dolorosa!

Io ho estratto un dente del giudizio ieri. Volevo tranquillizzare che non è una cosa così"dolorosa come si sente in certi articoli". Al momento dell'estrazione non ho sentito nulla. Dopo mi hanno fatto una puntura al dente di antidolorifico e dato un po' di ghiaccio da applicare sulla guancia. Ero un po' gonfia, ma nulla di più. E per qualche ora la ferita sanguinava un po', ma tutto normale. Non ho sentito dolore almeno fino ad ora (il giorno dopo!) e penso che l'effetto dell'antidolorifico sia bello che svanito! Mi sento benissimo e non provo alcun disagio.

Si anch'io vorrei tranquillizzare tutti quelli che stanno per togliersi un dente del giudizio.

Io ne ho dovuti togliere 3 e non ho sentito quasi nulla. Il primo e' stato molto veloce, completamente indolore e senza punti, pero' per diversi giorni ho avuto fastidi proprio perche' il cibo si infilava nella cavita' rimasta. Per i successivi ho avuto qualche punto e leggero gonfiore, ma nessun dolore che un Aulin non fosse sufficente a far passare. L'estrazione in se e' in genere piuttosto veloce e con l'anestesia non si sente nessun dolore.

L'estrazione del dente del giudizio

Io ho levato superiore e inferiore nella parte sinistra due anni fa , una passeggiata di salute , due minuti zanzan , poco dolore dopo l estrazione e guariti in un battibaleno... levato il superiore destro venerdi scorso... al contrario per questo ancora come pochi ci hanno messo quasi un ora a tira spingi fai leva ecc.. mi hanno prescritto una settimana di augmentin e io stupidamente da lunedi non l ho più preso , ora da due giorni ( martedi) sento metà faccia intorpidita e una sensazione di denti che vengono tirati verso l alto ... non dolorosissima ma fastidiosissima... domani ho appuntamento e vado a cercare di capire quale sia il motivo di questo problema.. speriamo in bene

Tolto il primo dente del giudizio

Salve a tutti! Ho tirato via stamattina il mio primo dente del giudizio! Che dire!?? La paura era tanta ma mi sono ricreduta quando ho finito il tutto in 5 minuti senza punti niente!!! Però dopo sei ore circa mi è venuto un po' di male..un OKI e tutto passa! Ciao in bocca al lupo!!!!

I dolori al molare e l'estrazione

Ciao...che dire riguardo il dolore secondo me dipende a persona è dipende a che condizione e' il molare...il mio molare era messo malissimo dolori atroci ,ho dovuto fare prima una cura di una settimana di antibiotici e cortisone...dopo di che ho fatto l'estrazione. neanche sono passati 24 ore sono iniziati i miei dolori che ho dovuto prendere il tornado l fiale e metterle sotto la lingua....adesso è' una settimana che è' passata e sto ancora soffrendo ,sopratutto con la mandibola ,gola e orecchio...comunque dalla guarigione passano 3 settimane in su....è il cattivo odore ci può' stare se c'è' il buco aperto....quindi stai tranquillo non sei l'unico!

Estrazione del dente del giudizio inferiore

Tra non molto dovrò togliermi il dente del giudizio nella parte inferiore. Purtroppo questo dente mi sta causando sensi di sbandamento e vertigini, testa che mi preme e varie volte sento le braccia molle. Dopo che mi sono fatto la radiografia, ho scoperto di avere un dente cresciuto in verticale, che la radice tocca la parte nervosa della mandibola (il che il dentista mi ha consigliato di andare in ospedale per estrarlo in modo sicuro) Però a leggere certe cose mi fanno un po preoccupare, come la perdita della sensibilità della lingua e varie parti. Spero davvero che non sia così. Voglio solo stare meglio.

Due estrazioni dei denti del giudizio

Ciao! Un anno e mezzo fa ho tolto due denti del giudizio parte destra e finalmente lunedì mi sono decisa a togliere anche gli altri 2 a sinistra!!! La prima volta è stato un po' traumatico e la seconda avevo molta paura ma alla fine mezz'oretta ed era tutto a posto!! Antibiotico cortisone e antidolorifici in una settimana mi rimetterò in sesto! Poi 2 settimane di punti (che sollievo quando si tolgono!) e poi sono pronta per tutti i pranzi e cene di Natale!!! L'importante per la guarigione è prendere le medicine prescritte, stare al caldo e tanto relax!
In bocca al lupo a tutti!!!

Lascia il tuo commento: