Fanghi termali cellulite: anche fai da te

Fanghi termali anticellulite? I fanghi termali contro la cellulite e non solo possono essere fatti anche in modalità fai da te a casa come nelle migliori Beaty- farm, centri di Thalasso Terapy o SPA, o anche nelle Terme.

In mancanza o in assenza di strutture e possibilità, si possono avere effetti benefici tutto l'anno con delle coccole piacevolissime, magari da condividere con le amiche, sognando la vacanza perfetta dei centri specializzati nella cura del corpo.

Fanghi termali cellulite: anche fai da te

Fanghi termali cellulite

Vacanze termali per tutti

Chi l'ha detto che la vacanza nei centri termali è roba da vecchietti che non hanno voglia di godersi la vita?

Il must della vacanza, per molti, è passare le giornate in ammollo nelle piscine termali, tra fanghi, massaggi e idromassaggi di tutti i tipi, e trattamenti di bellezza per il corpo, per avere pelle liscia e di velluto tutto l'anno, con un occhio di riguardo al bene più prezioso di cui ognuno di noi può disporre: la salute del corpo e dello spirito. Senza dimenticare che in molte patologie sono delle vere e proprie vacanze curative.

Sin dall'antichità, infatti, le qualità terapeutiche delle Terme sono state sfruttate la cura delle più svariate malattie che colpiscono il sistema osseo quali l'osteoporosi, le patologie reumatiche o il rachitismo. Senza contare l'applicazione anche per la cura alle malattie respiratorie e varie applicazioni per alcune patologie ginecologiche femminili di causa funginea e batterica.

Non ultimo che in centri specializzati, e con una patologia diagnosticata, tali cure, sono prescrivibili ed è quindi possibile appoggiarsi a strutture sanitarie, e non trascurabile particolare, spese (giustamente) deducibili dalla dichiarazione dei redditi.

Nel paradiso delle cure termali, sono moltissime le strutture e le tipologie e le specializzazioni, e la nostra nazione ha il primato di avere molte regioni con diverse tipologie di località termali diverse per le differenti proprietà delle acque minerali, acque sulfuree e fanghi, centri di Thalasso Terapia, da Nord a Sud c'è l'imbarazzo della scelta.

Quindi se le terme di Salsomaggiore, Tabiano e Sirmione hanno fama per la cura di patologie legate all'apparato respiratorio e fonatorio, e a patologie nasali croniche, per i mali della schiena esistono le cure specializzate di Abano Terme, e ancora le terme dell'Isola di Ischia, le Terme di Saturnia in Toscana, le Terme Luigiane in Calabria, Terme di Sardara in Sardegna, e l'elenco continuerebbe.

Il non plus ultra a livello mondiale, è sicuramente offerto dalle proprietà terapeutiche di acque e fanghi e sali del Mar Morto, che hanno dei primati importanti anche nella cura della difficile patologia legata a una malattia come la “psoriasi”, di cui ancora oggi più che delle vere cure mediche esistono solo palliativi e (dannosi) rimedi a base di cortisone, che però trova soluzioni rapide con le cure termali nelle zone del mar morto, per via di una preziosa combinazione di vari elementi non solo dell'acqua, dei sali e dei fanghi, ma anche per condizioni legate all'unicità dell'ambiente (luce solare e ossigenazione dell'aria).

Oggi è possibile portare un po' di questi tesori preziosi per la nostra salute e bellezza dentro le nostre case, e di poterne usufruire tutto l'anno.

Fanghi Termali Anticellulite in barattolo per il nostro piano di bellezza quotidiano.

Un po' tristi a nominarli in questo modo, ma danno un po' di felicità e di coccole per il corpo assicurate. Un trattamento completo per tutte le tasche è sicuramente il generoso prodotto offerto in Maxi Taglie della marca Collistar.

Come da foglietto delle indicazioni, però, vengono suggeriti alcune azioni da fare prima di effettuare il trattamento con i fanghi. Prima di tutto sarebbe il caso di preparare la pelle con uno scrub, per rimuovere gli strati di pelle morta.

In mancanza degli effetti benefici prodotti da una struttura e trattamento come il Bagno Turco con massaggio esfoliante finale o Hammam, la Collistar ha creato un prodotto di eccellenza quale il Thalasso Scrub Collistar con effetto Anti Acqua che oltre a levigare la pelle offre un trattamento contro la ritenzione idrica.

E' composto da sale marino e oli essenziali.

Viene suggerito di effettuare un paio di applicazioni con thalasso scrub (una a distanza di un paio di giorni dall'altra, dai 2 ai 3 trattamenti a settimana) per avere una pelle pulita e libera dallo strato di cellule morte, prima del trattamento con i fanghi, pelle di velluto. Il procedimento, dopo la preparazione della pelle, sarà far seguire allo scrub l'applicazione dei fanghi sulle parti da trattare, sulla pelle asciutta.

Stendere i fanghi Collistar è molto piacevole, sono quasi delle creme imbrunite color argilla bagnata, ma a differenza di altri prodotti simili a base di fanghi e alghe, non hanno l'inconveniente dell'odore sgradevole.

Al contrario la loro profumazione è molto fresca e piacevole anche per i sensi olfattivi.

Collistar ha voluto mirare ad un trattamento degno delle migliori S.P.A., che oltre ad offrire i già ben noti vantaggi dei fanghi, dei sali e degli oli essenziali sulla pelle offrisse anche vantaggi, da non sottovalutare, della “terapia con i profumi e le essenze” detta anche Profumoterapia o Aromaterapia (per saperne di più sul tema:profumoterapia.it).

In ogni confezione di Fango Termale di quasi tutte le marche viene inserito un pennello o una spatolina per rendere più facile l'applicazione del fango.

Ma se non siete troppo schizzinose potrete effettuare l'applicazione anche con le mani, e poi spargerlo con un pennello largo ma fine in setole naturali (acquistato nella ferramenta di fiducia - andrà benissimo).

Quali zone ricoprire di fango termale?

Se il Thalasso Scrub può essere usato per tutto il corpo indifferentemente, il fango andrebbe steso nelle zone “critiche” e che necessitano di trattamento anticellulite e riducente. Polpacci, ginocchia, interno coscia, glutei, ventre, girovita.

Ci sono persone che lo stendono a partire dalle caviglie salendo su verso i glutei sino al sottoseno per trattare anche il ventre ed il giro vita. Ma se i vostri inestetismi sono ridotti ad una zona più ristretta come cosce e glutei andrà benissimo trattare solo quelle zone.

Dopo l'applicazione del fango,che deve ricoprire bene ogni centimetro di pelle, e non essere solo uno strato trasparente - prima che si asciughi - sarebbe bene ricoprire la parte con uno strato di pellicola trasparente per uso alimentare o cellophane.

Questa operazione vale per poter evitare che il fango si asciughi troppo in fretta, e poi per permettere alla pelle di assorbire i principi attivi del prodotto. Questo è uno dei passaggi più divertenti. Comprate (in qualsiasi supermercato) più pacchi o un pacco scorta di pellicola, potreste incorrere nell'errore di accorgervi che un pacco con pochi metri non sia sufficiente ad avvolgervi completamente nel vostro vestitino trasparente di cellophane.

Alcune marche mettono inoltre a disposizione un pantaloncino in materiale usa e getta che può essere usato sopra lo strato di pellicola per potersi muovere e girare per casa anche se con l'impacco dei fanghi. Non fate l'errore di mettere il pantaloncino direttamente sulla pelle intrisa di fanghi anticellulite.

I tempi di posa sono indicati nelle indicazioni per l'uso del prodotto.

In genere possono essere 20 o 45 minuti. Anche se vi sembrano pochi i minuti in cui sarete avvolte e impanate di fango, non dimenticate di mettere la pellicola in modo tale che vi permetta, nel caso, di poter andare in bagno, non si sa' mai che ne abbiate un bisogno impellente.

Dopo la posa rimuovere la pellicola (che dovrà essere buttata), e poi risciacquare in doccia il fango, che andrà via con lieve massaggio senza problemi e senza uso di sapone.

Dopo asciugare delicatamente e volendo, stendere una crema.

Continuando a parlare dei prodotti Collistar, esistono creme anticellulite da usare giornalmente e bagno schiuma anti acqua da utilizzare nella vasca per il bagno o l'idromassaggio.

Oltre alla Collistar altra marca degna di nota è anche quella che porta il nome di “Fanghi di Alga Guam” e comunque esistono moltissimi prodotti a base di sali del mar morto (di cui ho già elencato le molteplici proprietà terapeutiche ed estetiche), e di marche ne esistono di tutte le qualità e per tutte le tasche.

Ultimi consigli che mi sento di dare:

  • Prima di lanciarsi nell'acquisto di una maxi taglia di qualsiasi prodotto fare delle prove per verificare la tollerabilità della nostra pelle. Magari è difficile essere intolleranti o allergici a prodotti naturali come l'argilla o oli essenziali (anche se non raro) ma più facile non tollerare le sostanze conservanti contenute.
  • Se avete anche lievi problemi di capillari nelle gambe evitare i fanghi che producono calore e optare per i fanghi a freddo per le pelli delicate.
  • Effettuare lo scrub con i sali e oli essenziali in piedi dentro la vasca e non dentro la doccia per le maggiori possibilità di movimento per massaggiare meglio, e a lungo, il thalasso scrub direttamente con le mani.
  • Non trascurabile possibilità di risparmiare mixando da se' sale marino e oli essenziali (da acquistare magari in erboristeria) per fare un thalasso scrub fai da te e a poco prezzo. Attenzione, il sale deve essere fino ma non finissimo. Per le più golose esiste anche la versione con sale marino e zucchero di canna per una pelle da mordere.
  • Perché non fare un bel giro tra gli scaffali o sul web per riempire il nostro carrello di prodotti Lush tutti a base di principi attivi naturali e (non mi stanco mai di dirlo) nessun principio attivo testato sugli animali.

Buone coccole a tutti.

A cura di
Alessandra Leo

Fanghi termali anticellulite

Prodotti bellezza estetica donna

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo fanghi termali cellulite: anche fai da te

complimenti per tutte queste informazioni

...Ciao Alessandra. Volevo chiederti... il fango va bene anche sulla pancia? perche io ho avuto un bimbo 4 anni fa ho 22 anni e non sono riuscita ancora a trovare qualcosa che mi facesse levare quella forma di pancia (sembro nuovamente incinta pensa!)..aiutami! secondo te che tipo di fango potrei prendere? aspetto tue risposte. grazie

I fanghi termali per la cellulite

Mille grazie per le spiegazioni date. Domani farò i primi fanghi termali fai da te contro la cellulite!

Lascia il tuo commento: