Fanghi

Fangoterapia cosi vengono chiamate le applicazioni con il fango, rimedio che si basa sull'effetto terapeutico del calore e il fango si intende una soluzione acquosa e densa, composta da pietra vulcanica macinata mentre la torba è un composto organico costituito da residui di piante acquatiche accumulatesi sul fondale dei laghi o degli stagni e contenente, oltre a sostanze minerali e vegetali, componenti animali. In fangoterapia la torba viene utilizzata per impacchi caldi in aggiunta a bagni di fango con acqua calda (40-42°C). Bagni di torba possono essere eseguiti anche nella propria vasca da bagno.

Fanghi

Fanghi

Le proprietà terapeutiche del fango sono dovute alla sua capacità di trattenere il calore e di rilasciarlo gradatamente

Per questo esso favorisce l'irrorazione sanguigna, rilassa ed elimina le tossine.

I bagni di torba hanno anch'essi la capacità di mantenere il calore; la torba, inoltre, contiene sostanze organiche che stimolano il metabolismo e svolgono un'azione antibatterica, astringente e disinfiammante

Il fango è una poltiglia ricavata dalla pietra lavica, contenente sali minerali come silicio, calcio, sodio e zolfo.

A seconda della provenienza esso può contenere anche del materiale organico, per esempio microrganismi come le alghe.

La torba utilizzata per il bagno contiene sali minerali insolubili in acqua, estrogeni e acidi tanninici.

Gli estrogeni della torba agiscono positivamente sul sistema ormonale femminile.

Il fango viene riscaldato a una temperatura superiore ai 50 °C e successivamente spalmato sulla pelle.

Poiché il calore immagazzinato viene rilasciato gradatamente, non provoca dolore e l'impacco può essere mantenuto per oltre mezz'ora.

Tutto il corpo trae beneficio da questa applicazione: la circolazione sanguigna nelle zone reumatiche aumenta e viene favorita l'espulsione di tossine.

Gli impacchi di fango sono d'aiuto dopo operazioni all'apparato motorio, durante la fisioterapia, dopo incidenti sportivi e per allentare tensioni muscolari.

Il fango riscaldato deve rimanere sulla zona interessata per 30-45 minuti.

Al termine del trattamento è consigliabile che il paziente si riposi per mezz'ora.

È utile massaggiare delicatamente la parte del corpo che è stata riscaldata.

Fango o torba...

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: