Farmaci antimicotici: topici ed orali

I farmaci antimicotici vengono usati dalla candida ai problemi per le unghie ed inoltre possono essere disponibili sia orali che topici oltre a quelli classici iniettabili. I farmaci antimicotici sono quei farmaci che sono indicati per curare tutte le infezioni derivanti da micosi o funghi.

Farmaci antimicotici: topici ed orali

Farmaci antimicotici

Come avvengono le infezioni micotiche o da funghi:

Il termine micosi deriva dal greco mikos che significa fungo. I funghi sono organismi vegetali ma, contrariamente alle piante, per poter vivere non hanno bisogno del sole per la fotosintesi clorofilliana. Per poter sopravvivere attaccano i tessuti viventi, compreso il corpo umano.

I funghi che colpiscono il corpo umano si chiamano dermatofiti che vanno ad attaccare quelle parti del corpo umano ricche di cheratina ed in particolare:

  • unghie;
  • superficie esterna della pelle;
  • peli.

Infezioni micotiche invasive:

Questo tipo di infezione è molto grave ma poco comune e va a colpire dei tessuti o degli organi che non sono superficiali come il cervello, provocando la meningite, o i polmoni.

Questo tipo di infezioni va a colpire quella categorie di pazienti che hanno un sistema immunitario debole e tra queste ci sono:

  • quelle che hanno contratto HIV, AIDS;
  • quelle che fanno chemioterapia;
  • quelle che assumono farmaci immunosoppressori.

Tipologie di farmaci per curare le micosi

Sono tre i tipi di farmaci utilizzati per curare le micosi:

  • creme antimicotiche topiche cioè applicate sulla parte;
  • compresse antimicotiche da assumere per via orale;
  • iniezioni antimicotiche.

Creme antimicotiche topiche

Sono utilizzate per curare le infezioni non gravi della pelle come la tigna, il piede d'atleta e le infezione che interessano il cuoio capelluto.

La stessa tipologia di crema viene utilizzata per curare il mughetto vaginale che è una micosi che interessa la vagina.

Gli antimicotici più diffusi sono:

  • clotrimazolo;
  • econazole;
  • miconazolo;
  • terbinafina.

L'uso di queste creme potrebbe creare degli effetti collaterali come ad esempio prurito, formazioni di vesciche. In presenza di questi sintomi bisogna immediatamente sospendere la cura ed informare il medico.

Compresse antimicotiche

Di solito sono utilizzate per curare micosi più importanti, come quelle cutanee o da mughetto. Possono essere utilizzati anche preventivamente per quelle persone che hanno un sistema immunitario debole, proprio per evitare infezioni di natura micotica.

Uno dei farmaci più conosciuti è il fluconazolo, usato per il mughetto vaginale, mentre per le infezioni micotiche di unghie e pelle viene usato il ketoconazolo, farmaci che non possono essere somministrati a donne in gravidanza o che allattano.

Anche le compresse possono provocare degli effetti collaterali come ad esempio:

  • nausea;
  • dolore addominale lieve;
  • diarrea;
  • problemi legati alla cattiva digestione.

Questi effetti di regola sono molto leggeri e non hanno una lunga durata.

Bisogna contattare immediatamente il medico nel caso in cui si dovessero presentare anche uno solo dei seguenti sintomi:

  • inappetenza;
  • vomito;
  • debolezza;
  • dolore all'addome;
  • urine dal colore scuro.

Se il paziente che deve assumere queste compresse ha dei problemi legati al fegato, deve fare dei controlli periodici per verificare la funzionalità epatica.

Iniezioni antimicotiche

È una cura alla quale si ricorre per curare le infezioni micotiche molto gravi. Ai pazienti trapiantati, che sono soggetti deboli e predisposti più di altri alle infezioni, sono precauzionalmente sottoposti ad una terapia che prevede la somministrazione di farmaci antimicotici.

Il farmaco al quale si ricorre per questo tipo di terapia si chiama amfotericina B ed è molto tossico. La sua somministrazione viene eseguita dopo aver fatto un calcolo tra rischi e benefici.

Gli effetti collaterali di questo farmaco sono:

  • febbre;
  • brividi;
  • ansia;
  • vomito e nausea;
  • mal di testa;
  • respirazione faticosa.

Altri effetti collaterali rari sono:

  • problemi renali;
  • problemi epatici;
  • problemi ai nervi.

La somministrazione di questo farmaco deve avvenire solo ed esclusivamente in ospedale, affinché laddove si dovessero presentare anche uno solo degli effetti collaterali, i medici possono tempestivamente intervenire.

Informazioni sui farmaci antimicotici

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo farmaci antimicotici: topici ed orali

Come posso curare questa micosi esteticamente brutta sul collo? Quali creme devo usare? Aiutatemi.

Curare la micosi della pelle

come posso curare la micosi della pelle che si é formata sul collo già provato ogni tipo di pomata ma non ho risolto. Cosa debbo fare? Grazie

Lascia il tuo commento: