I fermenti lattici

Dei fermenti lattici si sente tanto parlare, sia in televisione che nelle riviste specializzate sul benessere, ma perché sono cosi importanti e fanno davvero bene al nostro organismo? Vediamolo assieme.

I fermenti lattici a cosa servono? I fermenti lattici dalle proprietà benefiche praticamente sono batteri dell'acido lattico e sono formati da un gruppo di microrganismi e servono praticamente perché trasformano gli zuccheri del latte (lattosio) in acido lattico (lattato).

I fermenti lattici

Fermenti lattici

I quali alimenti si trovano i fermenti lattici? 

Questi batteri si trovano nel latte, nell'intestino e nelle mucose di uomini e animali e anche nelle piante e svolgono un ruolo fondamentale nella produzione di latticini acidi e formaggi.

Proprietà dei fermenti lattici:

Alcuni fermenti lattici presenti in natura nella flora batterica intestinale influenzano, insieme ad altri batteri, il valore di pH dei liquidi intestinali e l'assorbimento degli alimenti.

Perchè fanno bene i fermenti lattici?

Le mucose sane, ricche dì fermenti lattici, proteggono l'organismo perché contrastano il diffondersi dei germi. Inoltre i latticini acidi sono in grado di rinforzare le difese dell'organismo e costituiscono un valido supporto in caso di disturbi digestivi. I fermentì lattici apportano benefìci alla flora intestinale, supportano l'assorbimento delle sostanze nutritive e regolano lafunzionalità intestinale. Alcuni fermenti lattici, come il Lactobacillus A, si legano alle mucose intestinalìfavorendo l'assimilazione degli alimenti e stimolando le difese immunitarie. I fermenti lattici, grazie all'enzima lattase, trasformano lo zuccchero del latte (lattosio) in acido lattico. Questo si differenzia in destrogiro (L+) e levogiro (L-)- Entrambe le forme vengono prodotte in differenti quantità, con preponderanza dell'acido lattico destrogiro, maggiormente utilizzato dal corpo. Le colture acide come il kefir, che contengono sia fermenti lattici che lieviti, apportano all'organismo vitamine del gruppo B. Con l'avanzare dell'età l'attività dell'enzima lattase, che trasforma il lattosio in lattato, diminuisce. II latte e i suoi derivati possono provocare, in questo caso, disturbi digestivi.

Fermenti lattici e latticini

Per rifornire l'organismo di calcio, nonostante l'insofferenza al latte, si consiglia quindi di assumere i latticini acidi, che contengono meno lattosio.

Fermenti lattici (cosa sono e a cosa servono)

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: