Fibromialgia (cause sintomi cura)

Fibromialgia muscolare? La fibromialgia è una patologia di salute che comporta dolore e rigidità a muscoli, tendini ed articolazioni e può portare ad avere problemi legati all’insonnia, alla stanchezza cronica, ansia e depressione, oltre ad un certo numero di disfunzioni fisiche.

Fibromialgia cosa fare? Quali sono i sintomi le cure e le cause della fibromialgia? Come curare la fibromilagia è una priorità della medicina moderna ma tutto si complica per il fatto che nonostante la fibromialgia muscolare sia una delle malattie più comuni tra quelle che colpiscono i tessuti del corpo, la sua causa resta tutt’ora un mistero, cosa invece che non si può dire dei sintomi che affliggono milioni di persone al mondo.

La fibromialgia, a differenza di molte altre condizioni reumatiche, non porta alcun danno o deformità agli organi interni al corpo, conseguenza invece abbastanza comune nelle malattie quali artrite reumatoide e polimiosite.

Fibromialgia (cause sintomi cura)

Fibromialgia muscolare

Fibromialgia:

Chi sono le persone colpite dalla fibromialgia?

La fibromialgia muscolare è una malattia che colpisce prevalentemente le donne di età compresa tra i 35 ed i 55 anni, mentre è meno indicata ad affliggere uomini, bambini o persone anziane. Solitamente la fibromialgia subentra come sintomo ad altre condizioni di salute che interessano sempre legamenti e muscoli.

Le cause della fibromialgia

La fibromialgia muscolare non ha ancora delle cause certe e ben definite. Probabilmente subentrano una serie di fattori che possono compromettere la corretta funzione dei tessuti del corpo, dato che i ricercatori hanno trovato alti livelli di una sostanza chimica nervosa che stimolavano i nervi del fluido spinale, così come è stato evidenziato un calo dei livelli di serotonina nel cervello dei pazienti affetti dalla fibromialgia.

Un altro punto che è stato evidenziato riguarda il sistema nervoso centrale, il cervello, che può diventare in qualche modo ipersensibile e venir disturbato al punto da provocare la fibromialgia muscolare con conseguenti sintomi e disturbi. Una delle conseguenze principali della fibromialgia sono proprio alcuni disturbi psicologici che possono seriamente compromettere il corretto riposo durante la notte, portando a stress e stanchezza cronica.

I sintomi della fibromialgia

Il sintomo principale della fibromialgia muscolare è il dolore che, al contrario di molte altre patologie, non è causata da un’infiammazione dei tessuti, ma è caratterizzata dal fatto che i pazienti affetti hanno una maggiore sensibilità agli stimoli sensoriali che riguardano anche la soglia del dolore. E’ proprio questo fastidio ad affliggere il soggetto malato di fibromialgia, variando d’intensità e durata solitamente in base al suo umore, alle condizioni climatiche o agli sbalzi di stress emotivo. Il dolore derivato dalla fibromialgia è diffuso in tutto il corpo, ma generalmente interessa di più il collo, i glutei, le spalle, le braccia e la parte alta di schiena e torace, ma coinvolgono soprattutto i punti del corpo ricchi di articolazioni e terminazioni nervose come i gomiti e le ginocchia.

La fibriomialgia

La fibromialgia muscolare si verifica nel 90% dei casi portando fatica e spossatezza ai soggetti colpiti, conseguenza derivata dalla difficoltà a raggiungere il sonno profondo da parte delle persone affette da fibromialgia. Gli individui colpiti dalla patologia, infatti, non riescono a raggiungere la fase REM del sonno, svegliandosi alla mattina con meno energia e con un senso di maggiore stanchezza ed affaticamento, come se avessero lavorato tutta la notte.

Tra i sintomi della fibromialgia troviamo anche una vasta serie di disturbi mentali ed emozionali, che si verificano come correlato comune a tutti gli altri effetti della malattia. La depressione, l’ansia e l’irritabilità saranno delle caratteristiche tutt’altro che rare tra le persone afflitte dalla fibromialgia muscolare, considerate in molti casi come il problema principale legato allo sviluppo della fibromialgia.

Ogni paziente affetto dalla fibromialgia muscolare è affetto da sintomi ed effetti diversi tra loro, in quanto è una condizione che colpisce in maniera differente da un soggetto all’altro, soprattutto in base alla sua salute ed alla sua prestanza fisica.

La diagnosi della fibromialgia

Al giorno d’oggi non ci sono ancora esami o approfondimenti specifici che possano stilare una diagnosi della fibromialgia muscolare, ma le moderne strategie (i raggi X, ad esempio) possono aiutare ad escludere altre patologie e diagnosticare quindi la malattia in questione. A molti pazienti affetti da dolore cronico, infatti, viene diagnosticata la fibromialgia dopo aver individuato i tipici punti di dolore che caratterizzano questo disturbo, fattore presente in altre patologie che imitano l’effetto della fibromialgia muscolare, come:

  • Insufficienza di vitamina D.
  • Ipotiroidismo.
  • Malattie muscolari, come ad esempio la polimiosite.
  • Malattie infettive come l’epatite e l’AIDS.
  • Malattie e deformazioni ossee.
  • Un eccessivo livello di calcio nel sangue.

Gli esami del sangue saranno quindi importantissimi per escludere una o più di queste patologie e diagnosticare la fibromialgia, che solitamente si verifica sono in associazione con altre malattie reumatiche sistematiche. Queste condizioni possono causare l’infiammazione a numerosi tessuti ed organi del corpo, capire quale tra le varie patologie interessa il vostro corpo sarà importante per ridurne i sintomi.

La terapia e le cure per la fibromialgia

Dal momento che la fibromialgia è composta da una vasta serie di sintomi i programmi di trattamento devono riguardare un paziente nel suo caso specifico, ecco il motivo per cui ci saranno diverse terapie e cure per affrontare la fibromialgia, in maniera da colpirla da diverse direzioni. I test svolti hanno dimostrato come la terapia per la fibromialgia sia efficace sono le composta da una combinazione di strategie, provate a dare quindi un’occhiata alle seguenti soluzioni per liberarsi della patologia che vi affligge.

L’educazione del paziente

Questo è uno dei fattori più importanti, nonché considerato il primo passo fondamentale per aiutare i pazienti a capire ed affrontare i sintomi che li affliggono. Dato che non tutti i medici sono in grado di avere un rapporto tale con il paziente da indurlo a confidargli ciò che lo tormenta a causa della fibromialgia, esistono alcuni appositi gruppi di supporto per mettere a proprio agio il soggetto e permettergli di confidare e condividere le proprie esperienze in materia.

Ridurre lo stress aiuta contro la fibromialgia

Una delle cure migliori per la fibromialgia, così come per tutti i problemi di salute, è limitare lo stress che vi affligge quotidianamente in maniera da ridurre la produzione di adrenalina che può causare dolori e fastidi muscolari. Se riuscirete a contenere lo stress che vi affligge ogni giorno potrete ridurre sostanzialmente il dolore che colpisce i tessuti del vostro corpo come conseguenza della fibromialgia muscolare.

L’esercizio fisico

Un’ottima terapia per la fibromialgia muscolare è l’attività motoria, che risulta come una delle cure più efficaci per ridurre i sintomi della patologia, in quanto migliora l’attività dell’organismo e, di conseguenza, la salute di tutti i suoi componenti. Esercizi di aerobica a basso impatto come il nuoto, la bicicletta o la corsa possono risultare davvero utili per affrontare la fibromialgia che vi colpisce, approfittatene!

L’alimentazione contro la fibromialgia

L’alimentazione gioca davvero un ruolo importante nello sviluppo della fibromialgia, ma dovete sapere che non esiste una dieta specifica prevista per la terapia, in quanto entrano in vigore le regole di una comune alimentazione sana ed equilibrata: evitando tutti gli alimenti ipercalorici e tossici per l’organismo, potrete migliorare il benessere del vostro corpo, in maniera da sentirsi più vitali e sereni dato che i vari benefici che riceverete interesseranno anche vostra capacità di raggiungere la fase REM del sonno.

I farmaci per la fibromialgia muscolare

Per la terapia contro la fibromialgia vengono comunemente prescritti farmaci antidepressivi triciclici, che vengono appunto utilizzati nei trattamenti contro i sintomi della depressione, ma che per il vostro caso vi aiuteranno riducendo la fatica, alleviando il dolore e gli spasmi muscolari e promuovendo il corretto sonno ristoratore di cui tutti quanto abbiamo bisogno per sopravvivere. Questi farmaci sono utili contro la fibromialgia in quanto aumentano i livelli di serotonina nel cervello, migliorando tanto la salute fisica quanto quella mentale del paziente.

Altri trattamenti per la cura della fibromialgia

Ci sono alcuni analgesici e farmaci per alleviare il dolore dei tessuti molli che possono venir assunti tramite iniezione locale, i quali vi permetteranno di sopportare la vostra condizione di salute, e tra questi troviamo il tramadolo, composto che viene usato per agire la dove molti altri trattamenti hanno fallito, nella cura di diversi problemi fisici.

Farmaci anti-infiammatori per la fibromialgia

I farmaci anti-infiammatori sono davvero importanti per controllare le patologie reumatiche, ma nel caso della fibromialgia muscolare hanno un effetto alquanto limitato. Sicuramente potranno darvi qualche sollievo contenendo il dolore e l’infiammazione, ma non sperate affatto che questi farmaci vi aiuteranno a liberarvi definitivamente del problema!

Omeopatia per la fibromialgia

I rimedi omeopatici possono risultare davvero utili nella lotta alla fibromialgia e se decidete di seguire questo percorso sappiate che è una delle terapie che comporta un minor rischio di effetti collaterali dannosi per l’organismo: assicuratevi però che i rimedi naturali che scegliete siano sicuri e utili al vostro caso, chiedete perciò sempre consiglio al vostro medico, prima di iniziare il trattamento per la fibromialgia muscolare con rimedi omeopatici.

  • Il ginseng è considerato un ottimo tonico, motivo per cui può essere usato anche per la terapia contro la fibromialgia.
  • La papalina aiuta ad alleviare gli spasmi e la tensione muscolare, migliorando anche il sonno.
  • La valeriana viene utilizzata in molti trattamenti per l’ansia o l’insonnia.
  • L’erba di San Giovanni è usata da secoli come rimedio omeopatico per la depressione.
  • Il ginkgo biloba migliora la circolazione e la funzione del cervello, limitando quindi parecchi sintomi della fibromialgia muscolare.

I massaggi sono utili per la fibromialgia

I massaggi sono una pratica molto antica per migliorare l’aspetto e la salute del corpo, nonché per promuovere l’equilibrio mentale, ecco allora come possono rientrare tra le cure per la fibromialgia muscolare, se integrati agli altri trattamenti. Le tecniche massaggianti aiutano a rilassare i tessuti molli, migliorandone la circolazione e liberandoli dallo stress e dalla tensione, ma è importante trovare un massaggiatore qualificato che svolga solo pratiche corrette e benefiche per la salute, in maniera da alleviare la vostra fibromialgia.

L’agopuntura per la fibromialgia muscolare

L’agopuntura non è sicuramente una novità, dato che viene utilizzata da secoli da moltissime civiltà e culture come ottimo rimedio per diversi problemi di salute. Sono numerose le sostanze che possono venir iniettate per combattere la fibromialgia, il bello di questi composti è il fatto che sono completamente naturali e sicuri per la salute del corpo e vi aiuteranno a ridurre la stanchezza e l’ansia, limitando quindi i sintomi della fibromialgia muscolare nel vostro corpo.

Sintomi cause diagnosi e cure per la fibromialgia.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo fibromialgia (cause sintomi cura)

Soffro di fibromialgia accertata

condivido totalmente quanto descritto io soffro di fibromialgia accertata da Unità Reumatologica, ma prendendo il coumadin ho dei limiti per quanto riguarda i medicinali; vorrei usare l'agopuntura per alleviare i dolori perchè gli antidepressivi mi fanno stare male inoltre soffro di ipertensione ed ernia disco non operabile ;il tempo molto umido o afoso mi fa stare male e quindi sono piena di dolori la mattina sono stanca verso sera va meglio - trovate qualcosa perchè sto diventando ansiosa. grazie

Soffro di fibromialgia e non mi agito

ciao anna maria mi chiamo concetta,soffro di fibromialgia da dieci anni ormai ci convivo coi dolori. il segreto è non agitarsi, respirare molto a lungo e andare avanti

Ho la fibromialgia e consiglio di trovare il proprio dosaggio di vitamina D

Soffro di Fibromialgia, concordo con tutto quello che avete scritto ,escluso il consiglio riguardante i massaggi che possono scatenare crisi violente che durano molti,molti gg.consiglio a tutti di trovare il propio dosaggio di vit d ,anche perché la usiamo molto velocemente ,quando aumenta il dolore la carenza di vit d e' certa

Argomento della fibromialgia trattato bene

gli argomenti sono trattati con particolare attenzione ed io credo che il fibromialgico possa trovare sollievo decidendo varie opzioni tra cui l'agopuntura

soffro da fibromialgia da almeno dieci anni

soffro da fibromialgia diagnosticata io sto un pò meglio prendendo un miorilassante che mi ha ordinato un reumatologo il dr. Ghini si trova trova a vignola e a sassuolo in pro di modena .La mia vita è cambiata prendetelo al momento che andate a dormire se no avrete delle brutte sorprese xchè non tutti sopportano gli effetti collaterali tra cui il sonno fatevi aiutare da reumatologo bravo e non prendete ne cortisone che non serve a nulla e ne tantomeno gli antinfiammatori ti rovinano solo il fegato grazie x l'oppurtunità che mi date di darvi un consiglio saggio

Da una settimana mi è stata diagnosticata la fibromialgia

Anche se da poco che mi hanno diagnosticato la fibromialgia, i miei dolori ci sono da ormai 8 anni .....all,eta di 30 anni ...io sono molto stanca sempre e ho dolori in tutto il corpo e poi non riesco ha dormire x niente ....Dicono che per avere miglioramento bisogna stare tranquilli e non stressarsi allora x me non c'è cura con 4 figli maschi che mi fanno arrabbiare ogni secondo ma spero tanto che questa malattia non venga a loro .....Vi saluto...con l'augurio x tutti noi che trovino una cura al piu presto

La mia fibromialgia

Dopo mesi di analisi, diagnosi sbagliate , cure inutili e un ricovero, circa due mesi fa mi hanno diagnosticato la fibromialgia. Da un lato sono "contenta" perchè finalmente posso dare un nome ed una terapia a questo dolore che non "molla" mai e che aumenta in maniera esponenziale quando il tempo cambia o quando la vita diventa troppo stressante. Dall'altro lato......la terapia mi sta mettendo ko sia fisicamente che psicologicamente. Prendo un antidepressivo poi Lyrica due volte al giorno e un miorilassante. Dopo due settimane di cura ho il morale a "terra" e sono sempre stanca. La mia soglia di tolleranza allo stress si è notevolmente abbassata per cui mi capita di piangere per cose che,tempo fa,avrei affrontato tranquillamente. Questa cosa mi innervosisce ancora di più perchè ho due figli....meravigliosi e non voglio che mi vedano piangere!!!!!! La neurologa che mi segue per altra patologia,dice che l'antidepressivo può provocare questo stato di "torpore". Io continuo ad essere convinta che questo farmaco abbia peggiorato il mio umore! La causa scatenante della fibromialgia sembra essere stato un forte stress e la premenopausa che è "arrivata" forse un po' presto (ho 44 anni). Mi hanno consigliato le cure termali COSTOSISSIME per cui ho rinunciato immediatamente. Domani inizierò un corso di yoga e sto facendo una terapia con un osteopata. Ci sono giorni in cui mi gira tantissimo la testa (forse sono le discopatie ?) e mi tremano le mani. Poi mi sento sfinita! in questi momenti non riesco nemmeno a scrivere e faccio fatica a seguire un discorso o a parlare:non trovo le parole giuste...insomma un casino!!! Vorrei tanto poter terminare immediatamente questa cura e sostituirla con farmaci omepoatici ma....... dicono che le cure omeopatiche sono molto lunghe ed io vorrei tornare presto alla vita "normale"....lavoro,amici,ecc.
La cosa che mi stupisce è che una malattia che mette ko sia il fisico che la mente. dovrebbe essere più tutelata. Vago per Internet in cerca di risposte e soluzioni...perchè non organizzano "percorsi" con specialisti per seguire le persone affette da questa patologia?? Scusate lo sfogo....è una giornata "no"! Se avete suggerimenti.....

Fibromialgia: cause, sintomi e cura

Sono d'accordo per le cure termali che però sono completamente a carico della Sanità, compresa la visita medica. Non so dove vivi, ma potresti affittare una stanza e farlo in un periodo di bassa stagione. Ottima è la ginnastica in acqua calda, meglio se termale. E' veramente un sollievo...Per l'osteopata e massaggi ci penserei un attimo, perché non sono adatti per questo problema. Ottimo lo Yoga, il Reiki, il Tai Chi. Tutte tecniche rilassanti. Non sono un medico, ma ho fatto vari corsi tipo shiatsu, e ho molti amici nel settore della medicina naturale.

Ho la sindrome fibromialgica

Buona sera a tutti. Sono fibromialgica. L'ha scoperto il mio reumatologo di fiducia, dopo che, intestardita sono andata a brontolare dal mio medico curante per i forti dolori che mi impedivano di lavorare, camminare, fare le scale..ecc...ecc..... Dopo soldi letteralmente buttati in esami e visite specialistiche, ecco "finalmente" la diagnosi. Dico finalmente perché per certa gente "sei la solita rompiscatole che si inventa tutti i mali", mia sorella compresa. Invece, c'era un fondo di verità. Il problema esiste.
Da anni lamentavo vari problemi motori, negli ultimi tre anche di mancato riposo notturno.
Purtroppo tendono a curare la sindrome fibromialgica soprattutto con miorilassanti/antidepressivi. Ti fanno dormire, è vero, ma per i dosaggi ti rendono poco attiva giornalmente.
Per quanto riguarda l'alimentazione, invece, mi sono documentata ed io stessa sono in cura da un nutrizionista che è "laureato in scienza dell'alimentazione". E' molto importante, perché molto spesso dietologi e dietisti non valutano attentamente il fattore nutrizionale correlato alla sindrome fibromialgica.
Ci sono alimenti da evitare per un po' di tempo, come dire, per "disintossicare" l'organismo. Ci si può certamente aiutare con tisane di vario genere, depurative, drenanti, rilassanti, digestive. Nulla in contrario, anzi, le adoro. Tant'è che sono socia del Pompadour Club. Ma l'alimentazione corretta è importante.
Proprio perché con questi due medici mi sono trovata benissimo, mi sono sentita ascoltata, vi indico i nominativi, qualora desideraste interpellarli:
1) reumatologo: dott. Daniele Santilli, ospedale maggiore di Parma;
2) nutrizionista: dott. Federico Cioni, nutrizionista, reperibile anche presso il centro diabetologico dell'ospedale maggiore di Parma.
L'associazione AISF, peraltro, si è attivata con l'ANMIC, perché la sindrome fibromialgica, in quanto malattia "rara", sia riconosciuta e valutata per le problematiche che comporta al soggetto. Ho letto la lettera che hanno inviato, con altre associazioni, al Ministero della Salute. Incrociamo le dita affinché ci prendano finalmente in considerazione.
Un saluto a tutti.

Fibromialgia scoperta da poco

anche io ho da poco scoperto di avere fibromialgia. spaventa molto leggere di cosa si tratta tante malattie in un'unica parola e come si può fare ad uscirne ho 50 anni, sono mamma e nonna e mi serve tanta energia per affrontare la giornata. a fine mese andrò per la prima volta a roma ospedale umberti primo al centro reumatologico speriamo bene ma dai vostri commenti ci credo poco prendere a vita antidepressivi non credo aiuti ma qualcosa bisogna prendere non so... speriamo bene auguri a tutte

Fibromialgia ed i miei consigli

lavoro con tanti fibromialgici e per avere dei buoni risultati,serve una diagnosi certa un ottimo Reumatologo e non meno un medico specializzato in Agopuntura (in cina consigliano oltre alagopuntura le coppette) come massaggi consiglio solo linfodrenaggio al viso e testa e piedi. sicuramente la grande emo con ozonoterapia non fa male per la dieta otterei per la dieta del gruppo sanguinio ( vi raccomando acqua alcalina) auguri a tutti

Soffro di fibromialgia e sono stanca e dolorante

anch'io soffro di fibromialgia mi è stata diagnosticata il 17 maggio sono sempre stanca e dolorante ,però mi devo fare forza per le mie due bellissime bambine.speriamo che questa cura mi dia sollievo!!!tantissini auguri a tutti che il signore ci dia la forza di affrontare tutto questo!!!

Ho scoperto di avere la fibromialgia da circa 3 settimane

...dopo 3 mesi di esami e visite,speso tanti soldi e in seguito ricovero in ospedale ad Alessandria. Ho sofferto moltissimo non potevo camminare, guidare uscire di casa la mia vita è cambiata moltissimo. ho iniziato una cura con cymbalta ma non dormo da molto tempo ora mi hanno cambiato cura ma ogni tanto i dolori si fanno sentire però cerco di combattere, ho anche un aiuto psicologico, non sono più quella di prima ma spero e voglio tornare a fare una vita normale.ciao e auguri a tutti

Sono in premenopausa e soffro di fibromialgia

soffro di fibromialgia da 15 anni e con la premenopausa è un dramma.Uso Efexor,ma mi crea sonnolenza e quindi grosse difficoltà nel lavoro,per questo motivo ho pensato di provare con la medicina omeopatica. Ci vorrà del tempo,ma ogni piccolo miglioramento sarà sicuramente apprezzato............ Vi farò sapere

Fibromialgia

soffro di fibromialgia diagnosticata alla fine di marzo ma lotto con i dolori da ormai 4 anni,mi sono sottoposta ad un infinità di esami e visite,e finalmente a marzo ho scoperto cosa mi tormentava.Ho lottato con mio marito per colpa della depressione che non si riusciva a capire da dove fosse saltata fuori.Sono sempre molto stanca e dolorante malgrado la cura con Lyrica e Xanax,spero tanto di poter ritornare ad essere la donna dinamica e simpatica che sono sempre stata.Grazie x lo sfogo che mi avete concesso.

Metodo solere per la fibromialgia

Ciao, anche a me è stata diagnosticata la fibromialgia dopo un infinità di esami ed un ricovero in ospedale. Dolori ovunque: schiena, collo, cefalea, dolore alle ginocchia, coccigodinia, una stanchezza incredibile, tachicardia e tremori...ora mi sta seguendo un fisioterapista che mi applica il metodo solere nato proprio per la fibromialgia (tipo l'agopuntura)...
spero tanto funzioni, perchè questa malattia è devastante. Scusate lo sfogo!

La fibromialgia non è capita!

Anch'io soffro di fibromialgia mi è stata diagnosticata dopo anni di inutili esami e visite. Non riuscendo a dormire a riposare bene mi sono stati dati dei farmaci miorilassanti-antidepressivi che ho dovuto sospendere perché non li tolleravo , facevo persino fatica a parlare e a camminare . Dopo qualche mese in cura con tachipirina e tachidol mi sono decisa da pochi giorni per una cura omeopatica in attesa della visita ai primi di settembre al centro per la fibromialgia all'ospedale sacco di Milano ,sperando che riesca ad alleviare almeno un po' i dolori.nel frattempo continuerò con un leggero allenamento in palestra , molto faticoso,e le mie adorate lezioni di ballo,anche loro faticosissime,che riescono a darmi un po' di relax (ci sono delle settimane che per i troppi dolori devo rinunciare) Lo stress e' impossibile da eliminare lavoro in proprio e devo anche occuparmi di mia madre che ha l'alzaimer . Se qualcuno ha già sperimentato con successo qualche cura in qualche centro a Milano per cortesia me lo faccia sapere. Questa malattia non viene assolutamente capita! Ho persino smesso di dire che ho i dolori prendo il tachidol dopo cena e vado a letto a vedere la tv, quando ci sono le giornate senza dolori sono felice e cerco di recuperare il più possibile la mia vita normale,mi sembra di sognare!grazie per lo sfogo il pensiero che chi leggera' mi capirà mi fa star meglio auguri a tutti Katia

Da anni sto combattendo con l'artrosi.

Sono anch'io una di voi.Protesi da fare alle ginocchia ,anch'io molto attiva mi innervosisce un sacco non poter svolgere le più semplici azioni quotidiane.da cinque anni scopro questa fibromialgia.dolori insonnia.antidolorifici perché non si conosceva la causa.ora anno dato anche a me un miorilassante.da cinque giorni.vedremmo i risultati.ma anche voi la mattina non riuscite a scendere dal letto.e come se fossi paralizzata dai dolori,poi come mi muovo pian pianino,va meglio ma sembra una fatica enorme.ho cinquantatré anni ma me ne sento addosso cento.auguri a tutte.parlarne fa bene. Davvero...

Non so se ho la fibromialgia, ma i sintomi sono molto simili...

ho letto con teenzione i commenti..le cure..le cause ecc.ecc...Ho 54 anni e da circa 10 anni curo l'ipotiroidismo..con eutirox 25 mg..Una piccola dose.si..e a vedermi non mi direste che sono ipotiroidea...almeno cosi' mi ha anche detto l'ultima volta il dottore che mi ha fatto l'ecografia alla tiroide...Mi e' stato anche detto di sospendere le ecografie e di tanto in tanto fare gli esami del sangue...e di continuare a prendere cmq Eutirox...Vado da una fisioterapista e lei mi ha detto che ho tutti i muscoli "avvelenati"...mi ha anche consigliato un immunologa..Ancora non l'ho sentita..Non so che fare..Ma in questi giorni decido..Non voglio sottovalutare tutti i sintomi e grazie a tutti voi per avermi chiarito le idee..Spero che questa malattia..venga riconosciuta come tante altre! Comincero' a stare attenta a cio' che mangio e bevo...anche se e' gia' da un po' che lo faccio....Grazie Luisa di Varese

Ho la fibromialgia e non ne posso più

Salve ragazze, anche io sono una del clubs, non ce la faccio proprio più, 53enne operata di ernia cervicale,ernie in quasi tutta la colonna e non bastavano i dolori che tutto questo mi portava, mi hanno diagnosticato anche la fibromialgia, sapete che mi è successo, ricoverata in un ospedale di Milano mi hanno dato della ipocondriaca e dimenticavo di dire che ho avuto un'infarto,operata di tumore,peritonite e x finire embolia polmonare...VOGLIO TORNARE AD ESSERE LA DONNA BRILLANTE CHE ERO.... Vi chiedo scusa x il mio sfogo ma sicuramente mi capirete . Un augurio di vero cuore a tutte noi e che qualcuno si prenda a cuore la nostra malattia e a tutte noi ,donne nonostante tutto forti dico, ce la faremo (spero) P.S. Ha fatto quasi più male quel darmi dell'ipocondriaca che... CIAO!!!!!!!

Ho capito da sola di avere la fibromialgia

Il mio problema inizio' circa tre anni fa' a cavallo della menopausa, con un dolore alla spalla sx, per poi irradiarsi anche nella dx , ho fatto la risonanza magnetica alle braccia il responso fu che avevo i tendini infiammati, ( l'ortopedico mi consiglio' l'intervento alla cuffia dei rotatori), ho fatto altre due RM una alla schiena e una al collo , entrambe hanno riscontrato delle ernie di varie dimensioni al collo e nella parte bassa della schiena, ho fatto fisioterapia per un lungo periodo sentendo dei dolori lancinanti, nel sciogliere le contratture che si erano formate tra le scapole , il fisioterapista mi ha a sua volta informato che le mie scapole si erano "incollate" comunque ho risolto il problema alle braccia.
ma la parte alta della schiena in mezzo alle scapole e' sempre dolorante.. sento spesso una vera infiammazione della fascia musolare che si irradia verso il basso, la cosa a cui ho fatto piu' attenzione e': quello che mangio la sera, l'infiammazione notturna aumenta con un formicolio alle braccia che mi mette in condizioni di dovermi alzare per far riprendere la circolazione sanguinea, ho dovuto eliminare vari tipi di cibi....ovviamente vino, pizza, tutto cio' che contiene un certo carico di lieviti e anche di istamina, mi curo con l'omeopatia e vari integratori compreso la vitamina D in base al carico di stress che accumolo sto meglio o peggio (ho una situazione un po'difficile da gestire) insomma mi sono documentata da sola i medici non ci hanno capito nulla piano piano sono arrivata a capirmi da sola e penso di avvicinarmi a questa diagnosi della fibromialgia....spero di esservi stata utile...

Fibromialgia migliorata con farmaci, integratori e vitamine

Anche io sono malata di fibromialgia ho 49 anni e ho scoperto di averla dopo anni di dolori insopportabili in tutto il corpo. Sono in cura da una reumatologa eccezionale che si occupa di tutti gli aspetti da quelli emotivi tristezza,malinconia a quelli come mal di schiena, mal al collo, male ovunque. A volte in modo alternato a volte tutti insieme ed è un vero disastro. Ma da quando uso il farmaco antidepressivo, vitamina D e integratori di Potassio e Magnesio la mia vita a parte qualche interruzione (i dolori mi impediscono anche di recarmi al lavoro) è diventata più sopportabile anzi posso osare dire normale.

Fibromialgia severa e artrite reumatoide

piena di dolri all'età di 51 anni, due reumatologi mi fanno diagnosi diverse: fibromialgia severa e artrite reumatoide. Da anni mi consigliano antidepressivi e lyrica, ma sono una testardona. Rifiuto farmaci e mi vorrei avvicinare a terapie alternative, osteopata ed altro. Ho letto anche su internet sull'uso del tappeto fiorito. Uso tanto la magnetoterapia a casa, riposo ed evirare lo stress. Insomma ho davanti a me un lungo cammino, farò tutto ma eviterò farmaci. Poi se vicino si ha una persona che vi fa sorridere alla vita è meglio. Il mio compagno mi aiuta molto. Sto cercando di cambiare le mie abitudini alimentari. Un grosso augurio a me e a tutti voi. Rita

Si può stare meglio anche se si soffre di fibromialgia

Salve a Tutti, scrivo per riportare la mia esperienza ma anche per assicurarVi che si possa stare meglio. In breve - dopo un fortissimo stress emotivo (4 mesi), compare fortissimo dolore alla spalla sx quindi - 7 mesi di cure inutili (con spaventosi effetti collaterali), montagne di analisi, esami e finalmente la diagnosi fatta da un reumatologo, che puntualmente mi ha prescritto psicofarmaci, miorilassanti ed analgesici. Nel frattempo compare il dolore alla spalla dx ancorché non così forte. Mi rifiuto di assumerli ascoltando il mio corpo e rendendomi conto che la mia fibro abbia le origini emotive ovvero lo stress. Per 5 mesi il braccio sx viene immobilizzato con un tutore ma inizio temere l'atrofia muscolare e tendinea quindi, butto il tutore ed inizio (da sola) la regolare ginnastica (ogni giorno), inizialmente piangendo dal dolore ma continuo. Tutte le mie articolazioni scricchiolavano pur senza dolore quindi ho acquistato la cartilagine liofilizzata per ripristinarle, per riportare l'equilibrio acido-alcalino assumo la polvere alcalina, vado a letto alla stessa ora, bevo molta acqua ed ho introdotto anche una dieta più sana ma innanzi tutto mi coccolo - es. mentre stiro ascolto la musica che mi piace e rilassa, dico di no molto più spesso, evito situazioni, programmi e film che mi squilibrano emotivamente (nel mio caso le partite di calcio o i thriller).
A dire il vero, oggi il braccio mi fa male e tra l'altro non è sbloccato del tutto ma dormo come un ghiro, sono scomparsi tutti gli altri sintomi (formicolii, acufene, il sonno interrotto, tachicardia, dolori "reumatici viaggianti", vista sfuocata). Se cambia il tempo i dolori si fanno sentire ma sono sopportabili. Il tutto, ascoltando il mio organismo, dandomi delle regole ma innanzi tutto partendo dal presupposto che una via di guarigione c'è e bisogna trovarla dentro di noi, principalmente non abbattendosi. Oggi sono sempre alla ricerca di una cura perché ne voglio uscire del tutto ma mi rifiuto di assumere il veleno visto che ci sono tanti prodotti e tecniche naturali che non lasciano medesima crocetta sul fegato. Io stò meglio solo dopo 2 mesi di autocura e non mi fermerò fin quando non starò perfettamente bene. La tenacia, la determinazione e perseveranza sono i primi passi giusti per la guarigione.
Spero di esserVi stata utile e Vi auguro di guarire al più presto. Maddalena

Con la fibromialgia dobbiamo alleviare i dolori con forme di distrazione

ho scoperto di avere la fibromialgia da quasi un anno,non prendo nessun tipo di medicina per alleviare i dolori ,la mia cura migliore è il rilassamento,cerco di distrarmi non è facile essendo mamma ma ci provo.ho 40 anni e ho deciso di cambiare le mie abitudini ,faccio pilates e quando posso esco con le amiche,prima invece ero molto presa dagli impegni, il mio consiglio è quello di cercare di alleviare i dolori con qualsiasi forma di distrazione e non pensare ai dolori ,insomma non abbattersi,auguri a tutti.

Non si riesce a trattare definitivamente la fibromialgia

chi ha la fibromialgia se la deve tenere, ho usato cortisone a piccole dosi continuative per 10 anni su di me funzionava benissimo ora ho sospeso il trattamento per fare una serie di accertamenti.. poi qualcosa troverò ....vivere accompagnati dal dolore non è vivere..se tutto va bene cortisone tutta la vita, io mi salvo cosi auguri a tutti me compresa

Trattamenti naturali in caso di fibromialgia

Ciao a tutti. Anch'io soffro di fibromialgia, oltre ad essere affetta da SM in cura con interferone. Dopo essermi intossicata con i farmaci ho buttato tutto e mi sono buttata su metodo solere, agopuntura e tappeto fiorito. Certo non fanno miracoli ma almeno il mio fegato non urla vendetta. Sarebbe bello se finalmente anche il ministero della salute ci considerasse come malati veri e non solo "immaginari". Dovrebbero provare cosa vuol dire non riuscire a fare una notte di sonno o non riuscire nemmeno a venire fuori dal letto per i troppi dolori. Buon Natale a tutti i fibromialgici. un abbraccio

Indicazioni sui centri specializzati per la fibromialgia

Quel che ho letto mi ha chiarito le idee, ma trovo carente le indicazioni sui centri specializati. Abito sui Castelli romani e non so a chi rivolgermi. Il mio reumatologo mi cura per artrosi meccanica, ma non ho alcun beneficio.

Fibromialgia in menopausa

Soffro di fibromialgia da diversi anni con la menopausa i sintomi si sono accentuati, diagnosticata da non molto tempo, da prima ero una malata immaginaria, dolori diffusi in tutto il corpo, insonnia ecc. ho iniziato una cura con antidepressivo Xeritas + miorillassante mezza compressa Flexiban, Paseden , x dormire , fisioterapia, cure termali, ginnastica dolce, massaggi, agopuntura di tutto e di più, ma i dolori continuavano, adesso ho iniziato a prendere 1 compressa di Arcoxia da 60mg. un giorno si ,uno no, i dolori si sono attenuati inizio a respirare e assaporare guanto sia bello vivere senza dolore fisico. Sono consapevole che tutti questi farmaci hanno effetti collaterali, anche importanti, ma sapete cosa vi dico: meglio 1 giorno da leone ,che 100 da pecora . Auguri cari amici Fribromialgigi.

Fibromialgia e premenopausa

Sono almeno 9 anni che convivo con la Fibromialgia, adesso sono pure in pre-menopausa, e soffro per l'artrosi deformante alle mani lasciatami in eredità dalla mia nonna. Periodo estivo meglio per quanto riguarda l'umore, che peggiora con l'autunno, così la mia digestione, si perché un mio sintomo oltre gli acufeni è la digestione che è lenta e che per la sensazione che mi da, aggrava la mia ansia......; imparerò mai a conviverci????? Speriamo in meglio cari Fibromialgici!

Fibromialgia e tanti soldi per trattarla

soffro di fibromialgia da 30 anni avevo solo 15 anni quando una mattina mi sono alzata con una morsa che stringeva talmente da impazzire,in più una lama tagliente,la mia vita e stata un'inferno fatta solo di visite in vari studi medici e imbottita di farmaci di tutti i tipi,ogni specialista una diagnosi diversa, da circa 8 anni sono saltati fuori altri centinaia di sintomi indescrivibili,ho pelnsato anche di non voler più stare su questa terra,un neurologo mi ha diagnosticato la fibromialgia riempendomi di farmaci dicendomi "ci devi convivere con i farmaci a vita per stare meglio", sono aumentata di peso di 15 kg, senza risultati e mi ero rassegnata dopo 25 anni di calvario fra dolori e medici almeno avevo una diagnosi, ma un anno fa mi sono messa alla ricerca su internet e ho trovato persone che sono guarite,ho smesso di prendere tutte quelle schifezze e mi sto autogestendo faccio meditazione per calmare la mente,sto facendo pilates, e cerco di controllare l'emotività, non sono guarita ma se prima non capivo quando era notte ho giorno perchè stavo sempre a letto adesso va meglio sono convinta che il problema viene da un blocco emotivo e sono determinata a sbloccarlo,se il problema non è organico lo devo dominare.aiutiamoci a vicenda perchè i medici vogliono solo soldi mi anno svuotato il portafoglio dandomi solo traumi in più. noi valiamo molto per i medici...

Ho scoperto documentandomi che ho la fibromialgia

Carissime tutte, anch'io ho scoperto da sola, documentandomi, d'avere la fibromialgia,confermata dal conosciutissimo prof.Dottor Grassi del Reumatologico di Iesi (AN). Circa 15 anni fa, ora ho 52 anni,a suo tempo ho resuito per circa 15/20 gg.la cura prescrittami,i dolori sono diminuiti per quanto riguarda i muscoli di tutto il corpo,ma poi,si è scatenata una gastrite terribile!Ho smesso tutti i farmaci, il mix del professore, che tra l'altro è stato l'unico allora a riconoscere che esiste la fibromialgia....in quel periodo non riuscivo più nemmeno a camminare senza appoggiarmi a qualcuno.riprendo il discorso dei farmaci interrotti per la gastrite,premetto che per l'ansia ero già in cura,il prof.Grassi mi aveva aggiunto alla cura lo xanax che per me era acqua fresca....calcio,cortisone,antidolorifico,Sono andata in Erboristeria,ho messo sul banco del negozio, tutti i farmaci del mix per la fibromialgia e uno alla volta abbiamo cercato il rimedio naturale che potesse sostituirlo.Ho preso compresse di calcio e vitamina D,oligotracce di manganese e cobalto, e Ribes Nero gocce (macerato Glicerico), nel giro di qualche mese ne sono venuta fuori, non so se doveva succedere, ma io sono stata bene per tutto questo tempo,ora mi trovo in un periodo particolare della mia vita, con tanti familiari malati gravi e potrete capire la mia ansia....da un paio di settimane sono tornati i dolori, cinque minuti fa, ho riordinato i miei vecchi e cari Ribes,calcio e vit D e oligotracce di manganese e cobalto,spero che risolvano come quella volta.Spero che qualcuno possa trovare utili i miei consigli.Auguri a tutti.

Da poco soffro di fribromialgia e sono piena di dolori

ho scoperto di avere la fibromialgia tre giorni fa sono distrutta dai dolori mi perseguitano da mesi notte e girono senza tregua non riesco piu a vivere normale ho 34 anni e pensare di vivere cosi mi spaventa a morte anche perche leggendo qua e la ho capito che non se esce...cmq grazie delle vs testimonianze almeno so che non sono sola ad affrontare questi dolori atroci e sentirmi dire da chi no li ha che sono io che ho la soglia del dolore bassa e sono ipocondriaca che somatizzo tutto....sono a pezzi vorrei urlare dal dolore senza tregua ..baci a tutti voi

Mia madre soffre di fibromialgia da anni

Io non ho la Fibromialgia,ma mia madre si, è da anni lamenta sintomi molto dolorosi in tutte le parti del corpo,perfino difficoltà a deglutire senza che gli esami abbiano evidenziato nulla di particolare. Mi sono reso conto che è una malattia subdola,che fa soffrire davvero tanto,che deprime. Solo con molta forza di volontà (che non so se avrei se mi succedesse),si può cercare di combatterla,e con l'aiuto di un bravo reumatologo che sappia consigliarti al meglio con molta pazienza. E' inevitabile fare una lunga serie di esami che consentono al reumatologo di capire il tuo reale stato,e,da quello che ho visto...anche loro vanno a tentativi. E non sempre riescono. Bisogna stare vicino a chi soffre di questa malattia,comprendere,avere pazienza,sostenerli. Leggendo i vostri commenti mi commuovo,mi metto nei vostri panni,proprio perchè ho la mia mamma nelle vostre condizioni,e lei non è per nulla una persona lamentosa per il nulla.....quando soffre e si nota...è perchè davvero sta male. Come voi,che comunque avete una grande forza. Vi sono vicino e continuate a lottare!

ho 25 anni e 10 anni fa mi hanno diagnosticato la spondiloartrite fibromialgica,sono in cura presso il policlinico di palermo,ogni sei settimane faccio una flebbo "infliximab" o "remicade" la spondilartrite è regredita ma la fibromialgia ha preso il sopravvento è peggiorata notevolmente, non so che fare oltre a prendere il laroxyl. in piu ho gli esami del sangue e delle urine alte come la ves, la proteina c reattiva, i batteri a 1887 altri componenti che non ricordo alti. che devo fare so solo che sono stanca di lottare, è da 10 anni che ho questo tormento. e purtroppo so che entrambe le malattie sono inguaribili!!!

Devo dissentire sul range di età compresa fra i 35 e i 55 anni. A mia figlia, 19 anni, é stata diagnosticata con certezza (18/18 tender points) da un bravo reumatologo, uno dei pochi "aggiornati" nel mare dell'ignoranza e presunzione dei medici (i più tendono ad minimizzare e attribuire questo male a "cause unicamente psicologiche" e ad esagerazione del paziente quasi a voler attirare l'attenzione enfatizzando il dolore). Tale reumatologo ha in cura bambini di 7 anni con tale male e sono sempre meno rari adolescenti a partire dai 13 anni. Peccato che solo un uomo al mondo sia in grado di operare e rimuovere quasi sempre il tessuto fibroso con un intervento di microchirurgia. Ma, poiché costui lavora sugli effetti, non sulle cause, il male può ripresentarsi. Purtroppo la ricerca in Italia ... beh, lo sappiamo. Le malattie non mortali hanno priorità zero.

Vincenzo,
padre paziente e quasi rassegnato

Ragazze,io ne ho sofferto per dodici anni... io un ottimo risultato l'ho avuto con un semplice tappetino che si chiama MAGNETIC MYSA di una azienda danese... lo uso per una mezzoretta tutti i giorni, direi che è l'unico rimedio che fino ad adesso mi ha permesso di avere una vera tregua dal dolore e poter ripensare ad una vita normale... ve lo consiglio, sarei felicissima che aiutasse anche voi come ha fatto a me, vale la pena di provarlo... un abbraccio / Marisa Novara

Ciao a tutti, la mia storia è più o meno come quella di tutti voi e come voi ho assaggiato di persona l'impotenza della moderna medicina che - de facto - non sa nulla del corpo umano ne è in grado di curare alla radice questa malattia definita autoimmune. Non rifugiatevi negli antidepressivi perchè non fanno altro che intossicare ancora di più il vostro corpo, le ossa, i muscoli e soprattutto il vostro cervello; cambiate alimentazione, se possibile tendete all'alimentazione vegana per un certo periodo poichè in questo tipo di manifestazioni cliniche - come per tutte le malattie del resto - è importante avere una buona base alimentare, eliminando tutte le porcherie che le grandi industrie alimentari vi propinano. Contattate il Prof. Paolo Giordo che ha studio a Grosseto oppure il Prof. Pellegrini che ha lo studio a Torino: questi due medici sono gli unici che in Italia applicano il Protocollo Coimbra (cercate su youtube il video del Dr. Cicero Coimbra in merito la vitamina D quale ottimo rimedio persino per la sconfitta della sclerosi multipla, vi si aprirà un mondo, un mondo che la maggior parte dei medici vi tiene nascosto per i motivi che tutti sappiamo e per ignoranza).
Vi suggerisco anche di fare il dosaggio della vitamina D (nulla di così difficile, basta farsi fare l'impegnativa dal vostro medico con questa formula 25 (OH) D), poichè è ormai accertato che in questo tipo di malattie, così come nella depressione, siano sempre coinvolti bassissimi valori della stessa che è impiegata nello svolgimento di un sacco di funzioni immunitarie.

p.s.- è importante che la vitamina D, nel risultato dei vostri esami, sia quantomeno fra 50 e 80. Ci sono molti laboratori che indicano dosaggi di 20 come normale, quando in realtà se ne avete meno di 50 siete in forte carenza, percui diffidate.

Non mollate e soprattutto abbiate fiducia.

Lascia il tuo commento: