Fucus vescicolosus; proprietà controindicazioni

Il fucus vesiculosus è uno degli estratti più utilizzati in erboristeria per prodotti coadiuvanti per il dimagrimento.

Il fucus, per esteso Fucus vesiculosus, è comunemente detto alga kelp e per le sue proprietà viene apprezzato in campo erboristico principalmente per il suo contenuto in iodio, sia sotto forma di principio attivo libero che legato a delle proteine vegetali.

Fucus vescicolosus; proprietà controindicazioni

Fucus vescicolosus

Caratteristiche del Fucus vesiculosus:

Tra i costituenti organici principali presenti nel fucus si denotano i mucopolisaccaridi: principalmente acido alginico, fucoidano e laminarina; una serie di composti polifenolici, tra cui floroglucinolo fenilfloroglucinolo, fucoli, florotannini floroglucinolici; steroli, fra i quali il fucosterolo, il tetraterpene fucoxantina; lipidi polari quali galattolipidi, digliceridi solfati, mono-e poliesteri glicosilsolfati; pirenoidi, sali minerali ed oligoelementi.

A cosa serve il fucus vesiculosus:

L'impiego tradizionale di preparati erboristici a base di fucus è rivolto alla regolazione del metabolismo basale, in particolare per ridurre il sovrappeso.

Da un punto di vista fisiologico, esiste una stretta correlazione trà la funzionalità del metabolismo basale e l'attività della tirodie ed il conseguente livello di ormoni tiroidei tiroxina e triiodiotironina (T4 e T3) i quali hanno una attivano all'interno dei mitocondri un processo denominato fosforilazione ossidativa che corrisponde alla produzione energetica da parte del mitocondrio stesso.

La presenza di un corretto dosaggio ormonale di T3 e T4 stimola per tanto il metabolismo basale ad utilizzare una maggiore quantità di energia per i processi metabolici correlati alla riduzione della massa grassa.

Il fucus, se assunto nelle opportune dosi, ha un azione lassativa a causa della presenza degli alginati (dal 15 al 45% del peso).

L'utilizzo di integratori alimentari a base di fucus è molto diffuso in quanto l'apporto dietetico di iodo e di oligoelementi ne caratterizzano questo prodotto per l'impiego in tutti quei soggetti che hanno una dieta con uno scarso apporto di queste sostanze o che ne neccistano una maggiore integrazione.

La R.D.A di iodio varia fra i 60-70 <g/die nel bambino fino ai 250-300 <g/die dell’adulto.

Il Fucus vesiculosus ha dimostrato nei test di esercitare una attività di ruduzione della glicemia e del contenuto di trigliceridi nel sangue; se viene somministrato alla dose di 5 mg/kg nel coniglio, il Fucus vesiculosus determina una significativa riduzione della glicemia, che diventa ancora più evidente nel soggetto diabetico.

Alucune ricerche, svolte di recente hanno scoperto sulla superficie del Fucus vesiculosus alcuni batteri marini capaci di produrre antibiotici, con una struttura chimica completamente nuova, rispetto a quelli conosciuti e che sono attivi sullo Staphylococcus aureus, sulla Pseudomonas aeruginos, sull’Escherichia coli.

Utilizzo e controindicazioni del fucus vesiculosus:

È consigliabile assumere integratori alimentari e preparati erboristici a base di Fucus vesiculosus per periodi continuativi inferiori alle 6-8 settimane.

Si evidenzia anche un beneficio se dopo un periodo di utilizzo di procede con una pausa nell'essunzione per poi riprenderne l'assunzione.

I prodotti a base di Fucus vesiculosus sono controindicati in caso di ipertiroidismo, cardiovasculopatie, ipertensione e nelle donne in gravidanza o allattamento e dovrebbero comunque essere assunti sotto il controllo medico.

Informazioni utili sul fucus vesiculosus...

Erboristeria fitoterapia dimagrire

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo fucus vescicolosus; proprietà controindicazioni

Volevo sapere se i cosmetici contenenti fucus sono controindicati per gli ipertirodei ed ex ipertirodei con trasformazione in tiroidite come ne sono affetto. Grazie

Desidero sapere se le creme anticellulite a base anche di estratti di fucus vesciculosus sono controindicate in presenza di un gozzo multinodulare (noduli sia caldi che freddi).Mi riferisco, in particolare, alla possibilita' di utilizzare la crema anticellulite idrastin della rpf. Attendo una risposta grazie

Salve, volevo sapere se anche le creme anticellulite contenenti del fucus possono causare problemi di tiroide. Come per chi, come me, non sa se effettivamente soffre di questi problemi, lei mi consglia di usarle ugualmente? A quali controindicazioni andrei in contro? Attendo una sua risposta, grazie...

utilizzo fucus

Salve. Assumo Eutorix 75. Volevo sapere se posso far uso di fucus. Grazie

Salve Paola, quando si assumono questi particolari farmaci al fine di prevenire interazioni è meglio chiedere al proprio consulente di fiducia il quale certamente ha la tua situazione clinica sottomano.

Buongiorno volevo un informazione in riferimento al fucus vesiculosus, io assumo Eutirox da gr 50 e isoptin gr 240 giornaliere, che controindicazioni posso avere lo prendo perché sono alta 1,57 e peso 77 kg e anche se sono 4 mesi che seguo un dieta in cui ho gia perso 10 kg ho un addome adiposo e non riesco più a perdere peso, spero in una vostra risposta se posso procedere all'assunzione senza incorrere in più gravi problemi di salute, grazie e distinti saluti.

Salve. Assumo Eutorix 125. Volevo sapere se posso far uso di fucus operata e non o più la tiroide peso 54 kg

ho l'ipotiroidismo, prendo eutirox da 112,50, posso usare prodetti contenenti il fucus?

Salve, volevo sapere se le creme anticellulite contenenti fucus vesiculus possono causare problemi di tiroide. Attendo una risposta, grazie...

buon giorno, ho mia figlia di 15 anni che ha la tiroidite, con valori T3 E 74 nella norma pero' risulta dall'ecografia una tiroide disomogenea. vorrei sapere se posso comunque darle del fucus ed in quale quantita', perche' ha un metabolismo molto lento, mangia poco e tende ad ingrassare
Grazie Elisabetta

Oligomenorrea e fucus

buon giorno ho 32 anni e mi sto curando per oligomenorrea ed irsutismo, vorrei chiedere se posso assumere il fucus o no. Grazie mille

Lascia il tuo commento: