Gambe valghe: ginocchia a X

Gambe arcuate e ginocchia a X dei bambini, come riconoscerle e cosa fare; alcuni bambini presentano problemi di varismo (gambe arcuate) o di valgismo (gambe a X) del ginocchio, se ci accorgiamo di essere difronte ad anomalie di tal genere, bisogna tenere il bambino sotto osservazione per alcuni mesi.

Il più delle volte è solo una fase momentanea della crescita, ma se il disturbo peggiora è bene rivolgersi ad un medico.

Gambe valghe: ginocchia a X

Gambe valghe e Ginocchia a X

Come procedere per verificare alcuni difetti del ginocchio:

Tenendo un bambino in piedi le ginocchia e e caviglie dovrebbero toccarsi fra loro e tenendolo sdraiato con le gambe dritte il rapporto tra ginocchia e caviglie dovrebbe restare invariato.

Se, invece compiendo queste semplici operazioni si nota che le ginocchia si toccano fra loro, ma le caviglie no, si dice che il bambino ha il ginocchio valgo o le gambe a X.

Se al contrario le caviglie si toccano, mentre fra le ginocchia rimane una certa distanza, si dice che il ginocchio è varo o che il bambino ha le gambe arcuate.

Se ci atteniamo a questi criteri in modo molto restrittivo, quasi tutti i bambini avrebbero problemi alle gambe, in realtà quando cominciano a camminare essi avanzano con le gambe larghe ed esse appaiono arcuate; questo non è da intendersi come un difetto delle gambe, ma è una postura che si corregge spontaneamente entro i due anni.

Ugualmente le cosiddette gambe a X, che alcuni bambini di età più grande presentano, soprattutto se in sovrappeso, si correggono da sole con la crescita e tenendo sotto controllo il peso del bambino.

Quando si può parlare realmente di varismo e/o valgismo?

Si parla di vero e proprio varismo o valgismo del ginocchio quando non si tratta di un semplice e temporaneo atteggiamento, ma quando c'è un'alterazione reale dello scheletro della gamba.

Quali le cause?

Questi difetti delle ginocchia sono legate ad alcune malattie congenite o al rachitismo, dovuto al malassorbimento della vitamina D, malattia oggi molto rara per gli interventi di prevenzione mirata ed efficace.

Una forma molto rara è data dalla malattia di Blount, che si presenta con un valgismo del ginocchio, il più delle volte monolaterale, legata allo sviluppo, che comporta una deformazione della testa della tibia.

Come si effettua la diagnosi?

Per accertare la reale presenza di valgismo o varismo il medico, meglio se uno specialista, esaminerà il bambino in piedi con le gambe diritte e le dita dei piedi in avanti e, in tale posizione, misurerà la distanza fra le due ginocchia e le due caviglie, che dovrebbe risultare in media 1-2 dita, anche se ci sono ampie variazioni individuali, senza che vi sia malattia.

In caso si riscontri un'anomalia grave bisognerà non scartare l'ipotesi che possa trattarsi di una malattia sistematica.

Esami radiografici degli arti inferiori in carico, saranno utili per individuare la causa e per una corretta diagnosi.

Come si curano? Esistono cure?

Non occorre il più delle volte alcuna terapia specifica, mentre è importante la somministrazione di vitamina D, nei modi e quantità che il medico stabilirà da caso a caso.

Laddove necessario si ricorrerà, per la correzione, ad apparecchi gessati pelvi-podalici, se si interviene su bambini piccoli, cui seguiranno eventualmente dei tutori.

Nei casi più gravi potrebbe rendersi necessario ricorrere alla chirurgia.

Gambe arcuate e ginocchia a X dei bambini

Malattie

Lascia il tuo commento: