Gengive gonfie

Gengive gonfie e arrossate cosa fare e sapere - Le gengive gonfie sono una condizione che indica uno stato di malessere delle gengive, che risultano infiammate e possono anche sanguinare. Quando ci si riferisce alla salute della cavità orale, si pensa subito ai denti, alla loro pulizia, alla brillantezza, ma non sempre si fa attenzione alla condizione delle gengive. Queste sono una porzione della mucosa buccale, costituita da tessuto sottile, riccamente vascolarizzato, che aderisce sulla porzione inferiore ossea degli alveoli e delle ossa mandibolare e mascellare, circonda ogni dente a partire dal colletto e anche nelle zone interdentarie, e riveste anche la faccia inferiore della lingua.

gengive gonfie

Gengive gonfie cosa fare


Quando le gengive possono considerarsi gonfie

Lo spessore delle gengive non aumenta solitamente oltre i 2,5 millimetri, e nella zona che riveste il colletto dentale si viene a formare una lieve scollatura, definita "solco gengivale", di massimo due millimetri di profondità, all'interno della quale si possono depositare detriti di cibo e batteri alimentari e salivari, che vanno a creare accumuli di placca. Questi possono provocare dei danni a livello della gengiva, poiché l'azione dei batteri causa infiammazioni a livello del solco, visibili inizialmente come una sottile stria rossastra sul normale profilo roseo delle gengive. In questo caso si parla di gengivite, una condizione che comporta infiammazione delle gengive, accompagnata da gonfiore, rossore, sanguinamento frequente e dolore. Se la situazione non viene adeguatamente trattata, può diffondersi ai tessuti sottostanti, provocando parodontiti, infiammazioni acute e irreversibili, in cui il solco gengivale diventa profondo al punto da formare una "tasca gengivale" e i tessuti si scollano dalla porzione nascosta del dente, fino ad avere nei casi più gravi un riassorbimento osseo che può comportare la perdita dei denti. Normalmente le gengive dovrebbero avere colore rosa, lievemente più intenso nell'area vicino al dente e più chiaro nella parte verticale che ricopre l'osso, e dovrebbero aderire al colletto dentario formando un profilo regolare, senza scoprirlo. In caso di infiammazione, la gengiva può diventare tendente al rosso, soprattutto nella zona vicino al dente, e può gonfiarsi fino a ricoprire parti dentarie normalmente visibili. Inoltre l'infiammazione può accompagnarsi anche a dolore e aumentata sensibilità, soprattutto agli sbalzi di temperatura. 

  • Igiene orale errata: quando si spazzolano i denti troppo vigorosamente con lo spazzolino da denti e quando si usa il filo interdentale in maniera brusca si possono creare delle piccole lesioni sulle gengive, che quindi reagiscono sanguinando e gonfiandosi
  • Gengivite: è la causa più frequente delle gengive gonfie e irritate. I sintomi non sono particolarmente acuti, soprattutto nei primi stadi, e il problema è reversibile se trattato adeguatamente e in tempo. Solitamente si verifica a causa dell'igiene orale poco accurata, che comporta l'accumulo della placca nei solchi gengivali; se questa non viene rimossa, può trasformarsi in tartaro, una struttura più solida e difficile da rimuovere senza l'intervento del dentista
  • Variazioni ormonali: durante la pubertà, la gravidanza o la menopausa, e in caso di assunzione di trattamenti estroprogestinici, può verificarsi un aumento dell'afflusso di sangue ai tessuti, anche alle gengive, che possono apparire quindi arrossate, gonfie e più sensibili
  • Squilibri nutrizionali: quando non si assume abbastanza vitamina C si possono indebolire le gengive e i denti. In particolare, carenze molto gravi e prolungate possono condurre allo scorbuto, in cui uno dei primi sintomi è proprio la presenza di disturbi gengivali
  • Tabacco 
  • Infezioni 
  • Farmaci 


Gengive gonfie con l’apparecchio

Quando si porta l'apparecchio fisso ai denti possono risultare difficili le normali manovre igieniche per lavare i denti con lo spazzolino, per cui è più frequente che si creino dei depositi di cibo attorno ai denti. In questo modo si può formare la placca, e se questa non viene rimossa, può degenerare in tartaro. In questi casi non è raro che si instaurino processi infiammatori a livello delle gengive, per cui queste appaiono gonfie, arrossate e spesso dolenti e sanguinanti. Se la situazione non dovesse risolversi, sarà opportuno rimuovere l'apparecchio temporaneamente, per ripristinare la normale igiene orale e ripulire adeguatamente i solchi gengivali.


Gengive gonfie e mal di denti

Quando si associa gengive gonfie e mal di denti potrebbe essere opportuno rivolgersi subito al proprio dentista. Può trattarsi infatti di diverse condizioni, ad esempio di infiammazione da insulto meccanico, per cui il dolore è riferito anche a livello dei denti, oppure dei denti del giudizio, che comportano molto dolore ai denti e gonfiore alla gengiva. In ogni caso non sempre è facile riuscire a distinguere il dolore causato dall'infiammazione della gengive, dal dolore dei denti vero e proprio. 


Rimedi per le gengive gonfie

Il primo rimedio da non sottovalutare in caso di disturbi alle gengive è innanzitutto l'igiene orale. Questa va evidentemente intensificata ed eseguita in modo corretto. Ecco degli accorgimenti:

  • Non utilizzare spazzolini dalle setole troppo rigide
  • Lavarsi i denti sempre dopo mangiato
  • Effettuare dei delicati massaggi circolari sulla porzione superiore di ogni dente e della gengiva per qualche secondo, quindi muovere lo spazzolino verso la parte apicale del dente 
  • Non dimenticare di spazzolare anche la lingua e il palato, dove possono depositarsi i batteri
  • Usare il filo interdentale senza forzarne il passaggio tra un dente e l'altro, ma circondando il profilo laterale di ogni dente, per rimuovere i depositi e la placca

Inoltre è importante farsi controllare dal dentista almeno una volta ogni sei mesi. 


Tra gli altri rimedi troviamo:

  • Integratori: il gonfiore delle gengive può essere trattato anche mediante l'uso di integratori di vitamina C, calcio e acido folico, per prevenire le gengiviti e rinforzare i denti
  • Bere molta acqua: l'acqua aiuta a mantenere sempre il giusto grado di umidità nel cavo orale, in modo da ripulire i detriti ed evitare il deposito della placca
  • Smettere di fumare
  • Non assumere bevande e cibi troppo caldi o troppo freddi 
  • Rilassarsi: l'infiammazione può essere causata anche dallo stress, che fa aumentare i livelli di cortisolo nell'organismo 

In alcuni casi il dentista potrà prescrivere anche dei farmaci per alleviare l'infiammazione e il dolore. Ad esempio nei casi più gravi potrà essere necessario assumere farmaci antinfiammatori o cortisone, e disinfettanti in forma di colluttorio, come quelli a base di Clorexidina.


Rimedi naturali per le gengive gonfie

In caso di gengive gonfie e arrossate possono essere utilizzati dei rimedi naturali, come:

  • Aloe vera: in commercio esistono prodotti a base di aloe vera in forma di dentifrici, colluttori o gel. Basterà applicarli sulla zona dolente per ottenere subito dei miglioramenti grazie alle innumerevoli proprietà di questa pianta miracolosa
  • Calendula: è il rimedio lenitivo per eccellenza 
  • Succo di limone: basta sciogliere il succo di un limone in un bicchiere di acqua e utilizzarlo come un normale collutorio per disinfettare, sciacquare e lenire le gengive gonfie
  • Mirtillo: il concentrato di mirtillo applicato sulla gengiva ha proprietà astringenti
  • Propoli: la propoli è nota da sempre per le sue proprietà altamente antisettiche e cicatrizzanti, per cui è particolarmente indicata in caso di gengive infiammate e gonfie
  • Salvia
  • Bicarbonato di sodio: impregnare un batuffolo di cotone inumidito con un po' di bicarbonato di sodio e tamponare sulla zona gonfia 
  • Tea tree oil 
  • Acqua e sale: ha azione disinfettante

Qualora il problema non dovesse regredire dopo aver utilizzato uno di questi rimedi naturali, sarà opportuno farsi visitare dal proprio dentista, che saprà individuare la causa del problema e consigliare il trattamento idoneo.

Consigli utili per capire cosa fare in caso di gengive gonfie.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo gengive gonfie

Gengive gonfie

Sono affetta da gengive gonfie questa pagina è ben fatta chiara e mi è stata utilissima.

Gengive irritate e gonfie

Davvero utile. Da due giorni ho le gengive irritate e ho iniziato ad andare in paranoia.
Questa pagina è veramente chiara e ben fatta. Domani proverò con limone e bicarbonato

Grazie per le info

Articolo utile sulle gengive gonfie

Complimenti pagina davvero ben fatta... i vostri consigli mi sono stati molto utili per la risoluzione del mio problema

Grazie questi consigli sono stati utili davvero..

Esaustivo , grazie delle informazioni.

Lascia il tuo commento: