Gengivite

La gengivite come è facile da intuire è un problema che riguarda gengive, la gengivite è una infiammazione delle gengive che circondano i denti, ed è una delle tante malattie che colpiscono la salute del parodonto (cioè i tessuti che circondano i denti e le gengive, tessuti molli e ossa). Le malattie parodontali sono spesso classificate in base alla loro gravità. Si va dalla gengivite lieve alla più grave parodontite e, infine, alla gengivite necrotizzante ulcerativa acuta, che può causare problematiche anche molto gravi.

Gengivite

Gengivite

Gengivite

La gengivite ed i batteri

I batteri possono causare l'infiammazione delle gengive. Anche si trovano normalmente nel nostro corpo e forniscono effetti protettivi per la maggior parte del tempo, i batteri possono essere dannosi. La bocca è un luogo ideale per vivere. L'ambiente caldo e umido e l'approvvigionamento alimentare costante sono tutto ciò di cui i batteri hanno bisogno per prosperare. Se non fosse per un sano sistema immunitario, i batteri della bocca si riprodurrebbero rapidamente fuori controllo. Un'infezione inizia quando il sistema immunitario è sopraffatto.

Qual è la differenza tra gengivite e parodontite?

La gengivite (infiammazione delle gengive) precede di solito la parodontite (anche detta piorrea). Tuttavia, è importante sapere che non tutte le gengiviti progressano in parodontite. Nella fase iniziale della gengivite, i batteri della placca infiammano le gengive, che si presentano rosse e gonfie e che spesso facilmente sanguinano durante lo spazzolamento dei denti. Anche se le gengive possono essere irritate, i denti sono ancora saldamente piantati nelle orbite. Nessun osso o  altro tessuto in questa fase subisce danni irreversibili.

La gengivite non deve essere trascurata

Quando la gengivite è lasciata non trattata, può degenerare in parodontite, malattia in cui lo strato interno della gengiva e l'osso si allontanano dai denti e formano delle tasche. Questi piccoli spazi tra i denti e le gengive possono raccogliere batteri e residui di cibo e possono infettarsi.

Quali sono i tipi di gengivite?

Le due principali categorie di malattia sono gengivite indotta e gengivite non indotta dalla placca, ciascuna con una legione di sottocategorie. Alcuni gruppi del primo  tipo includono fra le cause fattori sistemici, farmaci e  malnutrizione. Le  sotto categorie del secondo tipo sono causate da tipi di origini quali batteriche, virali, fungine e genetiche.

Possibili cause della gengivite

La gengivite è considerata un'infezione batterica. Il motivo esatto per cui si sviluppa  non è stato provato, ma esistono diverse teorie. Per sviluppare gengivite, la placca deve accumularsi nelle aree comprese tra i denti. Essa contiene un gran numero di batteri ritenuti responsabili della formazione di questo disturbo. Ma non è semplicemente la placca che causa la gengivite. Di solito è necessario che la persona abbia una malattia sottostante o che stia assumendo un farmaco particolare che rende il sistema immunitario suscettibile alle infiammazioni. Per esempio, le persone con la leucemia subiscono dei cambiamenti nei vasi sanguigni delle loro gengive, che permettono di sviluppare la malattia. Altre persone con il diabete o l'HIV o altre malattie del sistema immunitario non hanno la capacità di combattere i batteri che invadono le gengive.
A volte i cambiamenti ormonali nel corpo durante la gravidanza, la pubertà, e la terapia con steroidi lasciano le gengive vulnerabili alle infezioni batteriche.
Un certo numero di farmaci utilizzati per la pressione alta e in seguito a un trapianto d'organo possono sopprimere il sistema immunitario e modificare la struttura delle gengive abbastanza da permettere l'infezione batterica.

Sintomi della gengivite

Gonfiore, arrossamento, dolore e sanguinamento delle gengive.
Il respiro comincia ad assumere un cattivo odore.
Le gengive cominciano a perdere la loro normale struttura e colore. Una volta erano forti e rosa, ora cominciano a infiammarsi e ad assumere un forte colore  rosso.
L'infiammazione, un complesso sistema attraverso il quale i batteri vengono reclutati per combattere le cellule del corpo per un'infezione batterica, svolge un ruolo importante nella gengivite.
Quando i primi batteri cominciano ad invadere le gengive, le proteine presenti nella saliva e nei tessuti molli indeboliscono le gengive, rendendole un facile bersaglio per il sistema immunitario del corpo. Le cellule che incontrano i batteri tentano di ucciderli e, nel frattempo, rilasciano sostanze chimiche nel sangue per chiamare altre cellule in loro aiuto.

Una particolare cellula denominata macrofago è responsabile per l'ingestione di batteri e la loro dissoluzione con sostanze chimiche. Questo sistema funziona bene, ma non è molto efficiente. Mentre i batteri invasori vengono distrutti, le sostanze chimiche usate dalle cellule del sistema immunitario penetrano i tessuti circostanti. Questo non solo uccide i batteri ma danneggia i tessuti connettivi vicini e le cellule delle gengive.
Il corpo vede questa infiammazione come un piccolo prezzo da pagare per fermare i batteri. Questo processo continuerà fino a quando la fonte del contagio è stato rimosso.

Quando bisogna rivolgersi al medico?

Per una gengivite semplice, lavorate con il vostro dentista. Uno sforzo concertato tra una buona igiene dentale e regolari visite dentistiche dovrebbe essere tutto ciò che è necessario per trattare e prevenire la gengivite. Se l'infiammazione continua, nonostante gli sforzi, contattate il medico  per esaminare la possibilità di avere una malattia sottostante.

Se la gengivite si trasforma nell'infezione parodontale più grave, la gengivite acuta necrotizzante ulcerativa, può essere previsto il trattamento in ospedale. La malattia non riguarda solo le gengive, ma può diffondersi a tessuti adiacenti del viso, del collo , e alle ossa. Emorragia, perdita di architettura parodontale e dolore caratterizzano questa infiammazione. Il respiro assume un odore fetido, i denti si allentano, e i linfonodi del collo sono spesso gonfi. Le persone affette  da questo problema hanno spesso la febbre e si lamentano di una debolezza generalizzata che riflette l'infezione diffusa. La gengivite  di solito colpisce le persone con situazioni problematiche di fondo del sistema immunitario, come la malnutrizione , l'HIV o il cancro . La terapia consiste nel combattere i batteri orali con collutori antibatterici, antibiotici orali, trattamenti parodontali.

Come avviene la diagnosi della gengivite:

La gengivite è una diagnosi clinica, il che significa che il medico o il dentista possono arrivare alla diagnosi attraverso l'ascolto della storia medica e dentale della persona e l'esecuzione di un buon esame del cavo orale. Le analisi del sangue, i raggi X, e il controllo dei tessuti vengono effettuati per i casi che non rispondono alla terapia iniziale. La persona deve, tuttavia, essere valutata per la malattia di base.

Trattamenti e terapie per la cura della gengivite

La miglior cura a casa per la gengivite è la prevenzione

Regolari visite odontoiatriche per rimuovere l'accumulo di placca  sono necessarie per combattere la gengivite.
Una volta che il dentista rimuove la placca, l'utilizzo regolare dello spazzolino e del filo interdentale ne riduce al minimo la formazione.  Anche con una buona igiene dentale, tuttavia, la placca inizia ad accumularsi di nuovo.

Intervento medico chirurgico per la gengivite

La rimozione della fonte di infezione è in primo luogo il trattamento della gengivite semplice.
Spazzolando i denti regolarmente con uno spazzolino da denti e un dentifricio al fluoro approvato dai dentisti, la formazione della placca può essere ridotta al minimo. L'uso del filo interdentale è un altro mezzo per rimuovere la placca tra i denti e nelle altre aree difficili da raggiungere.Regolari check-up con un dentista sono importanti. Il medico è in grado di rimuovere la placca che è troppo densa per essere rimossa con uno spazzolino o filo interdentale.

La gengivite severa può richiedere antibiotici e consultazione con un medico. Gli antibiotici sono farmaci usati per aiutare il sistema immunitario corporeo a combattere l'infezione batterica, ed hanno dimostrato di ridurre la placca, situazione che mantiene la carica batterica ad un livello gestibile dal sistema immunitario umano. Assumere antibiotici non è privo di rischi e deve essere fatto solo dopo aver consultato un dentista o un medico.

La prevenzione è basilare contro la gengivite

Una buona cura della bocca buona e dei denti, visite regolari dal dentista,  e il trattamento delle patologie sottostanti sono necessari per prevenire gengiviti. Forse non tutti sanno che... la maggior parte dei casi di gengivite semplice possono essere gestiti semplicemente con una buona igiene orale e controlli regolari dallo specialista.

Informazioni di carattere generale e consigli dedicati alla gengivite.