Gengivite cause

Le cause della gengivite sono poche e ben conosciute da tutti, la gengivite è classificata come un'infiammazione delle gengive, ma può portare a condizioni più gravi  e dovrebbe essere trattata prontamente ed efficacemente al primo segno al fine di evitare ulteriori complicazioni. Questo perché la gengivite è una forma semplice della malattia parodontale, che attacca il tessuto gengivale e continua la sua strada attraverso l'osso della mascella e provoca danni permanenti inclusa la perdita dei denti.

Gengivite cause

Gengivite cause

Segni di gengivite

La gengivite è relativamente facile da diagnosticare da soli, in quanto i segnali di allarme sono molto visibilmente evidenti.

Se si soffre di gengivite, alcuni dei segnali di allarme sono:

  • Sanguinamento
  • Aspetto rosso brillante o viola
  • Gonfiore
  • Aspetto lucido
  • Alito cattivo
  • Piaghe alla bocca

Se si sospetta di avere una  gengivite, la prima cosa da fare è esaminare la corrente igiene orale, e vedere se è sufficiente per il trattamento della gengivite. Tipicamente, la gengivite è causata da accumulo di batteri nella bocca. La cosa buona dell'accumulo di batteri nella bocca è che è relativamente facile da trattare, almeno nella prima fase, se si ha un giusto trattamento in atto.

La gengivite, anche chiamata generalmente malattia gengivale o malattia parodontale, descrive gli eventi che iniziano con la crescita batterica in bocca e che possono finire - se non adeguatamente trattati - con la perdita dei denti a causa della distruzione del tessuto che li circonda.

Cosa causa la gengivite:

La placca è la causa primaria di malattie gengivali.

Tuttavia, altri fattori possono contribuire alla malattia parodontale.

Questi includono:

  • I cambiamenti ormonali, come quelli che si verificano durante la gravidanza , la pubertà , menopausa, e mensilmente le mestruazioni; essi rendono le gengive più sensibili.
  • Malattie che possono alterare lo stato delle gengive. Queste includono malattie come il cancro o l'HIV che interferiscono con il sistema immunitario. Poiché il diabete influisce sulla capacità dell'organismo di utilizzare lo zucchero nel sangue, i pazienti con questa malattia sono a più alto rischio di sviluppare infezioni, inclusa la malattia parodontale.
  • I farmaci possono influenzare la salute orale perché alcuni diminuiscono il flusso di saliva, che ha un effetto protettivo su denti e gengive. Alcuni farmaci possono causare una crescita abnorme di tessuto gengivale.
  • Le cattive abitudini come il fumo rendono più difficile per il tessuto gengivale  riparare se stesso.
  • Cattive abitudini di igiene orale come non utilizzare lo spazzolino e filo interdentale ogni giorno, favoriscono lo sviluppo dell'infiammazione.
  • La storia familiare di malattia dentale può essere un fattore genetico importante che favorisce l'insorgenza del disturbo.

Sapere cosa è la gengivite e ciò che provoca la gengivite è importante per mantenere una corretta igiene orale. La gengivite,  forma lieve e reversibile dei disturbi gengivali, è un'infezione che colpisce i tessuti intorno al dente. E' una forma lieve della malattia che colpisce solo i tessuti molli  intorno ai denti, ma se non viene trattata può progredire a forme più gravi di malattia parodontale, che può incidere sia i tessuti e le ossa che supportano i denti. Le gengive sane sono tipicamente di colore rosa. Molte persone che si prendono cura dei loro denti  comunque soffrono di malattie delle gengive. Milioni di persone soffrono di gengivite, che è causata dalla formazione di placca. In particolare, ciò che provoca gengivite è quando le tossine, prodotte dalla formazione della placca intorno i denti, cominciano a irritare le gengive e le fanno diventare rosse ed infiammate.

Cause aggiuntive di gengivite

A parte la scarsa igiene orale, ci sono altri fattori che possono causare gengivite. Alcuni farmaci, come quelli utilizzati come rimedi contro il raffreddore e gli antidepressivi triciclici, sono responsabili della formazione di placca e tartaro, poiché diminuiscono la produzione di saliva. I contraccettivi orali sono  noti per contribuire alla gengivite.

Farmaci calcio-antagonisti, farmaci anti-ipertensione e farmaci che frenano il sistema immunitario possoo spesso produrre la crescita eccessiva del tessuto gengivale.  Questa condizione è chiamata iperplasia gengivale e rende la rimozione della placca  molto più difficile. Inoltre, il virus dell'Herpes provoca gengive gonfie e ulcere sulla bocca, mentre diffuse infezioni di Candida in bocca creano rivestimento bianco che avanza dall'interno delle guance, sulla bocca e sulle gengive. Inoltre, la leucemia e l'anemia di Fanconi, una rara malattia genetica del midollo osseo, rendono i pazienti più inclini alle infezioni e vulnerabili alle malattie gengivali. Durante la gravidanza e la menopausa, le donne sono più sensibili alla gengivite a causa del  diminuito afflusso di sangue alle gengive. Le cattive abitudini alimentari, come la mancanza di calcio, vitamina C e vitamine del gruppo B  svolgono un ruolo nella formazione della parodontite. Il fumo è noto per essere un fattore cruciale nella causa delle malattie delle gengive, rendendo i fumatori molto più suscettibili di infiammazione dei non fumatori. Infine, lo stress e la depressione provocano parodontite esattamente come comportamenti quali la scarsa igiene orale e il fumo.

Prevenire le cause della gengivite

Ora che sapete che cosa causa la gengivite, potete prendere le dovute precauzioni per evitare di soffrirne.

Ecco alcuni suggerimenti su come aiutare a prevenire forme di gengivite e più gravi della malattia parodontale:

  • Lavarsi i denti regolarmente, ed essere sicuri di raggiungere tutte le superfici di tutti i denti, anche quelle più difficili.
  • Evitare le sigarette o il tabacco da masticare.
  • Mantenere il sistema immunitario sano, riducendo lo stress e prendendovi cura del vostro corpo.
  • Se le malattie gengivali sono diffuse nella vostra famiglia, assicuratevi di prestare particolare attenzione alla vostra routine di igiene orale.
  • Andare dal dentista due volte l'anno in modo che sia in grado di monitorare eventuali segni di gengivite prima che diventino gravi.

Come si può prevenire la gengivite?

La gengivite è una condizione reversibile, che si traduce in gengive gonfie, arrossate e sanguinanti. I denti possono o meno essere sensibili, la condizione può essere acuta o cronica (improvvisa o a lungo termine), localizzata o generalizzata ( che coinvolge aree specifiche delle gengive o tutto il tessuto gengivale). Si può anche avere un sapore acido in bocca o soffire di alito cattivo. Tuttavia, spesso si può non essere a conoscenza della condizione e quindi può essere lasciata non curata, causando ulteriori complicazioni per il successo del trattamento.
La gengivite è molto facilmente prevenuta su due livelli: due volte al giorno routine di igiene orale (per controllare i livelli della placca), e regolari visite mensili  dall'igienista orale per il ridimensionamento e la lucidatura (per rimuovere la placca dura).

Quale routine di trattamento del cavo orale è meglio per me?

Impegnarsi a frequentare il medico dentista e a fare sedute di richiamo ogni 3, 4 o 6 mesi, come raccomandato dallo specialista.
E' efficace la spazzolatura e il massaggio delle gengive per 2-3 minuti due volte al giorno, utilizzando uno spazzolino elettrico.
Utilizzare uno spazzolino con setole morbide.
Passare fra i denti a ogni pasto il filo interdentale.
Effettuare la pulizia della lingua.
Sciacquare il cavo orale con il collutorio senza alcool per ridurre l'accumulo della placca dentale.

Considerazioni finali sulle cause che possono portare alla gengivite

La gengivite è sostanzialmente causata da colonie di batteri che costruiscono e fanno maturare la linea gengivale. Questa si chiama placca e produce una varietà di acidi e tossine, che hanno un ruolo in entrambe le malattie delle gengive e nella carie. Le tossine irritano le gengive, provocando una risposta immunitaria (il corpo invia anticorpi in luogo alle gengive per combattere i batteri presenti). Quindi, le gengive si gonfiano e sanguinano, spontaneamente o quando si spazzola o si utilizza il filo interdentale.
Questi batteri sono facili da eliminare con un'efficace spazzolatura (per rimuovere la placca dalla linea gengivale intorno alla parte esterna dei denti), con l'uso del filo interdentale (per rimuovere la placca tra i denti) e con il lavaggio della bocca (per distruggere le cellule morte e inibire la crescita batterica). Quindi, la gengivite è una condizione reversibile, che si può trattare con semplici gesti quotidiani.

Consigli ed approfondimenti sulle cause che possono portare alla formazione della gengivite.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo gengivite cause

Gengivite da alcuni mesi

Salve, credo di avere la gengivite da alcuni mesi; l'infiammazione riguarda gli incisivi superiori centrali in minima parte,con gonfiore e dolore;inoltre non sò come definirla,dalla gengiva sporge come una piccola "goccia",visibile,poichè i miei incisivi sono distanziati;non sò se mi sono spiegata,vorrei un parere,e se bisogna asportarla;grazie

Lascia il tuo commento: