Ginseng rosso

Il ginseng rosso coreano ha proprietà benefiche ed effetti collaterali? Il Ginseng è una pianta perenne originaria dell’Asia, in particolare della zona della Corea, infatti la specie più comune è proprio Panax ginseng, ovvero il Ginseng coreano, la pianta ha bacche rosse e piccoli fiori verdi e bianchi alla base delle foglie, e normalmente è alta dai 20 ai 70cm.

La radice di Ginseng contiene molti nutrienti (i ginsenosidi), minerali (sodio, manganese, potassio, calcio, zinco, fosforo e ferro) e vitamine (soprattutto B1 e B12), e quando la radice viene bollita prima dell’essiccatura sembra avere ancora più effetto nell’aumentare l’energia dell’organismo.

Ginseng rosso

Ginseng rosso

Ginseng rosso:

Al contrario delle comuni credenze, il Ginseng rosso non è una specie indipendente nella famiglia del Panax ginseng ma il termine è stato coniato per differenziarlo dal Ginseng bianco: queste due varietà provengono dalla stessa pianta ma la radice subisce due trattamenti diversi una colta raccolta. La radice del Ginseng rosso viene pelata, bollita ed essiccata, e il processo di trasformazione del Ginseng in Ginseng rosso può durare anche un anno.

Passaggi per ottenere Ginseng rosso:

  • Le radici di Ginseng coreano sono scelte con molta cautela quando dono abbastanza mature e abbastanza consistenti
  • Una volta raccolte, vengono lavate per togliere la terra e lo sporco
  • Infine vengono pelate, bollite ed essiccate al sole

La bollitura dà al Ginseng il tipico colore rosso e lo rende più efficace preservando lo stato naturale della radice e mantenendo intatti i suoi componenti attivi, i ginsenosidi.

Benefici e proprità del Ginseng rosso:

Il Ginseng ha molte proprietà benefiche conferite da tutti i suoi nutrienti e in particolare la varietà di Ginseng rosso è la più efficace e potente. Il Ginseng rosso aiuta a mantenere un ottimo equilibrio nell’organismo e a superare lo stress della vita quotidiana senza difficoltà.

Questa varietà di Ginseng stimola la produzione di cellule del sistema immunitario dette Natural Killer (un tipo di linfociti T) e rinforza i polmoni, motivo per cui viene utilizzato per curare malattie comuni quali influenza e raffreddore o per tosse cronica e asma.

La sua attività antiossidante limita i danni cellulari, quindi il Ginseng rosso è spesso usato per combattere i segni dell’invecchiamento o prevenire alcuni tipi di tumori.

I ginsenosidi promuovono l’attività a livello cerebrale, migliorando la memoria e le capacità cognitive; il Ginseng rosso è infatti considerato un ottimo rimedio per la scarsa concentrazione, la memoria, l’insonnia o l’ansia.

Il Ginseng rosso agisce direttamente sulle ghiandole che producono ormoni responsabili dei livelli di stress (ghiandole surrenali, ipotalamo e ipofisi), aiutando a bilanciarli. Inoltre, stimola la produzione di endorfine che generalmente fanno sentire meglio le persone.

Il Ginseng rosso migliora la circolazione sanguigna, abbassa i livelli di colesterolo e zuccheri nel sangue ed è ottimo anche per l’apparato gastrointestinale perché aiuta a risolvere problemi quali poco appetito, indigestione, nausea o diarrea.

Infine, il Ginseng rosso dà benefici anche nella sfera sessuale perché nella donna è ottimo per trattare i sintomi della menopausa e nell’uomo aumenta il testosterone e la conta spermatica, e migliora la funzione erettile.

Effetti collaterali e controindicazioni ginseng rosso:

L’azione del Ginseng rosso è particolarmente forte e potente, quindi è sconsigliato a chi soffre di pressione alta.

Gli effetti indesiderati del Ginseng si manifestano comunque con un cospicuo sovradosaggio e solitamente sono minori rispetto a veri e propri prodotti farmaceutici.

Proprità effetti collaterali e controindicazioni ginseng rosso

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: