Te ginseng

Il di ginseng fa bene? I the derivati da erbe sono stati consumati per secoli per le loro proprietà medicinali e terapeutiche, il the al Ginseng è uno dei più popolari tra queste bevande, il Ginseng deriva dalla radice di una pianta perenne originaria dell’Asia, principalmente dalla Corea del Sud. Le sue proprietà benefiche derivano dall’abbondanza di fitochimici detti ginsenosidi, potenti adattatori dell’organismo alle condizioni di stress.

Te ginseng

Te ginseng

The di ginseng

I suoi poteri rinvigorenti sono stati scoperti solo qualche centinaio di anni, cioè quando si è iniziato a berlo sotto forma di the.

Per tradizione, il Ginseng è considerato un tonico in grado di curare molte malattie.

Tra i vari benefici vediamo che il Ginseng:

  • rinvigorisce l’intero organismo
  • diminuisce lo stress sia fisico che mentale
  • rinforza il sistema immunitario
  • migliora la digestione e la respirazione
  • aumenta l’appetito e stimola la digestione
  • contrasta mal di testa e diarrea
  • abbassa glicemia e colesterolemia
  • migliora le prestazioni sessuali

Per questa serie di motivi, si consiglia un uso quotidiano di the al Ginseng.

Il the al Ginseng può anche essere fatto dalle foglie della pianta di Ginseng (Panax Ginseng), che sono simili alle foglie di molti altri the, ad ogni modo la forma più preziosa e famosa per apprezzarne le qualità è quella di preparare il the utilizzando la radice, principalmente per l’alto contenuto di ginsenosidi che si trovano nella parte carnosa.

Spesso la radice di Ginseng viene lavorata dopo essere stata raccolta e questo determina le diverse varietà di Ginseng che si possono trovare (soprattutto Ginseng rosso e bianco, ma anche marrone).

Il Ginseng rosso si ottiene bollendo la radice prima di pelarla e poi facendola essiccare, mentre il Ginseng bianco si ottiene pelando la radice ed essiccandola immediatamente sotto il sole.

Le radici essiccate vengono poi polverizzate e sciolte in acqua per ottenere i the desiderati.

Generalmente, è meglio utilizzare acqua calda ma non bollente, per evitare che i principi attivi del Ginseng evaporino con essa. È possibile anche accoppiare diversi tipi di the al the al Ginseng, per aumentarne gli effetti. Per migliorarne l’aroma, si può ad esempio unire miele come dolcificante.

Il gusto del the al Ginseng è tuttavia un gusto che bisogna imparare ad apprezzare. Molte persone riferiscono che al primo assaggio sembrava avere un gusto molto aspro e con un forte retrogusto. Alcuni invece lo trovano molto amaro.

I vari benefici del the al Ginseng.

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: