Giramenti di testa

I giramenti di testa sono una problematica nota ed alla quale nessuno nella sua vita si può sottrarre.

I giramenti di testa sono i sintomi più comuni che si possono verificare in qualsiasi persona. Nello specifico, vengono riconosciuti come quella sensazione in cui si avverte un senso di instabilità, una sensazione di movimento all’interno della testa, una sensazione di avere la testa vuota; altrimenti tale condizione può essere ben descritta anche da una sensazione vorticosa. Tale condizione è spesso causata da una diminuzione del flusso di sangue verso il cervello.

Giramenti di testa

Giramenti di testa

Giramenti di testa e nausea

Giramenti di testa associati a nausea, possono verificarsi in adulti e bambini. Si tratta di una condizione in cui il paziente sente la necessita di vomitare.

La nausea è spesso un segnale di una situazione che sta per peggiorare la condizione del paziente, o altrimenti potrebbe semplicemente essere un effetto collaterale conseguente all’utilizzo di qualche farmaco. La nausea che si verifica accanto ad un caso di giramenti di testa, potrebbe anche essere dovuta ad un’assunzione esagerata di zuccheri.

La nausea può essere acuta e di breve durata, o altrimenti può manifestarsi per un lungo periodo di tempo.
Nel caso in cui si avverta assieme al giramento di testa, una sensazione di questo tipo, è bene prestare molta attenzione ad eventuali altri sintomi e nel caso in cui si avvertano ulteriori peggioramenti, è meglio consultare un medico. Spesso la nausea è infatti un segnale di una condizione più grave, come ad esempio di un disturbo renale, del fegato, oppure del sistema nervoso centrale; altrimenti può indicare dei tumori celebrali

Vertigini e giramenti di testa

La condizione in cui il giramento di testa sia associata ad una sensazione di spossamento della persona insieme alla presenza di vertigini, può essere ad esempio dovuta da disturbi dell’orecchio interno e dei centri di equilibrio del cervello. Giramenti di testa associati a vertigini, è anche possibile che siano causati da una bassa o alta pressione sanguigna, ipotensione posturale, disidratazione, iperventilazione o dall’uso di determinati farmaci.
La vertigine altera il senso di equilibrio e comporta persino il rischio di cadere. Le vertigini sono infatti sintomi che spesso vengono associati ad una varietà di sensazioni che comportano stordimento e capogiri. Tale sintomo è di per se una situazione di disorientamento, ma nel caso in cui la sensazione sia più simile allo stordimento, è possibile che la condizione del soggetto interessato peggiori, aumentando il grado di debolezza che può persino tradursi in un mancamento dei sensi.

Soggetti, nei quali tale problema potrebbe presentarsi più frequentemente sono le persone diabetiche, con malattie endocrine o altrimenti con condizioni cardiache non regolari. Molto spesso tali condizioni rappresentano una situazione solo temporanea, che riesce a risolversi in maniera spontanea senza che sia necessario seguire una cura specifica. I capogiri legati alle vertigini, possono peggiorare con un cambiamento della posizione o della postura. Ad ogni modo, quando la causa alla base del problema viene risolta, il fastidio dei capogiri non sarà più presente.

Sintomi dei giramenti di testa

Lo stordimento ed una sensazione di debolezza, rappresentano i classici sintomi associati ai giramenti di testa. I sintomi che si presentano in questi casi, sono in genere di breve durata e variano a seconda della causa che scaturisce il giramento di testa. In genere i sintomi vengono accompagnati dalla presenza di uno dei seguenti disturbi: nausea, sudorazione, mancanza di respiro, dolore al petto o visione offuscata.I sintomi possono anche manifestarsi con alterazioni più o meno violente nel ritmo cardiaco e possono verificarsi senza alcun preavviso.
È anche possibile  che alla base di questo disturbo vi sia un problema legato all’orecchio interno. In questi casi, il soggetto non avvertirà la presenza di alcun sintomo. Se il problema è generato invece da ictus o da un tumore, il disturbo è in genere associato a problemi nel coordinamento o difficoltà nel camminare.

Possibili cause dei giramenti di testa

I giramenti di testa possono essere causati o attributi ad una grande varietà di fattori. Alcune delle cause alla base di questo fastidio sono: alta o bassa pressione sanguigna, malattie cardiache o condizione di attacchi al cuore, ictus, tumori o altrimenti il problema potrebbe essere un conseguente effetto collaterale dovuto all’utilizzo di determinati farmaci, in particolare ciò può accadere nel caso di farmaci per l’alta pressione sanguigna, sedativi, tranquillanti, antidepressivi, antidolorifici ed infine alcuni tipi di antibiotici e diuretici. Malattie che possono portare allo stesso modo a dei giramenti di testa sono: malattie metaboliche come ipossia, ipoglicemia, disidratazione, ed ancora emorragia interna, anemia, effetti dell’invecchiamento, infezioni, malattie endocrine (tiroide o ghiandole pituitaria), depressione, ansia, attacchi di panico, iperventilazione e somatizzazione. Persino un prolungato riposo  a letto, potrebbe provocare dei giramenti di testa.

Alcuni capogiri possono essere causati da un condizione di spossamento. Ad esempio, è possibile che alcune giostre o giochi molto veloci, possano generare questo disturbo. In poche parole, ciò che accade in tali situazioni è un bombardamento del cervello da parte di messaggi nervosi che vengono inviati dai canali semicircolari dell’orecchio interno, dato il continuo cambiamento di posizione che avverte anche la testa. Il cervello non può impedire che tali messaggi vengano inviati e pertanto ne subisce le conseguenze che portano ad una sensazione di squilibrio e quindi di giramenti di testa. I meccanismi per mantenere l’equilibrio sono molto complessi, pertanto è sufficiente anche solo un piccolo cambiamento per portare alla perdita della normale condizione di stabilità. In questi casi però, il sintomo scompare in breve tempo, dopo che la situazione che provoca quest’eccessivo movimento termina. Quando infatti il movimento viene interrotto, il fluido nei canali semicircolari si arresta e le informazioni non sono più trasmesse in maniera violenta al cervello che quindi riesce nuovamente a ristabilirsi. Alcune persone però necessitano di un maggiore lasso di tempo per riuscire a risolvere e placare il problema e tornare in una condizione di normalità.

Diagnosi dei giramenti di testa

La diagnosi ha inizio dall’osservazione dei sintomi che lo stesso paziente rende noti al proprio medico. Gli esami che seguono differiscono a seconda dei casi e della condizione del paziente. È possibile che venga eseguito un esame approfondito del cuore e dei polmoni, nel caso in cui si presenti una forte tosse o un respiro corto. Situazioni più gravi potrebbero richiedere l’esecuzione di analisi del sangue. Altri test, che potrebbero essere necessari sono: valutazione degli elettroliti, esame del sangue per il controllo degli zuccheri nel sangue. Test di funzionalità renale, esami della tiroide.

Trattamento e tipi di farmaci

Il giramento di testa rappresenta non una malattia, ma un sintomo. Per tale ragione, il trattamento non si pone come obiettivo la risoluzione del sintomo, ma della causa che lo scaturisce. In base al motivo che provoca il giramento di testa, eventualmente associato a nausea o vertigini, la cura prevede l’uso di farmaci di tipo diverso.
In caso di giramenti di testa dovuti alla disidratazione da gastroenterite, per esempio, il trattamento prevede la somministrazione di liquidi per via endovenosa e l’uso di farmaci al fine di fermare il vomito e la diarrea. Giramenti di testa legati invece ad una condizione di alterazione del ritmo cardiaco, richiedono maggiore attenzione e quindi potrebbe essere raccomandato il ricovero in ospedale, in maniera tale da tenere sotto controllo il paziente.

Giramenti di testa associati a vertigini, sono spesso legati a problemi dell’orecchio interno. In questi casi il trattamento prevede la prescrizione di farmaci per uso orale, a base di steroidi. L’obiettivo del trattamento è la riduzione dell’infiammazione dell’orecchio. Quando il problema è aggravato dalla presenza di neuroma acustico, in genere è preferibile che il paziente effettui un controllo da uno specialista dell’orecchio, del naso o della gola, al fine di ottenere una più precisa valutazione e cura medica. L’uso di farmaci generici, quale ad esempio Meclizine (Antivert), può altre volte essere consigliata al fine di alleviare la presenza dei diversi sintomi, purché lievi, associati al giramento di testa. Nei pazienti con sintomi refrattari alla terapia ed in quelli nei quali vi sono sintomi che comprendono anche il vomito, si preferisce una terapia per via endovenosa, con la somministrazione di farmaci come il Valium generico (Diazepam).

Rimedi per giramenti di testa

I rimedi per i giramenti di testa si suddividono per causa.

Ad esempio:

  • nel caso in cui i giramenti di testa siano provocati da un’insufficiente quantità di glucosio il primo rimedio semplicissimo è di assumere degli zuccheri che aiuteranno a ristabilire i livelli glicemici nel sangue;
  • nel caso i giramenti di testa siano collegati a problemi di pressione bisogna mettersi seduti o sdraiati con le gambe alte per facilitare il flusso sanguigno.

Altri rimedi naturali contro i giramenti di testa sono:

  • lo zenzero: sia sotto forma di estratto, che di radice o tè, lo zenzero è un efficace rimedio naturale per i giramenti di testa.
  • Pepe di cayenna: il principio attivo del pepe di cayenna aiuta ad accelerare e migliorare il flusso sanguineo ed è un ottimo rimedio per giramenti di testa, vertigini e capogiri.
  • Gingko Biloba: il gingko non è utile solo per migliorare la concentrazione e la memoria ma anche per i giramenti di testa ed alcuni disturbi neurologici.
  • bere acqua: alcuni giramenti di testa possono essere il risultato di una banale disidratazione che se sottovalutata potrebbe causare danni.
  • Limone, pepe nero e sale: bere un bicchiere di acqua naturale con pepe nero ed un pizzico di sale aiuta contro i giramenti di testa di lieve entità.
  • Latte e basilico: bollire una tazza di latte e mettere in ammollo per qualche minuto tre foglie di basilico, poi filtrare e bere il latte prima di andare a letto.

Fare attività fisica ed attività come yoga aiutano a contrastare ed evitare anche i problemi di giramenti di testa, ad ogni modo si consiglia di parlare con il proprio medico di giramenti di testa così che si possano escludere problematiche ben più serie.

Informazioni consigli e suggerimenti per i giramenti di testa.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo giramenti di testa

Delucidazioni sui giramenti di testa

Bravi e grazie per le delucidazioni!

Giramenti di testa

Articolo interessante. Complimenti per la chiarezza che lo rende comprensibile senza bisogno di aiuto.

Chiara spiegazione sui giramenti di testa

grazie spiegazione esauriente e chiara

Giramenti di testa sintomi e rimedi

Complimenti per le descrizioni dei sintomi e rimedi, articolo conciso e comprensibile da tutti, grazie per l'aiuto!!!

Informazioni e rimedi naturali utili per i giramenti di testa

Complimenti! Grazie anche per gli ottimi consigli sui rimedi naturali per risolvere i giramenti di testa.

Spiegazioni comprensibili per i giramenti di testa

Complimenti e grazie per le spiegazioni comprensibili anche ai non esperti del settore.

Spiegazioni sui giramenti di testa esposti in modo utile e chiaro

Esposizione lineare ,semplice e utile. Grazie

I giramenti di testa ed i rimedi naturali

Complimenti e grazie per la spiegazione. Proverò con qualche rimedio naturale! :)

Avete spiegato bene i giramenti di testa, grazie

Grazie per le spiegazioni, precise ed esaustive.

Giramenti di testa causati dalla gastrite

Nel mio caso i giramenti di testa (o vertigini, non so la differenza) erano dovuti ad una gastrite.

Lascia il tuo commento: