Gonfiore di pancia in menopausa

Il gonfiore di pancia è uno dei più comuni sintomi che compare quando la donna entra in menopausa, il gonfiore di pancia in menopausa è originato da diverse cause, a volte organiche, altre no, comunque una volta individuate si può affrontare tranquillamente, e per questo ecco alcune possibili origini del gonfiore di pancia in menopausa:

Gonfiore di pancia in menopausa

Gonfiore di pancia menopausa

Alterazioni ormonali

Le ovaie non producono più un quantitativo sufficiente di estrogeni e di progesterone (gli ormoni sessuali). Gli estrogeni sono importanti per il controllo dell’umore. Essendoci un importante calo di estrogeni certe donne vanno molto spesso incontro a stati ansiolitici, depressivi e stressanti che le inducono a rifugiarsi nel consumo di cibi-spazzatura per calmare il loro malessere.

Purtroppo esse non si rendono conto che in questo modo non fanno altro che introdurre nel loro organismo delle calorie non necessarie e che rallentano ulteriormente il loro metabolismo basale (già ridotto per l’età).

Così si ritroveranno presto con chili in eccesso e con l’antiestetico gonfiore addominale.

Ritenzione idrica

La ritenzione idrica è legata ad un smodato uso del sale per condire i cibi. Si può ovviare ad essa sia ricorrendo all’impiego del sale iodato, sia condendo gli alimenti con delle erbe aromatiche... e naturalmente bevendo acqua che contiene poco sodio.

L’ulcera

Lesione infiammatoria dovuta all’azione corrosiva dei succhi gastrici, localizzata sulla superficie dello stomaco (u. gastrica), o del duodeno (u. duodenale).

Intolleranze alimentari

Spesso certe donne sono intolleranti a certi cibi e non sapendolo continuano a mangiarli.

Fra i cibi che possono provocare il gonfiore vi ricordo:

  • il grano (frumento) ed ai suoi derivati (non per forza perché siete celiachi)
  • le fragole, le banane, la cioccolata, e le uova (favoriscono il rilascio della istamina, composto azotato che può scatenare intolleranze alimentari)

Carenze enzimatiche

La sopraccitata condizione si può ricondurre anche ad un’alterazione del quantitativo/qualitativo degli enzimi deputati alla digestione dei disaccaridi.

Questi ultimi altro non sono che degli zuccheri complessi che se non vengono trasformati in monosaccaridi (zuccheri semplici), fermentano e creano gas nell’ intestino.

Ecco perché magari le donne che non hanno più il ciclo, si ritroveranno il ventre prominente dopo aver mangiato anche una semplice barretta di cioccolata.

Farmaci usati per la terapia sostitutiva

L’uso della pillola, del cerotto, dall’anello vaginale per sopperire al calo di estrogeni e dalla scomparsa del progesterone favoriscono la ritenzione idrica.

Candidosi intestinale

È un’infezione da funghi presenti nell’intestino che causa il mal assorbimento delle sostanze nutritive, spesso legata ad un eccessivo uso di antibiotici, ma anche a delle alterazioni del sistema immunitario.

Se sospettate di averla andate subito dal vostro medico di base: non cimentatevi in cure o diete “fai da te” che possono cronicizzare il problema.

Rimedi che le donne in menopausa possono adottare contro il gonfiore

  • Evitate di consumare: l’avena, il latte, le patate ed i formaggi freschi
  • Bandite dalla vostra dieta i cibi elaborati, che oltre a farvi prendere del peso difficilmente smaltibile nella vostra condizione è difficile da digerire
  • Bevete del tè che oltre ad essere ipocalorico è un ottimo ossidante e produce poco gas
  • Sostituite la pasta (che presenta un’alta percentuale di amido) con il riso
  • Limitatevi nel consumo delle carni fibrose (cavallo, manzo)

Bevete delle tisana:

  • all’ortica, che ha effetti depurativi e diuretici
  • alla menta piperita, in quanto favorisce la digestione
  • di agnocasto, che serve anche per regolarizzare gli ormoni
  • di igname selvatico: pare potenzi la massa magra
  • al guaranà per favorire il metabolismo e l’umore

Provate questi infusi:

  • di tilisa tomentosa: è un ansiolitico ed un anti-stress
  • il panax ginseng: per combattere l’astenia, ossia la stanchezza mattutina

Usate gli oli di pesce

Gli oli di pesce sono ricchi di acidi grassi polinsaturi Omega 3 EPA, DHA e oltre a possedere proprietà antinfiammatorie sono degli ottimi stabilizzatori ormonali.

Svolgete una sana e regolare attività fisica che vi eviterà anche i casi di stitichezza.

Se proprio l’acqua gim e lo yoga non vi attirano andrà benissimo anche una semplice passeggiata di almeno mezz’ora al giorno.

Donne, siate ottimiste e provate ad adottare questi semplici accorgimenti e vedrete come ritornerete presto in forma.

Gonfiore di pancia in menopausa

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo gonfiore di pancia in menopausa

Pancia gonfia e ritenzione idrica in menopausa

Oramai sono in menopausa da due anni mai come adesso avverto fastidi gonfiore ritenzione idrica vi prego aiutatemi perche sono aumentata di peso sto male cosa devo fare mi devo preoccupare grazie maria

Con la menopausa sono ingrassata nel giro vita

con la menopausa ho messo su 3 Kg solo nella parte del giro vita e non riesco a toglirli neanche stando attenta all'alimentazione peso 64Kg e sono alta 168 cm datemi un consiglio almeno per togliere 2Kg grazie.

Menopausa e punto vita allargato

sono in menopausa da 1 anno e nonostante stia attenta alla dieta e faccia del movimento il mio giro vita si è allargato , non ho preso dei chili , ma sta cambiando la forma del mio corpo perché si sta allargando il punto vita e si è formata la pancetta che non ho mai avuto . Con rassegnazione mi rendo conto che non posso combattere con l'avanzare degli anni , ahimè !!!!!

Pancia gonfia e menopausa

Da due anni sono in menopausa .quasi sempre ho la pancia gonfia come un pallone

Lascia il tuo commento: