Gonilite ; Artrite tubercolare

L'infiammazione del ginocchio può essere causata anche da varie situazioni patologiche sia acute che croniche.

(Gonilite Tubercolare ed Artrite tubercolare) La gonilite è un processo infiammatorio che riguarda il ginocchio che causa l'infiammazione tubercolare, localizzata al ginocchio, solitamente l'infiammazione a livello del gionocchio può anche sopraggiungere successivamente alla localizzazione all'anca.

La gonilite si presenta in altissima precentuale in pazienti sotto i venti anni e la fascia di età più colpita pare essere quella che parte dai quattro e arriva ai dieci anni di vita.

Gonilite ; Artrite tubercolare

Gonilite

Come tutte le lesioni osteoarticolari tubercolari anche la gonilite è sempre secondaria a lesioni polmonari o intestinali tubercolari senza che la malattia abbia dato alcun sintomo caraterizzante.

La lesione iniziale può risiedere nell'osso oppure nella sinoviale, ma la costante è quasi sempre verso l'osso o nella metafisi tibiale o nei condili femorali.

Da questa sede purtroppo il focolaio tende ad allargarsi erodendo la cartilagine articolare e coinvolgendo successivamente anche la sinoviale che pero' puo essere anche il punto di partenza (in certi casi).

Praticamente il bacillo di Koch giunge sulla sinoviale e ne determina la reazione producendo un versamento articolare e nel frattempo sulla sinoviale si producono i noduli caratteristici della tubercolosi i quali confluiscono e producono delle fungosità, trasformando la sinoviale stessa in una massa fungosa.

Le forme cliniche della gonilite tubercolare sono due: l'idrope tubercolare e l'artrite fungosa.

L'idrope tubercolare si caratterizza per la presenza di un versamento sieroso nella cavità articolare del ginocchio e tale fenomeno si forma lentamente, senza dolore e solo una volta costituitosi determina un senso di male e di affaticamento durante il movimento.

Il ginocchio appare notevolmente tumefatto e caldo e nel quale si può notare un aumento di volume delle linfoghiandole inguinali mentre la massa muscolare del quadricipite appare ipotrofica ed in questo stadio della malattia di regola si esegue un'artrocentesi che nella maggior parte dei casi fornisce come risultato un liquido caratteristicamente torbido con piccoli frustoli.

L'artrite tubercolare fungosa invece si presenta in genere cosi come è senza sviluppi e trasformazioni o può fare seguito all'idrope.

La sua evoluzione è stata studiata dalla medicina e suddivisa in tre periodi: periodo di inizio, periodo di stallo, periodo di regressione e di guarigione.

Il primo periodo di vista clinico può essere vario:

Solitamente il soggetto può lamentare vaghi dolori al ginocchio e possono manifestarsi versamenti articolari e purtroppo gli esami radiografici non dimostrano a di significativo mentre nel secondo periodo può comparire dolore che impedisce il normale movimento ed in tale periodo il ginocchio è molto tumefatto, caldo, con versamento.

In questo periodo il ginocchio si presenta come una massa rigonfia e pallida che contrasta con la coscia e la gamba atrofica e l'evoluzione della malattia porta alla formazione di caverne ossee, di ascessi freddi, di fistole ed una radiografia può mostrare tutte le lesioni ossee che si sono instaurate.

Verso il quarto anno dall'inizio della malattia solitamente si può già notare una spontanea tendenza al miglioramento con scomparsa progressiva delle tumefazioni, del calore e degli sbalzi febbrili.

Nei bambini, a questo stadio, l'arto malato appare più lungo di quello sano e questo è imputabile sostanzialmente ad una eccessiva stimo lazione alla proliferazione della cartilagine di coniugazione mentre negli adulti ed anziani si può avere un andamento cronico senza cioè una regressione o nemmeno una guarigione spontanea.

La terapie da esercitarsi in queste situazioni patologiche vengono scelte dagli specialisti di caso in caso e possono essere svolte con prodotti appositi oppure mediante interventi chirurgici mirati.

Gonilite Tubercolare ed Artrite tubercolare

Malattie

Lascia il tuo commento: