Gonorrea: sintomi e cure per lo scolo

La gonorrea è una delle malattie a trasmissione sessuale più nota tra le tante.

La gonorrea è una malattia che viene trasmessa sessualmente ed, in alcuni casi, può essere associata ad abitudini sessuali irregolari; questo disturbo deriva da un infezione di origine batterica e richiede un trattamento specifico, tuttavia si possono adottare alcuni rimedi che aiutano ad alleviare i sintomi della gonorrea stessa.

gonorrea cosa fare

gonorrea o scolo


Con quali sintomi si presenta lo scolo:

I sintomi di questa infezione chiamata anche scolo sono diversi ed, a volte, difficili da riconoscere, in quanto molti sintomi potrebbero essere ricondotti a disturbi di vario genere; nonostante ciò, una volta riconosciuti i sintomi della gonorrea ed effettuata una corretta diagnosi di questo disturbo, è molto importante intraprendere un trattamento adeguato. Il trattamento della gonorrea, infatti, aiuta ad alleviare i sintomi, ma, soprattutto, combatte i batteri che hanno causato l’infezione; per alleviare i sintomi della gonorrea, comunque, si può accompagnare il trattamento con rimedi naturali e casalinghi.


Che cos’è la gonorrea?

La gonorrea è una malattia causata dal batterio Neisseria gonorrhoeae, che può essere trasmesso da una persona ad un’altra durante un rapporto sessuale: questo batterio, fondamentalmente, si riproduce nelle aree più calde ed umide del corpo umano, di conseguenza il contatto diretto con una di queste zone del corpo può favorire il passaggio dei batteri. Una volta trasmesso da una persona ad un’altra, il batterio può favorire lo sviluppo di una infezione che viene definita, appunto, gonorrea; proprio per questa ragione, la gonorrea appartiene alle malattie che vengono trasmesse sessualmente.

Quali sono i sintomi della gonorrea?

I sintomi della gonorrea compaiono, in genere, alcuni giorni dopo lo sviluppo dell’infezione; di solito, il periodo di tempo che intercorre tra lo sviluppo dell’infezione e la comparsa dei primi sintomi va dai due ai cinque giorni, tuttavia, negli uomini, questo periodo può durare persino un mese. In alcuni casi, invece, non si manifesta alcun sintomo, di conseguenza la persona che ha contratto l’infezione non ne è consapevole; la mancanza di sintomi è assolutamente negativa, sia perché non viene intrapresa una cura, quindi aumenta il rischio che insorgano delle complicanze, sia perché la persona può continuare a trasmettere l’infezione.

Negli uomini, i principali sintomi della gonorrea che possono manifestarsi sono:

  • la sensazione di bruciore o di dolore durante la minzione
  • la necessità di urinare frequentemente
  • le secrezioni intime
  • la sensazione di gonfiore
  • il mal di gola

Nelle donne i sintomi della gonorrea, molto spesso, sono estremamente lievi e non specifici, di conseguenza questi sintomi possono essere ricondotti a disturbi di altro genere; tra i vari sintomi della gonorrea, comunque, ricordiamo:

  • le secrezioni intime (perdite)
  • la sensazione di bruciore o di dolore durante la minzione
  • il mal di gola
  • il dolore avvertito nella zona inferiore dell’addome
  • la febbre

Questi ultimi due sintomi si manifestano solamente in alcuni casi, ovvero quando l’infezione viene diffusa, attraverso il flusso del sangue, ad altri organi.


Quali sono le cause della gonorrea?

La causa dello sviluppo della gonorrea è il batterio Neisseria gonorrhoeae, un tipo di batterio che si riproduce nelle aree più calde ed umide del corpo; proprio questa ragione, la trasmissione dei batteri da una persona all’altro avviene durante il rapporto sessuale.

La probabilità di sviluppare la gonorrea, quindi, aumenta se si hanno rapporti sessuali con diverse persone, se il proprio partner sessuale ha contratto, anche in passato, infezioni che vengono trasmesse sessualmente, se si hanno rapporti sessuali non protetti ed, infine, se si abusa di alcol o di sostanze illegali.


Quale cura si intraprende contro la gonorrea?

La gonorrea è una malattia che viene trasmessa sessualmente, inoltre la diffusione del batterio che causa la gonorrea è estremamente facile; proprio per questa ragione, la cura che si intraprende contro la gonorrea ha due obiettivi principali: il primo consiste nel curare la persona che ha contratto l’infezione; il secondo consiste nell’individuare la persona che ha trasmesso il batterio, in modo da permettere a questa persona di intraprendere una cura adeguata e prevenire, di conseguenza, una ulteriore diffusione dei batteri.

In caso di gonorrea, non bisogna assumere farmaci di propria iniziativa, senza richiedere il parere del proprio medico, ma occorre, al contrario, rivolgersi ad una persona competente, in modo da poter intraprendere il miglior trattamento possibile; sottoporsi ad una visita medica è importante anche per un’altra ragione: una buona parte delle persone che contraggono la gonorrea ha contratto anche la Clamidia, un’altra infezione che viene trasmessa sessualmente, di conseguenza è estremamente importante diagnosticare e trattare entrambe le infezioni.

Una volta conclusa la cura, può essere utile sottoporsi ad una visita di controllo, in modo da valutare possibili effetti collaterali della cura adottata e, soprattutto, controllare l’effettiva guarigione dalla gonorrea; durante il periodo di cura, infine, si ricorda di essere estremamente attenti a non favorire ulteriormente la diffusione dei batteri.


Cosa fare in caso di gonorrea?

Per combattere i sintomi della gonorrea e prevenire una ulteriore diffusione dei batteri, è possibile adottare le dovute precauzioni e ricorrere ad alcuni rimedi casalinghi; innanzitutto, se si soffre di gonorrea, è molto probabile che si sia sviluppata anche un altro tipo di infezione sessualmente trasmessa, la Clamidia, di conseguenza è necessario diagnostica anche questo disturbo ed intraprendere una cura per entrambe la malattie. Per prevenire la diffusione della gonorrea durante il trattamento, innanzitutto, si consiglia di evitare i rapporti sessuali; è necessario evitare, inoltre, non solo durante il trattamento, l’abuso di alcol ed altre sostanze nocive per la salute; le abitudini sessuali irregolari, quali i rapporti sessuali con diversi partner ed i rapporti sessuali non protetti, possono favorire la diffusione dei batteri ed il conseguente sviluppo della gonorrea, di conseguenza andrebbero evitate.

Altre precauzioni che possono essere adottate, durante il periodo di cura della gonorrea, riguardano la propria igiene personale: si consiglia, in primo luogo, di utilizzare oggetti personali separati da quelli delle altre persone, in particolar modo per quanto riguarda le stoviglie e la biancheria del letto, inoltre questi oggetti devono essere lavati accuratamente, utilizzando un disinfettante; in secondo luogo, si ricorda, ovviamente, di lavarsi con cura le mani dopo la minzione, in modo da evitare la diffusione dei batteri.

Infine, può rivelarsi estremamente utile per quanto riguarda la prevenzione, evitare di toccarsi gli occhi, in quanto i batteri della gonorrea si riproducono nelle zone calde ed umide del corpo, quindi potrebbero essere presenti anche negli occhi ed il contatto delle mani con gli occhi potrebbe favorire la diffusione di eventuali batteri presenti.


I rimedi che possono essere adottati, durante la cura della gonorrea, invece, si possono dividere in rimedi topici e rimedi che riguardano la dieta; i rimedi topici sono diversi, tuttavia ricordiamo i più utilizzati, ovvero:

  • l’olio dell’albero del te; occorre diluire tre gocce di olio di albero del te nell’olio di cocco e bagnare un tampone in questa soluzione
  • l’aceto di sidro di mele; si diluisce un cucchiaino di aceto di sidro di mele nell’olio di cocco e si immerge, successivamente, un tampone nella miscela ottenuta
  • lo yogurt; in questo caso, è sufficiente bagnare un tampone con due cucchiaini di yogurt fresco

Per quanto riguarda la dieta e l'alimentazione, invece, si può aumentare il consumo di determinati alimenti, quali:

  • l’aglio, particolarmente utile per le sue proprietà antibatteriche naturali
  • gli alimenti ricchi di sostanze utili per la salute complessiva dell’organismo, tra cui gli amminoacidi, la vitamina C, la vitamina K e lo zinco
  • la frutta e la verdura, alimenti che dovrebbero essere consumati sempre in abbondanti quantità

Considerazione finale sulla gonorrea

La gonorrea è una malattia che viene trasmessa sessualmente, in quanto il batterio che causa questa infezione si riproduce nelle aree più calde ed umide dell’organismo; i sintomi della gonorrea non sono altamente specifici, infatti possono essere confusi con i sintomi di altri disturbi. La cura da intraprendere contro la gonorrea ha come obiettivo non solo guarire la persona affetta da questo disturbo, ma anche prevenire una ulteriore diffusione dei batteri; la cura, infine, può essere accompagnata dall’adozione di rimedi naturali.

Gonorrea comunemente chiamata anche scolo

Malattie

Lascia il tuo commento: