Gravidanza on line

In gravidanza cosa fare, cosa mangiare, cosa non mangiare e soprattutto cosa evitare? Questi sono i primi pensieri di una donna che ha iniziato da poco la gravidanza e alle prese con il conto delle settimane dei mesi e dei giorni che mancano alla nascita del suo bambino.

  • Smagliature dopo il parto

    Smagliature dopo parto - Cosa fare per le smagliature dopo il parto
    Le smagliature possono comparire dopo il parto oppure dopo un dimagrimento "sostanzioso" avvenuto in breve tempo, poiché tutte le donne fanno questo durante la gravidanza, una percentuale alta alla fine purtoppo le sviluppa. Le zone più frequentemente colpite sono seni, fianchi, braccia, cosce e pancia. Le smagliature si crepano come linee che si formano sulla pelle. Quando la pelle è stretto o allungata, il peso o la pressione fanno in modo di allungarle ulteriormente, più di quanto dovrebbe. Il tessuto connettivo viene danneggiato e piccoli strappi formano le linee di cui ci stiamo riferendo.
  • Parto: Il parto naturale

    Parto naturale - Come avviene ed eventuali complicazioni del parto
    Come avviene il parto naturale? Il parto naturale di un bambino inizia dal travaglio, il travaglio di parto è il processo mediante il quale il prodotto del concepimento è normalmente partorito. Esso richiede una sequenza di contrazioni uterine coordinate involontarie ed efficaci che vengono in genere aumentate dalla contrazione volontaria dei muscoli addominali. Negli ultimi anni si è sempre più affermata l'importanza dei fattori endocrini.
  • Mancanza di mestruazioni

    Mancanza di mestruazioni: la pillola e lo stress possono essere cause?
    La mancanza di mestruazioni è un argomento molto complesso poiché la mancanza di mestruazioni altresì detta più scientificamente amenorrea, può suddividersi in due tipologie. L’amenorrea primaria, ossia una donna che non ha mai presentato le mestruazioni, è molto rara, mentre l’amenorrea secondaria riguarda quelle donne che in precedenza avevano un ciclo mestruale, poi però sono andate incontro alla mancanza di mestruazioni. Quest’ultima è già una condizione più comune.
  • Endometriosi: i sintomi

    Endometriosi sintomi - I sintomi della endometriosi sono molteplici
    L’endometriosi è una patologia ginecologica comune, che colpisce un gran numero di donne in età riproduttiva. Si tratta di una malattia cronica, che coinvolge il tessuto endometriale presente all’interno dell’utero oltre che in altre parti del corpo. Si ha in sostanza un aumento dei tessuti endometriali. Il tessuto che riveste l’utero cresce quindi in zone in cui in realtà non dovrebbe essere presente. Il nuovo tessuto a volte vaga all’interno dell’organismo, altre volte porta a sanguinamenti mentre in altri casi secerne una sostanza irritante che attacca il tessuto circostante. Ciò avviene con maggiore intensità in particolari periodi del mese. Le cause che portano a tale problema non sono ancora esattamente note, ma è stato osservato un collegamento genetico con la malattia. Alcuni esperti hanno confermato che la probabilità di sviluppare endometriosi è maggiore per molte donne i cui familiari hanno riscontrato questo stesso problema ed ad ogni modo, casi di endometriosi tra i propri parenti rendono la malattia più grave nel caso in cui venga riscontrata.
  • Alimentazione neonati

    Alimentazione neonati - Alimentazione neonati in base ai mesi di vita
    Cosa mangiano i neonati? Nessun neonato è uguale ad un altro, tanto meno possono avere le stesse esigenze, tutti i neonati hanno bisogno di amore, coccole, cura, riposo e buon cibo, così da sentirsi rilassati e felici. Ogni neonato è differente dall'altro, così come sono differenti le esigenze individuali. Quando un nuovo umano viene al mondo, è importante conoscere questa nuova persona tutta particolare. All'inizio può essere difficile interpretare i segnali che il nuovo arrivato ci manda. Ma poco a poco diventa sempre più facile. Qualche volta i segnali sono legati alla fame, od alla stanchezza, ma qualche volta un bebè può volere qualcosa di completamente differente.
  • Ciclo mestruale

    Ciclo mestruale - A cosa serve il ciclo mestruale
    Cosa è il ciclo mestruale? Il ciclo mestruale è il periodo di tempo che intercorre tra l'inizio di due mestruazioni successive, la prima mestruazione chiamata anche menarca, si verifica solitamente nella pubertà, tra gli undici ed i sedici anni e rappresenta la manifestazione esterna più evidente della avvenuta trasformazione della bambina in donna per la raggiunta maturazione degli organi sessuali femminili. Il flusso mestruale si verifica di solito ogni ventotto giorni, ed il ciclo è regolato da un importante equilibrio di ormoni secreti dall'ipofisi-ipotalamo e dalle ovaie. Il normale ciclo ha una durata di ventotto giorni ed è rappresentato da una fase preovulatoria, detta anche prolifcrativa o follicolinica, che va dal primo giorno di mestruazione fino al giorno in cui si verifica l'ovulazione che può arrivare solitamente verso il quattordicesimo giorno.