Gravidanza on line

In gravidanza cosa fare, cosa mangiare, cosa non mangiare e soprattutto cosa evitare? Questi sono i primi pensieri di una donna che ha iniziato da poco la gravidanza e alle prese con il conto delle settimane dei mesi e dei giorni che mancano alla nascita del suo bambino.

  • Mestruazioni in ritardo e gravidanza

    Mestruazioni in ritardo: sono in cinta ed è iniziata la gravidanza?
    Con le mestruazioni in ritardo il primo pensiero va ad una possibile gravidanza ed in ogni caso, è necessario lasciar trascorrere per lo meno 10-14 giorni perché i risultati di un qualsiasi test di gravidanza siano attendibili.
  • Stitichezza costipazione in gravidanza

    Stitichezza gravidanza - Costipazione in gravidanza
    Spesso le donne in gravidanza soffrono di stitichezza in quanto l'intero sistema digestivo è influenzato da cambiamenti ormonali che caratterizzano la gravidanza stessa, il che può risultare piuttosto fastidioso, proprio per questo è importante che le donne incinte curino la loro dieta e mantengano abitudini alimentari regolari per evitare disagi appunto inutili. Che cosa succede in particolare all’intestino durante la gravidanza?
  • Mangiare in allattamento

    Mangiare e allattamento - Cosa mangiare e non mangiare in allattamento
    Sapere cosa mangiare e cosa non mangiare durante l'allattamento risulta basilare per una corretta alimentazione della madre e del suo neonato, una mamma che allatta il proprio bambino, riesce a produrre ogni giorno circa 650 - 750 grammi di latte, contenenti ben 330 milligrammi di calcio in ogni litro, ma ciò ha alle spalle un certo dispendio di energie per la madre, che consuma energie corrispondenti ad almeno 500 calorie al giorno. D’altra parte il latte materno ha delle ottime capacità nutrizionali, riesce a fornire ben mille calorie al bambino che ne fruisce.
  • Come rimanere incinta: consigli per

    Rimanere incinta - Come rimanere incinta con dei consigli efficaci
    Rimanere incinta consigli? Come rimanere incinta? Rimanere incinta a volte può essere più difficile di quanto si creda, e quindi i consigli mirati a tale scopo non sono mai abbastanza, purtroppo i tassi di fertilità si sono fortemente ridotti negli ultimi decenni, infatti, oggigiorno migliaia di coppie hanno difficoltà di concepimento anche se i medici non sono del tutto sicuri di quale sia la causa di questo declino, certo è che numerosi sono i fattori probabilmente coinvolti, compresi l'inquinamento, la dieta, lo stress e lo stile di vita generale.
  • Acido folico: integratori di acido folico

    Integratori di acido folico - Integratori per assumere acido folico
    Acido folico, proprietà e controindicazioni? Acido folico non solo in gravidanza, tutte le persone, compresi i bambini, hanno bisogno di acido folico nel loro organismo, al fine di creare globuli rossi sani che evitino disturbi come l'anemia, e l'acido folico, come tutti i folati, viene chiamato così per la sua derivazione latina dalla parola folium, che significa foglia. Le fonti primarie di acido folico sono infatti verdure e foglie di diverse varietà, dai cereali al pane a differenti tipi di verdura.
  • Aumento del seno in gravidanza

    Aumento del seno in gravidanza - Aumento seno gravidanza
    Dopo quanto cambia il seno in gravidanza? L'aumento del seno è uno dei cambiamenti che si possono notare quando una donna inizia la gravidanza, tanto che questo cambiamento è ancora considerato uno dei "sintomi" indicatori dello stato interessante. Il tempo impiegato per questo cambiamento ovviamente è diverso da donna a donna ed in questo, possono influire i fattori costituzionali, ormonali e l'età. Solitamente il seno inizia a prepararsi (nella maggior parte dei casi) per l'allattamento del nascituro, circa dopo tre o anche sei settimane dall'ultima ovulazione ed oltre al caratteristico aumento di volume, il seno, nel suo cambiamento tende a diventare anche più morbido (fino al terzo mese) ed a subire anche una lieve perdita di tono oltre che un aumento esponenziale della sensibilità dei capezzoli.