Gravidanza on line

In gravidanza cosa fare, cosa mangiare, cosa non mangiare e soprattutto cosa evitare? Questi sono i primi pensieri di una donna che ha iniziato da poco la gravidanza e alle prese con il conto delle settimane dei mesi e dei giorni che mancano alla nascita del suo bambino.

  • Pre parto: Consigli prima di partorire

    Pre parto - Consigli prima di partorire
    Cosa fare prima del parto? Quali sono i consigli da seguire prima di partorire? Le cure pre parto sono tutte quelle cure, consigli che i medici, gli infermieri, le ostetriche, rivolgono a quelle donne che diventeranno mamme a breve. Non appena una donna scopre di aspettare un bambino, dovrà informare per primo il medico di famiglia e poi prendere contatti con una struttura ospedaliera che la seguirà per tutto il periodo gestazionale.
  • Sciatalgia in gravidanza

    Sciatalgia in gravidanza - Sintomi e rimedi sciatica in gravidanza
    Sciatalgia in gravidanza quali sono i sintomi ed i rimedi? Per sciatalgia si intende l’infiammazione del nervo sciatico con dolore acuto irradiato lungo il decorso del medesimo nervo : gluteo, coscia, ginocchio, gamba e piede; in genere colpisce un solo lato del corpo e si accompagna spesso ad una lombalgia. Il dolore è scatenato appunto dalla compressione delle radici nervose sensoriali che danno origine al nervo sciatico, si può dunque capire come una situazione come quella della gravidanza, possa sicuramente influire sulle pressioni a carico della colonna lombare e di conseguenza dell’unita disco intervertebrale - radice nervosa di questa zona del rachide.
  • Mestruazioni regolari e mestruazioni irregolari

    Le mestruazioni possono essere regolari ma anche irregolari
    Le mestruazioni da regolari possono diventare irregolari ed essere accompagnate da vari sintomi e fastidi come il mal di testa o il mal di stomaco, sintomi che si presentano anche in condizioni normali ma che sono ancora più problematici quando ci si trova a dover fare i conti con un ciclo mestruale irregolare, purtroppo uno dei problemi più frequenti associati alle mestruazioni, una condizione che pur non essendo di per sé particolarmente allarmante può a sua volta essere il campanello d’allarme di una patologia più grave.
  • Prendere la pillola: come si prende la pillola

    Prendere la pillola - Prendere la pillola per non rimanere incinta
    Come prendere la pillola? La pillola è un contraccettivo orale che contiene forme sintetiche di due ormoni, estrogeno e progesterone. Il progesterone sintetico è noto come progestinico. Con la maggior parte delle marche, dovete prendere una pillola ogni giorno per 21 giorni e poi nulla o una pillola fittizia che non contiene ormoni per i prossimi sette. Durante quest’ultima settimana, i livelli degli ormoni diminuiranno, causando l’inizio del ciclo mestruale. Quando avrete completato il ciclo di 28 giorni, comincerete una nuova confezione di pillole il giorno dopo. Notate bene: C'è anche una pillola anticoncezionale con solo il progestinico, conosciuta come minipillola ed è leggermente meno efficace rispetto alla pillola combinata, ma può essere una buona alternativa se desiderate utilizzare un contraccettivo orale, ma state allattando o non potete assumere gli estrogeni per qualche altra ragione. Adesso vi spiegheremo come prendere la pillola e vi forniremo tutte le informazioni utili a riguardo.
  • Spirale contraccettiva: come funzionae come si usa?

    Spirale - Controindicazioni della spirale contraccettiva
    Come si usa la spirale contraccettiva? L’applicazione della spirale contraccettiva deve essere eseguita da uno specialista in sede di intervento chirurgico. Il periodo di inserimento dello stesso non deve essere contemporaneo ai giorni in cui si hanno pesanti sanguinamenti dovuti al flusso mestruale. Inoltre si deve essere certi del fatto che la donna non sia in uno stato di probabile gravidanza. Dopo l’inserimento della spirale, la paziente viene tenuta in osservazione per un breve periodo, trascorso il quale potrà tranquillamente essere dimessa. Nei giorni seguenti all’inserimento della spirale contraccettiva è necessaria l’assunzione di farmaci quali l’aspirina, ibuprofene o paracetamolo, necessari per il controllo dei dolori che possono presentarsi. Durante questa stessa fase iniziale è possibile che si verifichino sanguinamenti, in particolare durante la notte. Un successivo controllo deve essere fatto circa sei settimane dopo la data dell’inserimento della spirale. Inseguito a questo, un controllo con cadenza annuale sarà sufficiente. Non è necessario dedicare altra attenzione alla spirale. Quando si intende rimuoverla è necessario rivolgersi ad una clinica specializzata. Le ragioni che portano a tale decisione possono essere di natura differente: la spirale deve ad esempio essere rimossa innanzitutto nei casi in cui si desidera avere una gravidanza. Altre cause che portano alla stessa decisione, sono di natura diversa collegate ad esempio ad una pesante presenza di sintomi. In maniera analoga, se l’efficacia del dispositivo è giunto al termine, non resta che prendere la decisione di rimuovere la spirale ed eventualmente installarne un’altra. La rimozione può, al più, provocare un leggero sanguinamento.
  • Gravidanza isterica

    Gravidanza isterica cosa fare?
    Essendo un delicato momento della vita, quello della gravidanza, è opportuno conoscere i vari aspetti che essa nasconde, a tal proposito anche per meglio comprendere le sensazioni e i disturbi di una gravidanza isterica.