Gravidanza on line

In gravidanza cosa fare, cosa mangiare, cosa non mangiare e soprattutto cosa evitare? Questi sono i primi pensieri di una donna che ha iniziato da poco la gravidanza e alle prese con il conto delle settimane dei mesi e dei giorni che mancano alla nascita del suo bambino.

  • Gravidanza ectopica: sintomi cause terapia

    Gravidanza ectopica - Gravidanza ectopica hcg cervicale o intrauterina
    Gravidanza ectopica Cos’è? Una gravidanza ectopica, così come indica lo stesso aggettivo , indica una gravidanza “fuori dalla normale sede”. In questi casi infatti, l’ovulo a differenza di quanto avviene in una normale gravidanza nella quale esso si deposita nell’utero, si ha una deposizione dello stesso nelle tube di Falloppio. La stragrande maggioranza di gravidanze ectopiche si verificano nelle tube. Alle volte l’uovo può anche posizionarsi  in altri siti: nelle ovaie, o altrimenti nella cervice. A seconda dell’area in cui quest’ultimo si loca, si distingue la gravidanza ectopica in differente tipo. In particolare si distinguono gravidanze: tubarica, cervicale o addominale, per fare un esempio. Ad ogni modo, nessuna di queste aree dispone di spazio adeguato, né tanto meno di un tessuto nutriente come l’utero e quindi ciò comporta un problema per lo sviluppo del feto. Problemi più gravi si riscontrano appunto, quando l’ovulo cresce, poiché l’organo che lo contiene finirà inevitabilmente per scoppiare. Di conseguenza, tale situazione può portare a sanguinamento grave e persino comportare un pericolo di vita per la madre. Gravidanze di questo tipo rappresentano purtroppo, la principale causa di morte del feto riferita al primo trimestre di gravidanza. Date le condizioni ostili alla base della gravidanza in rari casi la stessa riesce ad essere portata a buon fine.
  • Bruciore di stomaco in gravidanza

    Bruciore di stomaco gravidanza - Bruciore di stomaco in gravidanza cosa fare
    Bruciore di stomaco in gravidanza? Cosa fare? Cosa mangiare? Quali sono i rimedi naturali? Soffrite di bruciore di stomaco in gravidanza? Se non ne potete più del bruciore di stomaco in gravidanza e volete passare il resto dei 9 mesi ad attendere il vostro bimbo con più serenità e spensieratezza allora prestate attenzione ai nostri consigli, che vi aiuteranno ad accogliere la nuova vita con un maggiore entusiasmo.
  • Amniocentesi: quando farla, rischi, risultati

    Amniocentesi - Quando fare l'amniocentesi e quali sono i rischi
    Amniocentesi quando farla? Quali sono i rischi e risultati dell'amniocentesi? L'amniocentesi è un test diagnostico che si effettua durante la gravidanza, tramite l'amniocentesi si può valutare se il feto possa sviluppare (od ha già sviluppato) un anomalia o delle gravi condizioni di salute. I fattori che possono aumentare il rischio di un anomalia possono includere: età della madre salute e storia medica della madre particolari condizioni genetiche ereditarie
  • Anestesia epidurale

    Anestesia epidurale - Anestesia epidurale prima del parto
    Anestesia epidurale quali sono i rischi e le complicazioni? L'anestesia epidurale è la tecnica più sicura ed efficace per controllare il dolore del travaglio e del parto, più precisamente serve per bloccare le vie nervose del midollo spinale con un farmaco anestetico locale e/o antidolorifico. E' noto anche come anestetico delle radici nervose, ma sicuramente l’uso più comune rimane quello di alleviare le doglie durante il parto. In particolare, nel parto, l’anestesia epidurale viene generalmente somministrata durante il travaglio e prima che il collo dell'utero si sia dilatato completamente, si tratta di una procedura pienamente efficace circa nel 96 per cento dei casi.
  • Dimagrire in gravidanza: Perdere peso in gravidanza

    Perdere peso in gravidanza - Dimagrire in gravidanza
    Voler dimagrire e perdere peso durante la gravidanza puo' portare anche a disturbi alimentari che colpiscono circa sette milioni di donne americane ogni anno e toccano i picchi più elevati proprio durante il periodo della gravidanza. La gravidanza è un momento particolare della vita di ciascuna donna, che va ad intaccare l'immagine del proprio corpo e, in particolare, per coloro che hanno dei disturbi alimentari, i nove mesi di gravidanza possono contribuire a peggiorare tali patologie.
  • Ginseng allattamento

    Ginseng durante allattamento - Assumere ginseng in allattamento
    Si può assumere ginseng durante l'allattamento? Molte nuove madri sono spesso stressate e affaticate e assumono Ginseng perché le aiuti ad avere più energie ma purtroppo non tutte le varietà di Ginseng sono sicure da assumere durante questo particolare periodo della vita di ogni donna. I principi attivi del Ginseng sono i ginsenosidi, fitochimici simili agli steroidi che hanno svariati effetti benefici sull’organismo: possono alterare il flusso sanguigno al cervello, stabilizzare la pressione e i battiti cardiaci, abbassare i livelli di glicemia e colesterolo e stimolare il sistema immunitario.