Gravidanza on line

In gravidanza cosa fare, cosa mangiare, cosa non mangiare e soprattutto cosa evitare? Questi sono i primi pensieri di una donna che ha iniziato da poco la gravidanza e alle prese con il conto delle settimane dei mesi e dei giorni che mancano alla nascita del suo bambino.

  • Belara: pillola anticoncezionale

    La pillola Belara ed i suoi possibili effetti collaterali
    La pillola contraccettiva Belara è una pillola in genere molto apprezzata dalle donne ed il titolare della messa in commercio per l'Italia è la società Formenti srl con sede a Milano la quale proprone la sua pillola ad un prezzo di circa 14 euro per una confezione contenente 21 compresse.
  • Meteorismo in gravidanza

    Meteorismo in gravidanza - Il meteorismo in gravidanza
    Cosa causa il meteorismo in gravidanza? La maggior parte delle donne soffrono di meteorismo in gravidanza ma, in generale, il 40 – 50% di tutto il mondo ha affrontato questo problema. Potreste essere sorprese di apprendere che la persona media produce tra 1 e 4 litri di gas al giorno, liberandolo circa dalle 14 alle 23 volte al giorno. Una volta che siete in stato di gravidanza, potreste soffrire di eruttazione o flatulenza molto più del normale costringendovi, magari, a sbottonarvi i pantaloni per alleviare il gonfiore che percepite.
  • Assistenza al parto: Assistenza al secondamento

    Assistenza al parto - Assistenza al secondamento
    Assitenza al parto ed al secondamento è basilare in quanto il parto podalico per i rischi fetali che comporta, richiede sempre l'intervento del medico ed i problemi ad esso inerenti sono di competenza strettamente specialistica. Nei parti in presentazione cefalica l'assistenza va estesa a tutto il travaglio e richiede la sorveglianza del battito cardiaco fetale mediante l'ascoltazione con stetoscopio. Se ne rivelano il ritmo, la frequenza, il tono. Eventualmente le varie aritmie e frequenze al di sopra dei 160 ed al di sotto dei 100 battiti al minuto depongono per una sofferenza fetale.
  • Spirale contraccettiva: come funzionae come si usa?

    Spirale - Controindicazioni della spirale contraccettiva
    Come si usa la spirale contraccettiva? L’applicazione della spirale contraccettiva deve essere eseguita da uno specialista in sede di intervento chirurgico. Il periodo di inserimento dello stesso non deve essere contemporaneo ai giorni in cui si hanno pesanti sanguinamenti dovuti al flusso mestruale. Inoltre si deve essere certi del fatto che la donna non sia in uno stato di probabile gravidanza. Dopo l’inserimento della spirale, la paziente viene tenuta in osservazione per un breve periodo, trascorso il quale potrà tranquillamente essere dimessa. Nei giorni seguenti all’inserimento della spirale contraccettiva è necessaria l’assunzione di farmaci quali l’aspirina, ibuprofene o paracetamolo, necessari per il controllo dei dolori che possono presentarsi. Durante questa stessa fase iniziale è possibile che si verifichino sanguinamenti, in particolare durante la notte. Un successivo controllo deve essere fatto circa sei settimane dopo la data dell’inserimento della spirale. Inseguito a questo, un controllo con cadenza annuale sarà sufficiente. Non è necessario dedicare altra attenzione alla spirale. Quando si intende rimuoverla è necessario rivolgersi ad una clinica specializzata. Le ragioni che portano a tale decisione possono essere di natura differente: la spirale deve ad esempio essere rimossa innanzitutto nei casi in cui si desidera avere una gravidanza. Altre cause che portano alla stessa decisione, sono di natura diversa collegate ad esempio ad una pesante presenza di sintomi. In maniera analoga, se l’efficacia del dispositivo è giunto al termine, non resta che prendere la decisione di rimuovere la spirale ed eventualmente installarne un’altra. La rimozione può, al più, provocare un leggero sanguinamento.
  • Farmaci da evitare in gravidanza

    Farmaci da evitare in gravidanza - Farmaci in gravidanza
    Evitare alcuni tipi di farmaci durante la gravidanza è fondamentale proprio come modificare in generale il proprio stile di vita, sia per la propria salute che per quella del bambino, pertanto è utile cambiare le proprie abitudini anche nell'utilizzo di farmaci e chiedere sempre consiglio al medico prima dell'assunzione di un particolare farmaco qualora non si riuscisse per vari motivi ad interromperne l'utilizzo.
  • Perdere la pancia dopo la gravidanza

    Perdere la pancia dopo la gravidanza - Come perdere la pancia dopo gravidanza
    Come perdere la pancia dopo la gravidanza ? Ogni madre vuole essere snella, minuta e bella di nuovo, dopo il parto ma tutti sanno che le donne aumentano di peso sia durante la gestazione che dopo...quindi come perdere la pancia dopo la gravidanza? Purtroppo, la maggior parte delle neo mamme non potranno mai tornare alla loro forma originale ma non perché non si possa, ma perché non sanno come.