Gravidanza on line

In gravidanza cosa fare, cosa mangiare, cosa non mangiare e soprattutto cosa evitare? Questi sono i primi pensieri di una donna che ha iniziato da poco la gravidanza e alle prese con il conto delle settimane dei mesi e dei giorni che mancano alla nascita del suo bambino.

  • Parto cesareo; programmato o parto naturale?

    Parto cesareo - Quando è consigliato ed i rischi di questo parto
    Parto cesareo quando? Quali sono i rischi del parto cesareo? Anche se il parto naturale è il modo più comune per partorire, un parto cesareo è spesso consigliato ed eseguito in determinate situazioni, la sicurezza relativa ai parti cesarei ha visto un aumento del numero di donne che partoriscono in questo modo. Un parto cesareo può essere programmato in anticipo (sezione elettivo) o essere eseguito all’ultimo, soprattutto se ci sono complicazioni o difficoltà durante il parto (sezione di emergenza).
  • Reflusso esofageo neonati

    Reflusso esofageo neonati
    Anche nei neonati può sopraggiungere il reflusso esofageo, ma cominciamo dall'inizio: il parto è un momento molto importante sia per la futura mamma che per il futuro bimbo. Nel momento in cui la testa del neonato è alle prese con lo stretto della vagina, le due ossa parietali, nel tentativo di recuperare spazio, tendono a sovrapporsi leggermente sfruttando la plasticità delle strutture nel neonato. Una volta che la testa fuoriesce, queste ossa vanno incontro ad un processo noto come “esplosione cranica”, ovvero le due ossa parietali si ri-espandono e riprendono le loro fisiologiche posizioni. In questo processo può capitare che i rapporti articolari tra i parietali e le contigue ossa craniche quali i temporali e occipite, subiscano delle modificazioni posizionali o, comunque, vadano incontro a degli attriti.
  • Anestesia epidurale

    Anestesia epidurale - Anestesia epidurale prima del parto
    Anestesia epidurale quali sono i rischi e le complicazioni? L'anestesia epidurale è la tecnica più sicura ed efficace per controllare il dolore del travaglio e del parto, più precisamente serve per bloccare le vie nervose del midollo spinale con un farmaco anestetico locale e/o antidolorifico. E' noto anche come anestetico delle radici nervose, ma sicuramente l’uso più comune rimane quello di alleviare le doglie durante il parto. In particolare, nel parto, l’anestesia epidurale viene generalmente somministrata durante il travaglio e prima che il collo dell'utero si sia dilatato completamente, si tratta di una procedura pienamente efficace circa nel 96 per cento dei casi.
  • Perdita capelli donne dopo gravidanza

    Perdita capelli dopo gravidanza (cosa fare, cause, rimedi)
    Dopo la gravidanza nella donna è possibile una perdita più o meno accentuata dei capelli anche se è noto che i vostri capelli si rigenerano ogni 2-3 mesi, cadendo e permettendo che ne ricrescano degli altri. In particolare, questo fenomeno della caduta di capelli si verifica in misura piuttosto accentuata 1-5 mesi dopo la gravidanza e non è un fenomeno raro perché colpisce il 40%, se non addirittura il 50%, delle donne, ma, fortunatamente come la maggior parte dei cambiamenti durante la gravidanza, è del tutto temporaneo.
  • Sterilita', Cause Sterilita', Diagnosi, Trattamento,

    Sterilità le cause della sterilità - Diagnosi e trattamento per la cura della sterilità
    La sterilità è un problema di molte coppie e per fare chiarezza sulla sterilità occorre conoscerne le possibili cause, la diagnosi ed i trattamenti più opportuni. Partiamo dall'inizio con una semplice domanda, che cos’ è la sterilità?
  • Perdite di sangue in gravidanza

    Perdite di sangue in gravidanza - Perdite vaginali in gravidanza
    Perdite vaginali di sangue durante la gravidanza, quali sono le cause? Il sanguinamento dalla vagina durante il periodo della gravidanza è generalmente comune, circa una donna su dieci sperimenta questa situazione. All'inizio della gravidanza tendenzialmente la donna osserva delle leggere perdite di sangue, dette “macchie”. Durante i primi tre mesi di gravidanza, invece, il sanguinamento può essere segno di una gravidanza extrauterina o di aborto spontaneo, e cioè quando il feto cresce all'interno delle tube di Falloppio invece che nel grembo.