Gravidanza on line

In gravidanza cosa fare, cosa mangiare, cosa non mangiare e soprattutto cosa evitare? Questi sono i primi pensieri di una donna che ha iniziato da poco la gravidanza e alle prese con il conto delle settimane dei mesi e dei giorni che mancano alla nascita del suo bambino.

  • Bruciore di stomaco in gravidanza

    Bruciore di stomaco gravidanza - Bruciore di stomaco in gravidanza cosa fare
    Bruciore di stomaco in gravidanza? Cosa fare? Cosa mangiare? Quali sono i rimedi naturali? Soffrite di bruciore di stomaco in gravidanza? Se non ne potete più del bruciore di stomaco in gravidanza e volete passare il resto dei 9 mesi ad attendere il vostro bimbo con più serenità e spensieratezza allora prestate attenzione ai nostri consigli, che vi aiuteranno ad accogliere la nuova vita con un maggiore entusiasmo.
  • Allattamento al seno - Allattare al seno

    Allattamento al seno - Consigli e suggerimenti per allattare al seno
    Come si allatta al seno? Allattare al seno è meglio? Per allattare al seno nei migliore dei modi, è bene prendere la decisione prima che il vostro bambino nasca: è una buona idea parlare con qualcuno che ha esperienza, ricercare informazioni, leggere qualche libro e rivista, o cercare un po' sul web. L'allattamento inizia subito dopo la nascita del nuovo arrivato. Nella maggior parte dei casi il bimbo viene dato alla madre pochi minuti dopo il parto.
  • Endometriosi: i sintomi

    Endometriosi sintomi - I sintomi della endometriosi sono molteplici
    L’endometriosi è una patologia ginecologica comune, che colpisce un gran numero di donne in età riproduttiva. Si tratta di una malattia cronica, che coinvolge il tessuto endometriale presente all’interno dell’utero oltre che in altre parti del corpo. Si ha in sostanza un aumento dei tessuti endometriali. Il tessuto che riveste l’utero cresce quindi in zone in cui in realtà non dovrebbe essere presente. Il nuovo tessuto a volte vaga all’interno dell’organismo, altre volte porta a sanguinamenti mentre in altri casi secerne una sostanza irritante che attacca il tessuto circostante. Ciò avviene con maggiore intensità in particolari periodi del mese. Le cause che portano a tale problema non sono ancora esattamente note, ma è stato osservato un collegamento genetico con la malattia. Alcuni esperti hanno confermato che la probabilità di sviluppare endometriosi è maggiore per molte donne i cui familiari hanno riscontrato questo stesso problema ed ad ogni modo, casi di endometriosi tra i propri parenti rendono la malattia più grave nel caso in cui venga riscontrata.
  • Amniocentesi: quando farla, rischi, risultati

    Amniocentesi - Quando fare l'amniocentesi e quali sono i rischi
    Amniocentesi quando farla? Quali sono i rischi e risultati dell'amniocentesi? L'amniocentesi è un test diagnostico che si effettua durante la gravidanza, tramite l'amniocentesi si può valutare se il feto possa sviluppare (od ha già sviluppato) un anomalia o delle gravi condizioni di salute. I fattori che possono aumentare il rischio di un anomalia possono includere: età della madre salute e storia medica della madre particolari condizioni genetiche ereditarie
  • Acido folico: integratori di acido folico

    Integratori di acido folico - Integratori per assumere acido folico
    Acido folico, proprietà e controindicazioni? Acido folico non solo in gravidanza, tutte le persone, compresi i bambini, hanno bisogno di acido folico nel loro organismo, al fine di creare globuli rossi sani che evitino disturbi come l'anemia, e l'acido folico, come tutti i folati, viene chiamato così per la sua derivazione latina dalla parola folium, che significa foglia. Le fonti primarie di acido folico sono infatti verdure e foglie di diverse varietà, dai cereali al pane a differenti tipi di verdura.
  • Accrescimento neonato

    Accrescimento neonato - Come cresce un neonato
    Come cresce un neonato? L'accrescimento si protrae con fasi e modalità diverse per un lungo arco della vita, la velocità massima dell' accrescimento nella fase post-natale si ha nel primo anno di vita; esso, come già nel feto, è regolato dall'insieme di fattori ereditari, ambientali (clima, condizioni igienico sanitarie, eventuali esposizione a sostanze nocive e alimentazione, della mamma nella fase prenatale e del bambino stesso dopo la nascita, condizioni socio-economiche e stress psicologico).