Herpes genitale maschile e femminile

L'herpes genitale può essere maschie e anche femminile? L’herpes ai genitali è una malattia della pelle dovuta principalmente al virus simplex di tipo 2 (HSV2), facente parte del gruppo virale chiamato Herpesvirus e nel presente articolo conosceremo assieme le modalità di contagio i sintomi le cure ed i rimedi naturali per l'Herpes genitale.

L'herpes genitale può essere femminile e maschile, ma come avviene il contagio, quali sono i sintomi, la cura e terapia? L’herpes ai genitali si contrae solitamente attraverso dei rapporti sessuali non protetti con delle persone infette e l’uso del preservativo riduce il rischio di trasmissione del suddetto agente eziologico, però non ne scongiura un possibile contagio in quanto esso si può contrarre anche:

  • attraverso il petting (le carezze fra due individui per darsi piacere)
  • per via di rapporti sessuali non completi (oro-genitali), in particolar modo con persone che hanno anche l’herpes labialis (HSV1)
  • quando la cute entra a contatto con delle superfici non sterilizzate
  • attraverso la condivisione di stimolatori erotici (quindi entra a contatto con le mucose)
  • dalla condivisione di asciugamani, posate, bicchieri.
Herpes genitale ai genitali

Herpes genitale


Persone maggiormente a rischio contagio herpes genitale:

  • i neonati (lo contraggono alla nascita, attraverso il parto naturale)
  • coloro che praticano il petting (quindi perfino gli adolescenti vergini)
  • le donne
  • gli uomini
  • le gravide, le donne in menopausa (per via dei loro cambiamenti ormonali).

I sintomi dell’herpes genitale

La maggior parte degli individui con l’HSV2 non avverte nessun sintomo al momento della prima infezione, per cui non sa di poter contagiare una persona con la quale entra in intimo contatto.

Queste avvisaglie possono apparire mesi, o addirittura anni dopo che si è contratto la suddetta affezione.

Comunque non è raro che i sintomi compaiano tra i 4-7 giorni dal momento nel quale un individuo è venuto a contatto con il citato virus.

Prima infezione e sintomi

La prima infezione normalmente presenta dei disturbi più gravi di quelli che si riscontrano nei casi di ricorrenti recidive.Essa si può riconoscere dal fatto che intorno ai genitali, al retto, alle cosce, alle natiche, si possono formare delle vesciche rossastre che aprendosi danno vita a profonde ulcere dolorose.

Si possono quindi presentare come sintomi episodi di:

  • febbre alta
  • difficoltà nell’espletare i propri bisogni fisiologici
  • disturbi durante la minzione
  • gonfiore inguinale
  • spossatezza.

Questi sintomi possono durare perfino 20 giorni.

Una volta che le lesioni si saranno rimarginate da sole (la crosta quindi si sarà seccata e sarà caduta), non lasceranno nessuna cicatrice.


Ritorno dell’herpes genitale

Una volta che le manifestazioni inerenti la prima insorgenza si saranno placate, l’HSV2 rimarrà dormiente (inattivo) all’interno di alcune cellule nervose del nostro organismo. Talvolta in alcuni soggetti il virus rimarrà nella fase suddetta fino alla fine della loro vita. Purtroppo in altre persone invece si riattiverà di volta in volta, viaggiando attraverso i nervi della loro pelle e causandogli delle ricorrenti infezioni.

Recidività dell'herpes genitale:

Qualora il virus dell’herpes genitale si risvegliasse, i sintomi potrebbero manifestarsi sotto forma di:

  • un prurito riguardante la zona genitale (o verso la gamba)
  • improvvise eruzioni cutanee
  • dolorose vesciche che si ripresentano nelle zone precedentemente colpite
  • bruciori inerenti il glande, il prepuzio (nell’uomo); delle piccole e grandi labbra (nelle donne).

Le infiammazioni ricorrenti sono generalmente più brevi (al massimo dureranno 10 giorni), e meno fastidiose se confrontate con l’infezione primaria poiché il nostro corpo oramai ha prodotto degli anticorpi protettivi per fronteggiare l’HSV.

A volte possono presentarsi dei sintomi lievi (arrossamenti cutanei, pizzicore), per cui difficilmente il soggetto infetto penserà di trovarsi di fronte ad un caso di recidiva.

Col passar de tempo le infiammazioni saranno meno ricorrenti e produrranno manifestazioni sempre più leggere.

Fattori che sono chiamati in causa con la ricorrenza dell'herpes genitale:

  • l’attrito nato da particolari posizioni tenute durante certi rapporti sessuali
  • l’abuso di alcol
  • l’eccessivo calore che proviene dalle lampade abbronzabili usate nei centri di bellezza
  • presentare un basso sistema immunitario (dopo essersi sottoposti a cicli di chemioterapia, per aver contratto il virus dell’immunodeficienza umana (l’HIV)


Altre classificazioni di herpes:

  • labiale (riconoscibile da ferite intorno alla bocca)
  • non genitale (oculare, anale).

Diagnosi dell’herpes genitale:

L’HVS2 può essere diagnosticata più facilmente e con precisione quando l’infezione è ancora presente, pertanto se voi doveste presentare i primi sintomi visivi/sensitivi summenzionati, rivolgetevi immediatamente al vostro medico di fiducia. Solitamente la presenza del virus nel corpo umano è riscontrabile attraverso un esame del sangue, o isolato dalle vescicole che si sono formate nella pelle. Attraverso un tampone vaginale, o con l’analisi del liquido seminale.


Trattamento per la cura dell'herpes genitale:

Il trattamento per guarire dall herpes genitale dipenderà:

  • dal fatto se avete avuto l’infezione primaria
  • dalla recidiva del virus nel ripresentarsi (si guarderà la sua ciclicità).

Farmaci usati per trattare l'herpes genitale:

  • l’aciclovir, e il valaciclovir, della famiglia degli antivirali, da prendere per tot giorni (servono impedire al virus di replicarsi e quindi di recidive frequenti)

Rimedi naturali casalinghi contro l'herpes genitale:

  • 20 gocce di Propoli TM da prendere per due volte al giorno (o 50 di Rosa canina 1 DH Gemme)
  • 1 goccia di Melaleuca alternifolia OE da passare sulle vescicole due volte al giorno
  • rafforzare il sistema immunitario inserendo nella propria dieta le alghe, le carote, il cavolo, le germe di grano, il limone, la mela, l’uva, l’aglio.

Consigli utili per l'herpes genitale

  1. Lavatevi sempre le mani dopo che sono venute a contatto con le parti infettate.
  2. Usate sempre salviette, asciugamani personali.
  3. Praticate dello sport per ridurre lo stress.
  4. Evitate di esporvi al sole nelle ore accaldate (o di abbronzarvi artificialmente).
  5. Limitatevi nel consumo dell’alcol.
  6. Usate, comunque, il preservativo.

l'herpes genitale può essere sia femminile che maschile ed il contagio è molto facile.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo herpes genitale maschile e femminile

Ottimo grazie

Herpes genitale

Argomento trattato in forma molto chiara ed esaustiva.

Grazie per i consigli sull'herpes

Spiegazione chiara ed esauriente.Ottimi consigli

Herpes genitale scritto in modo chiaro

argomento trattato con chiarezza

Herpes genitale maschile e femminile

Grazie, spiegationi molto esaudienti e definite con precisione,cosi' che anche chi non ha esperienza in questo campo possa riuscire a capire senza alcuna difficolta'.Grazie

Esauriente articolo sull'herpes genitale

grazie molto esauriente e utile

Herpes genitale è un articolo scritto in modo chiaro ed esauriente

Molto esauriente, sintetico e chiaro

Herpes e cicloviran compresse e streptosil in polvere

Grazie della chiara e semplice spiegazione di un argomentoscientifico cosi da aiutare chi e vittima di questo male che anche se illetterato puo essere aiutato a guarire e usare cautela per proteggere altri nei rapporti sessuali. Io ne soffro da 45 anni circa e l unica coa che mi aiutato nella fase acuta e CICLOVIRAN compresse e STREPTOSIL POLVERE IN SITO. Grazie di tutto.

Lascia il tuo commento: