Idrocele

Molte persone sentono parlare di idrocele non sapendo assolutamente da che parte guardare per individuare il significato del termine, pensando all’idrocele come un qualcosa di sconosciuto e strano, da trovare magari presente nella stanza in cui si trovano.

Idrocele cosa significa? Scherzi a parte, sapere che cos’è l’idrocele e quali sono le sue possibili complicazioni è qualcosa di davvero importante, in quanto il suo sviluppo non è mai accompagnato da a di buono, parlando in termini di salute. L’idrocele è il termine tecnico che la scienza moderna affibbia ad un’anomala sacca di liquido che può formarsi all’interno dello scroto maschile, avvolgendo il testicolo e causando un rigonfiamento della sacca contenente uno dei principali produttori testosterone, gli ormoni caratteristici del sesso maschile.

Idrocele

Idrocele


Che cos’è l’idrocele? Il significato dell’idrocele testicolare

Idrocele testicolare è il termine che definisce il significato ad un anomalia che caratterizza le uomini, che si verifica appunto su uno o entrambi i lati dello scroto portando la formazione di uno strano sacco carico di liquido, problema che può essere individuato a primo sguardo grazie ad uno strano rigonfiamento che caratterizza l’organo riproduttore maschile. Sebbene l’idrocele nella maggior parte dei casi non è considerato particolarmente dannoso o pericoloso, dev’essere comunque portato all’attenzione del proprio medico di fiducia in modo da stabilire se ciò possa, con il tempo, significare qualcosa di più grave o compromettente per la salute del testicolo stesso.


Quali sono le cause da cui deriva l’idrocele?

Vi state chiedendo quali sono le cause da cui deriva l’idrocele? Dovete sapere che l’idrocele può avere diverse cause in base alla età in cui interessa il soggetto maschile: solitamente l’idrocele interessa le due fasce di età estreme della vita di un individuo, andando a colpire neonati e persone anziane, anche se non è affatto raro che ciò si riveli in qualsiasi momento della sua esistenza. Pensate che circa il 10 % dei bambini nascono con una lieve forma della patologia in questione, mentre può colpire i bambini tra i 2 e 5 anni soprattutto a causa di un infiammazione del epididimo, mentre tra gli uomini anziani troviamo tra le cause più comuni dell’idrocele incidenti o infortuni vari nella zona scrotale.


Quali sintomi avvertono la presenza dell’idrocele?

Sicuramente i primi sintomi dell’idrocele si manifestano con un leggero rigonfiamento dello scroto, dovuto sicuramente alla presenza dell’anomala sacca piena di liquido; questo viene nella maggior parte dei casi accompagnato da un leggero fastidio o dolore che può peggiorare con il tempo: per questo motivo è di fondamentale importanza informare immediatamente il proprio medico non appena i primi sintomi dell’idrocele vi allarmano o danno segno di interrompersi. Il rigonfiamento non appare comunque clinicamente pericoloso, anche se rende impossibile sentire il testicolo al tatto, sicuramente a causa dell’accumulo di liquido estraneo presente all’interno della sacca scrotale.


Una breve panoramica sull’idrocele congenito

Che cos’è l’idrocele congenito? L’idrocele, come abbiamo visto in precedenza, si riferisce ad un problema che sebbene possa colpire un uomo a qualsiasi età nella maggior parte dei casi interessa i neonati ed i bambini in tenera età, tipo di idrocele che viene definito congenito. Questa forma di idrocele solitamente non dura più di qualche anno dalla nascita del bambino e non viene accompagnato da particolari sintomi o disturbi: in caso ciò perduri a lungo dopo il parto sarebbe bene informarsi presso il proprio medico a riguardo della terapia o le possibili soluzioni per porre fine al problema.


Idrocele comunicante e bilaterale

Abbiamo parlato di idrocele come un accumulo di liquido che può interessare uno o entrambi i testicoli (idrocele bilaterale), mentre non abbiamo però trattato un altro caso specifico conosciuto come idrocele comunicante: l’idrocele comunicante è una sedimentazione di sostanza anomala che può interferire e comunicare con la cavità peritoneale (che nell’uomo solitamente è chiusa) passando lungo il canale inguinale. Questa forma di idrocele è spesso collegata allo stadio infettivo della malattia.


Idrocele: è necessaria una cura?

L’idrocele è un tipo di malattia che prevede una cura solamente se compare dopo il primo anno di età, e anche nel caso fosse congenita sarebbe bene prendere in considerazione l’idea di un trattamento specifico nel caso non se ne vada da sola in un breve periodo di tempo. L’idrocele viene quindi curato solamente nei bambini in fase di crescita e nelle persone adulte, ricordatevi però di chiedere sempre consiglio al vostro medico di fiducia o ad uno specialista nel settore!

La terapia ideale contro l’idrocele: intervento ed operazione

Nella quasi totalità dei casi l’idrocele è un tipo di malattia contro il quale urge un trattamento chirurgico come terapia ideale per liberarsene; l’eccezione si ha quando l’idrocele è di tipo secondario, e cioè compare come sintomo di un’ulteriore malattia o patologia specifica, ed è questo il caso in cui sarà bene dare la precedenza al trattamento del problema di fondo, ciò che determina l’origine dell’idrocele. Per i bambini l’idrocele congenito viene sempre operato dopo che l’accumulo di liquido non si è autonomamente riassorbito nell’arco di 3-4 anni dalla nascita, intervento che necessita sempre di un’anestesia locale e di un tempo di recupero che può andare da 24 ore ad alcuni giorni per favorire la rimarginazione della zona operata. Un’altra forma di terapia per eliminare l’idrocele consiste nell’aspirazione tramite speciali apparecchiature del fluido in eccesso all’interno dello scroto, alternativa che offre però meno sicurezze a riguardo della possibilità che un’infezione o altri problemi facilmente evitabili con una semplice operazione chirurgica.

Considerazione finale sull’idrocele

Come abbiamo visto oggi l’idrocele è vista come una semplice problematica che non accomuna soltanto moltissimi bambini e neonati, ma anche un buon numero di persone adulte. Sebbene non comporti sempre disturbi o problemi particolari, sarà bene informare il proprio medico e valutare con esso la soluzione se il problema in questione persiste ed i suoi sintomi non accennano ad andarsene definitivamente.

Informazioni utili per conoscere a fondo la patologia idrocele.

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo idrocele

Dopo un'operazione di varicocele bilaterale soffro di idrocele

sono stato operato circa 3 anni fa di varicocele bilaterale , da circa 3 mesi soffro di idrocele puo essere la causa dell'intervento ? ciao grazie.

Idrocele al testicolo sinistro

soffro di idrocele al testicolo sinistro ho effettuato gia tre aspirazioni e il trasudato e ricomparso dopo qualche giorno pur avendo preso una serie di anti infiammatori . vi è un 'altro metodo , non so l'origine del liquido vi prego se sapete un bravo urologo.

Idrocele da operare

Salve;ho mio figlio di un anno che sotto visita delle pediatra mi dice di avere un idrocele da operare....ora dobbiamo rivolgerci a bari da un chirurgo generale in uno studio privato e subito dopo da un urologo in attesa di buone notizie!!!!!!!

Interessanti informazioni sul problema idrocele

é interessante aver avuto un'informazione diretta sul problema. molte volte si ha lo scrupolo di chiedere informazioni su tali patologie.in questo modo invece si accede alla conoscenza delle tematiche inerenti e poi rivolgersi allo specialista sapendo cosa chiedere.

Idrocele da operare

Rispondo a Francesco e Giuseppe per tranquillizzarli al fine di affrontare il trattamento chirurgico. Trattasi di un breve intervento chirurgico con risoluzione immediata e di facile effettuazione. Penso che qualsiasi urologo della propria città sia in grado di compierlo con successo, Auguri

Dovrò operare il mio bambino per idrocele

rispondo a francesco, io ho operato il mio bambino, prima all'ipospadia, poi al testicolo destro riteso.... e forse dovra' fare anche l'idrocele, a noi hanno sconsigliato bari, noi abbiamo trovato un bravissimo urologo a san giovanni rotondo.... il dott. CRETI'.... è bravo informatevi e fate una visita...

Devo far operare mio figlio di idrocele

Sono preoccupatissimo , anche se i medici mi hanno detto che è un operazione facilissima ... Lo operano a cosenza il dott Fauzi molto bravo ...., speriamo bene ....

Idrocele comunicante sinistro

Ho operato mio figlio di idrocele comunicante sinistro all' ospedale di cs. L'intervento chirurgico è stato breve. La preoccupazione è passata....

Lascia il tuo commento: