Il calamo

Il calamo aromatico è una pianta dalle mille proprietà, conosciuta da tutte le persone che frequentano assiduamente il mondo dell'erboristeria.

Come pianta, il calamo quali proprietà possiede? Il calamo aromatico ed il suo impiego nella medicina tradizionale è famoso dai tempi dei romani, che impiegavano questa pianta semi acquatica per un numero impressionante di trattamenti sul corpo per promuoverne la salute; il calamo è una pianta nativa di Europa ed Asia ed il suo olio essenziale ricco di proprietà terapeutiche viene estratto dalle radici tramite la distillazione, creando un prodotto finale ricco di sostanze benefiche per l’intero organismo.

Il calamo

Il calamo

Calamo aromatico e proprietà terapautiche medicinali

Sebbene molti considerino l’estratto di calamo tossico e pericoloso per la salute, se assunto in maniera corretta può avere un numero impressionante di benefici per la salute grazie soprattutto ai suoi effetti medicinali sul corpo che si dividono in:

  • Anti reumatici: l’olio estratto dal calamo risulta essere particolarmente stimolante per nervi e flusso sanguigno, con la conseguenza che a beneficiarne saranno anche le articolazioni del corpo le quali verranno alleviate dal dolore e degli altri sintomi legati a reumatismi ed artrite.
  • Anti spasmodici: grazie all’olio essenziale del calamo potrete ricevere anche ottime proprietà antispasmodiche, che rilassano il sistema nervoso e riducono i sintomi legati a condizioni di salute che compromettono la sua integrità.
  • Antibiotico: a causa della sua natura tossica l’estratto di calamo non permette la crescita di composti biotici dannosi per il corpo, rivelandosi dunque un ottima forma di prevenzione per le infezioni causate da virus, sia superficiali sulla pelle che interne all’organismo.
  • Beneficio sul cervello: grazie alle sue proprietà il calamo risulta particolarmente utile a favorire il benessere cerebrale, chiaramente a patto che venga assunto rispettando le linee guida di uno specialista. Il calamo sembra particolarmente utile anche per trattare i disturbi nevrotici, migliorando la salute mentale delle persone che si sottopongono al trattamento.
  • Circolatorio: il calamo è un ottimo stimolante e riesce ad aumentare anche il flusso sanguigno, permettendo alle sostanze nutritive ed all’ossigeno di raggiungere tutte le zone del corpo che necessitano di tale sostenimento. Questo effetto si ripercuote anche nel metabolismo, aumentando il suo ritmo e permettendogli di consumare più grassi.
  • Tonico per la memoria: l’olio estratto dal calamo ha dimostrato portare benefici effetti anche sulla memoria delle persone sottoposte alla terapia, sia che la perdita sia derivata dall’invecchiamento che da traumi o altre ragioni particolari. Il calamo aiuta a riparare i tessuti cerebrali ed i danni che cervello e neuroni hanno subito, reintegrandone la salute.
  • Sedativo: una leggera dose dell’olio di calamo può promuovere il sonno nelle persone affette da insonnia, grazie soprattutto alle sue proprietà tranquillizzanti che rilassano il corpo e la mente, migliorando la capacità di dormire le sufficienti ore notturne, favorendo il buon riposo.

Infuso di calamo

Versare 1/4 di litro di acqua fredda su 1 cucchiaino di radice di calamo tritata, lasciare riposare per 8-10 ore ed infine filtrare. In caso di disturbi digestivi bere l'infuso diluito nell'arco dell'intera giornata.

Polvere di calamo

Grattugiare la radice ed in caso di gonfiori e disturbi di stomaco, assumere un pizzico 3 volte al giorno, prima dei pasti.

Tintura di calamo

Si può acquistare la tintura in farmacia. Per sciacqui e gargarismi versare 30 gocce in un bicchiere d'acqua tiepida.

Amaro di calamo

Versare 30 g di radice di calamo e 30 g di ginepro in 1 litro di acquavite al 40%, lasciare macerare per 10 giorni, poi filtrare. Bere 1 bicchierino all'occorrenza. L'amaro può anche essere usato puro per frizioni contro i reumatismi.

Bagno di calamo

Versare 100 g di radice intera in 1 litro d'acqua, fare bollire il tutto per 10 minuti e poi filtrare. Per contrastare la stanchezza fare un bagno aggiungendo il decotto all'acqua.

Qualche precauzione per l’utilizzo del calamo

L’olio estratto dalla radice di calamo contiene un composto conosciuto come asorone, considerato tossico e dalle proprietà cancerogene. Il suo effetto narcotico, se preso in grandi quantità, può causare convulsioni ed allucinazioni, motivo per cui l’utilizzo dell’olio essenziale di calamo andrebbe sempre controllato da uno specialista in maniera da evitare gli effetti collaterali che appaiono in maniera alquanto terribile sul corpo e sulla mente di una persona, distorcendo la realtà in molti casi.

Il calamo aromatico è una pianta molto apprezzata anche nella moderna erboristeria.

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: