Il Ginkgo biloba

Il ginkgo biloba è molto famoso in erboristeria ed omeopatia, la pianta ha delle foglie che contengono una serie di sostanze particolari, come i ginkgolidi A, B e C, i bilobalidi e i flavonoidi, che hanno un'azione vasodilatatrice e stimolante sulla circolazione ed i gingkolidi sono degli anticoagulanti che hanno anche funzione protettiva sui nervi.

Il Ginkgo biloba

Ginkgo biloba

Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare del ginkgo biloba e dei suoi favolosi effetti benefici per l’organismo, motivo per cui questa pianta officinale è diventato uno dei rimedi più utilizzati per gran parte dei trattamenti di salute, sia fisici che psicologici.

Un esempio comune sono gli integratori per la memoria, i quali vengono prodotti utilizzando come ingrediente principale proprio il ginkgo biloba le cui proprietà per l’attività cerebrale sono ben conosciute in tutto il mondo.

Uno dei vantaggi più importanti del ginkgo biloba è infatti il fatto che aumenta il flusso del sangue lungo il corpo, ed in particolar modo quello indirizzato verso il cervello, grazie ad alcune sostanze contenute nel ginkgo biloba, infatti, avviene il rilassamento e l’espansione dei vasi sanguigni permettendo una circolazione più efficace e produttiva.

Le sostanze attive del ginkgo biloba sono davvero importanti anche per prevenire l’accumulo del colesterolo e della sua sedimentazione sotto forma di placche, che si depositano nelle arterie compromettendo la corretta circolazione e portando diversi rischi per la salute come ad esempio ictus.

Il ginkgo biloba contro i radicali liberi

Tra gli altri vantaggi del ginkgo biloba troviamo la sua capacità neutralizzante nei confronti dei radicali liberi, grazie soprattutto all’azione di due sostanze che ne caratterizzano la struttura ed il livello nutrizionale che sono:

  • flavonoidi
  • terpenoidi

I flavonoidi ed i terpenoidi contenuti nel ginkgo biloba, infatti, sono due composti che aiutano l’organismo e lo proteggono dall’attacco dei radicali liberi, prevenendo automaticamente il processo degenerativo dell’organismo dovuto all’invecchiamento e ad uno stile di vita non proprio adeguato.

Per capire la necessità di difendersi dai radicali liberi dovete sapere che questi, con il tempo, possono seriamente portare allo sviluppo di malattie cardiache od addirittura peggiori.

L’azione dei radicali liberi è ancora più incisiva quando entrano a contatto con le tossine ambientali e tutto l’inquinamento presente nell’aria, nell’acqua e in tutto ciò di cui usufruiamo quotidianamente per vivere, motivo per cui sarà importante concentrarsi e trovare un’ulteriore protezione da questi fattori, visto che il corpo da solo può trovarsi spesso in difficoltà.

Il ginkgo biloba per la vista

Per le persone che hanno problemi di vista, ecco una buona notizia: il ginkgo biloba è infatti molto utile per curare malattie come la retinopatia o altre condizioni di salute degenerative per la struttura dell’occhio, semplicemente assumendo gli integratori di ginkgo biloba previsti dalle specifiche terapie.

Gingko biloba posologia e controindicazioni

Come per qualsiasi altro rimedio omeopatico nei confronti delle diverse condizioni che ci troviamo costretti ad affrontare durante la nostra vita, anche il ginkgo biloba e la sua assunzione deve essere regolata in maniera da non correre rischi di salute.

Rispettate il dosaggio come consigliato dal medico, evitatelo se vi state sottoponendo ad una cura a base di farmaci, ma comunque è sempre meglio seguire le linee guida di uno specialista per trarre il miglior vantaggio da questa pianta officinale dai poteri straordinari.

Infuso di ginkgo

Solo in Cina viene utilizzato l'infuso di foglie come rimedio contro l'asma o come antispastico.

Frutti di ginkgo biloba

In Asia i frutti di ginkgo vengono prescritti in caso di asma, bronchiti o come rimedio per lo stomaco e contro i vermi.

Tuttavia queste proprietà non sono riconosciute dalla medicina dei paesi occidentali.

Preparati in commercio

Derivano dall'estratto alcolico delle foglie. Il trattamento dovrebbe durare almeno 8 settimane.

Assumete 3 volte al giorno 20-30 gocce di tintura.

In caso di scarsa capacità di concentrazione, aiutatevi con degli specifici esercizi per la memoria.

In caso di disturbi circolatori al piedi e alle mani è utile provvedere anche con rimedi aggiuntivi.

Gingko biloba proprietà effetti collaterali e posologia

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: