Il lichene islandico

Il lichene islandico è un organismo che si sviluppa e prende l’aspetto simile a quello del muschio, ma tecnicamente il lichene islandico è un vegetale costituito da due specie di simbiosi che formano la sua struttura: questa è data dalla combinazione di un tipo di fungo ed un’alga, legati assieme da un’associazione reciprocamente vantaggiosa per entrambi dato che uno non può vivere senza l’altro. Per questo motivo è sbagliato chiamare questo lichene “muschio”, nonostante il loro aspetto sia veramente simile sotto diversi aspetti.

Il lichene islandico

Tisana ricostituente

Come si presenta il lichene islandico

Quando completamente maturo, il muschio islandico si sviluppa per un massimo di quattro centimetri in altezza ed è composto per la maggior parte della sua struttura dall’alga, mentre il fungo si trova nella parte sottostante a stretto contatto con il terreno su cui nasce.

C’è una colorazione distinta tra i due, che rende la parte superiore verde/marrone ricca di diramazioni, mentre la zona sottostante è caratterizzata da un colore più chiaro, simile al grigio, dove sono presenti numerose macchie bianche sparse dappertutto.

Le proprietà del lichene islandico

Il lichene islandico è un agente emolliente davvero efficace, i cui estratti portano enormi benefici calmanti che alleviano il dolore delle mucose che riveste al cavità del torace; questo rimedio naturale può aiutare a contrastare la congestione, riducendo la tosse secca, la pertosse e la bronchite cronica.

Le persone anziane vengono infatti spesso trattate con l’estratto del lichene islandico se vengono affette da problemi respiratori, in quanto non causa particolari effetti collaterali per la salute, sostanza che risulta particolarmente efficace anche grazie alle sue proprietà tonificanti e curative per l’intestino e tutto il sistema digerente, rafforzando la sua capacità di combattere infiammazioni o ulcere dolorose.

Ecco come il lichene islandico può risultare davvero utile nel trattamento di molti problemi digestivi cronici, come ad esempio la sindrome dell’intestino irritabile: le infezioni derivate da vermi intestinali sono anch’esse spesso risolte con una terapia incentrata sull’uso dell’olio derivato dal lichene islandico, che riesce ad espellere gli intrusi delicatamente e senza intaccare la salute dello stomaco.

I benefici del lichene islandico per le varie condizioni:

  • Tosse
  • Raffreddore e sintomi stagionali
  • Bronchite
  • Indigestione
  • Febbre ed influenza
  • Problemi respiratori
  • Disturbi alla vescica o ai reni
  • Irritazione e gonfiore.
  • Ferite o traumi.

Tisana di lichene islandico come ricostituente

la tisana stimola il sistema immunitario ed è ottima per ritrovare le forze dopo influenze o malattie di lunga durata. Inoltre la tisana di lichene islandico fortifica i nervi.

Bere 3 tazze al giorno.

La tisana di lichene islandico è indicata in caso di malattie dell'apparato respiratorio e disturbi a polmoni e bronchi.

Bere 3 tazze di tisana al giorno, addolcita con un po' di miele.

A piacere si può preparare l'infuso con una miscela di tè composta in parti uguali di lichene islandico e farfara

Tisana di lichene islandico contro gastrite e ulcera

Poiché il lichene islandico è lenitivo e calmante, il suo uso è consigliabile contro i disturbi dello stomaco; inoltre supporta in modo efficace la guarigione delle ulcere.

Bere 3 tazze di infuso al giorno.

Tisana di lichene islandico contro l'infiammazione dei reni:

La tradizione popolare considera il lichene islandico un componente importante di diverse miscele di tè contro le infiammazioni dei reni.

La pianta, infatti, gode di proprietà diuretiche.

Bere 3 grandi tazze di tisana al giorno.

Tisana ricostituente al lichene islandico

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: