Il lievito

Lievito è il nome generico di varie specie di funghi unicellulari essi convertono lo zucchero in energia, producendo alcol e anidride carbonica. Le colture di lievito puro vengono utilizzate per cucinare (panificazione, lievitazione), mentre quelle derivate dalla birra e dal vino per ricavare l'alcol (fermentazione).

Il lievito

Lievito

Il lievito, grazie al suo elevato contenuto di proteine di vitamine del gruppo B, viene impiegato come integratore alimentare e venduto sotto forma di compresse, fiocchi, polvere o estratto, da assumere soprattutto in caso di carenza di vitamina B, di diabete, per stimolare il metabolismo o per curare malattie della pelle o del fegato.

Infine, i lieviti, ricchi di purine, poveri di grassi e privi di colesterolo, sono spesso contenuti nei cibi dietetici.

I lieviti alimentari vengono assimilati molto bene dall'apparato gastrointestinale e, grazie ai loro preziosi principi attivi, influiscono positivamente sull'intero organismo. Il lievito partecipa alla formazione degli eritrociti ed è un immunostimolante.

Le vitamine del gruppo B in esso contenute lo rendono un valido supporto nella divisione cellulare che avviene durante le reazioni enzimatiche del metabolismo e un ottimo aiuto per mantenere elastico il tessuto connettivo. Inoltre, stimola il tratto gastrointestinale, svolge un'azione disintossicante e aumenta il rendimento fisico e la concentrazione.

I lieviti sono "bombe vitaminiche": 100 g di fiocchi di lievito contengono quantitativi di vitamine B1, B2 e B6. Inoltre, il lievito contiene 10 aminoacidi importanti per la sintesi proteica, molti sali minerali oltre che cromo, selenio, fosforo e zinco.

L'assunzione di preparati a base di lievito può riequilibrare una carenza vitaminica o una cattiva alimentazione causata da diete. Questi preparati sono efficaci già in piccole dosi, sono facilmente digeribili e si addicono a quasi tutti i tipi di pietanze

I vari tipi di lieviti...

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: