Il Ricino

Quando si parla di ricino, a tutti torna presente l'effetto lassativo dell'olio, ma non tutti sanno che l'olio di ricino oltre al suo famoso effetto lassativo per via delle sue proprietà è utile in molti casi.

La pianta di ricino ed il suo olio quali proprietà possiedono? Il ricino è una pianta erbacea annuale che si protende verticalmente fino a 3 metri con una vasta radice ramificata e steli verdi dai quali crescono grandi foglie dalla tonalità giallastra e frutti a forma di capsula marrone che racchiudono tre semi ciascuno, ricchi di un olio sicuramente ben noto per il suo effetto che scatena sul corpo diverse reazioni benefiche .

olio di ricino

Olio di ricino


Olio di ricino cosa contiene

L’olio di ricino è una sostanza davvero  di comune impiego nelle strategie omeopatiche che contiene buonissimi contenuti essenziali per l’organismo come:

  • grassi (che occupano il 50% del suo contenuto),
  • proteine (contenute per il 20%),
  • glucidi,
  • acqua,
  • sali minerali,
  • acido oleico,
  • enzimi
  • vitamina E

Tali composti risultano positivi e nutrienti per il corpo e le sue funzioni, nel loro insieme, infatti, il ricino e l’olio da esso estratto è fautore di un effetto lassativo e purgativo nel corpo umano, fattore che può risultare utile ad un gran numero di persone affette da problemi riguardanti i movimenti intestinali.

I trattamenti e rimedi con l’olio di ricino

L’olio di ricino viene impiegato dalla medicina tradizionale per diversi scopi ed utilizzi promotori della salute:

  • L’olio di ricino risulta un trattamento ideale per le persone affette da costipazione o altre forme di disturbi intestinali, aiutandole ad alleviare i sintomi derivati da queste patologie.
     
  • L’olio di ricino può essere applicato localmente sull’epidermide per trattare ulcere e verruche, semplicemente mescolandolo ad olio vettore come quello d’oliva o di mandorle, in maniera da diluire questa potente sostanza che permette la totale rimozione dei dolorosi inestetismi.
     
  • L’estratto del ricino può servire anche per curare i comuni malanni stagionali e sintomi correlati, alleviando mal di gola, congestione nasale, infiammazione alla cavità orale, bronchite o altri problemi respiratori più gravi come l’asma.
     
  • Il composto attivo del ricino può promuovere anche la salute di unghie, capelli e ciglia, rafforzandoli e prevenendo la loro rottura o sfaldamento; il numero di cosmetici per tale scopo che includono l’olio di ricino nei loro ingredienti attivi sono infatti moltissimi come a testimonianza del potere rigenerante di questo composto naturale e totalmente sicuro per l’organismo.
     
  • Per quanto riguarda capelli e ciglia è possibile compiere dei semplici massaggi utilizzando l’olio di ricino come sostanza idratante così da migliorare il loro aspetto ed aumentare il ritmo della loro crescita: uno dei trattamenti per favorire la crescita dei capelli consiglia l’applicazione quotidiana dell’olio di ricino al cuoio capelluto per tre settimane, a seguito delle quali noterete una sostanziale crescita dei capelli i quali appariranno sani e lucenti.

Olio di ricino in caso di stipsi

  • la dose di olio consigliata per gli adulti, perché l'evacuazione avvenga entro 6-8 ore, è di 1 -2 cucchiaini a stomaco vuoto
  • la dose per i bambini deve essere indicata dal medico

L'olio viene assimilato meglio se è leggermente caldo ed è quindi consigliabile, assumerlo con bevande calde come latte o caffè.

Massaggio con olio di ricino

In caso di cuoio capelluto secco fare un massaggio con olio di ricino.

Clistere con olio di ricino

Per liberare velocemente l'intestino può aiutare un clistere con camomilla e 1-2 cucchiai olio di ricino. È consigliabile tuttavia consultare un medico.

La pianta di ricino deve la sua fama alle fantastiche proprietà del suo olio.

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: