Impacchi erboristici

Gli impacchi d'erbe sono tra i più antichi trattamenti per lenire e curare in modo dolce e naturale i disturbi e per rafforzare il sistema immunitario, gli impacchi di erbe naturali costituiscono una valida terapia di supporto alle tradizionali cure mediche contro tutte le malattie che causano un indebolimento delle difese immunitarie, come frequenti raffreddori, infiammazioni ai condotti nasali laterali e alla gola, infezioni alla vescica e bronchiti.

Gli impacchi sono d'aiuto, inoltre, in caso di disturbi reumatici.

Impacchi erboristici

Impacchi di erbe

Il famoso naturopata Sebastian Kneipp (1821-1897) utilizzava impacchi caldi e freddi a base di erbe officinali, come semi di senape, cavolo, cipolle, limone eccetera.

L'azione degli impacchi viene incrementata dalle sostanze contenute nelle piante, che vengono assorbite velocemente dalla pelle.

A seconda del disturbo vengono utilizzate diverse piante: le cipolle e il timo svolgono un'azione mucolitica ed espettorante; i fiori di fieno e rosmarino o il crescione dei prati sono d'aiuto in caso di disturbi reumatici.

Il rosmarino, inoltre, è un ottimo rimedio per sciogliere le contratture muscolari.

I semi di senape macinati stimolano la circolazione, combattono i batteri e leniscono le infiammazioni alla gola.

L'iperico e l'arnica sono indicati in caso di strappi, il rafano grattugiato nella cura di dolori articolari e alle articolazioni.

Camomilla, achillea e menta sono utili per lenire i dolori addominali.

Impacchi alla gola sono molto utili soprattutto in caso di infiammazioni alle tonsille, alla trachea, al pomo d'Adamo, tosse o idropisia. Ripiegare un sottile telo di lino passato nelle erbe officinali (per esempio semi di senape) e avvolgere il collo.

Impacchi con la tisana di timo svolgono un'azione mucolitica e lenitiva per la tosse in caso di bronchiti o disturbi asmatici.

Inoltre hanno un effetto rilassante sui bronchi e sono in grado di facilitare la respirazione.

Gli impacchi...

Erbe officinali piante medicinali

Lascia il tuo commento: