Impetigine : impetigine nei bambini

Quali sono i sintomi comuni e le cause della impetigine? È frequente che i bambini contraggano l'impetigine, soprattutto quando frequentano palestre, piscine, spogliatoi comuni con altri bambini o anche semplicemente se condividono giocattoli con altri coetanei, come può accadere nella scuola dell'infanzia.

Impetigine : impetigine nei bambini

Impetigine

Cosa è di preciso l'impetigine:

L'impetigine è un'infezione superficiale della cute, causata da Stafilococchi o Streptococchi e altamente contagiosa.

Come si presenta l'impetigine:

La prima manifestazione dell'impetigine è nella maggior parte dei casi una piccola vescicola purulenta, essa generalmente compare in corrispondenza di piccole lesioni della pelle causato da un graffio da un eczema o dallo strofinamento su una puntura di insetto.

La pustola iniziale è molto delicata e si rompe facilmente, lasciando posto ad un'ulcera che continua a produrre pus e che con il passare dei giorni si allarga.

Il pus che fuoriesce dall'ulcera si rapprende creando una crosticina giallastra e diffondendo l'infezione ad altre parti del corpo. La pelle nella parte circostante le pustole e poi le ulcere appare arrossata.

Caratteristiche dell'impetigine sono le ulcere umide, dette anche secernenti, in quanto continuano a versare pus, che si ricoprono per questo motivo di croste giallo miele.

Diagnosi:

Tutte le ferite della pelle che non si cicatrizzano in un tempo ragionevole e che presentano anche uno solo degli aspetti sopra descritti devono far pensare all'impetigine.
È importante stabilire se l'infezione è sostenuta da Stafilococco o Streptococco con una diagnosi differenziale tramite esame colturale, perché se l'impetigine è di natura streptococcica, se non trattata tempestivamente e con un'adeguata terapia, può portare complicanze anche gravi come la glomerulonefrite post-streptococcica, che è una malattia renale acuta.

Terapia per la cura della impetigine:

La terapia per la cura dell'impetigine è semplice, ma deve essere fatta con cura e costanza finché le lesioni cutanee non siano guarite del tutto e l'aspetto della pelle non sia tornato sano e normale, cosa che può richiedere anche molto tempo.

È necessario che

  • le croste che si sono formate sotto la lesione siano lavate con acqua e sapone o con altro detergente, per ammorbidirle e poi essere staccate. Questa operazione è fondamentale in quanto è proprio sotto la crosta che prolificano i germi.
  • Dopo aver staccato le croste si applica una pomata antibiotica a base di bacitracina, neomicina o bacitracina-plimixina sulle ulcere, per 3-5 volte al giorno, secondo la prescrizione del medico.
  • Dopo l'applicazione della pomata ricoprire sempre la lesione con garza sterile o cerotto, soprattutto se ad essere affetto è un bambino piccolo, perché grattandosi favorirebbe l'ulteriore diffusione dell'infezione.
  • La biancheria e gli asciugamani di un soggetto affetto da impetigine non devono essere usati da altre persone, in quanto veicoli di infezione.

Nei casi in cui il medico lo ritenga necessario

  • si possono eseguire esami colturali della secrezione cutanea
  • somministrare, qualora si sospetti un'infezione streptococcica, antibiotici per niezione per 10-14 giorni.

Prevenzione della impetigine evitando le situazioni che possono causarla:

Unico e semplice modo per prevenire l'impetigine è seguire sempre attentamente le norme igieniche, soprattutto in presenza di lesioni cutanee.

Esse, qualunque sia la loro origine, vanno sempre lavate con acqua e sapone, disinfettate e coperte con garza sterile o cerotti.

Un bambino affetto da impetigine non può frequentare la scuola né centri ricreativi o sportivi, almeno fino a 24 ore dopo aver iniziato la terapia, in quanto contagerebbe gli altri membri del gruppo.

Se si è a contatto con un soggetto malato, evitare di toccare i suoi vestiti o la biancheria e lavarsi accuratamente le mani dopo essere stato con lui.

Impetigine bambini

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo impetigine : impetigine nei bambini

Impetigine dei bambini

grazie, non conosco dottori che capiscono questa cosa.

Impetigine e mercurio cromo

a me hanno dato anche il mercuriocromo

Impetigine: macchie rosso acceso e vescicole

punture di zanzara, morsi di ragni, peli di processionaria (sic!). Le hanno dette tutte, anche dermatologi, prima che l'impetigine di mio figlio venisse diagnosticata da una mamma il cui bambino l'aveva avuta in precedenza...
Macchie rosso acceso e vescicole devono far sorgere almeno il dubbio di impetigine

Lascia il tuo commento: