In zona con la dieta a zona

Dieta a zona e pancia, sono una coppia di parole che ben stanno assieme, la dieta a zona viene utilizzata per risolvere i problemi di pancia, poiché il dimagrimento nella zona pancia è molto difficile, questa dieta ben si presta per semplicità ad aiutare i soggetti interessati. I curiosi prima di iniziare la dieta a zona si chiederanno cosa significhi "Dieta a zona" e perché viene usata la parola "Zona" che sostanzialmente si intende il picco di massima efficienza fisica e mentale, cioè in dettaglio meno massa grassa con più massa magra e meno massa grassa, più forza e più resistenza, e salute e benessere con miglior capacità di concentrazione e di attenzione e la massima lucidità.

In zona con la dieta a zona

Dieta a zona e pancia

La dieta a zona si basa su un piano nutrizionale ben specifico per garantire il successo e permettere ad  una persona di ridurre i chili in eccesso accumulati e "sparpagliati" nelle varie zone del corpo.

Ogni pasto dovrebbe essere caratterizzato da un corretto equilibrio tra i vari macronutrienti assunti dal corpo, controllando e regolando le proporzioni per ogni pasto in modo tale da garantire all’organismo tutto il migliore e proporzionato nutrimento di cui necessita.

E' proprio la combinazione esatta tra questi componenti che, secondo il dottor Sears, il fautore di questo famoso piano alimentare, la dieta a zona rallenta la produzione di alcune sostanze che possono portare all’aumento del peso.

Grazie alla dieta a zona la produzione di insulina e glucosio nel sangue vengono attentamente controllate, migliorando il benessere psicologico e la salute cardiaca.

Le proteine in zona: nutrimenti della dieta a zona

La dieta a zona si basa su un’assunzione di proteine pari al trenta per cento della quantità di cibo consumato quotidianamente, questo per garantire al corpo il giusto sostenimento dei suoi muscoli e tessuti.

Potete ricevere la quantità di proteine per la dieta a zona da fonti animali come ad esempio:

  • pollo
  • pesce
  • tacchino
  • albume d’uovo
  • formaggio magro
  • maiale

Carboidrati e grassi in zona

I carboidrati sono molto spesso motivo di discussione in diversi piani alimentari, in quanto ne esistono di due tipi che possono agire rispettivamente in maniera positiva o negativa sul corpo, se il vostro obiettivo è quello di perdere peso.

Diciamo che i giusti carboidrati complessi derivanti da alimenti di origine integrale, risultano più magri e nutrienti rispetto a quelli semplici della farina bianca.

Anche per quanto riguarda i grassi sarà importante selezionarli, dividendoli tra saturi ed insaturi. Mentre i grassi saturi sono considerati malsani per l’organismo, i grassi insaturi sono davvero benefici per il corpo, migliorando la sua capacità di ridurre le calorie immagazzinate.

Gli alimenti fuori zona

Ci sono diversi alimenti non proprio consigliati per la dieta a zona, come ad esempio l’alcool e la caffeina, le banane o i fichi (alti contenuti di zuccheri e calorie) così come i cibi fritti o contenenti una quantità eccessiva di grassi.

Sono tutti alimenti da evitare in quanto troppo calorici e zuccherini pertanto propensi a far lievitare di peso e per tal motivo si dicono "alimenti fuori zona".

Pancia e dieta a zona.

Dieta a zona Sears

Lascia il tuo commento: