Inositolo: Proprieta' e Controindicazioni

L'inositolo serve per l'ansia, in gravidanza e per l'ovaio policistico? L’inositolo è una vitamina del gruppo B (B8) che viene prodotta in modo naturale dal corpo, e viene utilizzata da esso come nutriente. L’inositolo lo si può trovare in natura in vari alimenti e cibi come le verdure e alcuni tipi di carne, e può essere prodotto inoltre in laboratorio sotto forma di supplemento, rivolto in particolar modo a quelle persone caratterizzate da bassi livelli di questa sostanza nel proprio organismo.

Inositolo: Proprieta' e Controindicazioni

Inositolo

Inositolo cosa è ed a cosa serve:

Benefici dell’inositolo: migliora la salute generale del corpo, permette di perdere peso e di bruciare i grassi in eccesso.

Per cosa si usa: favorisce la crescita dei capelli e la crescita cellulare, elimina le calorie in eccesso, cura la depressione, l’insonnia, il colesterolo alto, i disturbi ossessivo compulsivi, gli attacchi di panico e la sindrome dell’ovaio policistico.

Potenziali effetti collaterali: mal di testa, diarrea, disturbi allo stomaco, nausea, vertigini, stitichezza.

Proprietà benefiche e terapeutiche dell'inositolo:

Esistono nove diversi tipi di inositolo, ognuno dei quali svolge la propria funzione caratteristica nel corpo umano. Il più importante di tutti è sicuramente il mioinositolo, che offre benefici a nervi, cervello e muscoli, oltre ad essere responsabile della salute cellulare.

Occorre innanzitutto precisare che non sono stati condotti molti studi scientifici per individuare le reali potenzialità ed i concreti benefici che l’inositolo può offrire all’uomo, anche se tuttavia quei pochi che sono stati effettuati hanno dimostrato che tale sostanza favorisce in primo luogo una crescita cellulare sana, ed è inoltre in grado di gestire e curare il colesterolo alto e il problema dell’insonnia.

Appositi studi scientifici hanno messo in evidenza la capacità dell’inositolo di poter controllare e migliorare sintomi psicologici quali gli attacchi di panico, l’agorafobia e i disturbi ossessivo compulsivi, tanto che sempre più medici tendono a prescrivere tale sostanza ai pazienti che soffrono di questi problemi.

E’ importante tuttavia mettere in evidenza che non ci sono stati studi di durata superiore alle sei settimane a questo proposito, ed è quindi necessario prendere sempre in considerazione il parere del proprio medico di fiducia nel caso si decidesse di assumere il supplemento in questione per curare tali disagi.

Sembra inoltre che l’inositolo possa portare vantaggi significativi a quelle donne che soffrono a causa della sindrome dell’ovaio policistico, in quanto esso riesce a ridurre la sproporzionata produzione di estrogeni, androgeni e trigliceridi, anche se non si hanno ancora informazioni certe sull’argomento.

Oltre a tutte questi vantaggi, analizzati dal punto di vista scientifico, ve ne sono altri che vengono generalmente associati all’inositolo dai produttori, ma che non sono state verificati, tra i quali:

  • migliora la crescita dei capelli, rendendoli più forti e lucenti;
  • è in grado di rimuovere ed eliminare il grasso in eccesso, in particolar modo dal fegato, diventando così un’efficace rimedio contro l’obesità;
  • contribuisce a mantenere la pelle sana e liscia;
  • previene l’indurimento delle arterie;
  • cura e previene malattie della pelle quali l’eczema o la psoriasi;
  • è efficace contro la depressione;
  • migliora la memoria e la prontezza mentale.

Dosaggio e assunzione dell'inositolo:

Il dosaggio standard generalmente consigliato di inositolo è di 2-3 grammi al giorno, se assunto per un periodo prolungato. In caso di assunzione per poche settimane 4 grammi giornalieri di tale sostanza dovrebbero bastare.

E’ importante abbinare ad essa una dieta sana ed equilibrata e un’attività fisica costante per poter incrementare i risultati.

Tuttavia, vista la particolarità del prodotto in questione, è sempre necessario consultare il parere del medico di fiducia od attenersi strettamente alle indicazioni riportate sull’etichetta del prodotto in questione, al fine di evitare così eventuali effetti indesiderati anche gravi.

Effetti collaterali e controindicazioni dell'inositolo:

Poiché non vi è una grande quantità di studi scientifici a lungo termine a proposito dell’inositolo, è difficile individuare eventuali effetti collaterali che questa sostanza può provocare, anche se comunemente si possono presentare:

  • nausea
  • mal di stomaco
  • diarrea
  • vertigini
  • sensazione di stanchezza

Nella maggior parte dei casi, gli effetti collaterali dovuti all’inositolo sono lievi e facilmente tollerabili, ma, se dopo una settimana sono ancora presenti, è necessario interrompere immediatamente l’assunzione del prodotto e richiedere l’assistenza medica.

Non vi sono casi noti di interazione negativa con altri farmaci.

E’ comunque importante non tralasciare mai il consulto medico e non sottovalutare mai nessun supplemento.

Una grande attenzione deve essere posta anche se si è incinte o in fase di allattamento.

Inositolo, a cosa serve e quando assumerlo.

Integratori alimentari

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo inositolo: Proprieta' e Controindicazioni

Inositolo

Vi ringrazio per tutte le informazioni sull'inositolo.

Inositolo nella dieta

Grazia per le informazioni, integrero' la mia dieta con l'inositolo al piu' presto.

Inositolo ben spiegato

perfettamente spiegato e ben dettagliato, grazie delle preziose informazioni... io sono ancora molto combattuta se prenderlo oppure no!!!!

Inositolo: proprietà e controindicazioni

descrizione molto precisa ma, tra gli effetti collaterali, non viene specificato se il prodotto può creare problemi a chi guida un auto, sia per un discorso di sicurezza stradale che per eventuali accertamenti dei pubblici ufficiali preposti, nell'eventualità l'automobilista venga sottoposto a dei test

Utile lettura sull'inositolo

grazie mi è stato utile leggere queste informazioni.

Le proprietà dell'inositolo

Mi avete aiutato enormemente! grazie

Inositolo e ovaio policistico

Grazie per le info date, finalmente una cura per l'ovaio policistico.

Lascia il tuo commento: