Integratori palestra

Gli integratori più utilizzati in palestra, sono gli integratori definiti in gergo tecnico "integratori base", ovvero le proteine la creatina e gli aminoacidi.

Quali sono gli integratori usati in palestra? Gli integratori nutrizionali chiamati più semplicemente integratori alimentari sono degli articoli di tipo alimentare (anche se non considerati, per legge, alimenti veri e propri) che vengono utilizzati per compensare le carenze nutrizionali in certi nutrienti e/o micro-nutrienti da parte della dieta, oppure, per fornire nutrienti addizionali al proprio regime dietetico quando questo non fosse sufficiente in casi di incrementato metabolismo derivante dall’erogazione di prestazioni fisiche d’elevata intensità e/o volume come, ad esempio, nello sport.

Integratori palestra

Integratori palestra

Vi sono innumerevoli categorie di integratori sul mercato, da quelli proteici a quelli a base di carboidrati, da quelli a base di sali minerali a quelli a base di creatina, da quelli rinvigorenti la cartilagine articolare a quelli con proprietà termogene (termogenici/brucia grassi).

Ma la lista delle categorie non si esaurisce qua.

Ma nel mondo fitnessiano delle palestre, gli integratori maggiormente utilizzati sono i seguenti:

PROTEINE DEL SIERO DEL LATTE

Si tratta di polveri contenenti la frazione proteica del siero del latte. Tale fonte proteica è desiderabile per diversi motivi alquanto vantaggiosi. Innanzitutto, si tratta di una fonte proteica ad elevatissimo valore biologico.

Contiene la più alta percentuale di aminoacidi ramificati (BCAA) nel suo spettro aminoacidico rispetto a qualsiasi altra fonte proteica. Ha la capacità di essere facilmente digerita dopo l’assunzione e, quindi, consentire un quasi immediato flusso di aminoacidi nel torrente ematico.

Gli atleti più esperti le utilizzano soprattutto a colazione e nel periodo post-allenamento pesi poiché la loro velocità digestiva si confà alle necessità metaboliche di captazione dei nutrienti proprie di tali 2 finestre metaboliche giornaliere.

BCAA (Aminoacidi a catena ramificata)

Si tratta di tre degli otto aminoacidi essenziali di cui il corpo necessita l’apporto da parte della dieta. Tali 3 aminoacidi hanno la capacità, rispetto agli altri aminoacidi, di entrare direttamente all’interno del metabolismo muscolare senza passare per il fegato per essere ossidati.

Questo fattore li rende “anticatabolici” nel senso che il corpo potrà prontamente utilizzare quelli che vengono ad esso forniti attraverso la dieta (o mediante apposito integratore) senza dover scomporre le proprie proteine muscolari per ottenere tali aminoacidi da utilizzare a scopo energetico (effetto anticatabolico).

Inoltre, l’assunzione di BCAA ritarda la formazione di acido lattico e, conseguentemente, anche l’insorgenza della sensazione della fatica muscolare.

E se quanto esposto fin’ora non bastasse, si aggiunga altresì che se assunti nel periodo post-allenamento insieme all’ottimale quantitativo di proteine del siero del latte e carboidrati ad elevato indice glicemico essi amplificano i processi di sintesi proteica.

CREATINA

E’ l’integratore ergogenico naturale più venduto al mondo grazie ai tangibili miglioramenti nelle prestazioni di forza di cui esso è responsabile.

La creatina aumenta i depositi di fosfati altamente energetici all’interno dei muscoli sotto forma di “creatin fosfato”.

Pertanto, con maggiori quantitativi di creatina intramuscolare è possibile legare maggiori quantitativi di fosfati che durante prestazioni d’elevata velocità e/o forza verranno rilasciati per fosforilare l’ADP ad ATP e, quindi, garantire ai muscoli in attività adeguate disponibilità di ATP per la prestazione fisica ad elevata potenza energetica
 

Integratori alimentari

Lascia il tuo commento: