Intolleranza lattosio

Sintomi della intolleranza al lattosio, una delle introlleranze più diffuse in tutto il mondo, per questo è buona cosa conoscere i principi sui quali si basa questa intolleranza per capire cosa mangiare e come comportarsi, l'intolleranza al lattosio, si può definire come un'infiammazione della mucosa intestinale che comporta incapacità di digerire il lattosio.

Intolleranza lattosio

Intolleranza latt.

Sintomi intolleranza al lattosio

I Sintomi dell'intolleranza al lattosio sono il dolore addominale, la diarrea e la flatulenza dopo aver assunto una quantità di lattosio.

L'intolleranza al lattosio

L'intolleranza al lattosio è una patologia che appare nell'infanzia ma che continua a progredire fino all'adulto. La mancanza di una delle basi nutrizionali, soprattutto per i bambini, può generare perdita di peso e quindi una possibile malnutrizione. Questo comporta necessariamente la sostituizione del latte con prodotti alternartivi, preparati con le proteine proteine del latte o per suo simile di soia. Questa ultima opzione presenta un buon profilo nutrizionale a basso costo.

Diagnosi dell'intolleranza al lattosio

Una volta riscontrati i primi sintomi, esistono alcuni test utili per effettuare la diagnostica.

Uno di questi consiste nell'analisi dei zuccheri dopo aver assunto del lattosio, oppure si possono fare le analisi del sangue subito dopo l'ingestione di prodotti con lattosio o in alternativa la registrazione dell'aumento della quantità di idrogeno nella respirazione.

Trattamento per l'intolleranza al lattosio

Poiché l'intolleranza al lattosio si deve alla mancanza dell'enzima necessario per il suo metabolismo, l'applicazione di quell'enzima (la lactasa), al latte dopo averla scaldarla può aiutare alla sua tolleranza, poiché riduce la presenza di lattosio quasi del 100 %.

Il trattamento deve garantire la sostituzione delle difese nutrizionali per la mancanza di ingestione di latte.

Uno degli elementi più importanti da considerare è la mancanza di calcio, soprattutto in bambini piccoli per la crescita e per le donne in menopausa. Un bambino ha bisogno di un sedimento di 400 mg. giornalieri nei suoi primi mesi di vita, ma questa ingiunzione va in salita.

L'altra parte del trattamento consiste in eliminare dall'alimentazione il latte ed i suoi derivati.

Meglio imparare a leggere tutte le etichette dei prodotti in quanto ci sono moltissimi prodotti che possono contenere latte o derivati ed una volta individuati sarà più semplice cercare un'alternativa in atri prodotti che si trovano in commercio.

Il latte di soia è un buon sostituto per la qualità e quantità di proteine che contiene. Un altro beneficio di questo prodotto è il suo basso costo. Esistono preparati composti di proteine di soia con oli vegetali ed idrati di carbonio, completando un alimento nutritivo e senza inconvenienti a la digestione.

Intolleranza al lattosio

Naturale benessere

Lascia il tuo commento: