Ipermetropia

L’ipermetropia cos’è e cosa significa essere ipermetropi? L’ipermetropia è un problema piuttosto comune che consiste nel difetto visivo oculare di focalizzare bene la visuale e si verifica quando il meccanismo di messa in fuoco dell’occhio è troppo debole ed inadeguato per focalizzare i raggi luminosi sulla retina. Difatti negli occhi perfetti, cornea e cristallino sono sufficientemente curvato per convergere i raggi luminosi sulla retina, mentre invece negli occhi con ipermetropia cornea e cristallino sono piatti e rende una scarsa convergenza e la luce di conseguenza finisce per essere messa a fuoco dietro la retina.

Ipermetropia

Ipermetropia

Ipermetropia


Ipermetropia assiale o assile

Tra le diverse cause dell’ipermetropia la più frequente risulta essere quella del diametro più corto del normale del bulbo oculare. In sostanza i raggi luminosi che provengono dagli oggetti lontani e vicini convergono in un punto dietro la retina non permettono di vedere bene tali oggetti.


Ipermetropia sintomi

L’ipermetropia provoca una visione sfocata guardando oggetti vicini ed una visione buona per gli oggetti distanti. Cercare di mettere a fuoco gli oggetti vicini sforzando la vista stessa potrebbe portare a sintomi come ad esempio:

  • affaticamento degli occhi
  • visione doppia
  • difficoltà di concentrazione 
  • stanchezza


Ipermetropia cause

L’ipermetropia è causata dal fatto che si formi il diametro del bulbo oculare più corto del normale ed una curvatura del cristallino inferiore alla norma oppure un’eccessiva distanza tra cristallino e cornea.


Tipi di ipermetropia

L’ipermetropia può essere di tre tipologie:

  • ipermetropia congenita: solitamente questo tipo di ipermetropia è accompagnata da una scarsa visione oculare ed è piuttosto rara.
  • ipermetropia semplice: tale ipermetropia è il difetto comune che solitamente è una continuazione dell’ipermetropia infantile che non diminuisce nel tempo.
  • ipermetropia acquisita: il caso più comune di ipermetropia acquisita è la formazione di tale difetto di refrazione dovuta alla rimozione del cristallino per la cataratta.


Ipermetropia latente

Il difetto di refrazione dell’ipermetropia potrebbe definirsi latente in quanto viene compensato dal potere del cristallino nei soggetti giovani o nei casi di ipermetropia lieve. L’ipermetropia latente, infatti, è un disturbo di refrazione molto comune dei bambini che spesso si lamentano di mal di testa in quanto sforzano la messa a fuoco degli oggetti.


Ipermetropia nei bambini

L’ipermetropia può svilupparsi anche nei bambini e se la visione è sfocata influenza lo sviluppo delle connessioni tra occhio e cervello fino all’età di 7 anni e quando questo accade permanentemente la visione offuscata può formare un disturbo detto ambliopia o occhio pigroQuindi si consiglia di assicurarsi sempre che il proprio bambino faccia i regolari controlli della vista anche per verificare eventuali errori di rifrazione per poter trattare al meglio la situazione.


I principali sintomi dell’ipermetropia nei bambini sono:

  • strofinarsi spesso gli occhi
  • sensibilità alla luce
  • difficoltà nel leggere e scrivere a causa della visione poco chiara degli oggetti vicini


Ipermetropia e astigmatismo

Sia l’ipermetropia che l’astigmatismo sono difetti di rifrazione della vista. Il trattamento più comune per entrambi i casi è l’utilizzo di occhiali da vista correttamente graduati per la correzione, lenti a contatto graduate oppure l’intervento laser o chirurgico.

I sintomi di ipermetropia con astigmatismo includono

  • visione offuscata o distorta
  • affaticamento oculare
  • fatica a determinare le distanze


Correzione ipermetropia

Per effettuare una correzione dell’ipermetropia vi sono alcune soluzioni come anche per la miopia vale a dire:


Ipermetropia e laser

La chirurgia laser può essere una correzione scelta per i disturbi visivi agendo direttamente sulla cornea e sui difetti di focalizzazione delle immagini sulla retina. Questo tipo di intervento avviene utilizzando un laser ad eccimeri con cui  il dottore asporta microscopiche porzioni di tessuto corneale per rimodellare la superficie della cornea stessa per poter annullare il difetto visivo presente. L’intervento può avvenire dopo un’attenta valutazione medica effettuata anticipatamente per sincerarsi della salute oculare del paziente con ipermetropia. Dopo la valutazione ed il parere medico positivo per effettuare l’intervento il medico illustra tutte le modalità ed i tempi dell’intervento al paziente che così saprà già tutte le informazioni necessarie prima dell’intervento stesso. La tecnica più usata per l’intervento di chirurgia refrattiva è il Lasik, che permette di trattare ipermetropie da +1 a +6 diottrie.


Ipermetropia astigmatica

Si parla di ipermetropia astigmatica quando l’astigmatismo è associato all’ipermetropia, quando è associato ad altri difetti di rifrazione (solitamente miopia e ipermetropia) viene detto anche astigmatismo composto.


Ipermetropia e presbiopia

Ipermetropia e presbiopia sono difetti della vista che compromettono la visione degli oggetti da vicino.

Le cause dei due difetti di refrazione visiva sono diverse tra loro e di conseguenza i trattamenti sono diversi, difatti:

  • l’ipermetropia è causata da un difetto della cornea dell’occhio che fa apparire gli oggetti vicini visivamente sfuocati 
  • la presbiopia è un difetto spesso associato all’avanzare dell’età e dipende dalla perdita dell’elasticità e dall’indurimento del cristallino.


Ipermetropia e miopia

Ipermetropia o miopia? Attorno a tali difetti rifrattivi c’è molta confusione e per capire meglio serve una breve spiegazione per entrambi i difetti: con la miopia le immagini sono messe a fuoco davanti alla retina perché il bulbo oculare è più lungo del normale, mentre invece con l’ipermetropia, le immagini sono messe a fuoco dietro la retina perché il bulbo è più corto del normale.

Ipermetropia infantile

Si parla di ipermetropia infantile quando i bambini nascono già con la predisposizione del difetto visivo dell’ipermetropia. L’ipermetropia infantile può migliorare con la crescita del bambino, ma i piccoli devono indossare degli occhiali con lenti ad hoc per la correzione dell’ipermetropia per evitare anche che i bambini stessi non sforzino gli occhi alla messa a fuoco degli oggetti.

Ipermetropia e lenti

Le lenti a contatto sono una comoda opzione per la correzione dell’ipermetropia, in quanto danno la possibilità di mettere a fuoco perfettamente gli oggetti da vicino e non solo da lontano evitando l’uso di occhiali o di operarsi per correggere appunto l’ipermetropia. Le lenti da usare devono essere convergenti per permettere la focalizzazione delle immagini sulla retina in modo corretto e nitido.

Ipermetropia e occhiali

L’uso degli occhiali è utile per correggere i difetti visivi come l’ipermetropia. Certamente l’utilizzo degli occhiali con lenti graduate ad hoc per la correzione del difetto dell’ipermetropia è il trattamento più veloce e facile esistente, ma per chi non amasse indossare gli occhiali in generale esistono delle comode lenti a contatto graduate appositamente per il difetto di rifrazione dovuto dall’ipermetropia.

Informazioni sulla Ipermetropia (cause e consigli)