Ipermetropia cosa significa? Si guarisce?

Ipermetropia cosa significaL’ipermetropia è un difetto della vista, che consiste nella difficoltà nel mettere a fuoco gli oggetti che si trovano vicini; le cause e i sintomi di questo disturbo della vista sono diversi, così come sono diversi i trattamenti che possono essere intrapresi: gli occhiali sono, sicuramente, uno dei trattamenti più utili e diffusi, in quanto l’utilizzo di occhiali permette di correggere questo difetto della vista, di conseguenza aiuta a mettere a fuoco anche le immagini degli oggetti che si trovano piuttosto vicini.

La principale causa dell’ipermetropia consiste in un difetto nella struttura degli occhi, dal quale dipende la visione sfocata: si tratta, in genere, di un difetto della cornea, che risulta essere poco curvata; in alcuni casi, la lieve curvatura della cornea non determina un grave difetto della vista, tuttavia, con il passare degli anni, la capacità degli occhi di mettere a fuoco diminuisce sempre di più, di conseguenza l’ipermetropia diventa più evidente. A causa della diversa curvatura della cornea, le immagini che dovrebbero essere proiettate sulla retina, vengono focalizzate, invece, in un punto dietro la retina, quindi la visione di queste immagini diventa, inevitabilmente, sfocata.

Ipermetropia significato

Ipermetropia si guarisce?


I sintomi dell’ipermetropia

Il sintomo più evidente dell’ipermetropia consiste nella visione sfocata degli oggetti che si trovano vicini all’osservatore; questo disturbo, nella maggior parte dei casi, comporta diverse difficoltà durante la lettura e durante tutte quelle attività che richiedono una buona capacità visiva da vicino, quali scrivere, cucire ed altre ancora. Altri sintomi tipici dell’ipermetropia sono la sensazione di affaticamento degli occhi, il dolore degli occhi ed il mal di testa; in alcuni casi, inoltre, si può osservare un aumento della sfocatura della visione durante la sera o durante la notte. Le persone che soffrono di ipermetropia, nella maggior parte dei casi, riescono a leggere, tuttavia questa attività, molto spesso, risulta essere faticosa, infatti si tende a leggere più volte lo stesso rigo, senza riuscire a leggere in modo fluente. Per quanto riguarda l’ipermetropia nei bambini, invece, i sintomi dipendono dalla gravità della condizione, infatti mentre alcuni bambini, pur essendo ipermetropi, non avvertono alcun tipo di sintomo, altri bambini lamentano continui mal di testa ed un insolito dolore degli occhi; in genere, si riesce ad effettuare una diagnosi di ipermetropia, in quanto i bambini affetti da questo disturbo tendono a strofinarsi gli occhi piuttosto spesso.

Le diverse forme dell’ipermetropia

Il difetto dell’ipermetropia può essere classificato in tre diverse forme, a seconda della gravità della condizione, delle cause dalle quali dipende questo disturbo, dalla capacità dell’occhio di compensare il difetto di lungimiranza e da altri fattori; le differenti forme di ipermetropia si differenziano l’una dall’altra non solo per la gravità, ma anche per i sintomi che si manifestano e per il tipo di trattamento che è necessario intraprendere per correggere questo difetto della vista e tutelare la salute degli occhi.

  1. L’ipermetropia fisiologica: L’ipermetropia fisiologica dipende dalla forma e dalla struttura delle varie parti dell’occhio, perciò non viene considerata un vero e proprio disturbo, in quanto queste lievi differenze fanno parte della varietà biologica; i pazienti affetti da ipermetropia fisiologia, in genere, devono indossare gli occhiali o le lenti a contatto per correggere questo difetto della vista.
  2. L’ipermetropia patologica: L’ipermetropia patologica è causata da una anomalia nell’anatomia degli occhi, vale a dire che la forma delle varie parti degli occhi non rientra nelle possibili varietà biologiche; le cause di questo disturbo possono essere diverse, tuttavia, indipendentemente dalla causa, è necessario intraprendere un trattamento per correggere questo disturbo.
  3. L’ipermetropia funzionale : L’ipermetropia funzionale consiste in un difetto di accomodazione degli occhi, quindi riguarda la capacità di mettere a fuoco le immagini, in questo caso derivanti dagli oggetti più vicini; anche per quanto riguarda l’ipermetropia funzionale, è necessario intraprendere un trattamento adeguato.


Il trattamento dell’ipermetropia (si guarisce?)

Il trattamento che deve essere intrapreso per correggere il difetto dell’ipermetropia dipende dalla gravità del disturbo e da altri fattori, come, ad esempio, l’età della persona colpita da questo disturbo; i casi più lievi di ipermetropia, infatti, non richiedono necessariamente un trattamento, soprattutto perché, in genere, le forme più lievi di ipermetropia vengono riscontrate nei bambini molto piccoli, tuttavia con la crescita questo difetto viene corretto dall’organismo stesso, senza che venga adottato alcun tipo di trattamento. Le altre forme di ipermetropia, al contrario, richiedono un trattamento, che, in genere, consiste nell’utilizzo di lenti correttive: gli occhiali, infatti, vengono considerati come il trattamento più adatto contro l’ipermetropiaIn alternativa agli occhiali, si può ricorrere ad una operazione chirurgica, tuttavia questo tipo di intervento ha i suoi aspetti positivi, ma, al tempo stesso, ha anche alcuni aspetti negativi, perciò, nella scelta tra questi due diversi trattamenti, è necessario considerare gli uni e gli altri. La scelta tra l’utilizzo di occhiali e l’intervento chirurgico può essere molto difficile, in quanto, molto spesso, non si ha la capacità di individuare quale sia il trattamento più vantaggioso per le proprie condizioni; a questo proposito, si consiglia di richiedere il parere di un medico, in quanto consultare un medico è fondamentale per riuscire a valutare la reale utilità di sottoporsi ad un intervento chirurgico.


Gli occhiali per l’ipermetropia

Nella maggior parte dei casi, il difetto dell’ipermetropia viene corretto utilizzando gli occhiali o, comunque, delle lenti a contatto; l’utilizzo di occhiali è, sicuramente, il trattamento più semplice da intraprendere e per la quasi totalità delle persone affette da ipermetropia risulta essere la scelta migliore. Indossare un paio di occhiali, infatti, non richiede alcuna operazione chirurgica intensiva, inoltre il grado delle lenti può essere modificato a seconda della necessità, ovvero in base alla gravità del difetto di lungimiranza; infine, l’utilizzo degli occhiali o, in alternativa, delle lenti a contatto non comporta tutti quei possibili effetti collaterali che bisogna considerare prima di sottoporsi ad una operazione chirurgica: l’intervento con il laser, che permette di correggere alcuni difetti della vista, può essere effettuato solo dopo aver considerato, insieme ad un medico, le proprie condizioni di salute generali. L’utilizzo degli occhiali è consigliabile soprattutto ai bambini ed ai ragazzi, in quanto le capacità visive continuano a cambiare durante la crescita, di conseguenza un difetto lieve può peggiorare, ma, al tempo stesso, può essere corretto spontaneamente dall’organismo; in età adulta, al contrario, si può valutare l’entità del disturbo della vista ed intraprendere un trattamento adeguato, in quanto il difetto dell’ipermetropia, soprattutto per quanto riguarda le forme più gravi, deve necessariamente essere corretto. Se si indossano gli occhiali, è necessario sottoporsi, periodicamente, ad una visita oculistica, in modo da valutare un eventuale progresso o un possibile peggioramento delle proprie capacità visive; sulla base dei risultati della visita, l’oculista può effettuare, se necessario, una nuova prescrizione, infatti, in alcuni casi, occorre cambiare gli occhiali diverse volte per correggere il difetto dell’ipermetropiaL’ipermetropia è un difetto della vista che dipende da una minore curvatura della cornea; le persone affette da ipermetropia non riescono a mettere a fuoco le immagini derivanti dagli oggetti che si trovano più vicini. Il trattamento più utilizzato per correggere il difetto di ipermetropia sono gli occhiali, in quanto indossare le lenti correttive permette di correggere l’ipermetropia e non comporta effetti collaterali di alcun genere.

Ipermetropia cosa significa?

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo ipermetropia cosa significa? Si guarisce?

Lenti progressive e ipermetropia

Penso che questo disturbo sia un po fastidioso io a volte non riesco a leggere e cucire mi devo sforzare mi hanno consigliato le lenti progressive speriamo bene .

Lascia il tuo commento: