Isterectomia

Isterectomia: che cosa è? Cosa significa isterectomia?

L'isterectomia può essere totale, subtotale o parziale, letteralmente isterectomia significa asportazione dell'utero, alla quale potrebbe legarsi l'asportazione delle tube di Fallopio e di una o entrambe le ovaie. Si parla di salpingo ooforectomia, quando viene asportata una tuba ed un ovaio, si parla di bilaterale salpingo ooforectomia, quando invece vengono asportare le tube e le ovaie.

Esistono diversi tipi di isterectomia: dipende dalla tecnica utilizzata e da quali organi sono asportati:

  • Isterectomia totale quando viene asportato l'utero e la cervice, cioè il collo dell'utero.
  • Isterectomia parziale quando viene lasciata la cervice.
  • Isterectomia radicale quando oltre all'utero ed alla cervice sono asportate parte della vagina e dei tessuti molli che sono all'interno del bacino.

Si tratta in questi casi di situazioni molto gravi.

Isterectomia

Isterectomia


Quando si rende necessario eseguire un intervento di isterectomia?

Si tratta di un intervento necessario laddove, una volta eseguiti i controlli periodici, che la donna deve annualmente fare superati i 40 anni, si abbiano dei risultati alterati. Nella maggior parte dei casi questa operazione è inevitabile, quando l'utero diventa dolente ed è causa di forti emorragie. In questi casi potrebbero esserci dei miomi uterini o fibromi che causano delle forti emorragie: in alcuni casi si asportano semplicemente i miomi, in altri casi invece l'isterectomia totale è necessaria ed in questi casi la donna non potrà più generare figli. Un'altra situazione che può portare all'isterectomia è l'endometriosi.

Quali sono le tecniche utilizzate per isterectomia?

Trattandosi di un intervento molto invasivo viene eseguito in anestesia generale. Le tecniche utilizzate variano da medico a medico e sono comunque legate alla patologia della paziente. L'isterectomia addominale è l'intervento più utilizzato: si tratta di eseguire un'incisione nel basso addome dove resterà una piccola cicatrice. L'altra tecnica è quella dell'isterectomia vaginale: l'operazione di asportazione dell'utero viene eseguita dalla vagina, e la paziente non subisce lesioni esterne. Un'altra ancora è quella chiamata isterectomia vaginale assistita in laparoscopia: con questa tecnica il medico si avvale dell'ausilio di una sorta di microcamera, che dall'interno monitorizza la situazione, asportando la parte malata. Questo intervento non è tanto invasivo, vengono semplicemente fatti dei piccoli fori dove inserire la camera ed il bisturi.

Effetti collaterali dell'intervento di isterectomia:

Dopo l'operazione è necessario assumere per qualche giorno antibiotici. Di solito la paziente viene sollecitata ad alzarsi entro le 24 ore dall'operazione, mangiare e bere come sempre. I tempi di recupero variano da persona a persona, anche se di solito i tempi di recupero sono minori se la donna è stata sottoposta ad intervento di isterectomia vaginale. Le reazioni emotive a questo tipo di intervento sono diverse: in alcuni casi le donne potrebbero accusare dei dolori simili alla sindrome pre-mestruale, che poi spariranno col passare del tempo. In altri casi alcune pazienti potrebbero aver bisogno di consultare uno psicologo per affrontare questi momenti difficili.

Quali sono i rischi di questo intervento?

Qualunque operazione potrebbe avere delle complicazioni:

I più frequenti episodi che si presentano dopo un intervento del genere sono i seguenti:

  • emorragia durante l'operazione;
  • ci può essere infezione della ferita o la cistite;
  • danni alla vescica oppure ai dotti che trasportano l'urina dai reni alla vescica, causati dal bisturi;
  • trombosi venosa, coagulo di sangue che si potrebbe creare nelle gambe.

L'intervento di isterectomia ha degli effetti sulla vita sessuale?

Di solito non ci sono effetti sulla vita sessuale delle donne, anzi di solito migliora perché le donne non avvertono più il senso di dolore all'utero che accusavano prima. Se una donna subisce questo intervento prima della menopausa, e le ovaie sono state rimosse la terapia ormonale è consigliabile farla. Nel caso in cui le ovaie non sono asportate, la terapia ormonale non è necessaria perché le stesse continueranno a produrre estrogeni.

È necessario eseguire il pap test dopo l'isterectomia?

Con l'isterectomia totale non è più necessario eseguirlo, mentre lo è nel caso di isterectomia parziale.

Informazioni dedicate all'isterectomia...

Malattie

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo isterectomia

Leggendo mi veniva da piangere, ho 28 anni e ho subito questo intervento (totale) appena un anno fa dopo un parto cesario esattamente dopo poco più di 24 ore. Durante la gravidanza il ginecologo mi disse di avere una placenta previa marginale conseguenze durante la gravidanza emorragie forti e improvvise quindi la mia gravidanza era a letto casa e nell'ultimo periodo ospedale, finché e arrivata una sera che da casa siamo scappati in ospedale cesario urgentissimo ma l'emorragia dopo molte ore si e solo assopita cosi i medici tra cui il mio ginecologo hanno deciso di procedere con questo intervento per salvarmi la vita. L'unico modo. è stata dura perché avevo subito il cesareo da poco ma troppo poco i dolori sono stati tremendi, è stata dura perché non solo tutto ciò ma dopo altre complicanza legate a sangue rimasto dentro e che il drenaggio non era riuscito ad assorbire. Tutto ormai e passato sono viva e fortunatamente ho 2 figlie una di 3 anni e una di 1 splendide e su questo punto di vista sono molto tranquilla ma la mia salute mi preoccupa ho le caldai pure avendo le ovaie dolori fisici spesso molto forti non capisco

ho 28 anni e ho subito questo intervento totale appena 1 anno fa e oggi mi sento una vecchia.devo sempre andare a fare pipi e mille altri problemi

Ho subito questo intervento lunedì conservando gli annessi. Ora ho paura sul post-operatorio e non capisco se devo stare tutto il giorno a letto e per quanto tempo. In ospedale sono stati vaghi su tutto e io nn vorrei causare danni, sono già abbastanza giù. Ho 33 anni e nn ho figli.

Ho subito questo intervento lunedì e ora ho paura sul decorso post operatorio. In ospedale nn mi hanno spiegato bene nulla e io mi domando se è possibile che devo stare tutto il giorno chiusa in camera e nel letto (avessi almeno un divano comodo!). Io nn voglio avere conseguenze ma essendo per lo più sola nn ho nessuno che mi dà una mano per lavarmi, cucinare e fare altri lavori.

anchio il 16 maggio 2012 ho subito isterectomia sub totale non sto ancora bene..nessuno mi ha detto ciò che posso fare o non posso xò devo darmi da fare i miei hanno altri problemi mandatemi info grazie

Ciao ragazze ..fatevi forza e abbiate fiducia in voi stesse ! io ho fatto l'intervento (isterectomia totale ) ad ottobre 2011 - 3 giorni prima del mio 41 esimo compleanno!! ci vuole tempo e pazienza che vogliamo o no il corpo ha bisogno di tempo .. alla fine vedrete tornerete come nuove e starete meglio di prima !? ci vuole molta forza di volontà non abbattetevi riprendete piano piano la routine quotidiana (io ho impegato 45 giorni x tornare quella di prima prima dell'endometriosi gia'! la causa del mio intervento.) fate passeggiate camminate e controllate l'alimentazione tornerete piu' in forma di prima ! arriveranno anche le caldane e dovrete valutare se sono sopportabili o se è invece il caso di fare una terapia ormonale.. aiuta parecchio l'attivita' fisica - la soia in tutte le sue forme e sopratutto il vostro spirito ?!un'abbraccio claudia

Ho subito isterectomia vaginale il 19 settebre. Asportazione utero e tube. Mi sono ripresa quasi subito. A parte i primi giorni in cui, a causa della perdita di molto sangue, il valore dell'emoblobina è scesa notevolmente. Dopo un mese dall'intervento ho ancora perdite, alcune marroni, altre rosastre!!! Qualcuno mi puo' dire se per caso ha avuto gli stessi problemi e quando sono terminate le perdite?
Grazie

anche a me cinque anni fa mi e' stato asportato l utero lasciandomi cervice e ovaie,il primo anno ogni mese avevo macchie prima rosse poi scure come se avessi una piccola mestruazione, ora dopo quattro anni non ho piu nulla ma sono piena di dolori alle ossa vampate di calore devo sempre fare la pipi.Stai tranquilla passera' tutto .

Isterectomia per tube e un ovaio

ciao a tutte anche io ho tolto le tube e un'ovaio il 10 di luglio.per 3 mesi ho avuto il mestruo precisa come un'orologio,sto mese per ora nulla e da un mesetto che ho delle vampate di caldo incredibili soprattutto di notte spaccherei tutto dal nervoso che mi prende.....autocontrollo.... .ho fatto questo intervento causa una grossa ciste tumorale ma grazie a Dio benigna nella pelvi,,,3kl.500gm...pazzesco...... mi hanno tagliato perchè era troppo grossa ma ora va tutto bene dai a part e le vampate che sono micidiali.......ho solo 38anni

Mi hanno proposto di fare la isterectomia totale ma non vorrei...

Ciao a tutte, ho letto i vostri commenti con attenzione, io dovrei affrontare il 2° intervento (3° in ordine di tempo)per rimozione di 4 fibromi uterini (da 7 a 2 cm di grandezza) ma, visto che ho 43 anni (senza figli), mi hanno proposto più volte una isterectomia totale (che io ho sempre rimandato "tamponando" la situazione con assunzione di pillola ormonale). Io non vorrei asportare l'utero ma credo di avere poche alternative, andrei incontro al 4° intervento sempre nello stessa parte del corpo, sempre la stessa cicatrice, e oltre ad eventuali problemi post-operatori e fisiologici che si dovrò affrontare, temo anche quelli legati alla sessualità o agli aspetti psicologici. Qualcuno di voi può gentilemente parlarmene? Grazie

Rinata dopo una isterectomia totale bilaterale

ciao a tutte, ho 48 anni ho subito isterectomia totale bilaterale, anestesia spinale. avevo un fibroma grande utero grande, avevo sempre mal di pancia, quando avevo il ciclo era un incubo. dopo l'intervento sono rinata! subito dopo l'intervento si ero stanca, ma i primi 8 - 10 gg poi tutto una meraviglia. ho avuto paura per i rapporti sessuali, ma anche quello tutto ok. per la menopausa, prendo leticina di soia, e bevo il latte di soia. per ora tutto tranquillo, ho vampate di calore ma sopportabili. ragazze si rinasce, non dovete avere paura. tutti mi guardano e io sto bene, non ho nulla. tranquille andrà tutto bene bisogna solo tanto essere positive. auguri a tutti Gina

Isterectomia totale cistocele e plastica vaginale

io ho fatto isterectomia totale cistocele e plastica vaginale il17/9/2012 e ho ancora dei dolori di pancia e a volte qualche perdita marroncina. quando le vedo entro in crisi ma poi so che devo stare un po piu tranquilla con i mestieri di casa e torno a riposarmi. e dura dover dipendere dagli altri e comunque ho deciso che e ora di tornare a far l amore con mio marito e spero vada tutto bene. fatemi gli auguri ciao.

Intervento di isterectomia ancora nel 2006

io ho avuto isterectomia nel 2006 .tutto bene intervento ,ripresa veloce e vita normale.a maggio 2012 un improvviso ricovero urgente con interventoper un occlusione intestinale dovuta alle aderenze causate proprio dall'isterectomia (un incubo )perchè potrebbe succedere ancora.

Abreve subirò l'intervento di isterectomia

Ho l'intervento programmato per l'inizio di dicembre, asportazione totale esclusi gli annessi. Ho un certo numero di miomi di notevoli dimensioni, mi hanno detto che il mio utero ha le dimensioni pari a quello di una donna incinta di 6 mesi. Ho già tolto un fibroma anni fa poi ho avuto mio figlio partorito con cesareo. Spero che il post operatorio non sia troppo pesante e spero di non aver troppi disturbi. Molti mi hanno detto che dopo la qualità della vita migliora sensibilmente. Chissá?

Ho fatto un'isterectomia nel 2009

Ho subito l'intervento di isterectomia nel 2009,ho 49 anni e da un pò di tempo anche a me succede di aver sempre voglia di fare la pipì,che prima dell'intervento non succedeva

Isterectomia transvaginale e colposospensione

A causa di descensus genitale, a 70 anni ho subito isterectomia transvaginale e colposospensione al legamento sacrospinoso dx. Come complicanza ho avuto una terribile sciatica dx totale, insensibile ai FANS, da stiramento di una radice ischiatica dal laccio con cui veniva appesa la vagina. Hanno dovuto rioperarmi dopo tre giorni e la sintomatologia sembrava risolta, ma si è ripresentata acutissima dopo 4 giorni, quando ero sta già dimessa. Solo una prolungata autonoma terapia con cortisone e Toradol parenterali mi ha risolto la insopportabile complicanza.

Isterectomia parziale a dicembre

ragazze anke io dovrò fare l'isterectomia parziale nel mese di dicembre a scopo preventivo.....fatemi gli auguri...vi farò sapere

Intervento di isterectomia subtotale

Ho 48 anni e 15 giorni fa ho subito un intervento di isterectomia subtotale, avevo 3 fibromi: di 6 ,3, 2 cm. e mi é stato fatto un taglio di 10 cm. Su mia richiesta mi hanno lasciato le ovaie e il collo dell'utero. La ripresa é lenta con un pò di dolorini alla pancia, ma non paragonabili al periodo mestruale. Ora dovrò fare dei controlli spero che vada tutto bene

Intervento di isterectomia parziale per togliere un mioma

ho 40 anni il 29/11 ho fatto l'intervento di isterectomia parziale mi hanno tolto un mioma da 5cm. uno da 3cm. una rete di vene varicose all'utero ed eccomi qua a casa i dolori sono sopportabili bisogna muoversi riprendere a fare le stesse cose la vita e' la stessa non e' cambiato niente l'importante e' combattere rialzarsi alle 24 ore e incominciare a camminare in ospedale poco letto panciera e via auguri a tutte su su

Ho subito un'isterectomia in laparascopia

ho appena subito 6 giorni fa un intervento di isterectomia in laparascopia e mi hanno tolto utero e tube ma non le ovaie ho 49 anni.faccio fatica a stare in piedi ma mi sforzo x non restare sempre a letto ..sono preoccupata per la pancia gonfia spero si risolvera'..ho un lavoro pesante e non so quanto dovro' assentarmi x non avere poi ricaduta di qualsiasi genere..una cosa positiva sento piu di prima il desiderio sessuale anche se ho una fifa matta quando affrontero' i rapporti mi hanno detto un mese...ultima cosa spero tanto di non ingrassare anche controllando la mia dieta

Ho 52 anni e mi hanno operata di isterectomia in laparoscopia

ciao ragazze, ho subito 13 giorni fa un intervento di isterectomia in laparoscopia, mi hanno tolto utero, ovaie e 2 fibromi di oltre 7 cm l'uno sul collo dell'utero, ho 52 anni, mi sono ripresa benissimo ma ho ancora perdite, vorrei sapere sino a quando le avrò. Ho già ripreso a camminare tutti i giorni, una breve passeggiata, e fra 2 mesi sentirò il mio ginecologo se è il caso di fare una terapia ormonale o no. Prima di essere dimessa dall'ospedale il mio ginec. mi ha detto 2 mesi senza rapporti.

Ho dolori al basso ventre dopo una settimana dall'operazione di isterectomia subtotalei

Ho subito isterectomia subtotale il 04 dicembre. Asportazione utero e ovaie rimasto solo il collo dell'utero, ad una settimana dall'intervento ho dolori al basso ventre come aria che gira nello stomaco e quando vado in bagno provo dolore come se ci fosse un restringimento, forse gli organi sono ancora indolenziti ma credetemi è davvero doloroso se qualquno ha già provato quanto sopra mi faccia sapere come ha risolto. Grazie

Isterctomia totale a causa di iperplasia dell'endometrio atipica

Sono Rita, ho 50 anni. Il 30 ottobre 2012 sono stata sottoposta ad un'isterctomia totale a causa di una iperplasia dell'endometrio atipica (utero e ovaie). L'intervento chirurgicamente è andato bene. Attualmente sono presenti ancora perdite giallognole e in alcuni casi di sangue. La ginecologa mi dice che può essere normale. Tuttavia, da dopo l'intervento ho avuto un crollo dell'umore importante. I miei famigliari sono molto preoccupati per queste mie crisi di pianto improvvise e soprattutto avverto una demotivazione psicologica ed emotiva davvero notevole. Desidererei sapere se eventualmente fosse capitata la stessa cosa a qualcun'altra donna che ha subito un'istercotomia totale come me. Grazie.

Isterectomia in laparoscopia fatto il 19/11/12

Salve, sono Chiara. Ho subito anch'io un intervento di isterectomia in laparoscopia il 19/11/12. A me hanno tolto utero compresa la cervice e tube, ma non le ovaie. Ho 47 anni. Avevo un utero fibromatoso grosso come al 4° mese. Sinceramente io non ho nessun problema in questo momento. Solo piccolissime perdite nocciola che stanno finendo. A volte ho qualche piccolo dolore al basso ventre, specialmte alla sera, forse per la stanchezza perchè ho ripreso a lavorare quasi subito. Secondo me non dovete partire negative con il pensiero; ormai si tratta di un'operazione di routine. Certo, come mi aveva detto l'anestesista, la sensibilità al dolore varia da persona a persona, ma secondo me la paura influenza molto! Per chi deve farlo: vai tranquilla e decisa, vedrai che sarai la prima stupirti di come vanno le cose. Auguri a tutte!

Isterectomia totale non facile

salve io ho subito l intervento di isterectomia totale cioè utero e cervice l anno scorso a soli 28 anni a causa di un emorraggia dopo la nascita del mio primo figlio, non è stato facile perchè i miei valori sono scesi di molto non avevo più ferro e l emoglobina è arrivata a 4 prima dell intervento, ero praticamente dissanguata. c è voluto 1 mese e più per riprendermi. chi dovrà subire questo intervento consiglio di essere più positivi possibili e tanta forza d animo,io c ' è l ho fatta nonostante i miei valori e nonostante il mio rifiuto alle emotrasfusioni,i medici sanno benissimo che ci sono le alternative alle trasfusioni come eritropoietina,ferro, espansori del volume plasmatico, vitamine e altro. dopo l intervento ci saranno dolori al momento di andare in bagno, ma non vi preoccupate passerenno, poi tutto continuerà normalmente, l unico neo sarà non poter avere figli e niente ciclo,niente di più.poi sarete donne come eravate prima!non lasciatevi deprimere anche se non è facile, distraete la vostra mente.per me è una sofferenza non poter avere più figli ma cerco di non pensarci e soffermarmi troppo.fatelo anche voi. auguri a tutti

Mi sono ripresa da una isterectomia totale ma ho sempre dolori al basso ventre

Anch'io ho subito un intervento di isterectomia totale, mi hanno tolto entrambe le ovaie nel settembre del 1996, avevo 49 anni;dopo aver fatto una cura ormonale a base di cerotti per circa 4 anni. mi sono ripresa bene, ma da allora provo sempre dolori al basso ventre, soprattutto alla sera. Il mio ginecologo mi ha fatto anche l'ecografia, ma tutto a posto....A risentirci!!!.

Isterectomia a cielo aperto ?

Il mio ginecologo mi ha consigliato l'isterectomia a cielo aperto,dice che quando l'utero e' troppo grosso e c'e' una lieve incontinenza e' meglio fare subito anche una plastica,io ero propensa per la laparoscopia, ora sono spiazzata, sara' che e' un medico datato e magari non vede di buon occhio la laparo??? Ha 72 anni ma opera ancora ed e' ritenuto un gran chirurgo, io sono molto spaventata..

Isterectomia totale con ripresa veloce ma dolori intensi

ciao a tutte. Anche io sono stata sottoposta ad isterectomia totale il 15 novembre. Ripresa veloce, dolori intensi ma di breve durata nelle prime settimana, qualche perdita rosastra lieve. Dal punto di vista psicologico non ho alcun problema e spero sia sempre così. Dipende molto dallo spirito e dalla determinazione con cui si affronta l'intervento. Vorrrei tranquillizzare chi teme uno stravolgimento dell'attività sessuale. Io non ho avuto calo di desiderio sessuale e, infatti ho trasgredito alle prescrizioni anticipando la ripresa dei rapporti..Comunque ogni situazione è strettamente soggettiva ma è sempre fondamentale essere positivi e anche ironici su se stessi. Certo qualche momento di tristezza c'è sempre per le ns ordinarie quotidianità ma la nostra forza sta nel far durare poco questi momenti e vivere le giornate con intensità e meraviglia. Auguri a tutte.

Isterectomia totale causa carcinoma cervice

Ho subito in data 4 dicembre 2012 isterectomia totale causa carcinoma cervice. Dopo un mese sto molto meglio. Unico problema è la minzione, non ha mai la sensazione di avere svuotata completamente la vescica. Mi hanno detto che passerà. Comunque è un intervento molto delicato da affrontare con tanto coraggio e serenità. In bocca al lupo donne. Paola

Isterectomia traumatica

ciao a tutte, anch'io ho subito un'isterectomia mi han tolto l'utero ma lasciato una tuba con l'ovaio. avevo un utero triplicato di volume, pieno di sangue e multifibromatoso ed ero molto anemica a causa delle lunghe e importanti perdite di sangue nonostante le cure ormonali----L'intervento é stato fatto il 20 novembre 2012 e per me che sono troppo sensibile al dolore era stato traumatico e il recupero lentissimo causa del mio sistema immunitario indebolito dalle lunghe e grosse perdite di sangue.
ora sto meglio e son tornata al lavoro in piena forma.
Ho però una domanda, non ho mai avuto nessuna perdita di sangue dopo l'intervento e fino ad oggi, e à parte lo stimolo ricorrente di fare pipi e vabbé, ho avuto il mio primo rapporto sessuale interno e ho sentito fastidio e dolore (se il fastidio poteva avere un'origine psicologica, il dolore era abbastanza forte e ho notato subito a fine rapporto perdite di sangue piuttosto rosee.... é normale secondo voi? grazie a tutte e penso anch'io che se dovete affrontare questo tipo di intervento, non vi dico che é una passeggiata, ma pensate alla causa, se veramente vi impedisce di vivere bene, o comporta pericolo per la vostra salute o la vostra vita come era il mio caso non trascinate molto la questione e toglietevi il pensiero.. Io ora mi sento bene e per certi versi meglio di prima.

Isterectomia: cosa fare ?

Salve, anch'io dovrò sottopormi a breve ad un intervento di isterectomia a causa del prolasso di utero e vescica. Sono molto confusa perchè il mio ginecologo mi ha spiegato varie modalità di intervento con la possibilità o meno di mantenere le ovaie ma io sinceramente avrei preferito tenere il mio utero! Sono 4 anni che convivo con questo prolasso che fuoriesce completamente soprattutto la sera... l'intervento è inevitabile purtroppo, ma ho tanta, tanta paura sia dell'anestesia che dell'intervento in sè .

Dopo un mese dall'intervento di isterectomia sto benissimo

Ciao. Io ho subito un'isterctomia totale il 29 Novembre 2012. Oggi ad appena un mese dall'intervento sto' benissimo!!! Sono rinata, ho la sensazione di essere tornata indietro di 10 anni. Avevo tre grossi fibromi di cui uno superiore ai 12cm ed un polipo non in buone condizioni. Il mio utero era prolassato in uno stadio di secondo grado e le mestruazioni erano diventate un calvario ogni mese. Mi hanno asportato utero interamente e lasciato le ovaie, l'intervento e' stato eseguito in laparatomia ed in anestesia totale. Ripresa velocissima, non sto' bene......STO' BENISSIMO. Ho 43 anni e sento di cominciare una nuova vita. Ringrazio Dio e vi abbraccio tutte.

Devo sottopormi a colpoisterectomia...

a dire la verita' nel leggere alcuni commenti mi sono sentita male per non dire malissimo....spero che tutto vada bene....io sono una sportiva mi piace la corsa e la bicicletta! fare lunghe camminate in montagna per cui prendo in considerazione il commento di maria pia e la ringrazio infinitamente! (altrimenti una che fa'...) comunque vi sapro' dire tra 1 mese circa...!! ciao a presto

Dovrò fare un'isterectomia per vari fibromi...

Ciao a tutte,anche io a febbraio dovrò subire un'isterectomia a causa di vari fibromi uno di 9cm uno di 4,5cm e altri più piccoli.Il chirurgo mi ha spiegato che toglierà l'utero e le tube e lascerà le ovaie,mi ha detto che non andrò in menopausa e che sessualmente non cambierà nulla. Ho 46 anni, leggendo alcuni commenti mi è venuta l'angoscia e sono spaventata. Ma è vero che lasciando le ovaie si avrà lo stesso il ciclo? Se così non fosse mi sentirei presa in giro dal chirurgo e perderei fiducia anche perchè dicono sia il migliore della mia zona. Ciao a tutte e in bocca al lupo!!!

Isterectomia parziale dopo un parto gemellare

Ciao sono Marina ho 34 anni e il 1/06/2012 ho subito un Isterectomia Parziale subito dopo aver partorito con cesareo 2 Gemelline nate molto in anticipo alla 30° settimana di gravidanza.Dopo il parto il mio utero non si contraeva e rimaneva mollo sono andata in emorragia e a quel punto il ginecologo per salvarmi la vita ha dovuto asportarmi l'utero ma mi ha lasciato la cervice in modo che potessi avere lo stesso un pò di ciclo.Ma ad oggi ancora non ho mai avuto il ciclo e ho sempre dolori all'addome e soprattutto alle ossa e non mi sono ancora ripresa.Volevo sapere se era normale e leggendo i vostri racconti ho avuto risposte alle mie domande grazie tanto.Ringrazio il mio ginecologo che ha preso questa decisione e mi ha salvata in tempo e ha salvato anche le mie bambine che erano piccolissime.era la mia prima gravidanza sono sposata da un anno e mezzo e ringrazio dio che me ne ha date subito 2 sono stata fortunata nella sfortuna.ora stiamo tutte e 3 bene e non posso lamentarmi solo che a livello psicologico mi stavo buttando giù ma ora mi sto riprendendo e consiglio a qualcuna di voi che si sentiva come me depressa da ciò che gli era accaduto di farsi aiutare e di non aver paura o vergogna di chiedere aiuto a me è servito.un bacio a tutte. Marina

Dopo 6 giorni di isterectomia sub totale ho ripreso a fare tutto

io mi sono operata il 28/01/13 isterectomia sub totale. alla sera già in piedi alla grande con debolezza però. notte stupenda senza dolori e dal giorno dopo in piedi... solo qualche attimo di debolezza. Al quarto giorno fuori ospedale e via a casa. Stupefacente la ripresa! da subito attiva e contenta, nessuno ci credeva, ma io ero troppo soddisfatta della ripresa del mio corpo. dopo 6 giorni ero già a lavorare, in macchina 40 km. nessuno ha saputo nulla in ufficio, ho detto che ero fuori per vacanza! ho anche iniziato subito sesso, non interno. tutto va benissimo. dopo 10 gg. iniziato anche bicicletta. alla grande......

Ho subito da poco l'isterectomia e mi sono ripresa alla grande

salve a tutte, anche io ho subito l'isterectomia il laparoscopia (44 anni) il 17/01/2013. le ovaie me le hanno lasciate. e' stato un intervento lungo xche a causa dei cesari avuti in precedenza,hanno trovato difficolta' se prima nn rimuovevano tutte le aderenze. la notte ho sempre dormito,dolori quasi assenti e mi sono ripresa alla grande. mi hanno consigliato di nn fare lavori pesanti e di nn alzare pesi almeno x un mese e ho ascoltato. da lunedi' riprendo a lavorare e la mia vita di sempre. ma le perdite fino a quando ci saranno? quella e' l'unica cosa fastidiosa.....x il resto sto benissimo. auguri a tutti

Da poco mi hanno consigliato di fare l'isterectomia

Sono trombofilica,da pochi giorni mi è stata consigliata dal ginecologo l'isterectomia lasciando ovaie e collo utero a causa di un mioma, spot e anemia.La prossima settimana consulterò ematologo per eventule terapia da fare.....a dir il vero sperando trovi una alternativa farmacologica per evitare tale operazione. Fra pochi mesi avrò 43 anni, ho 3 stupendi figli che chiamo i miei 3 moschettieri.....e ho tanta tanta PAURA. Ho però imparato che se penso positivo tutto va ,davvero merito e meritate ke vada bene.ANDRà ALLA GRANDE .....LA VITA è GRANDE

Ho paura perchè dovrò fare un'isterectomia totale

ragazze il 7 marzo sarò sottoposta ad intervento di isterectomia totale, mantenedo le ovaie,devo dire che la paura è tanta,a volte lo stato d'animo è a terra,ma leggendo i vostri commenti stasera mi sento molto carica e sicura della mia scelta....grazie a tutte di cuore...barbj71

Isterectomia totale per l'asportazione di 2 fibromi

Ho fatto l'isterectomia totale il 28 gennaio 2013 ragazze è quasi passato un mese dall'intervento di isterectomia totale per l'asportazione di 2 fibromi conservando le ovaie( annessi ), mi hanno fatto l'anestesia epidurale, mi hanno tagliato sulla precedente cicatrice del cesareo l'intervento è durato circa 2 ore, la giornata dell'intervento è stata pesantina avevo dei dolori pazzeschi ma devo dire che passata la notte il giorno dopo mi hanno fatto alzare e tutto è andato bene, mi hanno dimesso il 1 febbraio , ora ho solo un poco di fastidio quando devo andare in bagno e ogni tanto qualche perditina rosa...comunque ripensando ai dolori e alle emmorragie che avevo prima adesso mi sembra di essere rinata .

Isterectomia con asportazione anche dell'ovaia sinistra

Ciao, il 1 febbraio ho subito isterectomia con asportazione anche dell'ovaia sinistra. Il post operatorio e' ststo per me molto doloroso considerando le molte aderenze che avevo x 2 cesarei e laparocele intestinale. C'e da considerare che la terapia antidolorifica e' stata paracetamolo (praticamente nulla). Tanti dolori anche causati dal riprendere dri movimenti peristaltici dell'intestino. Ora dopo 18 giorni sto decisamente meglio. Bisogna far attenzione a non piegarsi e a non sforzare l'addome il mio ginecologo mi ha detto di non guidare a ancora per una settimana. Ho delle perdite rosate che spero terminino presto. Auguri a tutte

Ho subito un'isterectomia totale e state tranquille che dopo state bene

Ciao sono gigliola e nell"aprile 2012 ho subito isterectomia totale lasciandomi solo un ovaio .. Sono in forma, ho solo un po' di caldane iniziate dopo 10 mesi dall' intervento . Per il resto bene .. Quindi tranquille !

Isterectomia totale in laparoscopia

Ciao a tutte io ho subito un'isterectomia totale in laparoscopia il 12 febbraio. Adesso sono convalescente e ad una settimana dall'intervento ho perdite leggere di sangue e difficoltà ad andare in bagno. Sono una che si preoccupa molto, ma leggendo i vostri commenti mi sono sentita nella "normalità". Grazie e auguri di cuore!

Operata di isterectomia ed ancora in convalescenza

Ciao a tutte, ho subito un intervento di isterectomia totale il 28 gennaio. Sono ancora in convalescenza per il timore di conseguenze ad eventuali sforzi quali portare pesi della spesa o piegamenti che ancora non riesco a fare con normalità. Approfitto per farmi coccolare visto che tra un pò riprenderò le attività quotidiane ed un lavoro impegnativo con pazienti psichiatrici. Se avessi avuto un lavoro di ufficio probabilmente sarei rientrata subito a lavorare anche se ho ancora problemi a stare seduta a lungo. Per il resto sta procedendo bene senza alcune conseguenze. Le perdite sono diminuite dopo 16 giorni e permangono residui chiari...

Dopo l'isterectomia serve fare particolare attenzione il primo mese

cara silvana, vai tranquilla. Io sono stata ferma solo per i quattro giorni successivi all'intervento. al lunedi' dopo ero già a lavoro, guidando, facendo la spesa, pulendo casa, senza problemi particolari. mi aspettavo molti dolori e quindi sono stata stupita di quanto invece i dolorini erano sopportabili tranquillamente. Anche le perdite sono finite subito. nessun problema anche con i rapporti sessuali, un po di attenzione ci vuole il primo mese.
vai tranquillissima, se lo affronti consapevole e fiduciosa sarà solo una bella esperienza da raccontare con orgoglio.

Da poco ho subito una isterectomia totale

Ho subito un intervento di isterectomia totale giovedì 14 marzo di pomeriggio, la mattina ero già in piedi seppur dolorante. Il giorno dopo mi hanno tolto il catetere e ho cominciato a deambulare e ad andare in bagno senza bisogno di aiuto alcuno. Mi hanno dimesso domenica e qui sono cominciati i problemi. Dolori, senso di peso, pancia gonfissima ma tutto sommato mi sento in forze. Avevo precedentemente subito una conizzazione a causa di un carcinoma in situ al collo dell'utero (tredici anni addietro) Adesso ho 51 anni e ho dovuto subire l'intervento a causa di numerosi fibromi emorraggici che mi tenevano con il ciclo per 20 giorni al mese. Con calma e positività sono sicura che supererò benissimo questo momento. Un augurio affettuoso a chi ancora deve farlo

Non dovete avere paura di fare un interventi di isterectomia

Ho 52 anni ed subito un intervento di isterectomia radicale+linfadenectonia pelvica+iort il 26 febbraio causa neoplasia cervice uterina e la mattina seguente, con grande fatica, ero già in piedi. E ogni giorno ho migliorato la mia condizione. Non ho avuto dolori, se non dei fastidi sopportabili al basso ventre. Serenità e positività aiutano ad affrontare al meglio queste situazioni, tant'è vero che la mia ripresa sta procedendo alla grande. Un augurio a tutte... non abbiate paura!

Isterctomia totale in laparoscopia

Il 26 Febbraio ho subito un isterctomia totale in laparoscopia. All'interno dell'utero avevo tre fibromi, un altro peduncolare grande come l'utero. Purtroppo sono ancora convalescente, poichè a causa di un vaso che si è aperto ho avuto un ematoma molto esteso che ha causato l'abbassamento di alcuni valori in particolare l'emoglobina, sono seguite alcune trasfusioni. OGGI MI SENTO MEGLIO spero presto di ripendere il lavoro e tutte le mie attività e sentirmi più givane di prima (ho 47 anni) come ho letto nel commento di qualcuna di voi; grazie. Vorrei invitare tutte le donne che si apprestano a questo intervento di spronare il proprio medico alla informazione anche di eventuali rischi e complicazioni, se non lo facesse. TANTI AUGURI A TUTTE!

intervento di isterectomia totale con conservazione degli annessi per via addominale

Ciao a tutte sono Francesca ho subito il 27 Febbraio un intervento di isterectomia totale con conservazione degli annessi per via addominale a causa di un utero di dimensioni quintuple con molti fibromi di cui alcuni in fase necrotica e colliquativa. Sono stata bene per circa 20 giorni, niente dolori nel post operatorio anche grazie ad una splendida analgesia ma da circa 5/6 giorni dolori al basso ventre, dolori alla ferita, fatico a camminare ed a fare le cose di tutti i giorni che avevo ripreso con grande tranquillità. Sono stanchissima ed esausta, appena faccio qualcosa mi devo subito riposare. Passerà, spero e nel frattempo non mi arrendo. Vi abbraccio e forza a tutte, siamo sempre più forti di quanto noi stesse crediamo...

Soffro di stitichezza da quando sono stata operata di isterectomia

ciao a tutti io il 22/11/2011 ho subito intervento isterectomia totale in anestesia totale mi sono ripresa bene nonostante sono diabetica solo che dopo intervento soffro di stitichezza ma dobbiamo andare avanti e lottare ....... ciao amici vi abbraccio e forza a tutte

Isterectomia con salpingectomia e conservazione ovaie

Ho subito intervento di isterectomia con salpingectomia e conservazione ovaie. L'intervento è stato fatto in laparoscopia ed è durato circa 3,5 ore per la posizione del fibroma posteriore istmico a sviluppo cervicale di oltre 5 centimetri. Anestesia totale, risveglio tranquillo, il 2 giorno in piedi, pochi passi perchè debole e avevo oltre il catetere anche il drenaggio. Dimessa dopo 4 giorni, deambulazione ottima e spirito alla grande. Mi hanno dato un sacco di giorni di convalescenza (40 giorni) ma io già dopo 10 giorni ero in grado di riprendere tutte le attività quotidiane. Non abbiate timore; al giorno d'oggi è un intervento di routine. L'importante è stare tranquille e positive. Ultimo consiglio...per chi come ha lasciato le ovaie perché ancora giovane perla menopausa ( 45 anni) il consiglio è di farsi togliere le tube per prevenire il temibile tumore ovarico..dalle ultime ricerche sembra che nasca proprio nelle tube. Un abbraccio a tutte voi.

Non abbiate paura dell'asportazione totale dell'utero

salve il 21 giugno 2012 ho subito l'asportazione totale dell'utero a meno 39 anni ...tutto è andato bene ...non abbiate paura

Isterectomia subtotale e sto benissimo

Ho subito intervento di isterectomia sub totale con conservazione degli annessi il 13/03/2013. Intervento durato circa 1 ora e mezza. Mi sono risvegliata in sala operatoria in modo del tutto naturale, come avessi dormito nel mio letto. Ringrazio il bravissimo anestesista. Il resto della giornata é trascorso serenamente, nessun fastidio e nessun dolore anche perchè per 48 ore ho avuto la flebo dell'antidolorifico, cosa che fanno di prassi nella clinica dove sono stata operata. La sera ero seduta sul letto a chiaccherare con parenti e amici. La mattina seguente mi hanno tolto catetere e drenaggio e mi sono alzata. Sono andata in bagno e mi sono lavata da sola e poi a passeggio per il reparto. Unico fastidio la flebo da portarmi dietro. Vista la situazione la ginecologa che mi ha operato, persona eccezionale, mi ha proposto di dimettermi il giorno dopo, quindi a 48 ore dall'intervento. Cosa che ho accettato ben volentieri. Dopo un'accurata visita sono stata dimessa. Il pomeriggio ero dal parrucchiere a darmi una sistemata. Ad oggi sono passati quindici giorni e sto benissimo, nessuna perdita, qualche piccola fitta al basso ventre soprattutto la sera ma sopportabilissima. Vado a fare brevi passeggiate e piccoli acquisti, ho ripreso a guidare dopo 6 giorni. Ora riesco a piegarmi normalmente e non ho nessun limite nei movimenti. Unica cosa che sto rispettando scrupolosamente é il mese di riposo, nel senso che ho preso un aiuto in casa per i lavori ma per le piccole cose e per cucinare faccio da me. Coraggio a tutte quelle che hanno una convalescenza un pò piú dura, passerá tutto e coraggio anche a chi l' intervento lo deve affrontare. Il mio consiglio é quello di affrontare tutto con la massima serenitâ e un pò di grinta.... Ed é giá metá della cura!! Ciao

Ho subito una isterectomia totale

Sono eleonora ho 46 anni e il 13 dicembre 2011 ho subito un isterectomia totale in laparoscopia sono entrata in sala operatoria alle 9.15 e ne sono uscita alle 14.00 avevo parecchi fibromi di tutte le misure .leggendo questo forum mi sono accorta di essere molto fortunata perchè la sera io ero già per i corridoi e il giorno dopo , un giorno in anticipo, sono uscita dall'ospedale e la mia piena ripresa e stata dopo una settimana ero gia da sola al supermercato a fare la spesa. Io sto benissimo e non ho nessun problema nemmeno le famose " vampate di calore" . Se penso che ci ho messo quasi un anno per decidermi per l'intervento,tra dolori e emoraggie, ora poso confidarvi che lo rifarei subito e anche sul piano dei rapporti posso dire che sono migliorati senza paura di rimanere incinta ( grazie a dio ho due splendide figli di 21 e 14 anni) cosa devo dire di piu ..... Un saluto a tutte e tanti auguri

Isterectomia con asportazione ovaio destro

Ho fatto un isterectomia il 12 aprile con asportazione dell'ovaia destra,operazione è andata bene, è durata circa un'ora e mezza in anestesia totale, al risveglio stavo benino,non ho avuto problemi di sorta,il giorno dopo piano piano mi hanno fatto alzare e passeggiare per rimettere in moto intestino,purtropppo questo è ancora il problema fondamentale dolori intestinali e la sensazione di avere la pancia sempre addormentata,piccole fitte interne e poche perdite,il ginecologo dice che è tutto normale ci vuole tempo e pazienza. Speriamo bene,in bocca al lupo a tutte!

Ho subito una isterectomia parziale a causa di fibromi multipli

Ciao ragazze io ho messo un sacco di tempo per trovare il coraggio a parlare esattamente dal 21/11/2012. Sono stata come Claudia 6 giorni prima del mio 41 compleanno ho subito l'isterectomia parziale causa fibromi multipli di qui uno di 8 cm, dopo varie discussioni con il medico ma alla fine in sede di'intervento è riuscito a salvare la cervice e l'ovaio destro (quello sinistro non era in discussione sapevo che doveva salvarlo). Ho ancora un ematoma sotto fasciale che da un lieve fastidio e ogni tanto mi viene il caldo (non so se è menopausa o semplicemente caldo non ho mai sofferto di caldo visto l'anemia grave che avevo da sempre causa fibromi) la verità è che la mia vita è migliorata e sto bene non ho più i disaggi di prima e anche sesso va molto meglio ma ne soffro dentro ogni tanto mi viene da piangere faccio finta di niente ma è dentro di me ecco perché ho scritto perché vedere scritte le parole aiuta almeno al morale. La verità è che non mi pento della mia decisione non avevo più una vita ma uno stress continuo da un po' d'anni ma devo ancora apprezzare tutti i vantaggi. Unica cosa che vi dico su con la testa il maschio si accorge della vostra paura non dell'utero perso. Io ho avuto i rapporti con mio marito dopo le 6 settimane ed è stata una sorpresa non sono stata così bene da anni

isterectomia subtotale con conservazione ovaie

Ho subito il 13 novembre 2013 un intervento di isterectomia subtotale con conservazione ovaie ed eliminazione delle tube,l'intervento è stato lungo dato che il mio fibroma era molto grosso ma il Dott.La grotta,persona professionalmente in gamba è riuscito a toglierlo in laparoscopia,dopo 3 giorni ero già in casa,ogni tanto ho delle piccole perdite ematiche al cambio del mese,penso che sia dovuto al collo dell'utero,ma mi sento benissimo e sono rinata.Non abbiate paura e affidatevi soprattutto a medici seri con esperienza e di coscienza!

Ho subito un'isterectomia parziale e vi posso dire di riposarvi e farvi coccolare

Ciao ragazze anch io ho subito l'isterectomia parziale il 23/04/2013, ho 46 anni era programmato da tempo ma piu' si avvicinava il momento piu' cresceva la mia paura, pero' e' andato tutto bene, ci vuole molto riposo, in ospedale nessuno ti dice niente, nn bisogna fare niente fatevi aiutare se potete, io mi sono sentita bene dopo pochi giorni e ho fatto tutto, ma sono stata male dopo. Per adessso non ho vampate ne dolori e spero che non mi vengano mai e dopo un mese e mezzo dall'operazione non ho ancora fatto sesso con mio marito (non vi posso aiutare su quel lato). L'unica cosa che posso dirvi con sicurezza e' di riposare e fatevi coccolare. In bocca al lupo a tutte e a me.

Fatevi spiegare bene dal dottore l'intervento di isterectomia

Ciao ragazze sono stata operata il 29/05/2013 in laparoscopia con asportazione utero, mioma 5,5 cm e tube ma conservazione delle ovaie. La degenza e' stata breve e mi sono alzata al 3 giorno perche' avevo il drenaggio , il catetere e l'antidolorifico fisso che devo dire mi ha risparmiato i dolori forti. Ora sono a casa in convalescenza per un mese. Sto abbastanza bene fisicamente e non ho dolori eccessivi ,vado spesso in bagno per urinare ,ma dicono sia normale , anche perche' sono passati solo 8 giorni dall'operazione. Il problema e' che mi sto annoiando a casa ci sono tante cose da fare e io non posso fare niente. Sono un insegnante di scuola dell'infanzia, ho 59 anni, e mi mancano tanto i miei bambini ma appena posso andro' a salutarli. Sono sposata e ho tre figli grandi: due femmine (32 -30) e un maschio di 21 anni con un disturbo autistico ma e' adorabile. Prima di operarmi avevo un po' di timore e ci ho messo un po' per decidere ora sono contenta di averlo fatto anche se e' passato poco tempo dall'intervento. IL consiglio che posso dare e' quello di farsi spiegare bene dal chirurgo ogni fase dell'intervento io mi sono fatta fare anche il disegno e poi andare fiduciose e positive e andra' tutto bene saluti e baci a tutte

A tutte le donne che hanno subito o che devono subire una isterectomia

State tranquille, l'intervento in laparoscopia è una cosa banalissima!
Io sono stata operata il 02/04/2013 dal Prof. Candiani al San Raffaele di Milano e mi sono trovata divinamente! A me le ovaie le hanno lasciate, mi han tolto solo l'utero Per la presenza di iperplasia ghiandola di tipo semplice, miomi e fibromi di piccole dimensioni ma purtroppo emorragico.
Prima ero sempre anemica, tiravo avanti con della forti dosi di ferro in vena che però non riuscivano a tamponare la forte perdita di sangue.
Bene! Dopo l'intervento sono rinata! Mi sento un altra persona,sono più rilassata, i rapporti sessuali con mio marito sono migliorati, più piacevoli e soprattutto sono io più predisposta nei suoi confronti perché sono finalmente serena!
Sono così contenta di aver fatto questa scelta e vi dico la sincera verità, io ho 49 anni ora, ma con il senno di poi, l'avrei fatto anche 3/4 anni prima, avrei vissuto certamente meglio e avrei evitato di imbottirmi di ferro e di ormoni, cose che fanno solo male all'organismo.
Io ora non ho più disturbi: emorragie, anemia, mal di testa, mal di schiena, colon irritabile e ho capito che tutto dipendeva da quel maledetto utero ingrossato ed emorragico.
Quindi serene, l'isterectomia può farvi solo stare meglio!
Soprattutto se come a me vengono conservate le ovaie e quindi non insorgono i problemi correlati alla menopausa (vampate, osteporosi, pressione alta, colesterolo, etc.)

dovro' subire l'intervento di isterectomia totale

Un anno fa mi hanno diagnosticato un carcinoma invasivo alla cervice il giorno stesso dell'intervento opto per quello conservativo ora sono incinta del mio primo ed unico figlio dopo dopo la sua nascita che spero avvenga senza troppe complicazioni ,so gia' che nascera' prematuro ,dovro' subire l'intervento di isterectomia totale. Sono preoccupatissima per mio figlio per me e per il rapporto con mio marito con il quale ho sempre avuto grande complicita' ed intesa sessuale aiutooo

Isterectomia: il mio calvario

ragazze il mio commento non e dei migliori sono stata operata di isterectomia dodici anni fa da li il calvario con dolori insopportabili tutto il giorno ,ho fatto tantissimi controlli ,tac ,colonscopia controlli urologici di ogni tipo defecografia e tanti altri.i miei dolori sono localizzati sulla parte desta dell addome .i risultati sono stati diversi .Rettocele di due centimetri,aderenze cicatrice grossa e dura,e ad ogni risposta di esame hanno operato e quindi tre operazioni in laparoscopia e due in laparotomia per meta'della cicatrice.praticamente il problema sarebbe che quando hanno cucito hanna tirato il muscolo centrale addominale a desta e di consequenza quando spingo per andare in bagno la spinta la sento sulla parte destra e subito dopo i dolori sono al massimo perhe quella parte si gonfia fino a farmi morire dai dolori tutto il giorno.l ultima operazione l o fatta circa due mesi fa ma penzavo che il chirurgo aprisse lungo tutta la cicatrice e invece anche questo ha tagliato solo quel tratto e quindi sono allo stesso punto di partenza,se avete avuto questi problemi analoghi datemi notizie.ho bisogno di un medico con le ali e con il cuore,perche se capiscono il problema molto probalbilmente mi aiuteranno .Oggi come oggi dico solo che ho trovato dottori sbagliati qui a zurigo dove al momento vivo e che mi hanno fermato la vita dodici ann fa.sto pensando di fare rientro in italia ma non so a chi rivorgermi non posso sbagliare ancora.se vi e possibile datemi dei consigli.auguri a tutte.

Dopo l'intervento di isterectomia è stata dura ma dopo si sta bene

Avevo 37 anni, ora ne ho 40, mi hanno asportato l'utero per fibrcomi, lasciando mi le ovaie.E' stata dura il primo mese, poi pian piano un'ottima ripresa.Ogni volta che ripenso a come erano dolorosi i miei cicli mi rendo conto che alcuni disturbi che sento ancora adesso che sono passati 2 anni e mezz9o, mi vengono i brividi. I disturbi si presentano la sera, stanchezza dentro la pancia, fastidio nel l'abbassarsi e piegarsi come se si strappasse qualcosa... Ma poi basta riposarsi un po' e passa tutto. Alcune lamentano scarsa lubrificazione, ma in farmacia ci sono rimedi, pero' vi assicuro che se avete un partner che ci sa fare non ci vogliono creme. Un in bocca al lupo a tutte e ricordatevi di usare una pancerina!!

Operata di isterectomia e sto benissimo

mi sono operata venerdi' 28/06/13 domenica 30/06 ero gia' a casa, mi hanno asportato utero, ovaia dx ed una tuba, cosa posso dire: STO BENISSIMO, ringrazio Dio ed i medici per quello che hanno fatto, erano 6 anni che soffrivo tra emorragie, ed emoglobina bassissima, ora mi sento ringiovanita di 10 anni. Ho 46 anni e finalmente non ho piu' quel senso di stanchezza, ed il pensiero all'arrivo del clclo che era diventato un INCUBO, auguri a tutte, e vedrete che tutto sara' meglio di prima!!!!!

Mi hanno consigliato l'isterectomia dell'utero

Ho letto con attenzione tutti i vostri commenti e ognuna di voi ha subito un isterectomia diversa dall'altra con post intervento altrettanto differente. Ovviamente emerge che tutto dipende da come viene eseguito l'intervento, da cosa si asporta nello specifico e da come si affronta psicologicamente l'asportazione dell'apparato femminile per eccellenza.
L'unica cosa che ho trovato comune in voi tutte è che soffrivate da tempo di mestrui abbondanti e duraturi, dolori persistenti e che dopo l'intervento la vostra vita appunto è migliorata, togliendovi anni di sofferenze o che eravate al corrente delle vostre patologie o che in seguito a gravidanze e cesarei si è ritenuto utile l'intervento.
A me invece capita questo: mai avuto nulla ,sana,come un pesce, mestruo regolarissimo mai abbondante, mai gravidanze, controlli regolari, 46 anni utero retroverso che va ad incastrarsi con la sacca vescicale impedendo la minzione , risolta con catetere, successiva visita ginecologica e........ , grosso fibroma con utero ingrossato ( 2kg ) consigliatissima l'isterectomia dell'utero!! Come un fulmine a ciel sereno.
Il tempo di metabolizzare la cosa e nei prossimi giorni visita dal chirurgo in ospedale.
Mi auguro che l'intervento verrà fatto in laparoscopia pur rendendomi conto di avere un utero piuttosto importante, ovvio che spingerò per questa soluzione, trattandosi di una struttura specializzata in chirurgia mininvasiva. Scriverò l'evolversi della "" cosa"".

Ho fatto una isterectomia a maggio

Buonasera a tutte voi che dovrete operarvi. coraggio, io posso parlare solo che bene della mia esperienza....dunque io ho compiuto da poco 50 anni, sono stata operata il 30 maggio 2013 isterectomia totale con conservazione ovaie in laparoscopia, fibroma 11 cm, con i relativi disturbi quali anemia, stanchezza, pesantezza addome,ecc.. Dopo due giorni mi hanno dimesso dall'ospedale e il giorno dopo operazione mi sono alzata dal letto.. La convalescenza a casa è stata migliore di quanto pensassi (nessun dolore)e mi sono ripresa subito dopo una settimana, Sto benissimo e non mi sembra vero...Sono stati bravissimi!!

Isterectomia totale senza dolore

salve a tutte sono anna , ed ho 41 anni, 12 giorni fa' ho avuto lo stesso intervento isterectomia totale, posso dirvi che non ho accusato nessun dolore, nessuna perdita ne tantomeno emorragie, il ciclo sempre regolare,una vita normalissima nessun sintomo...grazie ad un'amica che mi ha detto ( fai un controllo è tanto che non vai da un ginecologo) mi convinse è ci andai....qui la grande scoperta di un fibroma grande 6 cm e utero fibbromatoso ...volevo morire ...in 20 giorni tutti i controlli necessari...compreso l'intervento .....ho sofferto un pochino mal di pancia ma sto bene...non so' piu' avanti cosa mi aspetta ma ho fede in dio che mi dara' la forza di superare ho 2 figli è un marito che adoro voglio stare bene soprsttutto x loro......vi faccio tanti auguri a tutte confidate nel signore non abbiate paura...vi abbraccio anna.e.

Da poco ho subito una isterectomia addominale totale

ciao a tutte, anch'io ho da poco subito un isterectomia addominale totale l'unica cosa rimasta sono le ovaie, come voi ho passato 15 anni d'inverno e precedenti interventi per toglie endometriosi ed aderenze, speriamo che questo sia l'ultimo ... In bocca a lupo a tutti

Sarò operata per l'asportazione dell'utero e spero andrà tutto bene

Ciao ragazze aiuto l'8 di ottobre 2013 verrò operata asportazione dell'utero in laparatomia. Fibromi e miomi utero ingrossato ecc . Ho un po' di paura speriamo vada tutto bene e possa riprendere a fare sport al più presto ! Grazie per le vostre testimonianze

Isterectomina in videolaparoscopia

Il 12/09/2013,ho subito intervento di isterectomia,in videolaparo, con rimozione dell'utero, e conservazione degli altri annessi. Beh,che dire,e' andato tutto bene,anche se l'intervento e' durato un po' più del previsto per problemi legati ad endometriosi e a molte aderenze .A distanza di 4 GG avevo già guidato la macchina,e non mi manca la volontà di fare tante altre cose..Coraggio per tutte quelle che come me stentano a decidersi,io adesso sono contenta.Affidate i piuttosto a medici competenti,e,tanta buona fortuna.:-) :-)
:-)

A settembre 2013 ho subito un intervento di laparoistetectomia radicale

Ciao, sono Raffaella, ho 54 anni e il 2 di settembre ho dovuto affrontare una laparoistetectomia radicale compreso annessi, ovaie e linfonodi, a causa di una neoplasia all'endometrio. La degenza ospedaliera è durata 5 giorni, compreso il giorno dell'intervento... Premetto che hanno dovuto praticare un'incisione verticale, per pregressi interventi e aderenze varie, di ben 16 punti. Ora sono ancora in convalescenza, ma penso che tra una decina di giorni dovrò tornare al lavoro, sono un'insegnante. La ripresa è stata graduale, ho cercato di non fare sforzi e di seguire le indicazioni del ginecologo: panciera e calze antitrombo per un mese, punturine sulla pancia, qualche passeggiatina, dieta leggera.... Oggi mi sento abbastanza bene, ho acquistato un gel da massaggiare sulla cicatrice perchè spero che non rimanga un brutto segno. Per quanto riguarda la ripresa dei rapporti sessuali devo metterci un po' di impegno perchè per adesso non sento ancora il desiderio...insomma spero che tutto ritorni come prima anche perchè ho avuto la buona notizia che i linfonodi sono negativi e quindi non ho bisogno di radioterapia. Un grande abbraccio a tutte coloro che dovranno subire questo intervento ed un consiglio: tutto passerà velocemente è siate positive!

Ho subito una isterectomia totale dopo aver saputo di un tumore alle ovaie

Ciao sono Francesca e il 22/04/2013 ho subito una isterectomia totale dopo aver ricevuto la notizia di tumore all'ovaio. L'intervento è stato eseguito in laparascopia e la ripresa è ancora lenta perchè ho fatto 6 cicli di chemioterapia. A luglio ho avuto un'altra complicazione e quindi sono stata rioperata. Adesso cominciano i controlli e fisicamente, vampate a parte, devo ancora riprendermi del tutto ho fastidi all'inguine e alle gambe perchè mi sono stati tolti i linfonodi. In tutto questo sconvolgimento di vita sono rimasta sempre con la testa forte e spirito coraggioso perchè la forza deve venire prima dentro noi stesse e poi da chi ti è vicino!!!

Isterectomina

ciao a tutte, ho fatto un intervento di isterectomia nel mio paese a Milazzo, in ginecologia, l'11 aprile, il 13 aprile rioperata d'urgenza con trasfusione di sangue, per dimenticanza di un tampone di garza di 5 cm, acusavo forti dolori, per 5 mesi sono stata incontinente perche' si e' creata dovuta all'intervento una fistola vescico vaginale, la vescica un colapasta, e l'ovaio dx lasciato per errore una cista di 3 cm, quindi ho dovuto subire un altro intervento questa volta in urologia a Peschiera del Garda e finalmente sono rinata.......grazssie al prof. GROSSO GAETANO HO RIAVUTO LA MIA VITA!!!!!

intervento di laparoisterectomia

Ciao a tutte, domattina mi ricovero per l'intervento di laparoisterectomia con conservazione delle ovaie.. l'intervento si rende necessario per la presenza di diversi fibromi interni all'utero ed uno sottosieroso di circa 7 cm e dopo altri due precedenti interventi per la rimozione dei fibromi.. Ho 45 anni e non ho figli e tanta paura.. grazie per i vostri consigli, la condivisione delle vostre esperienze e per avermi letta e vi farò sapere al mio ritorno a casa.

Isterectomia: il mio racconto positivo

Eccomi, come promesso, con il mio racconto..
Ad una settimana dal mio intervento, la mia testimonianza è del tutto positiva! L'operazione è durata poco più di un paio d'ore, perché la situazione era peggio di quella rilevata dall'ultima ecografia, l'utero era pieno di fibromi all'interno ed all'esterno e quindi molto ingrossato..
E' andato tutto bene, sia durante l'intervento che nel post operatorio, la cosa più fastidiosa al risveglio è stata la sensazione di non riuscire a muovere le gambe, per le successive 8/10 ore, avendo fatto anche l'epidurale, per tenere il dolore sotto controllo.. questo però, ha aiutato moltissimo il post operatorio.
Il martedì mattina, sono scesa dal letto, prima aiutata dalle infermiere e poi da sola, durante la giornata.. ho avuto dolori moderati alla pancia, per via dell'aria che muovendosi, premeva nella zona operata e sulla ferita.. Il mercoledì mi sentivo già meglio, tanto che a 48 ore dall'intervento, in accordo con la dottoressa che mi ha fatto visita e colloquio, sono stata dimessa e sono tornata a casa, con un giorno d'anticipo, su quanto programmato!
A parte la stanchezza, la difficoltà a muovermi ed alzarmi e rimettermi sdraiata e qualche fitta al basso ventre, sono stata bene ed oggi, va molto molto meglio e desideravo condividere con voi la mia esperienza..
Ho aspettato, forse troppo, prima di farmi operare prima per la difficile rassegnazione di non poter più avere la possibilità di diventare mamma, poi per timore di sentirmi "mutilata della mia femminilità", ed infine, semplicemente per paura, ma poi, ci sono arrivata serena anche grazie all'aiuto del mio ginecologo, che mi ha spiegato molto bene, a cosa andavo incontro!
Sono sicura che la qualità della mia vita, da adesso in avanti, potrà solo migliorare!!
Coraggio ragazze!!

Non dovete aver paura di sottoporvi ad un intervento di isterectomia

Salve a tutte! Ho 53 anni e Sn stata operata di isterectomia totale l'11 settembre scorso. Prima Dell 'intervento ero terrorizzata... Invece grazie a Dio è andato tutto a meraviglia! L'intervento è durato un'oretta (dalle 8:45 alle 9:55) e Non finirò mai di ringraziare il chirurgo e l'anestesista con tutta l'equipe ovviamente del S.Giovanni di Roma! Il giorno Dell 'intervento ho avuto dolori fino a sera ma già verso le 22 stavo meglio. La notte ho dormito e il giorno dopo era rimasto un indolenzimento sull'addome sopportabilissimo. Mi sn alzata un pó e da allora è andata sempre meglio! Sono uscita il 15 settembre e dopo un periodo di coccole durato un mese e mezzo ora sn tornata al lavoro... Faccio la tata... Sto ancora attenta ai pesi ma Non ho avuto più dolori... Perdite durate circa 3 settimane... Che dire... Un esperienza positiva al massimo! A chi deve sottoporsi a questo intervento dico: non abbiate paura! Veramente è come dicono tutte... Si torna meglio di prima! Un augurio grandissimo a tutte!

Informatevi bene sull'intervento di isterectomia

Ciao a tutte, a 46 anni, nel 2008 a causa di numerosi fibromi ho fatto un intervento di isterectomia ( a cielo aperto) con conservazione del collo dell'utero e delle ovaie. La mia purtroppo non é stata una bella esperienza, dopo circa 15 gg dall'intervento ho iniziato ad avere fortissimi dolori, la mia pancia si era gonfiata in maniera impressionante e non riuscivo più ad urinare. Dopo una settimana di grande sofferenza, finalmente i medici hanno capito cosa stesse succedendo. La mia vescica si era "rotta" ( per scollarla dall' utero, durante l'intervento, era stata troppo assottigliata...) e tutto quel gonfiore
era dovuto al fatto che la mia urina finiva direttamente nel peritoneo, avevo 2 litri di urina
in pancia! Come conseguenza ho avuto una ascite e una peritonite chimica, ma principalmente ho dovuto subire un secondo intervento d'urgenza, sempre a cielo aperto, per una plastica vescicale. Sono stata tanto male, ma ero ottimista, pensavo: " ormai il peggio è passato, mi riprenderò e starò nuovamente bene! " Sono passati 5
anni e ancora non mi sono ripresa... soffro di continui dolori pelvici, forti mal di schiena, cistiti emorragiche, mi sono sottoposta a diverse indagini : tac, risonanze, ecc...i medici mi dicono che probabilmente sono le aderenze a crearmi tutti questi problemi, ma non sanno nemmeno loro... per ora la diagnosi è " DOLORE PELVICO CRONICO " Una
cosa sola è certa, che la qualità della mia vita è stata notevolmente compromessa.
Vi abbraccio tutte, e mi sento di dirvi : INFORMATEVI sul tipo d'intervento a cui verrete sottoposte, OBBLIGATE ( di loro iniziativa non lo fanno! ) i medici a dirvi eventuali rischi e complicanze a cui potreste andare incontro, l'isterectomia è un intervento tutt'altro che semplice, per alcune di noi ( non per tutte x fortuna...) potrebbe diventare una sofferenza senza fine.

Venerdì ho fatto l'intervento di isterectomia

ciao a tutte , ho fatto l'isterectomia venerdi scorso (29/11/13) avevo emorragie durante il ciclo anemica fuori misura e con un fibroma di 6cm inglobato con l'utero. Dopo aver sentito il parere di 4 ginecologi differenti mi sono decisa perche' il risultato era lo stesso, o andavo in menopausa precoce con iniezioni di ormoni per 5\6 mesi per far si che i fibromi si riducessero per poi andare comunque sotto i ferri per toglierli, o toglievo solo il fibroma e un pezzo di utero, con il rischio di tornare ad operarmi perche 'poi i fibromi sono risultati di piu' e quindi a rischio di altre emorragie durante il ciclo oppure togliere utero fibroma (che poi nel frattempo e' diventato di 8cm) e "risolvere" il problema,le ovaie x fortuna me le hanno lasciate.Tutto questo perche' per anni non mi sono fatta visitare come sarebbe gusto fare.Se mi fossi fatta togliere solo i fibromi mi sarebbe rimasto un " moncherino " di utero che non mi sarebbe servito a niente in quanto non avrei portato a termina mai nessuna gravidanza , e' stata una decisione sofferta ma alla fine e' stata la soluzione migliore! Spero di gettarmi alle spalle presto questa esperienza , un bacio a tutte! Adriana 70.

Isterectomia dopo un fibroma

Ciao a tutte, il 28 novembre mi sono operata a Spoleto e mi hanno eseguito l'asportazione dell'utero e delle tube a seguito di un fibroma di 4 cm che ha iniziato a farmi avere sanguinamento per tre mesi di fila. In ospedale ho tolto il catetere il giorno dopo e sono riuscita a camminare subito dopo anche se i punti mi hanno dato un leggero fastidio. Ora sono a casa e ci starò per un mese. La sera sono un po' stanca e a volte ho mal di testa. Vi farò sapere più avanti come andrà' .

Siate positive dopo un intervento di isterectomia

Ciao a tutte, intervento di isterectomia totale tre giorni fa...ansia, paura,...ma ora posso dire: siate positive, andra tutto benissimo! Mi sento bene, poco fastidio e fine di quei dolori alla schiena ed all'addome lancinanti degli ultimi anni!!forza e coraggio, su su!!!

Isterectomia a causa di un utero fibramatoso

ciao, ho subito l'intervento di isterectomia lasciando collo dell'utero e una tuba con ovaia il 21/12/2013. A causa di utero fibromatoso a nodi multipli che mi procurava continue emorragie improvvise ormai fuori ciclo da circa un anno, rendendomi impossibile programmare qualsiasi attivita'. Malgrado le emorragie sono sempre andata a lavorare in ufficio, a volte dovevo correre a casa all'improvviso per cambiarmi i pantaloni completamente inzuppati di sangue(brutta descrizione ma veritiera) e l'emorragia continuava a tal punto da non potermi alzare dal bagno! La situazione stava veramente precipitando perché durante l'ultima settimana avevo emorragie così ogni giorno. Sapevo di avere questo grande utero ormai di 21 cm e però andavo avanti da un anno, con periodi più o meno intensi. Avevo già l'emoglobina a 9 malgrado prendessi per bocca il ferro grado ogni giorno. Finalmente con il mio ginecologo decidiamo di fare una isteroscopia operativa il 20/ 12 per vedere di cauterizzare un po' l'utero all'interno per diminuire lo sanguina mento. Al termine della isteroscopia appena sveglia dall'anestesia il mio ginecologo mi dice che il mio utero e 'insalvabile' e decidiamo di fare l'isterectomia il giorno dopo. Ho avuto tanta paura, specialmente di non risvegliarmi dall'anestesia, ma è andato tutto bene. Malgrado il mio utero fosse ormai diventato grande come un gatto (sue parole) il chirurgo è riuscito a toglierlo tramite il taglio cesareo orizzontale. Dopo l'intervento avevo la flebo con la morfina per il dolore, ma solo le prime 24 ore. Ho avuto un costante dolore tipo mestruale per un giorno ma accettabile. Poi il giorno dopo mi hanno dato via flebo paracetamolo come antidolorifico e antibiotici. Data la mia situazione di anemia mi hanno fatto due sacche di sangue una durante intervento e una il primo giorno. A 48 ore dall'intervento ho camminato per i corridoi della clinica per smuovere i movimenti intestinali. Ero già senza flebo e però ho mangiato e bevuto acqua la prima volta solo il 24 dicembre. Finché non ho mangiato mi sentivo un po' debole ma già dal secondo giorno mi sono lavata e cambiata la camicia da sola. Ho trascorso un Natale diverso, i miei figli e mio marito mi sono venuti a trovare la sera di natale ed abbiamo scartato i regali! Sono contenta di aver fatto l'intervento perché ora potrò finalmente tornare ad una vita normale! Mi pento di non averlo fatto prima, senza l'urgenza! Domani tornerò a casa e spero che vada tutto ancora per il meglio. Forza e coraggio a chi lo deve ancora fare! E' meno drammatico di come possa sembrare! Un saluto a tutte, grazie di avermi permesso di raccontare la mia esperienza!

Lascia il tuo commento: