Ittero

Ittero cosa èL’ittero è una colorazione giallastra della pelle, delle membrane congiuntivali sulle sclere (la parte bianca degli occhi), e altre membrane mucose causato dall’iperbilirubinemia (aumento dei livelli di bilirubina nel sangue). Questa iperbilirubinemia provoca successivamente un aumento dei livelli di bilirubina nei fluidi extracellulari.

ittero cosa fare

Ittero


Cause dell'ittero

L'ittero compare quando la bilirubina in eccesso si accumula nel sangue. La bilirubina è una sostanza di colore giallo-marrone nella bile che si forma quando il corpo scompone i globuli rossi. La bile è un liquido che trasporta i prodotti di scarto (compresa la bilirubina) lontano dal fegato. Aiuta anche la scomposizione dei grassi nell'intestino tenue.

Ci sono diversi motivi per cui troppa bilirubina si accumula nel sangue:

  • Suddivisione eccessiva dei globuli rossi: che può verificarsi in alcune forme di anemia ed in certe malattie infettive
  • Blocco vicino o nel fegato: Un blocco vicino o nel fegato che impedisce il flusso della bile, come ad esempio: calcoli biliari o pancreatite, tumore al fegato o nel dotto biliare, cancro del pancreas, difetti congeniti, tra cui atresia biliare.
  • Danneggiamento del fegato: Il fegato è danneggiato a causa di epatite virale, cirrosi, effetti collaterali di alcuni farmaci o tossine ambientali
  • Enzimi scarsi: Nei neonati, una quantità insufficiente di un certo enzima del fegato durante le prime due settimane di vita, forse aggravato dal periodo di allattamento, causa l’ittero.
  • Disturbi metabolici ereditari: Alcune malattie genetiche provocano l’ittero, come la sindrome di Gilbert, Crigler-Najjar e Dubin-Johnson


Terapia per l’ittero neonatale

Nell’ittero neonatale, il trattamento è di solito basato sulla fototerapia. Questa terapia utilizza la luce fluorescente che aiuta a trasformare la bilirubina in un altro composto. In questo modo il corpo riesce a scinderlo ed eliminarlo mediante urina e feci. 

I neonati con l’ittero in genere seguono la fototerapia o in ospedale o in casa, utilizzando coperte speciali che emettono luce per la fototerapia. Lo scopo della fototerapia è quello di ridurre i livelli di bilirubina, non di curare la causa di fondo dell’ittero. Nel caso di neonati con ittero neonatale o iperbilirubinemia transitoria familiare, il fegato finirà per diventare in grado di elaborare la bilirubina e il trattamento potrà essere interrotto. Se sono invece presenti gravi danni al fegato, potrebbe essere necessario un trapianto. In genere, l'unico effetto collaterale della fototerapia è la disidratazione, il che significa che i bambini che ricevono il trattamento hanno bisogno di liquidi per via endovenosa. Non vi è alcuna prova definitiva che questa procedura possa causare problemi al cervello, alla pelle o qualsiasi altro organo.

Fototerapia a casa per i neonati

Potete eseguire questa procedura a casa, dove un’infermiera andrà ogni tanto a prelevare campioni di sangue per monitorare i livelli di bilirubina. Ecco qui di seguito una guida passo dopo passo:

  • Passo 1: Spogliate il bambino lasciandogli il pannolino.
  • Passo 2: Coprite gli occhi del bambino con bende morbide approvate dall'ospedale per proteggerlo dalle luci.
  • Passo 3: Fate sdraiare il bambino su una superficie stabile in modo che possiate mettere la scatola luminosa vicino a lui, ma abbastanza lontano da non toccarla o disturbarlo.
  • Passo 4: Coprite il bambino con la coperta apposita o con la protezione a fibra ottica, in modo che la parte illuminata sia contro la pelle. Fissate la coperta con le strisce adesive che si trovano sul lato inferiore. Controllate che sia stretta al punto che ci passa solo un dito tra la coperta e la pelle del bambino.

  • Passo 5: Accendete la scatola luminosa dopo averla collegata, e regolatela secondo quanto prescritto dal medico, in genere il valore più alto.
  • Passo 6: Avvolgete il bambino in una coperta leggera o un pigiamino quando necessario.
  • Passo 7: Controllate spesso il bambino, ma non interrompete la terapia a meno che non debba mangiare, fare il bagno o sia necessario cambiare il pannolino. Potete intervenire ogni due ore per riposizionare la coperta e per verificare che la pelle non presenti segni d’infezione o problemi. Ogni quattro ore misurate la temperatura del bambino, solitamente per via rettale, e segnatela per riferirla al medico.
  • Passo 8: Continuate la fototerapia tante ore al giorno quanto vi ha consigliato il medico, di solito fino alla scomparsa dell’ittero. Probabilmente vorrà visitare medico regolarmente, nonostante il trattamento e l'aiuto dell’infermiera.
  • Passo 9: Registrate tutto, come indicato dal medico. Segnate la temperatura del bambino, le alterazioni cutanee, documentate quando e quanto mangia e il numero di pannolini bagnati e sporchi.


Sintomi dell’ittero

I principali sintomi derivanti dall’ittero sono:

  • Colorazione gialla di occhi, pelle, lingua e urine
  • Perdita di appetito
  • Dolore sordo nella parte del fegato
  • Nausea, stipsi grave, debolezza estrema


Ittero come si cura

La cura varia in base alla causa di fondo dell’itter ed il trattamento può includere:

  • Riposo per il recupero da un'infezione
  • Modificazioni dietetiche (proteine, basso contenuto di grassi, e apporto calorico alto) per la salute del fegato
  • Eliminare alcool e alcuni farmaci in caso di malattia colestatica del fegato
  • prelievo di sangue per il disturbo del metabolismo del ferro (emocromatosi)
  • Ammorbidenti per la pelle e terapia farmacologica in caso di cirrosi biliare primaria
  • Intervento in caso di ostruzione dei dotti biliari
  • Corticosteroidi, acido folico e integratori di ferro e a volte trasfusioni di sangue per le condizioni emolitiche.
  • Chirurgia per rimuovere i tumori con conseguente chemioterapia e / o radioterapia.


Rimedi per l’ittero

  • canna da zucchero: Il succo di canna da zucchero è il miglior rimedio per l'ittero. Bevete un bicchiere di succo di canna da zucchero due o tre volte al giorno in modo che l'urina possa passare in modo adeguato e vi nutriate.
  • Limone: bere succo di limone fresco tutti i giorni aiuta a proteggere dai danni derivanti dal fegato.
  • Neem; Schiacciatele le foglie di neem per estrarre il succo. Mescolate mezzo cucchiaio di succo con due cucchiai di zucchero in un bicchiere d'acqua. Questo liquido assunto nelle prime ore del mattino è molto utile.
  • Acqua di cocco: Bevete acqua di cocco due o tre volte al giorno. In questo modo eliminate l’urina e riduce il calore del corpo.
  • Orzo cotto: si prepara facendo bollire 3 litri di acqua ed una tazza di orzo per circa tre ore di cottura lenta. Il liquido formato è un’ottima cura contro l’ittero da bere più volte al giorno.
  • Ravanello Mangiare ravanelli freschi tutti i giorni al mattino è un toccasana. Anche il succo delle foglie verdi di ravanello è un rimedio prezioso in caso d’ittero. Gli adulti possono consumare mezzo litro di succo regolarmente per una settimana.


Ittero fisiologico

Questa è la causa più comune d’ittero neonatale e si verifica in oltre il 50% dei bambini. Poiché il fegato del bambino è immaturo, la bilirubina è elaborata più lentamente. L'ittero appare per la prima volta da 2 a 3 giorni di età. Scompare di solito da 1 a 2 settimane di età, e i livelli di bilirubina sono innocui.

In breve, l’ittero è un sintomo parecchio evidente di qualche disturbo di fondo. Prima di tutto, dovete scoprire cos’avete facendovi visitare dal medico, poi potrete seguire il trattamento che fa al caso vostro. Nel frattempo, perché non provare qualche rimedio naturale? Almeno migliorerete temporaneamente la situazione!

Consigli sui rimedi e sulle cause dell'ittero.